Scheda botanica
Asparagus acutifolius L.
Sp. Pl.: 314 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Asparagus acutifolius L. - Vol. 3 pg. 399
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Asparagus acutifolius L. - Vol. 2 pg. 1076

Asparagaceae

Asparago pungente, Deutsch: Strauchartiger Spargel
English: Sharp-leaved Asparagus
Español: Esparraguera
Français: Asperge sauvage


Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.
NP - Nano-Fanerofite. Piante legnose con gemme perennanti poste tra 20 cm e 2 m dal suolo.

Descrizione: Pianta suffruticosa, generalmente dioica, sempreverde rizomatosa e molto ramificata, alta fino a 1,50 m, con fusti legnosi e rigidi, arcuato-ascendenti, ± cilindrici, finemente pubescenti, solcati. I nuovi rigetti primaverili, ancora privi di cladodi, sono chiamati turioni.
Foglie ridotte a minuscole squame membranacee speronate, spinose alla base dei fusti, sostituite per la funzione clorifilliana dai cladodi (rametti trasformati) che si sviluppano nella loro ascella. Essi sono aghiformi (0.6 x (4)7-9 mm) e rigidi, canalicolati, ± eguali fra loro, con una spinula cornea e pungente all'apice, disposti in fascetti verticillati di 4-12.
Fiori solitari o appaiati, su brevi pedicelli articolati (3-8 mm) disposti all'ascella dei cladodi, con perigonio (4-5 mm) a 6 tepali verde-giallastri saldati alla base. I fiori sono apparentemente ermafroditi presentando gli organi riproduttivi femminili e maschili, ma si comportano come unisessuali: fiori femminili sono caratterizzati da stami corti con antere sterili (staminodi) che non producono polline, mentre nei fiori maschili il gineceo è abortivo e sensibilmente più piccolo in rapporto ai tepali, e non arriva alla fruttificazione.
Stami 6. Ovario supero tricarpellare. Stimmi 3.
Il frutto è una bacca sferica (5-6 mm Ø), verde, quasi nera a maturità, contenente 1-3 semi.
Impollinazione: entomogama
Numero cromosomico: 2n=40

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: agosto-novembre

Distribuzione in Italia: Presente in quasi tutto il territorio. Specie tipicamente mediterranea, comune soprattutto nelle regioni centro-meridionali, più rara o sporadica nel nord.

Habitat: Macchie, leccete, boschi di latifoglie, siepi, su substrato calcareo, da 0 a 1300 m s.l.m.
Specie xerofila.

Immagine


Note di Sistematica: Fiori nella Nuova Fl. Analitica, 1: 281, divide Asparagus in 3 sezioni:

1. Fiori poligami (cioè ermafroditi misti ad unisessuali) oppure dioici ecc., sez. Euasparagus
2. Fiori tutti ermafroditi ... Cladodi aghiformi, sez. Asparagopsis
3. Fiori come sopra ... Cladodi fogliacei, sez. Myrsiphyllum
In Asparagus acutifolius (che sta nella sez. Euasparagus) si trovano sia fiori ermafroditi che unisessuali.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAsparagales Link
FamigliaAsparagaceae Juss.
TribùAsparageae
GenereAsparagus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dal gr. 'aspháragos', che deriva probabilmente a sua volta dall'antico persiano asparag, "germoglio" che confermerebbe l'origine orientale, probabilmente mesopotamica.
L'epiteto specifico dal lat. 'acutifolius, -a, -um', si riferisce appunto alla spinulosità delle 'foglie'.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Pianta commestibile officinale.
Le proprietà del genere Asparagus sono molto note. I turioni e soprattutto i rizomi, hanno effetti eminentemente diuretici, depurativi, lassativi e dimagranti. Contengono aminoacidi (asparagina) e molti sali minerali. Ma l'uso non è consigliabile a chi soffre di infiammazioni renali. Nell'organismo, dopo il consumo alimentare, si forma un metilcaptano, sostanza che viene eliminata attraverso le urine, conferendo loro un caratteristico odore penetrante e sgradevole.
I turioni di A. acutifolius sono commestibili come quelli delle altre specie affini. Hanno un sapore leggermente amarognolo e sono molto ricercati per varie preparazioni gastronomiche.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A., Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. III), Edagricole, Bologna, 1982
J.-C. Rameau; D. Mansion; G. Dumé; C. Gauberville -Flore forestière française (vol. 3), Institut pour le développement forestier, AgroParis Tech-ENGREF, 2008
Tutin T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci in collaborazione con Carlo Cibei

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Capoterra (CA), nov 2007
Foto di Giuliano Campus

Asparagus_acutifolius_6e8c8cab.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Capoterra (CA), nov 2007
Foto di Giuliano Campus

Asparagus_acutifolius_98f1d73e.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.
Turione

Ales (OR), apr 2007
Foto di Giuliano Campus

Asparagus_acutifolius_2950063d.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracciano (RM), 180 m, set 2009
Foto di Enzo De Santis

Asparagus_acutifolius_13165_63547.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracciano (RM), 180 m, set 2009
Foto di Enzo De Santis

Asparagus_acutifolius_13165_63552.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracciano (RM), 180 m, set 2009
Foto di Enzo De Santis

Asparagus_acutifolius_13165_63551.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Liguria, ago 2005
Foto di Angelo Mazzoni

Asparagus_acutifolius_40efffba.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracciano (RM), 180 m, set 2009
Foto di Enzo De Santis

Asparagus_acutifolius_13165_63549.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracciano (RM), 180 m, set 2009
Foto di Enzo De Santis

Asparagus_acutifolius_13165_63550.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Colle Campese, Marandola (LT), 30 set 2008
Foto di Franz Neidl

Asparagus_acutifolius_50877fc4.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Fiori femminili
Asparagus_acutifolius_femminile_P1090978.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Particolare di fiore femminile
Asparagus_acutifolius_femminile_P1090982_1.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Fiori maschili
Asparagus_acutifolius_maschile_P1090963.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Particolare di fiore maschile
Asparagus_acutifolius_maschile_P1090964.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Fiori maschili appassiti senza fruttificazione
Asparagus_acutifolius_maschile_app_P1090991.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Fiori femminili in fruttificazione
Asparagus_acutifolius_femminile_frutti_P1090993_1.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.

Bracco (GE), 360 m, set 2012
Foto di Carlo Cibei

Frutti immaturi
Asparagus_acutifolius_femminile_frutti_P1090996.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asparagus acutifolius L.



Foto di Giuliano Campus & Vito Buono
Copyright Acta Plantarum