Juncus acutus L. - Giunco pungente

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 27 apr 2009, 12:28

Juncus acutus L.
Sp. Pl.: 325 (1753)

Sinonimi: Juncus multibracteatus Tineo
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Juncus acutus L. - Vol. 3 pg. 437
Juncus multibracteatus Tineo - Vol. 3 pg. 438

Juncaceae

Giunco pungente, Spiny-rush, Leopold's rush

Forma Biologica: H caesp - Emicriptofite cespitose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con aspetto di ciuffi serrati.

Descrizione: Pianta perenne che forma densi cespugli, anche altre il metro di ø, con radici brevi e rizomatose; fusti pungenti, robusti, cilindrici, rigidi, senza nodi, di colore verde-scuro o glauca. Altezza 70 cm sino a 2 m.
Le foglie simili ai fusti, sono pungenti, cilindriche erette, con guaine lucide brune o nerastre.
Infiorescenze dense, glomeruliformi, con brattea inferiore pungente brunastra con base carenata, più lunga di quella superiore che è simile, ma più breve.
I fiori sono brunastri o rossicci, con perigonio persistente, formato da 6 tepali in due serie, 6 stami con antere rossastre.
I frutti sono capsule loculicide ellissoidi appuntite, avvolte dal perigonio solo per 1/3, bruno-ferruginee con 3 semi fusiformi, bruno-rossastri. I semi hanno una coda a ciascuna estremità.

Tipo corologico: Euri-Medit. - Entità con areale centrato sulle coste mediterranee, ma con prolungamenti verso nord e verso est (area della Vite).

Antesi: aprile÷luglio

Habitat: Specie alofila, comune sulle sabbie umide salmastre, margini di stagni ed acquitrini, argille salse.

Immagine


Note di Sistematica: Specie simili:

Juncus littoralis C.A. Mey. - Giunco di Tommasini, perenne emicriptofita cespitosa con radice fascicolata; infiorescenza multiflora, rami distanziati, superanti la brattea basale pungente; fiori con perigonio di 6 tepali bruno-ferruginei più brevi della capsula; stami con antere gialle; capsula loculicida ellissoide, bruno-ferruginea, avvolta per 3/4 dai tepali.

Juncus maritimus Lam.- Giunco marittimo, perenne cespugliosa geofita rizomatosa, simile a J. acutus, ma poco pungente e di < dimensioni; fusti e foglie cilindrici, pieni e rigidi; infiorescenza verdastra, lassa; fiori con tepali giallo-verdastri; capsula di colore bruno-oliva.

La famiglia delle Juncaceae comprende 8 generi : Juncus, Luzula, Oxychloe, Distichia, Patosia, Marsippospermum, Rostkovia, Prionium; piante erbacee per lo più perenni, rizomatose e raramente annue, una sola eccezione è il genere Prionium (sud Africa), che è legnoso.
I fusti eretti sono semplici, cilindrici e portano foglie cilindriche acute o piane lineari. I fiori sono ermafroditi, poco appariscenti, raccolti in antele (infiorescenze a cima) distese o contratte. I tepali sono 6, coriacei: 6 stami con brevi filamenti; l'ovario è supero, tricarpellare: dà luogo ad un frutto a capsula.
Nel nostro territorio vivono spontanee circa 40 specie raccolte nei generi Juncus e Luzula.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
Commelinidi
OrdinePoales Small
FamigliaJuncaceae Juss.
TribùJunceae
GenereJuncus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dal latino "iúngo"= io congiungo; l'epiteto specifico dal greco "aké"= ago, punta; indica che si tratta di pianta pungente.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile

Il ceppo rizomatoso alla base dei culmi, è commestibile.
Questo è uno dei giunchi più utilizzati nei lavori artigianali di intreccio, i fusticini dello Juncus acutus ancora oggi, ma sopratutto in passato, venivano impiegati per la preparazione dei tipici contenitori per la ricotta, per la produzione di cestini, crivelli o setacci utilizzati per la spremitura delle olive nel torchio, nasse per la pesca, tappetini, tende parasole, rivestimenti per fiaschi, sedili per sedie, il midollo invece veniva usato anche come stoppino.
Altro uso frequente in passato, era legato alla preparazione della pasta, soprattutto spaghetti e bucatini: i fusticini venivano infatti utilizzati per filare la pasta.

Curiosità: L'intreccio del Giunco, arte antichissima, è andata via via scomparendo a causa della bonifica delle zone costiere e di un malinteso senso di "benessere moderno" che ci ha orientato verso l'uso di contenitori costruiti con altri materiali, sicuramente pratici e meno costosi, ma senza il fascino delle antiche lavorazioni ormai quasi perdute.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia.Edagricole, Bologna.
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., 2005. An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi, Roma.
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Galleria della Flora delle Regioni Italiane
The International Plant Names Index (IPNI)


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Allegati
Juncus_acutus_1.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:41

Juncus acutus L.
Foce del Bevano (RA) set 2006
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Juncus_acutus_2.jpg
Juncus_acutus_2.jpg (171.67 KiB) Osservato 4135 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:44

Juncus acutus L.
Torre Colimena (TA), 10 ago 2008
Foto di Giovanni Fontanesi
Allegati
Juncus_acutus_3.jpg
Juncus_acutus_3.jpg (189.56 KiB) Osservato 4131 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:49

Juncus acutus L.
Foce del Bevano (RA) set 2006
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Juncus acutus 4.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:51

Juncus acutus L.
Foce del Bevano (RA) set 2006
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Juncus acutus 5.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:53

Juncus acutus L.
Nervi, Genova (GE), dic 2008
Foto Daniela Longo
Allegati
Juncus_acutus_4.jpg
Juncus_acutus_4.jpg (127.01 KiB) Osservato 4125 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:54

Juncus acutus L.
Nervi, Genova (GE), dic 2008
Foto Daniela Longo
Allegati
Juncus_acutus_5.jpg
Juncus_acutus_5.jpg (153.21 KiB) Osservato 4123 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Marinella Zepigi » 09 mag 2009, 19:57

Juncus acutus L.
Foce del Bevano (RA) set 2006
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Juncus_acutus_habitat.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:07

Juncus acutus L.

Manfredonia (FG), 1 m, mar 2011
Foto di Luigi Rignanese

Juncus_acutus_24544_116004.jpg
Juncus_acutus_24544_116004.jpg (147.44 KiB) Osservato 2415 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:08

Juncus acutus L.

Gravina in Puglia (BA), 270 m, apr 2012
Foto di Vito Buono

Juncus_acutus_37207_172652.jpg
Juncus_acutus_37207_172652.jpg (188.19 KiB) Osservato 2415 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:10

Juncus acutus L.

Isola del Giglio (GR), set 2009
Foto di Gianluca Nicolella

Juncus_acutus_13373_64481.jpg
Juncus_acutus_13373_64481.jpg (110.5 KiB) Osservato 2414 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Juncus acutus L. - Giunco pungente

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:11

Juncus acutus L.

Foto di Vito Buono - Giorgio Faggi

Juncus_acutus_Vito_Buono_Giorgio_Faggi.jpg
Juncus_acutus_Vito_Buono_Giorgio_Faggi.jpg (122.66 KiB) Osservato 2414 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti