Scheda botanica
Allium roseum L.
Sp. Pl.: 296 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Allium roseum L. - Vol. 3 pg. 392
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Allium roseum L. - Vol. 2 pg. 1060

Amaryllidaceae

Aglio roseo

Forma Biologica: G bulb - Geofite bulbose. Piante il cui organo perennante è un bulbo da cui, ogni anno, nascono fiori e foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perenne che emana un odore forte e persistente, alta fino a 50 cm, che si sviluppa da un bulbo ovoidale piriforme di circa 2 cm di diametro, provvisto di numerosi bulbilli bianchi e da tuniche esterne brunastre e crostose.
Ha lo scapo diritto, cilindrico e glabro, inguainato in prossimità della base da 2 a 4 foglie lineari, lunghe fino a 35 cm e larghe circa un cm, spesso lucide, a lamina larga con margine a volte ruvido e dentellato.
All’apice del fusto si sviluppa un’infiorescenza lassa multiflora ad ombrella, emisferica, larga fino a 7 cm, avvolta da una spata persistente, sfrangiata al margine, con numerosi fiori (da 5 a 30).
I fiori lunghi fino a 1,2 cm sono portati da lunghi peduncoli ed hanno forma campanulata, più o meno svasati, hanno 6 tepali rosa pallido o bianchi, profumati con 6 stami non sporgenti e ovario supero,
Il frutto è una piccola capsula loculicida a tre valve arrotondate che contiene semi neri.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: Aprile – Maggio

Habitat: garighe, incolti aridi e pendii soleggiati, da 0 a 700 m.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere Allium con le sue 550 specie, apparteneva fino a non molto fa alla famiglia delle Liliaceae secondo la classificazione di Cronquist, successivamente secondo la classificazione filogenetica di APGII è stato posto nella famiglia delle Alliaceae e solo recentissimamente secondo APGIII (e si spera in via definitiva) viene considerato appartenere alle Amarillydaceae.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAsparagales Link
FamigliaAmaryllidaceae J.St.-Hil.
TribùAllieae
GenereAllium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Dal latino Allium = aglio deriva dai termini usati già dai celti (all in celtico= caldo, che brucia) e dai persiani per indicare i bulbi eduli; e roseum = roseo per il colore dei suoi fiori.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Le piante del genere Allium hanno proprietà antibatterica, antifungina, antitrombotica e anticancerogena dovute ai tiosulfinati, composti solforati volatili che conferiscono anche il caratteristico odore dell’aglio fresco appena tagliato. È inoltre accertata la presenza di pectina, enzimi, sostanze ormonosimili, vitamine A, B1, B2, C e PP, sali minerali e tracce di altri elementi essenziali al trofismo delle cellule.
Pare quindi essere molto attivo nel tenere la pressione sanguinea sotto controllo, eliminare flatulenze e gonfiori addominali, come efficace battericida ed antiparassitario, e sembra anche eliminare gli inconvenienti prodotti dalla nicotina e dall’aria inquinata.
Credenze popolari conferiscono all’aglio proprietà afrodisiache, che viene considerato anche strumento utile per allontanare il malocchio, l’invidia e la malasorte. E chi non lo conosce come ultimo rimedio per tener lontani i vampiri?

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
The International Plant Names Index (IPNI)
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Galleria della Flora delle Regioni Italiane


Scheda realizzata da Giuliano Salvai

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Allium roseum L.

Colline Apuane (MS), Aprile

Le foglie

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.

Colline Apuane (MS), 300 m, Aprile

L'infiorescenza e la spata avvolgente

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.

Colline Apuane (MS), 300 m, Aprile

Infiorescenza in piena antesi

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.

Colline Apuane (MS), 300 m, Aprile

I fiori

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.

Colline Apuane (MS), 300 m, Aprile

Foto di Giuliano Salvai
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.
Fossone (MS), 300 m, apr 2008
Foto di Giuliano Salvai

Infiorescenza con bulbilli
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.
Fossone (MS), 300 m, apr 2009
Foto di Giuliano Salvai

Le piante in habitat
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.
Amaryllidaceae: Aglio roseo
Giovinazzo (BA), 2 m, apr 2013
Foto di Vito Buono
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.
Amaryllidaceae: Aglio roseo
Montemurlo (PO), mag 2012
Foto di Nino Messina
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium roseum L.
Amaryllidaceae: Aglio roseo
Modena città (MO), 48 m, apr 2011
Foto di Filiberto Fiandri
Copyright Acta Plantarum