Scheda botanica
Arundo donax L.
Sp. Pl.: 81 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Arundo donax L. - Vol. 3 pg. 578
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Arundo donax L. - Vol. 2 pg. 992

Poaceae

Canna domestica, Canna gentile, Deutsch: Pfahlrohr
English: Giant Reed
Español: Caña común, Canya
Français: Canne de Provence, Roseau à quenouilles


Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta erbacea perennante sempreverde, simile ad una canna di bambù, munita di un grosso rizoma orizzontale nodoso e articolato.
Culmi eretti, robusti e cilindrici (1-2 cm Ø), alti fino a 5 m (è la più grande graminacea d'Europa), fistolosi fra gli internodi, sublegnosi alla base e molto fogliosi; sono persistenti durante l'inverno e fiorenti nell'anno successivo.
Foglie largamente lanceolato-lineari (1-8 x 10-50 cm), verde-glauche, scabre ai margini, con l'apice acuminata e la base ampiamente biauricolata spesso con una frangia peli sui bordi delle orecchiette; ligula molto corta (2 mm), membranosa.
Infiorescenza in pannocchia terminale fusiforme, lunga 30-50 cm, di colore verde pallido o violaceo.
Spighette 3(5)flore di ca 12-18 mm; glume subeguali, acuminate e glabre, persistenti, lunghe quanto i fiori; lemmi inferiori bifidi e brevemente aristati all'apice, muniti sul dorso di lunghi peli bianchi (10 mm) che danno alla pianta un aspetto setoso.
Stami 3.
Il frutto è una cariosside oblunga con pericarpo aderente. I semi raramente arrivano a maturazione per cui la riproduzione è prevalentemente vegetativa (rizomi).
Numero cromosomico: 2n=110,112

Tipo corologico: Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Antesi: luglio÷novembre

Distribuzione in Italia: Probabilmente originaria dell'Asia occidentale, coltivata da millenni nelle regioni mediterranee dove ora è completamente naturalizzata e talvolta invasiva.

Habitat: Terreni umidi e freschi lungo gli argini di fiumi, torrenti e fossati, zone sabbiose ripariali, margini di campi coltivati, spesso in ambienti antropizzati per via di coltura, da 0 a 900 m s.l.m.
Specie eliofila e assai termofila che in condizioni favorevoli tende a formare densi canneti.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere è attualmente presente in Italia con altre tre specie:

Arundo plinii Turra Quest'ultima si distingue per essere una pianta di dimensioni minori i cui culmi sono più snelli (3-7 mm Ø), meno fogliosi, e arrivano a 2(3) m di lunghezza; pannocchia contratta; foglie più strette (1-2 cm) con lamina lineare, parallela per lungo tratto e molto brevemente auricolata alla base; spighette 1-2flore, lunghe meno di 10 mm, con lemmi inferiori interi con resta apicale di 1,5 mm e peli di 5 mm circa.

Arundo collina Ten.

Arundo micrantha Lam.

Arundo donaciformis (Loisel.) Hardion, Verlaque & B. Vila

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
Commelinidi
OrdinePoales Small
FamigliaPoaceae Barnhart
TribùArundineae
GenereArundo L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal lat. '(h)aruno', nome molto antico della canna che potrebbe derivare dal celtico 'aru', acqua.
L'epiteto specifico ripete il nome della pianta. Esso infatti viene dal gr. 'donax', canna

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Il rizoma contiene sostanze amare, piccole quantità di alcaloidi, sali di potassio, resine. Ha proprietà sudorifere e diuretiche e viene utilizzato per curare febbre, influenza e raffreddore, bronchiti e per ridurre gli edemi. In medicina popolare è usato per interrompere la montata lattea.
Viene utilizzata per creare siepi frangivento e per costruire palizzate e graticciati, tettoie rustiche, recinzioni, stuoie, canne da pesca, bastoni da passeggio, cestini, ecc. Fornisce un ottimo cellulosa per carta. I culmi vengono comunemente usati anche come tutori in orticoltura e nelle vigne. La pianta contiene silice che la rende particolarmente tenace e resistente.
Inoltre serviva per fabbricare frecce e strumenti a fiato etnici e folkloristici, per es. le pipe di cornamusa, e il flauto di Pan, formato da ca 10 canne di diverse dimensioni e collecate insieme. Tuttora le ance di tutti gli strumenti a fiato (oboe, fagotto, clarinetto) vengono fabbricate con Arundo donax.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. - An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Patri, G.; Boni, U. -Le erbe medicinali aromatiche e cosmetiche, Fabbri Editori, Milano, 1979
Pignatti, S. - Flora d'Italia (vol. III), Edagricole, Bologna, 1982
J.-C. Rameau; D. Mansion; G. Dumé; C. Gauberville -Flore forestière française (vol. 3), Insitut pour le développement forestier, AgroParis Tech-ENGREF, 2008
Tutin T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Zangheri, P. - Flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Arundo donax L.
Poaceae: Canna domestica

Marinella Sarzana (Sp), m10, Nov2007
Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Marina di Ragusa (RG), 21 ago 2008
Foto di Franco Giordana

Rizomi
Arundo_donax_9725ceeb.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Fraginesi (TP) 100 m, ott 2010
Foto di Beppe Di Gregorio

DSCN0237.JPG
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Fraginesi (TP), 100 m, ott 2010
Foto di Beppe Di Gregorio

DSCN0143.JPG
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Fraginesi (TP), 100 m, ott 2010
Foto di Beppe Di Gregorio

DSCN0141.JPG
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Bari (BA), 30 m, lug 2015
Foto di Vito Buono

Arundo-donax-4.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Bari (BA), 30 m, lug 2015
Foto di Vito Buono

Arundo-donax-5.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Bari (BA), 30 m, lug 2015
Foto di Vito Buono

Arundo-donax-11.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Bari (BA), 30 m, lug 2015
Foto di Vito Buono

Arundo-donax-13.jpg
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Valbrona (CO), 500 m, apr 2014
Foto di Myriam Traini

valbrona%20n_n%201.JPG
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arundo donax L.

Cesena (FC), 20 m, gen 2015
Foto di Giorgio Faggi

7.jpg
Copyright Acta Plantarum