Scheda botanica
Anemone coronaria L.
Sp. Pl.: 539 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Anemone coronaria L. - Vol. 1 pg. 296
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Anemone coronaria L. - Vol. 1 pg. 144

Ranunculaceae

Anemone dei fiorai, Anemolo

Forma Biologica: G bulb - Geofite bulbose. Piante il cui organo perennante è un bulbo da cui, ogni anno, nascono fiori e foglie.

Descrizione: Fusto singolo, lievemente sinuoso, alto fino a 20-30 cm; foglie basali ternato-pennatosette a strette lacinie divaricate, pelose inferiormente; foglie bratteali disposte a corona sotto il fiore e a strette lacinie; fiore di diametro compreso fra i 3,5 e i 6 cm, a 5-8 sepali petaloidi di forma ellittico arrotondata e di colore dal bianco, al viola, al fucsia, blu ecc. proprio delle molteplici sue varietà (talune solo coltivate!); antere bluastre.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: febbario-marzo

Distribuzione in Italia: Specie protetta a livello regionale (LOM, MOL)

Habitat: Campi, oliveti, a margine di coltivi.

Immagine


Note di Sistematica: Si distingue dalle specie vicine soprattutto per i petali più larghi e di forma ellittico-arrotondata; inoltre per le foglie bratteali disposte a corona sotto il fiore e divise in strette lacinie.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineRanunculales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaRanunculaceae Juss.
TribùAnemoneae
GenereAnemone Miller


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere (dal greco “anemos” = vento) può essere riferito alla facilità con cui cadono i petali o agli ambienti aperti, e quindi ventosi, in cui vegetano alcune specie; anche l'epiteto “coronaria” ha una dubbia origine: la disposizione dei petali a corona, oppure quella delle foglie bratteali sotto il fiore, o ancora l'utilizzo in un lontano passato dei fiori per confezionare corone celebrative (?).

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie tossica

E' specie frequentemente coltivata nelle sue molteplici varietà, sia nei giardini che come fiore da taglio.

Come quasi tutte le specie appartenenti alla famiglia delle Ranunculaceae è pianta di accertata tossicità

Curiosità: Vari sono i miti riferiti agli anemoni che ne suggeriscono anche l'origine etimologica. Uno di questi è collegato ad una ninfa, Anemone, della corte di Chloris - dea dei fiori - che fece invaghire Zefiro e Borea, la dea gelosa la tramutò in un fiore a precoce fioritura così che il freddo vento di tramontana (Borea) potesse presto avvizzire i suoi petali, prima dell'arrivo di Zefiro (tiepido vento primaverile).
La bellezza di questi fiori è stata in passato motivo di diffusione da parte dell'uomo che l'ha coltivata; oggi è spesso causa di raccolta sconsiderata e quindi di rarefazione nel territorio.

Nel territorio compreso fra le province di Prato, Firenze e Pistoia (come da foto) si incontrano fiori di colore blu-violaceo e altri fucsia più o meno intenso.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Cattabiani A., 2002 - Florario, Milano
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., 2005 – Checklist of the Italian Vascular Flora. Roma
PIGNATTI S., 1982 – Flora d'Italia. Bologna
Tutin T.G. et Al., 1993 - Flora Europaea. Second edition. Cambridge
ZANGHERI P., 1976 – Flora italica. Padova


Scheda realizzata da Giovanni Gestri

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI

Foto di G. Gestri febbario 2006, presso Carmignano (PO), con sepali petaloidi di color fucsia.
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.
Sp. Pl.: 539 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Anemone coronaria L. - Vol. 1 pg. 296
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Anemone coronaria L. - Vol. 1 pg. 144

Ranunculaceae

Anemone dei fiorai, Anemolo

Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Foto di G. Gestri, feb 2007, S. Lucia (PO), sepali petaloidi di colore blu-violaceo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Foto di G. Gestri, feb 2007, Travalle (FI), sepali petaloidi di colore blu-violaceo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Foto di G. Gestri, feb 2007, Travalle (FI), sepali petaloidi di colore blu-violaceo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.

Ranunculaceae: anemone dei fiorai

Margine strada Montalese (PT), feb 2008

Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Monte Pisano (PI),



Foto di Brunello Pierini
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.

Ranunculaceae: anemone dei fiorai

Morecci di Montemurlo (PO), mar 2008

Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.

Ranunculaceae: anemone dei fiorai

Morecci di Montemurlo (PO), mar 2008

Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.
Manfredonia, 8 mar 2009
Foto di Luigi Rignanese
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.
San Biagio (IM), 100 m, feb 2009
Foto Daniela Longo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anemone coronaria L.
Vezzano(RE), mar 2009
Foto di Patrizia Ferrari
Copyright Acta Plantarum