Scheda botanica
Arenaria grandiflora L.
Syst. Nat., ed. 10. 2: 1034 (1759)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Arenaria grandiflora L. - Vol. 1 pg. 191
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Arenaria grandiflora L. - Vol. 1 pg. 262

Caryophyllaceae

Arenaria grandiflora

Forma Biologica: Ch suffr - Camefite suffruticose. Piante con fusti legnosi solo alla base, generalmente di piccole dimensioni.

Descrizione: Pianta suffruticosa, perenne, pubescente-ghiandolosa, alta 3-15 cm, con fusti in basso legnosi, formanti un denso tappeto e rami.
Foglie opposte, senza stipole, lineari-lesiniformi larghe 1 mm e lunghe fino a 10 mm, di colore verde scuro, coriacee, mucronate all'apice, con un nervo centrale evidente e 2 nervi marginali, cigliate alla base, aristate.
Fiori pentameri, pentaciclici, eteroclamidati con calice e corolla ben differenziati, in infiorescenza 1-3 flora su penduncoli di 1-3 cm; calice dialisepalo con sepali ovato acuminati di 3,5-5 mm; petali bianchi lunghi 6-12 mm arrotondati all’apice; 10 stami, 3 stili, ovario supero, uniloculare, derivante dalla fusione di 2-5 carpelli.
Frutto: capsula deiscente con denti in numero doppio a quello degli stili, lunga 1,5 volte i sepali, contenente numerosi semi senza strofiolo.

Tipo corologico: Orof. S-Europ. - Orofita sud-europea (catene dell'Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).
W-Medit. - Zone occidentali del Mediterraneo.

Antesi: maggio-luglio

Distribuzione in Italia: E’ distribuita lungo la catena alpina occidentale e sui rilievi appenninici centro-meridionali.

Habitat: Prati aridi montani, tra 1000 e 1900 metri di altitudine.

Immagine


Note, possibili confusioni: Si distingue bene dalle altre specie del genere Arenaria ad infiorescenza pauciflora per le foglie lineari-lesiniformi. Potrebbe anche essere confusa con alcune specie del genere Moehringia: i semi senza strofiolo costituiscono il carattere discriminante.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineCaryophyllales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaCaryophyllaceae Juss.
TribùArenarieae
GenereArenaria L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal latino "arena" sabbia, arena, per l'habitat di queste piante.
Il nome specifico dà indicazione delle relativamente grandi dimensioni del fiore.

Proprietà ed utilizzi:
Viene utilizzata nel giardinaggio per la capacità di formare cuscini compatti di foglie, nella composizione di giardini rocciosi.

Principali Fonti
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
TUTIN T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Flora Iberica - Plantas vasculares del la Peninsula Iberica e Islas Baleares
The International Plant Names Index (IPNI)
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Galleria della Flora delle Regioni Italiane


Scheda realizzata da Daniela Longo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Arenaria grandiflora L.
Caryophyllaceae: Arenaria grandiflora
M. Velino (AQ), 2400 m, ago 2010
Foto di Marinella Miglio
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arenaria grandiflora L.
Caryophyllaceae: Arenaria grandiflora
Cima delle Saline (CN), 1900 m, giu 2008
Foto di Daniela Longo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arenaria grandiflora L.
Caryophyllaceae: Arenaria grandiflora
Cima delle Saline (CN), 1900 m, giu 2008
Foto di Daniela Longo

5Arenaria_grandiflora_c872cae4.jpg


Arenaria grandiflora L.
Caryophyllaceae: Arenaria grandiflora
Monte Armetta (CN), 1600 m, giu 2004
Foto di Daniela Longo
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Arenaria grandiflora L.
Caryophyllaceae: Arenaria grandiflora
Pendici Cima di Piano Cavallo (IM), 1850m, set 2010
Foto di Daniela Longo
Copyright Acta Plantarum