L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Cronache da paesi lontani e vicini.

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:15

Il notaio Angelo D’Aietti, in un suo interessantissimo libro, scrive: “L’isola di Pantelleria, generata dal vulcano, ha avuto per balia la siccità, …”.
Sembra quasi una beffa che in un territorio dove il “passito” ha il ruolo di protagonista manchi l’acqua!
Le cause che motivano questo grave problema sono: le rocce vulcaniche contrassegnate da elevata permeabilità, la scarsità di piogge, l’alta temperatura media annua ed i venti incessanti che disseccano il territorio.
L’isola, priva di sorgenti d’acqua potabile, per l’approvvigionamento idrico usa l’acqua piovana che viene raccolta nelle cisterne, o quella proveniente dalla Sicilia in navi-cisterna, o quella prodotta da due dissalatori.
Anticamente, per uso domestico e per abbeverare gli animali, venivano sfruttate le “buvire” (“bbuvire” in dialetto pantesco).
La “buvira” (dall’etimo arabo “buir” = fonte) è una piccola polla di acqua salmastra formatasi naturalmente, o scavata, in prossimità della costa, là dove l’acqua piovana, arrivando a livello del mare, si ferma e galleggia su quella marina.
Dalla mescolanza dei due liquidi, intrappolati nella cavità della roccia, si forma una vena di acqua salmastra, più dolce in superficie e più salata in profondità.
Tali sistemi di raccolta, muniti di imboccatura utile per attingere, rimasero attivi fino al secondo dopoguerra, successivamente sono andati quasi tutti distrutti a causa dell’espansione edilizia.
A Cala Cottone è situata una vecchia “buvira”. Probabilmente venne costruita dagli Arabi durante il loro lungo dominio nell’isola e sopravvive ancora in virtù dell’impegno di alcuni volonterosi che l’hanno ristrutturata, per la prima volta, il 25 aprile 1988, e che continuano a custodirla e curarla.
Malgrado questa antica riserva d’acqua si trovi in un breve tratto di costa alto ed accidentato, è possibile visitarla.
Partendo da Pantelleria centro e percorrendo la costa orientale dell’isola, dopo avere superato Bue Marino, Campobello, Khattibuale, Cala Cinque Denti, Khaggiar, ci si dirige fino al bivio Gadir/Khamma-Tracino. Qui, sul lato sinistro della strada, in corrispondenza di una piazzetta in terra e breccia, inizia un sentiero che scende verso il mare.
Allegati
01--partenza-da-Pantelleria-Centro.jpg
01--partenza-da-Pantelleria-Centro.jpg (197.31 KiB) Osservato 1651 volte
02---lungo-la-strada-perimetrale.jpg
02---lungo-la-strada-perimetrale.jpg (192.15 KiB) Osservato 1651 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:27

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
03---Bue-Marino.jpg
03---Bue-Marino.jpg (189.81 KiB) Osservato 1645 volte
04---Campobello.jpg
04---Campobello.jpg (197.05 KiB) Osservato 1645 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:30

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
05---Khattibuale.jpg
05---Khattibuale.jpg (186.07 KiB) Osservato 1644 volte
06---Cala-Cinque-Denti.jpg
06---Cala-Cinque-Denti.jpg (183.67 KiB) Osservato 1644 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:32

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
07---Khaggiar.jpg
07---Khaggiar.jpg (196.33 KiB) Osservato 1644 volte
08---bivio-Gadir-Khamma--Tracino.jpg
08---bivio-Gadir-Khamma--Tracino.jpg (182.98 KiB) Osservato 1644 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:33

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
09---piazzetta-(dx)-e-discesa-a-Cala-Cottone-(sin).jpg
09---piazzetta-(dx)-e-discesa-a-Cala-Cottone-(sin).jpg (191.53 KiB) Osservato 1644 volte
10---inizio-del-percorso.jpg
10---inizio-del-percorso.jpg (188.9 KiB) Osservato 1644 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:35

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
11---discesa-a-Cala-Cottone.jpg
11---discesa-a-Cala-Cottone.jpg (194.4 KiB) Osservato 1642 volte
12---discesa-a-Cala-Cottone.jpg
12---discesa-a-Cala-Cottone.jpg (184.58 KiB) Osservato 1642 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:36

L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone (continuazione)
Allegati
13---discesa-a-Cala-Cottone.jpg
13---discesa-a-Cala-Cottone.jpg (181.14 KiB) Osservato 1642 volte
14---discesa-a-Cala-Cottone.jpg
14---discesa-a-Cala-Cottone.jpg (197.14 KiB) Osservato 1642 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:56

Il sentiero serpeggia attraverso una incontaminata macchia ricca di lecci, corbezzoli, filliree, lentischi, ginepri.
Allegati
Arbutus-unedo.jpg
Arbutus-unedo.jpg (196.51 KiB) Osservato 1638 volte
Juniperus-phoenicea.jpg
Juniperus-phoenicea.jpg (192.63 KiB) Osservato 1638 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:57

(continuazione)
Allegati
Phillyrea-latifolia.jpg
Phillyrea-latifolia.jpg (189.34 KiB) Osservato 1637 volte
Pistacia-lentiscus.jpg
Pistacia-lentiscus.jpg (188.03 KiB) Osservato 1637 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 20:59

(continuazione)
Allegati
Quercus-ilex.jpg
Quercus-ilex.jpg (185.7 KiB) Osservato 1635 volte
Tamus-communis-attorno-al-tronco-di-Arbutus-unedo.jpg
Tamus-communis-attorno-al-tronco-di-Arbutus-unedo.jpg (193.11 KiB) Osservato 1635 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:02

Immersi nel verde ci si inebria di profumi e, se la giornata è particolarmente afosa, si gode il refrigerio degli alberi che, qua e là, formano una copertura lungo il percorso.
Nel tratto terminale si passa a fianco di due vecchi “dammusi” (= tipiche abitazioni rurali pantesche) abbandonati, ognuno di essi è corredato di relativa stalla (“sardune” in dialetto pantesco). Caratteristica la presenza di una zappa murata nella parete e con l’occhiello scoperto. Serviva a legare la cavezza dell’asino in sosta.
Allegati
dammuso-(dx)-e-sardune-(sin).jpg
dammuso-(dx)-e-sardune-(sin).jpg (183.41 KiB) Osservato 1634 volte
occhiello-di-zappa.jpg
occhiello-di-zappa.jpg (190.08 KiB) Osservato 1634 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:03

Dopo circa 20 minuti di cammino appare una piccola baia il cui mare, racchiuso tra alte rocce svettanti, inonda enormi massi e lambisce grossi ciottoli levigati: è Cala Cottone!
Allegati
Cala-Cottone-1.jpg
Cala-Cottone-1.jpg (189.24 KiB) Osservato 1634 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:05

Pare che anticamente questo porticciolo venisse usato per il commercio di carichi di cotone, da qui il suo nome particolare. E la coltivazione del cotone, assieme a quella dei cereali e della vite, era stata introdotta proprio dagli Arabi.
Allegati
Gossypium-hirsutum-(1).jpg
Gossypium-hirsutum-(1).jpg (181.1 KiB) Osservato 1633 volte
Gossypium-hirsutum-(2).jpg
Gossypium-hirsutum-(2).jpg (193.14 KiB) Osservato 1633 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:08

Nel lato destro della caletta si evidenzia un grosso sasso appoggiato sopra due coperchi, uno di legno e l’altro di metallo, che chiudono l’imboccatura della “buvira”.
Allegati
la-buvira-(1).jpg
la-buvira-(1).jpg (197.04 KiB) Osservato 1631 volte
la-buvira-(2).jpg
la-buvira-(2).jpg (197.79 KiB) Osservato 1631 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:09

(continuazione)
Allegati
la-buvira-(3).jpg
la-buvira-(3).jpg (184.72 KiB) Osservato 1631 volte
la-buvira-(4).jpg
la-buvira-(4).jpg (189.71 KiB) Osservato 1631 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:10

(continuazione)
Allegati
la-buvira-(5).jpg
la-buvira-(5).jpg (177.32 KiB) Osservato 1630 volte
la-buvira-(6).jpg
la-buvira-(6).jpg (194.77 KiB) Osservato 1630 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:12

(continuazione)
Allegati
la-buvira-(7).jpg
la-buvira-(7).jpg (190.2 KiB) Osservato 1626 volte
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda persicaria » 19 giu 2015, 21:23

Sembra quasi di trovarsi di fronte ad un monumento storico del passato.
Emozionante attingere l’acqua e dissetarsi!
E’ un grave errore che le altre “buvire” sparse nell’isola, testimonianze archeologiche dei più antichi sistemi di raccolta d’acqua, non siano state tutelate, curate e promosse all’attenzione di tutti.
Purtroppo non ci resta che consolarci con un aforisma di Theodore Roosevelt: “L’unico uomo che non commette mai errori è l’uomo che non fa mai niente”.

:bye: a tutti. Erina
persicaria
 
Messaggi: 2290
Iscritto il: 22 dic 2012, 19:27

 

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda Servodio » 19 giu 2015, 21:36

Bel servizio Erina, ben documentato e gradevolmente descritto. Non ero a conoscenza di queste originali fonti a Pantelleria.
Grazie per averlo condiviso con tutti noi. :applauso: :applauso: :applauso:

Sergio :fiori:
"Carpe diem, quam minimum credula postero." Orazio
"Quel cielo di Lombardia così bello quand'è bello, così splendido, così in pace." A.Manzoni
"Non esiste una strada verso la felicità. La felicità è la strada." Confucio
Avatar utente
Servodio
Amministratore
 
Messaggi: 5587
Iscritto il: 28 mag 2011, 21:21
Località: Milano e Canzo (CO)

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda am78 » 19 giu 2015, 23:24

Bellissime fotografie di un posto che mi è rimasto nel cuore

L'isola dei venti è bellissima

:) :)
Avatar utente
am78
 
Messaggi: 3882
Iscritto il: 05 ago 2011, 09:33

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda giacomo bellone » 20 giu 2015, 08:26

:applauso: :applauso: :applauso: Interessantissimo! Grazie Erina.
:bye: jacques
Avatar utente
giacomo bellone
 
Messaggi: 4165
Iscritto il: 15 dic 2011, 13:28
Località: Limone P.te

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda Marinella Zepigi » 20 giu 2015, 08:43

Grazie per aver condiviso la storia e le belle immagini della tua terra.



marinella :bye:
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15304
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda gianleonardo » 20 giu 2015, 10:04

Bellissimo reportage da un'isola che ho avuto la fortuna di frequentare più volte nella mia vita e che amo profondamente, soprattutto per il suo incantevole paesaggio agricolo e per la bellezza architettonica dei suoi dammusi, unica al mondo.
Grazie e :applauso: :applauso: :applauso:

:bye: da Gianleonardo
Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
 
Messaggi: 2881
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda AleAle » 20 giu 2015, 10:35

Bellissimo, appassionato e appassionante tour!
:applauso: :applauso: :applauso:
Aggiungo che tra i botanici siciliani ottocenteschi la coltivazione del cotone in Sicilia venne presa molto sul serio, tanto che Filippo Parlatore scrisse una breve opera sull'argomento:
https://archive.org/stream/bub_gb_K2zdr ... 0/mode/2up
Anche Agostino Todaro condivise questa "avventura"; se ne trova traccia nella pagina Wikipedia a lui dedicata.
https://it.wikipedia.org/wiki/Agostino_Todaro
Ancora grazie!
:-)
Ale
Avatar utente
AleAle
 
Messaggi: 9366
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05

Re: L’isola assetata, le “bbuvire” e Cala Cottone

Messaggioda Anja » 20 giu 2015, 15:32

Grazie Erina per il bellissimo reportage sulla tua meravigliosa isola!! :applauso: :applauso: :applauso:
:fiori: anja
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10961
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Prossimo

Torna a Il viaggiatore

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti