Scheda botanica
Anthericum ramosum L.
Sp. Pl.: 310 (1753)

Sinonimi: Phalangium ramosum Poir.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Anthericum ramosum L. - Vol. 3 pg. 347
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Anthericum ramosum L. - Vol. 2 pg. 1028

Asparagaceae

Lilioasfodelo minore, St. Bernard's lily - Phalangère ramifiée - Ästige Graslilie

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, rizomatosa con radici fascicolate, carnose e fusto glabro, eretto e cilindrico, ramificato in alto, lungo 30-90 cm.
Le foglie basali in numero di 2-5 di colore grigio-verde, sono lineari, lunghe 15-35 cm e larghe 3-7 mm, nettamente più corte del fusto, con lembo piatto e leggermente scanalato, le cauline ridotte a brattee o assenti.
L’infiorescenza è una pannocchia lassa, generalmente ramosa, aperta, pauciflora che raccoglie i fiori posti su rami alterni, all’ascella di brattee strette e membranose che rimpiccioliscono progressivamente verso l’alto.
I fiori attinomorfi, peduncolati, stellati, hanno il perigonio con 6 tepali bianchi, appena saldati alla base, percorsi da tre nervature evidenti, lunghi 10-14 mm, in due serie, quelli interni due volte più lunghi degli esterni. Stilo più o meno dritto che sorpassa il perigonio, 6 stami lunghi 6-12 mm con antere arancioni. Ovario supero tricarpellare.
Il frutto è una capsula subglobosa marrone con 3 valve e tre logge a 2 semi neri.

Tipo corologico: Europ. - Areale europeo.
Subatl. - Europa occidentale e anche piu' ad oriente nelle zone a clima suboceanico.
Submedit. - Areale prevalentemente mediterraneo.

Antesi: Maggio – Luglio

Habitat: prati aridi e pascoli montani, pendii cespugliosi e sassosi, pinete su terreno calcareo dal piano fino a 1.600 m.

Immagine


Note di Sistematica: Specie somigliante è Anthericum liliago L. (Liliosfodelo maggiore) che si differenzia per i fiori più grandi, simili a piccoli gigli, tepali lunghi 15-30 mm, e per l’infiorescenza a racemo semplice o poco ramificato.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAsparagales Link
FamigliaAsparagaceae Juss.
TribùAnthericeae
GenereAnthericum L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal nome greco dell’asfodelo = anthericon, che a sua volta proviene dalla parola greca "anthérix" = spiga, fuscello.
L'epiteto specifico allude alla ramosità del fusto.

Curiosità: Cleoceris scoriacea (Esper, ), specie monofaga, allo stato larvale si nutre sia di Anthericum ramosum che del congenere A. liliago.

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
LAUBER K. e WAGNER G., 2001. Flora Helvetica, Berna
The International Plant Names Index (IPNI)
Galleria della Flora delle Regioni Italiane
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Giuliano Salvai

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, lug

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, lug

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, lug

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, lug

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, lug

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Anthericum ramosum L.

Lilioasfodelo minore


Foce di Pianza (MS), 1250 m, ago

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum