Scheda botanica
Ajuga genevensis L.
Sp. Pl.: 561 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Ajuga genevensis L. - Vol. 2 pg. 440
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Ajuga genevensis L. - Vol. 2 pg. 98

Lamiaceae

Iva ginevrina

Forma Biologica: H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, a fusti eretti, striati, a volte arrossati, tutt'attorno pubescenti per lunghi peli patenti o riflessi, alta 10-30 cm, senza stoloni alla base.
Foglie verde-mare minutamente pubescenti. Foglie basali spatolate, generalmente scomparse alla fioritura, foglie cauline subsessili, ellittiche, con 3-4 denti ottusi per lato.
Fiori raccolti in verticillastri, gli inferiori spaziati, i superiori in spiga compatta con brattee fogliose alla base dei verticillastri obovate, spesso lobate a volte violacee di lunghezza inferiore ai fiori; calice con tubo di 2 mm e denti lesiniformi di 3 mm; corolla violetto-genziana raramente più chiara, con tubo di 9 mm e labbro inferiore trilobo con lobo centrale a sua volta bilobo; stami sporgenti dal tubo con filamenti pelosi.
Frutto : 4 acheni ovoidi rugosi.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: aprile-luglio

Habitat: Prati e boscaglie, dal livello del mare sino a 1800 mt.; più diffusa in zona collinare e montana.

Immagine


Note di Sistematica: Può essere confusa con Ajuga reptans che presenta però numerosi polloni stoloniferi e una diversa pelosità del fusto: A. genevensis ha pelosità diffusa su tutto il fusto, mentre A. reptans presenta pubescenza sulle facce opposte ad internodi alterni del fusto.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineLamiales Bromhead
FamigliaLamiaceae Martinov
TribùAjugeae
GenereAjuga L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il genere Ajuga deriva il suo nome dal vocabolo latino “jugum” preceduto dalla “a” privativa per indicare l'assenza del labbro superiore della corolla. Il nome specifico significa “di Ginevra”.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Come la più diffusa Ajuga reptans ha proprietà astringenti, toniche e cicatrizzanti.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole
Nicolini, Moreschi - Fiori di Liguria - SIAG Genova
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005 - An annotated checklist of the Italian vascular flora - Palombi Editori
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda di Daniela Longo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum


Ajuga genevensis L. - Pianta in habitat

Varena (TN), Alpi Retiche, mt 1400, lug 2005

Foto di Daniela Longo

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum


Ajuga genevensis L. – Coralla triloba con lobo centrale bilobo

Varena (TN), Alpi Retiche, mt 1400, lug 2005

Foto di Daniela Longo

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum


Ajuga genevensis L. – Pelosità del fusto diffusa

Varena (TN), Alpi Retiche, mt 1400, lug 2005

Foto di Daniela Longo

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum


Ajuga genevensis L.

Varena (TN), Alpi Retiche, mt 1400, lug 2005

Foto di Daniela Longo

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Ajuga genevensis L.
Monte Stivo Arco (TN), Maggio 08
Foto di Cinzia Fracasso
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Ajuga genevensis L.



Prealpi bellunesi (BL), 700 m, mag 2010

Foto di Aldo De Bastiani



Ajuga_genevensis_17664_85071.jpg
Copyright Acta Plantarum