Scheda botanica
Alnus incana (L.) Moench
Methodus (Moench) 424 (1794)

Basionimo: Betula alnus var. incana L. - Sp. Pl.: 983 (1753)
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Alnus incana (L.) Moench - Vol. 1 pg. 110
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Alnus incana (L.) Moench - Vol. 1 pg. 230

Betulaceae

Ontano bianco, Alno bianco, Ontano peloso, Verna bianca

Forma Biologica: P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.
P scap - Fanerofite arboree. Piante legnose con portamento arboreo.

Descrizione: Albero (talora arbusto pollonante), alto mediamente 8-10 m - eccezionalmente raggiunge o supera i 20 m - con fusto per lo più irregolare, ramificazione contorta e chioma poco densa; corteccia grigia chiara e lucida, spesso con chiazze biancastre, liscia in gioventù, a maturità più rossastra e talvolta un po' screpolata; rametti giovani tomentosi; gemme ottuse e pubescenti; apparato radicale fittonante, azotofissatore.
Foglie ovate, rotondate o cuneate alla base, acute, alterne, a margine doppiamente dentato, verdi scure e glabre superiormente, grigio-biancastre e pubescenti nella pagina inferiore, larghe 3,5-5 cm e lunghe 4-8 cm in media, non appiccicose.
Infiorescenze maschili in amenti per lo più di colore verdastro, penduli, di 4-7 cm, a gruppi di 3-5, con brattee dei fiori viola-brune; infiorescenze femminili pelose gemmiformi, subsessili, 0,5-1,5 cm; i fiori maschili e femminili sono presenti allo stato quiescente sin dalla fine autunno, molto prima della fogliazione.
Frutti ad achenio con ala coriacea, raccolti in pseudostrobili legnosi ovoidi, subsessili, lunghi circa 1,5-2 cm, a gruppi di 2-4 per ciascun peduncolo; semi piccolissimi, ovati, provvisti di ristrette alette laterali.

Tipo corologico: Circumbor. - Zone fredde e temperato-fredde dell'Europa, Asia e Nordamerica.

Antesi: febbraio-aprile

Distribuzione in Italia: Specie circumboreale, a distribuzione europea principalmente nord-orientale; nell'Europa centro-meridionale e nel Caucaso si ritira nelle stazioni montane, avendo temperamento più continentale rispetto all'Ontano nero e meno nei confronti dell'Ontano verde; è assente nell'Europa occidentale (isole britanniche, gran parte della Francia, penisola iberica) e nelle pianure del centro Europa.
In Italia si trova solo sulle Alpi e sull'Appennino settentrionale e centrale (naturalizzato in Sardegna), dai fondivalle fino a 1600 m.
Pianta eliofila non longeva, legata ai corsi d'acqua e loro vicinanze, può vegetare in terreni calcarei e molto umidi, tuttavia rifugge i siti sommersi; ha caratteristiche di specie pioniera, molto adattabile anche ai suoli poveri di elementi nutritivi; è il più basifilo tra gli ontani.

Immagine


Note di Sistematica: Alla famiglia delle Betulaceae, nella tassonomia più aggiornata, appartengono i seguenti generi: Alnus, Betula, Carpinus, Corylus, e Ostrya.

Note, possibili confusioni: Nell'ambito del genere Alnus, tolta la possibilità di confusione con A. cordata, ad areale tipico dell'Appennino meridionale, con foglie cordate o, al più, troncate alla base e strobili più grandi (3x2 cm), rimane il confronto con le altre due specie:
A. glutinosa, ad areale più vasto, distribuito praticamente in tutto il territorio italiano è abbondantemente presente anche in pianura, a volte in terreni sommersi, ha corteccia più scura e, in età avanzata, vistosamente screpolata e provvista di placche; foglie glabre sulle due pagine e vischiose, soprattutto le giovani, ad apice ottuso o smarginato; amenti femminili e frutti chiaramente peduncolati.
A. viridis è microtermo, non scende sotto i 600 m, ha portamento arbustivo, corteccia verdastra con abbondanti lenticelle; foglie di dimensioni più piccole, finemente dentate color verde brillante; strobili più piccoli, con evidenti peduncoli.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineFagales Engl.
FamigliaBetulaceae Gray
TribùAlneae
GenereAlnus Miller


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il latino Alnus sembra derivare dal celtico "al lan"= "presso le rive", perchè la pianta predilige i luoghi umidi; il nome specifico latino significa "canuto", cioè bianco ed è riferito alla pagina inferiore fogliare.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

La specie, dotata di grande facoltà pollonifera, viene impiegata con successo nel rinsaldamento di scarpate stradali e pendici instabili, particolarmente in montagna. Grazie alla presenza di batteri simbionti delle radici, capaci di fissare l'azoto atmosferico e trasformarlo in azoto organico, gli Ontani fertilizzano il suolo su cui vegetano.
Il legno non ha grande resistenza né particolare valore come combustibile, però ha la caratteristica di lunga durata se messo in opera sott'acqua, dote che, soprattutto in passato, lo rendeva utile nella costruzione di ponticelli e passerelle e per palificate spondali sommerse nei corsi d'acqua.
Sempre in passato, si utilizzava la corteccia ricca di tannino in conceria e, nella medicina popolare, le gemme per la preparazione di un macerato glicerico per il trattamento di infiammazioni, osteoporosi, neoformazioni cutanee e angiomi.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti S. - Flora d'Italia - 1982 Edagricole
Fenaroli L. - Gli alberi d'Italia - 1967 Ed. Martello
Susmel L. - Monti e Boschi - 1956 T.C.I.
Zenari S. - Flora escursionistica - 1956 Zannoni Editore
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di) - An annotated checklist of the Italian vascular flora - 2005 Palombi Editori
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Silvano Radivo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, piante in formazione riparia mista

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, fusti

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, foglie

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, foglie - pagina inferiore

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, amenti maschili

Moggio Udinese (UD), 250 m, feb 2008

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, fruttificazione

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Alnus incana (L.) Moench

Ontano bianco, fruttificazione

Pontebba (UD), 700 m, set 2006

Foto di Silvano Radivo
Copyright Acta Plantarum