Scheda botanica
Allium carinatum L.
Sp. Pl.: 297 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Allium carinatum L. - Vol. 3 pg. 386
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Allium carinatum L. subsp. carinatum - Vol. 2 pg. 1066

Amaryllidaceae

Aglio delle streghe, Aglio carenato

Forma Biologica: G bulb - Geofite bulbose. Piante il cui organo perennante è un bulbo da cui, ogni anno, nascono fiori e foglie.

Descrizione: Pianta perenne, a bulbo semplice (raramente bulbillifero) di 1 cm di diametro, con tuniche interne bianche ed esterne membranose dissolte in fibre brune.
Fusto eretto alto 20-60 cm, striato, foglioso nella metà inferiore.
Foglie da 2 a 4, lineari, canaliculate solo alla base, per il resto piane e lisce, più brevi dello scapo e larghe 2-4 mm.
Infiorescenze ad ombrella bulbillifera di aspetto irregolare con spata a due valve disuguali molto lunghe, la maggiore solitamente riflessa, generalmente con pochi fiori portati su peduncoli diseguali di 1-4 cm, flessuosi; fiori penduli od eretti, a 6 tepali roseo-lillacini, obovati (5-7 mm), con apice ottuso o smarginato; stami a filamento semplice, con antere porporine sporgenti dal perigonio; stilo ancor più lungamente sporgente.
Frutto a capsula ovato-trigona, a coste fini e lisce.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).
Subatl. - Europa occidentale e anche piu' ad oriente nelle zone a clima suboceanico.
Submedit. - Areale prevalentemente mediterraneo.

Antesi: Da giugno a settembre.

Habitat: Pascoli ed incolti aridi, margini dei boschi termofili e greti, dal fondovalle a 1500 metri. Specie comune.

Immagine


Note, possibili confusioni: Allium coloratum Spreng. (= A. carinatum subsp. pulchellum Bonnier & Layens, A. cirrhosum Vandelli, Allium pulchellum G. Don), che occupa all'incirca lo stesso areale, ha fusti lisci, foglie rugose ai margini, infiorescenze ovoidi con molti fiori e prive di bulbilli, fiori a tepali più brevi (4-5 mm); si trova in tutto il nord esclusa la Val d'Aosta ed in tutte le regioni dell'Italia centrale e del meridione, non più ritrovata in Campania escluse Puglia, Calabria ed isole.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAsparagales Link
FamigliaAmaryllidaceae J.St.-Hil.
TribùAllieae
GenereAllium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Allium deriva da una voce celtica "all", che significa "acre, bruciante", quale è appunto il sapore dell'aglio; l'epiteto specifico, dal latino, significa "provvisto di carena", perchè tali appaiono i bulbilli dell'ombrella fiorale.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

A questa specie, come alle altre congeneri, sono attribuite proprietà depurative, stimolanti della funzione gastrica, ipotensive, antisettiche e vermifughe. Il bulbo fresco pestato può essere applicato con beneficio su calli, foruncoli ed ascessi. Erodoto, nel V secolo a.C., ha riportato il largo uso che dell'aglio facevano, per scopi medicinali, gli operai addetti alla costruzione di monumenti nell'antico Egitto.
Tutte le parti della pianta sono commestibili.

Curiosità: Il nome comune è legato alle credenze popolari, secondo cui l'aglio avrebbe capacità di tener lontane streghe, vampiri e spiriti maligni in genere. L'aspetto disordinato dell'infiorescenza, poi, richiama anch'esso le chiome arruffate delle streghe.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti S. - Flora d'Italia - 1982 Edagricole
Mainardis G. - Flora del Parco delle Prealpi giulie - 2005 Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di) - An annotated checklist of the Italian vascular flora - 2005 Palombi Editori
Zenari S.- Flora escursionistica - 1956 Zannoni Editore
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Silvano Radivo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Immagini
(clicca per ingrandire)
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Venzone (UD), 500 m, lug 2008

Foto di Silvano Radivo




Ambiente di vegetazione
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Venzone (UD), 500 m, lug 2008

Foto di Silvano Radivo




Parte basale del fusto, foglioso e striato
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Drenchia (UD), 1060 m, lug 2008

Foto di Silvano Radivo




Infiorescenza pauciflora con bulbilli carenati
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Venzone (UD), 500 m

Foto di Silvano Radivo




Ombrella con valve della spata in corso di disseccamento
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Drenchia (UD), 1060 m, lug 2008

Foto di Silvano Radivo




Particolare del fiore
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.

Amaryllidaceae Aglio delle streghe

Cividale (UD), 330 m, lug 2007

Foto di Silvano Radivo




Bulbilli a fioritura terminata
Copyright Acta Plantarum
Acta Plantarum
Allium carinatum L.
Amaryllidaceae Aglio delle streghe
Tamion (TN), 1450 m, ago 2012
Foto di Giancarlo Pasquali
Copyright Acta Plantarum