Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Foto e notizie della nostra flora (non inserire argomenti nuovi)

Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda melania » 12 mar 2011, 21:56

Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Iridaceae: Zafferano negletto

Garfagnana - Capanne di Careggine (LU), 950 m, mar 2011
Foto di Melania Marchi
Allegati
Crocus_vernus01.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus01.jpg (147.53 KiB) Osservato 1148 volte
Crocus_vernus02.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus02.jpg (99.58 KiB) Osservato 1148 volte
:bye: Melania

In parvis magnitudo vitae
Avatar utente
melania
Moderatore
 
Messaggi: 4793
Iscritto il: 20 lug 2008, 08:43
Località: Marina di Carrara

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda melania » 12 mar 2011, 21:58

Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Iridaceae: Zafferano negletto
.

Garfagnana, Capanne di Careggine (LU), 950 m, 10 mar 2011
Foto di Melania Marchi
Allegati
Crocus_vernus03.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus03.jpg (146.47 KiB) Osservato 1147 volte
Crocus_vernus04.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus04.jpg (174.24 KiB) Osservato 1147 volte
:bye: Melania

In parvis magnitudo vitae
Avatar utente
melania
Moderatore
 
Messaggi: 4793
Iscritto il: 20 lug 2008, 08:43
Località: Marina di Carrara

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda melania » 12 mar 2011, 21:59

Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Iridaceae: Zafferano negletto

Garfagnana, Capanne di Careggine (LU), 950 m, 10 mar 2011
Foto di Melania Marchi
Allegati
Crocus_vernus05.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus05.jpg (178.09 KiB) Osservato 1147 volte
Crocus_vernus06.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011
Crocus_vernus06.jpg (176.25 KiB) Osservato 1147 volte
:bye: Melania

In parvis magnitudo vitae
Avatar utente
melania
Moderatore
 
Messaggi: 4793
Iscritto il: 20 lug 2008, 08:43
Località: Marina di Carrara

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda melania » 12 mar 2011, 22:01

Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Iridaceae: Zafferano negletto

Garfagnana, Capanne di Careggine (LU), 950 m, 10 mar 2011
Foto di Melania Marchi
Allegati
Crocus_vernus07.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011.
Crocus_vernus07.jpg (179.29 KiB) Osservato 1146 volte
Crocus_vernus08.jpg
Crocus neglectus Peruzzi & Carta
Capanne di Careggine (LU) 950m, marzo 2011. Sullo sfondo la chiesetta di San Giacomo.
Crocus_vernus08.jpg (171.54 KiB) Osservato 1146 volte
:bye: Melania

In parvis magnitudo vitae
Avatar utente
melania
Moderatore
 
Messaggi: 4793
Iscritto il: 20 lug 2008, 08:43
Località: Marina di Carrara

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda melania » 04 apr 2016, 00:34

Altro dubbio, Crocus neglectus Peruzzi & Carta ?
:bye: Melania

In parvis magnitudo vitae
Avatar utente
melania
Moderatore
 
Messaggi: 4793
Iscritto il: 20 lug 2008, 08:43
Località: Marina di Carrara

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda Brunello Pierini » 04 apr 2016, 18:57

Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Nel Prodromo della Provincia di Lucca, puoi leggere questa nota.
Nota: tutte le segnalazioni qui riportate sono da riferire, nell'ambito dell'aggregato di Crocus vernus, a un citotipo allotetraploide di Crocus napolitanus (Ker Gawl.) Loisel., attualmente in corso di descrizione come specie indipendente. (PERUZZI et al., 2013).
Questo vale anche per le Alpi Apuane, come puoi verificare nel lavoro sopra citato.
Ciao.
Brunello
Avatar utente
Brunello Pierini
 
Messaggi: 2577
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda Brunello Pierini » 05 apr 2016, 09:03

Lectotypification of the name Crocus sativus var. vernus L. (Iridaceae) and its consequences within Crocus ser. Verni
Lorenzo Peruzzi, Angelino Carta & Fabio Garbari
TAXON 62 (5) • October 2013: 1037–1040

Per quello che ho capito io, che non conosco l'inglese, Crocus vernus subsp. albiflorus è sinonimo di Crocus vernus. Quindi tutte le popolazioni in cui si ha una netta prevalenza dei fiori bianchi.

Per le discussioni che ho seguito fino a un certo punto, i nostri Crocus vernus subsp. vernus sono diventati Crocus neapolitanus, 2n = 8 chromosomes e Crocus neglectus 2n = 16, mi sembra, holotypus sul M. Pisano. Poi ci sono differenze morfologiche di cui non riesco a rintracciare la fonte.
Mi scuso per non essere assertivo, ma io ho seguito fino a un certo punto.
In Toscana, tolti gli endemiti, solo Crocus neglectus. Crocus neapolitanus al Sud, credo.
Ho fatto del mio meglio ed eventualmete qualcuno mi correggerà le imprecisioni.
Ciao.
Brunello
Avatar utente
Brunello Pierini
 
Messaggi: 2577
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 05 apr 2016, 11:33

Sostanzialmente confermo quanto scritto da Brunello, salvo il fatto che non ci sono ad oggi prove della presenza in Toscana di Crocus neapolitanus, dove quindi tutte le segnalazioni che nel tempo si sono avvicendate di Crocus vernus, Crocus albiflorus, Crocus neapolitanus sono da riferire a Crocus neglectus.

Aggiungo che il vero Crocus vernus (= C. albiflorus), comune nelle Alpi ma assente in Appennino, non solo ha popolazioni con individui prevalentemente a fiore bianco, ma anche con stilo profondamente infossato all'interno delle antere.

Saluti,

Lorenzo
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 05 apr 2016, 12:34

Ciao Alessandro,

mi interesserebbe molto vedere documentazione fotografica di Crocus vernus s.str. sull'Appennino. A mia conoscenza, non c'è.
Per l'aiuto sulla trattazione di Crocus... fate pure un fischio se avete bisogno.

Saluti

Lorenzo
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda Umberto Ferrando » 05 apr 2016, 20:31

Ricordo che, alla fine degli anni '90, determinai come Crocus albiflorus Kit. le popolazioni che vegetavano in praterie umide (su flysch e su altre tipologie di substrato) nel piano montano medio e superiore dell'Appennino Ligure settentrionale e nord-orientale (province di AL, PV, PC e GE). Queste popolazioni erano presenti in diversi punti lungo i crinali tra i bacini del Borbera, del Trebbia, dello Staffora e lungo la displuviale Aveto/Nure. Tra le zone che ricordo c'erano la dorsale tra il Monte Antola e il Monte Ebro (Monte Carmo, Monte Legnà, Monte Cavalmurone e dintorni), le aree prative tra le Capannette di Pey e la vetta del Monte Lesima, i pascoli della dorsale tra la vetta del Lesima stesso e quella del Monte Tartago, i pendii prativi che, da questa scendono in direzione di Zerba (Val Boreca, bacino del Trebbia). Osservai questi crochi anche tra il Groppo Rosso e la vetta del Monte Roncalla (Val d'Aveto), sono tutte località in cui non vegetano piante con morfologie assimilabili a quella di Crocus neglectus e Crocus neapolitanus, che sono presenti ad esempio nel fondovalle lungo l'Aveto e più a Sud verso il crinale appennico principale. I Crocus cfr. vernus di questa area (abbastanza vasta e relativamente isolata) erano del tutto indistinguibili da quelli che crescono in alta Val Tanarello (Monte Saccarello, Monte Fronté, Monesi), posto che quelli della Val Tanarello (Alpi Liguri) siano davvero attribuibili a Crocus vernus (L.) Hill., perché non avendo altri termini di confronto alle volte fatico ad orientarmi.

Ciao
Umberto
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5267
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda AleAle » 05 apr 2016, 20:39

Umberto, ti ringrazio per avermi rinfrescato la memoria.
Nel Piacentino penso sia presente solo C. albiflorus.
Ne ricordo belle popolazioni nelle praterie tra Trebbia e Nure.
Sono andato a controllare nei dati che ho (corroborati da quanto rilevato da Enrico Romani e da Giacomo Bracchi) e effettivamente là c'è C. albiflorus.
Non ricordo di aver visto quello che allora chiamavamo C. vernus.
Ciao
Ale
Avatar utente
AleAle
 
Messaggi: 9271
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda Umberto Ferrando » 05 apr 2016, 20:46

Ciao Alessandro,

piante con la morfologia tipica di Crocus neapolitanus (sensu Pignatti) e che penso siano da attribuire a Crocus neglectus Peruzzi & Carta sono presenti in Val d'Aveto, soprattutto nel fondovalle e sulle prime pendici dei rilievi, da dove sembrano irradiare dal crinale ligure/adriatico (bacini Aveto/Sturla), non so se si rinvengano anche più a Nord entrando in territorio piacentino, ne ricordo una ricchissima fioritura nella piana delle Cabanne (a Sud di Rezzoaglio) e nei pressi di Barbagelata di Lorsica (che, al di là dell'appartenenza amministrativa, in linea d'aria sta sopra Montebruno, quindi già Val Trebbia).

Umberto
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5267
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda Nicola Ardenghi » 05 apr 2016, 20:47

Confermo quanto scritto da Umberto per i rilievi montani dell'Oltrepò Pavese, dove la pianta è localmente frequente.

Se possono essere utili a Lorenzo, immagini delle popolazioni piacentine scattate da Enrico Romani e Alessandro sono disponibili ai seguenti link:
viewtopic.php?f=40&t=10074&p=66963&hilit=crocus+vernus+romani#p66963
viewtopic.php?f=40&t=9236&p=60802&hilit=crocus+vernus+romani#p60802
:bye:

Nicola
Avatar utente
Nicola Ardenghi
 
Messaggi: 1563
Iscritto il: 03 giu 2008, 19:19
Località: Stradella (PV)

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 05 apr 2016, 22:29

Grazie a tutti.
Quindi nel piacentino c'è effettivamente Crocus vernus, interessante. Probabilmente è la zona, assieme all'Appennino ligure, dove questa specie si spinge più a Sud.
Nell'Appennino toscano non l'ho mai visto, neppure alle quote più elevate (e non credo proprio che ci sia)... né tantomeno nel resto della penisola italiana.

Saluti

Lorenzo
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 07 apr 2016, 22:21

Visto che è stato chiesto il mio aiuto, segnalo quanto segue:

IPFI di Crocus vernus:
rivedere sinonimia (togliere le sottospecie riconosciute, eliminare C. napolitanus tra i sinonimi), rivedere la distribuzione (vedi oltre)

SCHEDA di Crocus vernus:
- da eliminare ogni riferimento come sinonimi a Crocus napolitanus
- aggiungere Crocus albiflorus Kit. (e relativa combinazione come sottospecie) come sinonimi
- il riferimento su Flora alpina è a Crocus albiflorus
- da rivedere la descrizione (togliendo le parti non adatte e incorporandoci invece l'annotazione sulla "subsp. albiflorus"
- eliminare le note di sistematica
- circa la distribuzione, segnalato PER ERRORE in: SIC, CAL, BAS, PUG, CAM, MOL, ABR, LAZ, UMB, MAR, TOS; il resto OK
- altitudine: dai (1000)1200-2500 m
- le Foto di Sambuca Pistoiese (nino) sono Crocus neglectus Peruzzi & Carta
- probabilmente sono Crocus neglectus anche le Foto di Valle dell'Orba (Umberto) (certamente NON C. vernus)
- le Foto di Capanne di Careggine (nino) sono Crocus neglectus Peruzzi & Carta
- le restanti foto nella scheda sono OK

Relativamente a ALTRE IMMAGINI di Crocus vernus:
- Piana di Voltigno (AQ) è Crocus neapolitanus (Ker Gawl.) Loisel.
- Cà del Vento Albinea (RE) è Crocus neglectus Peruzzi & Carta
- Monte Gennaro Val Cavalera molto probabilmente è Crocus suaveolens Bertol. (certamente NON una specie della serie Verni)
- Castello di Bagnone è Crocus neglectus
- Lago Scaffaiolo-Fanano è Crocus neglectus
- Bracco (GE), molto probabilmente è Crocus neglectus
- Magliano Alpi (CN) certamente NON è C. vernus
- Urbe (SV) molto probabilmente è Crocus neglectus (certamente NON C. vernus); idem Valle dell'Orba e Moneglia
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 07 apr 2016, 22:37

IPFI di Crocus neapolitanus:
aggiungere distribuzione: CAL, BAS, PUG, CAM, MOL, ABR, LAZ, MAR; INCERTA PIE, LOM, FVG; segnalata PER ERRORE in LIG, TOS, VDA
sinonimia (togliere le sottospecie riconosciute, eliminare C. napolitanus tra i sinonimi), rivedere la distribuzione (vedi oltre)

Relativamente a ALTRE IMMAGINI di Crocus neapolitanus: tutte OK

___________

IPFI e ALTRE IMMAGINI di Crocus neglectus: tutto ok

___________

IPFI di Crocus etruscus: segnalata PER ERRORE in EMR
Relativamente a ALTRE IMMAGINI di Crocus etruscus: tutte OK

___________

IPFI e ALTRE IMMAGINI di Crocus ilvensis: tutto ok
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14

Re: Crocus neglectus Peruzzi & Carta

Messaggioda lorenzop » 11 apr 2016, 22:27

Ne approfitto anche per segnalare che i caratteri da guardare relativi alla distinzione tra Crocus neglectus e C. neapolitanus, oltre al numero cromosomico e aspetti genetico-molecolari, sono relativi allo spessore delle fibre del cormo e al grado di incisione dei sublobi dello stimma.
Fra questi due caratteri (micro)morfologici, probabilmente quello più facilmente apprezzabile è quello relativo allo spessore delle fibre del cormo. Si parla, però, di decimi di millimetro e anche meno... per cui certo non è fattibile a occhio su campo.
MA: se uno possiede una macchinetta con una discreta macro, può fotografare il cormo da molto vicino, assieme a un righello millimetrato... e poi utilizzare un semplice programma gratuito di analisi di immagine come ad esempio ImageJ (https://imagej.nih.gov/ij/download.html). Una volta acquisite le foto e installato il programma (va tarato con lo strumento "set scale" ad ogni foto che si apre)... ci vogliono pochi secondi per ottenere delle misurazioni sufficientemente precise!
A titolo esemplificativo, riporto un'immagine con le fibre di C. neapolitanus (sx) e C. neglectus (dx) a confronto. Nel primo caso, siamo nell'ordine dei 0,05-0,08 mm (campione laziale), nel secondo di 0,13-0,18 mm (campione ligure).
Sperando che le dritte e lo strumento possano tornare utili,

saluti cordiali

Lorenzo
Allegati
perActa.jpg
perActa.jpg (71.62 KiB) Osservato 299 volte
______________

when knowledge erodes, a plant becomes a weed (Anil Gupta)
lorenzop
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 01 dic 2007, 14:14


Torna a Archivio floristico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti