Scheda botanica
Asplenium lepidum C. Presl
Verh. Ges. Vaterl. Mus. Böhm. 1836: 63 (1836)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Asplenium lepidum Presl - Vol. 1 pg. 58
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Asplenium lepidum C. Presl - Vol. 1 pg. 82

Aspleniaceae

Asplenio grazioso, Felce graziosa

Forma Biologica: H ros - Emicriptofite rosulate. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con foglie disposte in rosetta basale.

Descrizione: Pianta erbacea con rizoma corto e orizzontale.
Picciolo gracile ± più lungo della lamina, nerastro alla base e poi verde verso l'apice.
Fronde non svernanti, lunghe 5 - 13 cm , di forma triangolare-ovate bi-tripennatosette.
Lamina a contorno deltoide, bi-tripennatosetta e ricoperta di peli glandulosi.
Pinne lasse, picciolate e alterne
Pinnule 4 x 5 mm con contorno tozzo di forma cuneate-flabellate ± incise (5 - 8 digitazioni).
Sori confluenti e posti lungo la nervatura delle pinnule della pagina inferiore, di forma lanceolata (0,3 x 1,5 mm).
Indusio glanduloso.

Tipo corologico: Orof. SE-Europ. - Orofita sudest-europea, con areale gravitante specialmente sui Balcani: manca sui Pirenei.

Antesi: Marzo - Ottobre

Habitat: Fessure di rocce dolomitiche in luoghi ombrosi e umidi. Da 200 a 2250 m

Immagine


Note di Sistematica: Vivendo nello stesso ambiente di A. ruta muraria si è ibridata facilmente con i seguenti risultati:

- Con A. ruta- muraria subsp. dolomiticum = Asplenium x javorkae nothosubsp. eglii (Lovis & Reich.) Mugnoz - Garm.
- Con A. ruta-muraria subsp. ruta-muraria = Asplenium x javorkae Kummerle nothospsp. javorkae

Inoltre si ibrida anche con:

- A. trichomanes subsp. inexpectans = A. x stiriacum D.E. Meyer
- A. trichomanes subsp. quadrivalens = A. aprutianum Lovis, Melzer & Reich.

Altri ibridi sono presenti nella regione medio-orientale.

Note, possibili confusioni: Facilmente confondibile con Asplenium ruta-muraria L. subsp. ruta-muraria a cui manca la copertura glandulosa. Per lo stesso motivo con la varietà A. fissoides Ritter - Studn. & A. Schumach.
Per tale motivo, tante vecchie segnalazioni, vista la grande variabilità della specie, sono da considerarsi errate.

Tassonomia filogenetica

Pteridophyta
Polypodiopsida
Polypodiidae
OrdinePolypodiales Link
FamigliaAspleniaceae
TribùAsplenieae
GenereAsplenium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva da "splèin" = "milza" in riferimento all'antico uso di questa pianta nella cura delle "splenopatie" (infezioni della milza).
L'epiteto della specie deriva dal latino " lepidus" = "grazioso" corrispondente al suo nome volgare.

Curiosità: Felce a morfologia variabile allotetraploide e derivata da Asplenium ruta-muraria subsp. dolomiticum x A. aegaeum di provenienza medio-orientale.

Principali Fonti
Soster M., identikit delle FELCI d'ITALIA, 2001,Valsesia Edizioni
Museo Civico di Rovereto
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
PROSSER F., BERTOLLI A. & FESTI F., 2009. Flora illustrata del Monte Baldo, Museo Civico di Rovereto
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da: Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Asplenium lepidum C. Presl
Asplenio Grazioso
Stenico (TN), 640 m, ago 2010
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asplenium lepidum C. Presl
Asplenio Grazioso
Stenico (TN), 640 m, ago 2010
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asplenium lepidum C. Presl
Asplenio Grazioso
Stenico (TN), 640 m, ago 2010
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Asplenium lepidum C. Presl
Asplenio Grazioso
Stenico (TN), 640 m, ago 2010
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum