Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Luogo virtuale in cui presentarsi, informarsi, scambiarsi gli auguri, raccontarsi.
La sola regola, è il rispetto dell'altro.

Moderatore: Marinella Zepigi

Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda violapinnata » 11 mar 2017, 23:15

Chiedo scusa ma avrei bisogno di farmi un'idea sulla tossicità dell' Heracleum mantegazzianum. Volevo ordinarne online dei semi da seminare in un angolo del giardino che mi sembra perfetto. Su Flora Alpina di D. Aeschimann vi è poi una fotografia molto accattivante di questo gigante...l'unica credo in cui compare l'autore di maggior parte delle migliaia di foto del trattato, Konrad Lauber. E' davvero così tossica? Cito da wikipedia: "Cute e occhi: al tatto, in presenza o in seguito a radiazione solare diretta o raggi U.V., provoca gravi infiammazioni della pelle con estese lesioni bollose che possono lasciare cicatrici permanenti. A volte può essere necessario il ricovero in ospedale. Piccole quantità di linfa negli occhi possono causare cecità temporanea o anche permanente" Io non conosco la pianta e quindi non so giudicare, pur essendo un medico, quale sia il reale pericolo di una sua coltivazione. Qui poi non ci sono bambini... Qualcuno di voi la conosce bene e/o la coltiva? Qualcuno ha già avuto problemi con questa pianta? Grazie in anticipo per ogni suggerimento che mi darete
Small pleasures must correct great tragedies, Therefore of gardens in the midst of war I boldly tell. Vita Sackville-West, The Garden, 1946
"L'avvenire ci spaventa, il passato ci tormenta, il presente ci sfugge." (G. Flaubert)
Avatar utente
violapinnata
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 lug 2011, 17:50

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Daniela Longo » 12 mar 2017, 00:36

Credo tu possa trovare informazioni assolutamente affidabili QUI.

La pubblicazione ha una esauriente parte iniziale con un inquadramento generale del concetto di tossicità e con statistiche più schede sulle singole specie.
Enrico Banfi e Gabriele Galasso sono tra gli autori.

Non ho mai subito lesioni da Heracleum mantegazzianum, ma ricordo molto bene le infinite raccomandazioni che venivano fatte a noi bambini perché non toccassimo le foglie di questa pianta che veniva talvolta coltivata nei giardini del paese di montagna dove vivevo da bambina.

Daniela
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9490
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda violapinnata » 12 mar 2017, 10:34

Grazie daniela! Ho scaricato il pdf e letto le note sulla tossicità dell'H.m.. Penso che opterò per la meno imponente ma sicuramente più mite Angelica archangelica L....Grazie ancora..
Small pleasures must correct great tragedies, Therefore of gardens in the midst of war I boldly tell. Vita Sackville-West, The Garden, 1946
"L'avvenire ci spaventa, il passato ci tormenta, il presente ci sfugge." (G. Flaubert)
Avatar utente
violapinnata
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 lug 2011, 17:50

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Franco Giordana » 12 mar 2017, 16:45

Un mio amico l'aveva in giardino, non ho avuto modo di osservare effetti dovuti alla sua tossicità, ma posso dirti che si riempiva di un'incredibile quantità di insetti. Meglio evitare.
Franco
Aiutate i moderatori: riportate correttamente i dati! Leggete come fare qui e qui
Questo è il mio primo messaggio in forum: viewtopic.php?t=1805 e i dati??? Nessuno nasce imparato!

daily msgs
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
 
Messaggi: 16507
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Località: Crema (CR)

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Servodio » 12 mar 2017, 17:19

Mentre l'Angelica attira bellissime farfalle :)

Sergio :bye:
Allegati
Angelica-sylvestris.JPG
Angelica-sylvestris.JPG (184.5 KiB) Osservato 170 volte
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
"Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada." Confucio
Avatar utente
Servodio
Amministratore
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda violapinnata » 12 mar 2017, 18:45

Grazie dei vostri consigli! Vada per l'Angelica! A quanto vado scoprendo presso i Sassoni la piante è molto usata anche in cucina (vedi link 1 e 2)
Ma non attira solo farfalle, anche cetonie e lepturie ne vanno pazze!
Allegati
b2.jpg
Foto di Bruno Baudino Robilante Estate 2012 1200 m
b2.jpg (180.96 KiB) Osservato 159 volte
b1.jpg
Foto di Bruno Baudino Robilante Estate 2012 1200 m
b1.jpg (162.17 KiB) Osservato 159 volte
Small pleasures must correct great tragedies, Therefore of gardens in the midst of war I boldly tell. Vita Sackville-West, The Garden, 1946
"L'avvenire ci spaventa, il passato ci tormenta, il presente ci sfugge." (G. Flaubert)
Avatar utente
violapinnata
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 lug 2011, 17:50

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Servodio » 12 mar 2017, 18:52

:)

Sergio :bye:
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
"Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada." Confucio
Avatar utente
Servodio
Amministratore
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Merli Marco » 12 mar 2017, 19:08

Heracleum mantegazzinianum è specie del Caucaso da noi usata come ornamento, infatti è una pianta estremamente ornamentale, noi del mestiere sappiamo bene i problemi che può creare, sia dal lato della biodiversità sia per gravi problemi di salute, ma attenzione tengo a precisare che purtroppo a volte si esagera, il contatto con la pelle in presenza del sole può fare irritazione a volte con bolle e lesioni permanenti (casi più gravi) a volte però il contatto con la pianta e con la presenza del sole NON fa assolutamente nessuna irritazione, è come in molti casi soggettiva.

Purtroppo si continua a esagerare, e questo non va bene INFORMARSI è doveroso STARE ATTENTI è legittimo ma avere PAURA no
(le cose da aver paura sono ben altre)

Ovviamente nessuno vuole la responsabilità e questa Apiacea viene estirpata o eliminata usando anche dei prodotti chimici che poi a loro volta entrano nel terreno e nelle falde acquifere ma questo che è peggio che avere nel giardino una pianta di Heracleum mantegazzianum va BENE :wall:

Purtroppo la gente comune tante volte (anzi sempre...) si fa trascinare nelle fobie più incredibili e questo non va bene, bisogna imparare a gestire il tutto e non credere a quello che si dice in giro, ovviamente sto parlando in generale

Marco
Avatar utente
Merli Marco
 
Messaggi: 3190
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda violapinnata » 12 mar 2017, 19:44

Ciao Marco, condivido pienamente quanto dici! Personalmente non ho paura di coltivare piante più o meno tossiche: d'estate il mio giardino è letteralmente zeppo di Dature dai bellissimi fiori campanulati bianchi che tanto innocue non sono...Non manca poi il Veratrum coltivato per la bellezza del suo fogliame e per il portamento che non manca certo di stile! Non manca nemmeno il bellissimo agrifoglio (Ilex aquifolium) carico di bacche rosse, tossico in ogni sua parte..Se poi si considera che anche prezzemolo e borragine sono epatotossiche ... allora...se si fosse dominati dalla paura...meglio andare a vivere a Piazza Duomo nel centro di Milano, sempre che le Palme di cui tanto si è parlato non inneschino qualche reazione allergica...
Small pleasures must correct great tragedies, Therefore of gardens in the midst of war I boldly tell. Vita Sackville-West, The Garden, 1946
"L'avvenire ci spaventa, il passato ci tormenta, il presente ci sfugge." (G. Flaubert)
Avatar utente
violapinnata
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: 19 lug 2011, 17:50

Re: Richiesta informazioni su Heracleum mantegazzianum

Messaggioda Merli Marco » 12 mar 2017, 20:09

Ottimo intervento Bruno

tante volte è la mal informazione a prendere il sopravento, ma in realtà dobbiamo informarci e poi si decide sul da farsi e mai e poi mai avere fobie infondate..... (parlo in generale) esempi: attenzione una pianta di Heracleum mantegazzianum eliminiamola subito, attenzione l' orso via via scappiamo ma stiamo scherzando...........e poi si va in centro a respirare le PM10 e che bello.......molta gente vede i non pericoli e non vede i veri pericoli :wal
Concordo in pieno la pubblicazione che fa riferimento Daniela Longo in merito alla pericolosità di molte specie, pubblicata dagli ottimi botanici lombardi del MSNM

Ciao
Marco
Avatar utente
Merli Marco
 
Messaggi: 3190
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02


Torna a La Piazzetta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti