Scheda botanica
Anthemis cotula L.
Sp. Pl.: 894 (1753)

Sinonimi: Maruta cotula DC., Maruta foetida (Lam.) Gray
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Anthemis cotula L. - Vol. 3 pg. 72
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Anthemis cotula L. - Vol. 2 pg. 480

Asteraceae

Camomilla fetida, Cotula fetida, Camomilla mezzana

Forma Biologica: Ch suffr - Camefite suffruticose. Piante con fusti legnosi solo alla base, generalmente di piccole dimensioni.
T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea annuale, alta (10) 45 - 60 (90) cm, ± pubescente e talvolta glabrescente; tutta la pianta emana un odore sgradevole.
Fusti verdi, talvolta striati di rosso, di aspetto prostrato o eretto, corimboso quindi ramificato in alto.
Foglie alterne, ricoperte di peli sparsi, munite di un corto picciolo o subsessili, 2-3 pennatosette, divise in sottili lacinie strettamente lineari con lobi irregolari e mucronulati (0,3 - 0,4 x 6 - 9 mm).
Peduncoli fiorali sottili, lunghi fino a 15 cm, afilli, che si piegano verso il basso a maturità.
Capolini di 2,5 cm di Ø, con involucro a forma di coppa, largo 10 x 5 mm, con squame bianco-scariose al margine; ricettacolo conico, che si prolunga a maturità, ricoperto di pagliette setacee, lineari-subulate di 2,5-3 mm, ispide e persistenti, presenti solo nella parte superiore del ricettacolo.
Fiori periferici bianchi, di 3 x 7-10 mm, sterili, ligulati, con tubo di 4 mm, arrotondati all'apice e con presenza di denti poco marcati all'apice, alla fine ripiegati verso il basso; fiori centrali tubulosi, gialli, ermafroditi.
Il frutto è un achenio di 1 - 3 mm, lievemente striato, fortemente tubercolato, con ghiandole sparse presenti nei solchi ; pappo assente.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.
Euri-Medit. - Entità con areale centrato sulle coste mediterranee, ma con prolungamenti verso nord e verso est (area della Vite).

Antesi: Giugno - Settembre

Habitat: Macereti, incolti, ruderi, campi di cereali da 0 a 1400 m (raramente fino a 1700 m) slm.

Immagine


Note, possibili confusioni: Può essere confusa con Matricaria camomilla L. che però non ha odore sgradevole ma quello caratteristico della camomilla; ha lacinie più corte; brattee involucrali con stretto margine brunastro e scarioso; assenza di pagliette.

Oppure con Anthemis arvensis L. che però è un po' aromatica, ramificata fin dalla base, gli acheni sono senza coste ed è persistente anche durante l'iverno.

Oppure con Tripleurospermum inodorum (L.) Sch. Bip. che però ha il ricettacolo senza pagliette, disco più grande 30 - 45 mm e acheni senza coste.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineAsterales Link
FamigliaAsteraceae Bercht. & J.Presl
TribùAnthemideae
GenereAnthemis L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal greco "ἄνθεμον"- "ánthemon”= " fiore" già con questo nome i greci indicavano la camomilla.
L'epiteto della specie deriva dal latino "cotyla" = " ciotola" relativo alla proprietà dei fiori che a maturità si piegano verso il basso avvolgendo lo stelo.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Contiene un olio volatile amaro (per questo ha un odore sgradevole) che però ha proprietà sedative. Nella medicina popolare è utilizzata per le sue proprietà antispasmodiche, vulnerarie e antiartritiche.
Attenzione perchè la pianta se stropicciata può causare eritemi bollosi.

Curiosità: E' una pianta archeofita importata dai romani dal Medioriente, coltivata e poi propagata in tutto il mediterraneo.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
LAUBER K. e WAGNER G., 2001. Flora Helvetica, Berna
AAVV, 1981, Tavola delle Malerbe, Ed. Cyba-Geigy
G. Simonetti, M. Watschinger, 1986, Erbe di Campi e Prati, Orsa Maggiore Ed.
Enc.,1979, Nel Mondo delle Piante, Ed. Motta
Galleria della Flora delle Regioni Italiane
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, ago 2010
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Colli Euganei (PD), ago 2005
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Colli Euganei (PD), ago 2005
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, ago 2010
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, ago 2010
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Colli Euganei (PD), ago 2005
Foto di Ennio Cassanego
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, ago 2010
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, ago 2010
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.
Asteraceae: Camomilla fetida
Alseno (PC), 60 m, giu 2011
Foto di Enrico Romani
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthemis cotula L.

Foto di Enrico Romani & Giorgio Faggi
Copyright Acta Plantarum