Scheda botanica
Alnus viridis (Chaix) DC.
in de Lamarck & de Candolle, Fl. Franç. 3(3): 304 (1805)

Basionimo: Betula viridis Chaix - Pl. Vap.: 70 (1785)
Altri sinonimi: Alnus alnobetula (Ehrh.) K. Koch, Alnus minor (Latourr.) Chiov., Alnus brembana Rota, Alnus viridis (Chaix) DC.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Alnus viridis (Chaix) DC. - Vol. 1 pg. 109
Alnus viridis (Chaix) DC. subsp. viridis - Vol. 1 pg. 109
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Alnus viridis (Chaix) DC. - Vol. 1 pg. 230

Betulaceae

Ontano verde

Forma Biologica: P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.

Descrizione: Arbusto cespuglioso, alto da 1 a 3 m (raramente fino a 4), con chioma densa, irregolare, emisferica; radici tabulari ed espanse, azotofissatrici; rami eretti, flessibili e sottili; i più giovani sinuosi e di colore rosso-bruno, spesso ricoperti di sottile peluria; corteccia dei fusti vecchi verde-bruna, con evidenti lenticelle.
Gemme per lo più alterne, a forma lanceolata e appuntita, con due sole brattee bruno-rossastre, vischiose.

Foglie decidue, alterne picciolate, a lamina ovale, di colore verde brillante, con nervatura pennata ben evidente, margine semplicemente o doppiamente seghettato, apice generalmente appuntito.
Fiori monoici (sullo stesso individuo fiori di due sessi): i maschili in amenti, raggruppati a 2-4, lunghi 3-5 cm, di color giallo-verde punteggiati di rosso, dapprima eretti, poi a maturità penduli; i femminili a forma di minuscola clava, fuoruscenti da squamette verdi, molto più ridotti dei maschili (8-10 mm), raggruppati in piccoli racemi.
L'antesi: Avviene a primavera, scalarmente secondo la crescente altitudine, ma non è rara un'antesi precoce a fine inverno I frutti sono acheni provvisti di un'ala membranosa a ventaglio, che assumono nell'insieme un tipico aspetto di piccolo strobilo, caratteristico dell'intero genere. Disseminazione abbondante.

Tipo corologico: Circum-Artico-Alp. - Zone artiche dell'Eurasia e Nordamerica e alte montagne della zona temperata.

Antesi: aprile÷giugno

Distribuzione in Italia: In Europa l'areale è frammentato in tre settori: Alpi, Baviera, Foresta Nera e Sudeti; Carpazi e Balcani e, infine, Corsica.
In Italia: Legata ad abbondanza di precipitazioni, nebbie estive, umidità atmosferica e scioglimento delle nevi è presente nelle regioni del nord, sino a 2.400 m sml. È vicariante ecologico-edafico, sostituisce nella stessa fascia altitudinale il pino mugo.
Nel gruppo dell'Adamello, dove forma boscaglie pure di notevole estensione è presente fra i 1.400 e 2.200 m di altitudine, ma sono note stazioni anche a quote più basse, soprattutto in Vallecamonica a 450 m slm nelle valli a est di Pleno di Esine, a 500 m slm nella valle del torrente del Re a Fucine di Darfo e nei pressi di Edolo a circa 700 m slm.

Habitat: Pendii freschi, canaloni di valanga, ha bisogno di molta umidità, predilige suoli silicei e ben arieggiati, riesce a trattenere il terreno con il suo esteso apparato radicale, resistendo anche alle slavine grazie ai suoi rami prostrati che vengono piegati, ma non spezzati, dalla neve. Colonizza di preferenza i versanti settentrionali esplicando una importante funzione consolidatrice.
L'alneto caratterizzato da Alnus viridis è un formazione pioniera che si sviluppa in ambiente altimontano e subalpino. L'orizzonte subalpino, seppure non dovunque, è caratterizzato, da fasce contese fra il bosco e il pascolo alpino.
Il bosco a volte si arresta bruscamente, a volte procede diradato e con indiviudui isolati, interferendo nelle formazioni di bassa statura, dal portamento sdraiato e con rami tortuosi, dai cui la designazione di "arbusteti contorti".
Il suolo ben aerato, la buona disponibilità idrica, spesso vi sono zone con affioramaneto e scorrimento superficiale d'acqua, arricchito di nutrienti azotati, grazie alle simbiosi radicali tra l'ontano verde e batteri azotofissatori ( nelle radici della pianta vivono, ospitati in appositi tubercoli, microorganismi azotofissatori (Attinomiceti) che mineralizzano l'azoto gassoso e lo cedono alla pianta ospite e all'ambiente circostante), rende questa associazione arbustiva, idonea ad accogliere una flora lussureggiante.
Arbusti ed erbe rigogliose si insinuano s'infoltiscono soprattutto nelle schiarite e nei punti meno favorevoli allo sviluppo dell'alneto stesso. Queste comunità a predominio di alte erbe sono dette "megaforbie" e mostrano una comunanza floristica con gli aggruppamenti degli alpeggi, a loro volta con suoli ricchi di nitrati.
In Valcamonica l'Alnus viridis, detto maròs e maròh, caratterizza fortemente il paesaggio.
Questa specie possiede un'alta capacità pollonifera, i rami prostrato-ascendenti, entrando in contatto con il suolo, permettono anche ad un solo individuo, di espandersi molto rapidamente, occupando in pochissimo tempo, tutto lo spazio idoneo al proprio sviluppo.Esercita un'efficace azione di copertura e di colonizzazione dopo l'abbandono del pascolo d'alta quota o a seguito di calamità naturali come valanghe e frane, preparando l'ambiente e migliorando il suolo per specie più esigenti, quali'abete rosso, il pino cembro e larice.
Nella sua azione di conquista è validamente aiutato dagli attinomiceti, che soddisfano la forte richiesta di sostanze nutritive di questa pianta.
Un solo metro quadrato di arbusteto ad Ontano verde, consente di "stendere al sole" circa 10 m² di superficie fogliare, mantenendo un tasso di crescita superiore di almeno 4 volte rispetto a quello dei potenziali concorrenti: le mughete.
In ambiente detritici, quando l'Ontano verde ha preso piede consente beneficio anche ad altre specie, così accade di osservare negli ontaneti, le stesse grandi painte (megaforbie) che circondano le malghe, soprattutto nei luoghi dove si raduna il bestiame per la mungitura o per abbeverarsi.
È stato calcolato che nel mese di luglio il solo Ontano verde, fa evaporare 200 mm per m²,questo spiega l'esigenza ecologica delle ontanete: esposizione a nord, substrati silicei, meno permeabili di quelli calcarei, bordi dei ruscelli, terreni impregnati di acqua, impluvi e pendici dove la falda scorre poco profonda. Pianta capace di esercitare in ambienti severi un'efficace azione di copertura e di colonizzazione dopo l'abbandono del pascolo d'alta quota o a seguito di calamità naturali come valanghe e frane, preparando l'ambiente e migliorando il suolo per specie più esigenti, quali il larice, l'abete rosso e il pino cembro.

Immagine


Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineFagales Engl.
FamigliaBetulaceae Gray
TribùAlneae
GenereAlnus Miller


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal celtico "al" e "han"=vicino alle acque

Curiosità: Gli alneti collocati in alta montagna, ospitano varie specie ornitiche: Nitticore, Garzette e Gallo cedrone.
Maròs è termine dialettale camuno per indicare la boscaglia di Alnus viridis, maròh (s.m.) bosco.
Chiamato "marasc" in Val di Ledro e "marasna" in Val di Sole.
I montanari ladini lo chiamano "dros".
Il Monte Marosso m 2.680 - Adamello - Catena delle Levade , deriva il toponimo dall' italianizzazione di 'maros' come nella zona è chiamato l'ontano e si riferisce alla Malga Marosso situata sul versante occidentale.
Anche Maloja nell'Alta Engadina, pare derivi il suo toponimo dall'ontano che viene chiamato malös o marös, ed è molto diffuso nella zona.
In Val Lesina le frasche del dei maròss erano il materasso dei casari e dei pastori.

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
DE CARLI C., 1999. Atlante corologico degli alberi e degli arbusti del territorio bresciano, Museo Civico di Scienze naturali di Brescia
ARIETTI N., 1963. Lineamenti del paesaggio vegetale e caratteri della flora della Valle Sabbia
VAGLIA U., 1964. Storia della Valle Sabbia, Tip. Fratelli Geroldi, Brescia
GUARINO R., SGORBATI S., 2004. Guida botanica al parco Alto Garda Bresciano, Regione Lombardia
G.GOLDANIGA, 2002. Vocabolario dialettale Camuno, Tip. Lineagrafica, BoarioTerme
SAGLIO S., LAENG G. 1954. Adamello, Guida dei Monti d'Italia - CAI-TCI
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
Galleria della Flora delle Regioni Italiane
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Galleria della Flora delle Regioni Italiane


Scheda realizzata da Marinella Zepigi con la collaborazione di Silvano Radivo e Bruno Lanzini

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
in de Lamarck & de Candolle, Fl. Franç. 3(3): 304 (1805)

Basionimo: Betula viridis Chaix - Pl. Vap.: 70 (1785)
Altri sinonimi: Alnus alnobetula (Ehrh.) K. Koch, Alnus minor (Latourr.) Chiov., Alnus brembana Rota, Alnus viridis (Chaix) DC.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Alnus viridis (Chaix) DC. - Vol. 1 pg. 109
Alnus viridis (Chaix) DC. subsp. viridis - Vol. 1 pg. 109
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Alnus viridis (Chaix) DC. - Vol. 1 pg. 230

Betulaceae

Ontano verde

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.

Foto di Marinella Zepigi

Prealpi bresciane mag 2007
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.

Foto di Marinella Zepigi

Prealpi bresciane mag 2007




Alnus-viridis-L.-3.jpg




Alnus viridis (Chaix) DC.

Betulaceae: Ontano verde

Passo Gardena (BZ), 2100 m, giu 2010

Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.

Foto di Marinella Zepigi

Prealpi bresciane mag 2007
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.

Foto di Marinella Zepigi

Prealpi bresciane mag 2007
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Col Vesco-Arabba (BL), 2000 m, 26 lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Col Vesco-Arabba (BL), 2000 m, 26 lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Col Vesco-Arabba (BL), 2000 m, 26 lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Col Vesco-Arabba (BL), 2000 m, 26 lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Col Vesco-Arabba (BL), 2000 m, 26 lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus viridis (Chaix) DC.
Betulaceae: Ontano alpino
Lanzo (TO), 1600m, giu 2010
Foto di Claudio Severini
Copyright Acta Plantarum