Scheda botanica
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell.) Costea & Carretero
Sida 19(4): 964 (2001)

Basionimo: Amaranthus bouchonii Thell. - Monde Pl., Ser. 3, 45(160): 4 (1926)
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Amaranthus bouchonii Thell. - Vol. 1 pg. 179
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Amaranthus bouchonii Thell. - Vol. 1 pg. 252

Amaranthaceae

Amaranto di Bouchon, amaranto di Buscioni

Forma Biologica: T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea annua, alta 20-120 cm.
Fusto eretto ramificato, cilindrico, lievemente arrossato, pubescente lungo l'asse dell'infiorescenza, subglabro appena sotto l'infiorescenza e con spighe laterali quasi erette.
Foglie alterne di colore verde lucente di forma ovato-lanceolata poste su lungo picciolo; le inferiori lunghe 2-11(-20) cm e con venatura bianchiccia.
Fiori verdi in densa pannocchia conica e con spighe laterali eretto-patenti, arrossate per l'esposizione al sole, quella centrale oltre che eretta è più lunga 8-25 (40) cm e larga 1-1,5 (2) cm.
Brattee con bordi membranosi che si assottigliano gradualmente verso l'apice e lunghe 2 volte il perianzio;tepali ineguali , i due esterni 2-2,5 mm e con presenza di mucrone, gli interni più brevi e quasi mutici e con nervo mediano inconsistente, spighette inserite all'ascella delle foglie.
Il frutto è un otricolo sub-ellissoidale lungo circa quanto il perianzio, con un solo seme e con stili persistenti e rostrati.
Seme lenticolare, nero e lucente 1 mm.

Tipo corologico: N-Americ. - America del Nord.

Antesi: Giugno-Ottobre

Habitat: Orti, prati incolti, lungo i marciapiedi da 0 a 300 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: La determinazione dei vari Amaranthus si fa attraverso il fusto, le brattee fiorali, la forma del frutto e i tepali.
Si può confondere con Amaranthus hybridus L. che però ha brattee più lunghe dei tepali con nervo mediano verde scuro, tepali ovati o lanceolati, frutto subellissoidale, uguale o più lunga del perianzio, deiscente.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineCaryophyllales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaAmaranthaceae Juss.
TribùAmarantheae
GenereAmaranthus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Già in Dioscoride troviamo che deriva dal greco " a -maraino" = non appassisco" per il calice e le brattee scariose che sembrano non appassire mai. Due secoli fa il LARICI dava un'altra etimologia cioè il significato di "immarcescibile" e in precedenza altri autori la facevano derivare da due termini " amor e anthos" = "fiore d'amore".
L'epiteto della specie è stato dedicato all'esploratore John Wesley Powell (1834-1902) che risali il fiume Colorado attraverso il Gran Canyon;
Quello della subspecie è dedicato al botanico francese Bouchon che per primo descrisse la specie.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Nella medicina popolare nordamericana veniva utilizzato come astringente, calmante, rinfrescante e antiemorragico. Le giovani rosette basali vengono utilizzate lesse a guisa di spinaci.

Curiosità: Si racconta che i popoli della Tessaglia usassero ornare le tombe degli eroi con l'amaranto che assurge quindi a simbolo di amicizia perpetua (Filostrato).
Virgilio suggeriva ai poeti perseguitati dalla maldicenza, di cingersi il capo con questa pianta"Baccare frontem cingete, nevat noceat mala lingua futuro".
Il genere viene citato anche da Castore Durante per le sue proprietà medicamentose " infusa la radice, e il fiore in vino per una notte, e poi cotta; bevendo questo vino è in grado di purgare la madrice. Il fiore bevuto, giova ai disenterici ai celiaci. Restringe i mestrui superflui e le bianche purgationi della madrice".

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
D. Iamonico - Contributo alla conoscenza del genere Amaranthus L. nel Lazio - Informatore Botanico Italiano -40 (1) 25-28.2009
Costea et ali 2001. Preliminary results toward a revision of the Amaranthus hybridus species complex (Amaranthaceae).
Conti F. et ali - Checklist of the Italian Vascular Flora - Palombi Editori - 2005
A. Cattabiani -florario - Oscar Mondadori - rist. 2007
E. Manueli Calvino - Piante da fiore e ornamentali -G. Mondadori- 1992
Encicl.- Nel Mondo delle Piante - Edizioni Motta - 1980


Scheda realizzata da Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero
Montemurlo (PO), 75 m, ott 2009
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Amaranthus powellii subsp. bouchonii (Thell) Costea & Carretero

Foto di Roberto Bottinelli, Nicola Ardenghi e Nino Messina
Copyright Acta Plantarum