Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod. - Felcetta odorosa

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod. - Felcetta odorosa

Messaggioda Anja » 06 mag 2009, 21:52

Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.
in Syn. Pl. Acot. vasc. Sic. 10 (1866)

Basionimo: Pteris acrostica Balb. - Elenco: 98 (1801)
Altri sinonimi: Cheilanthes fragrans (L. f.) Sw., Cheilanthes pteridioides (Reichard) C. Chr., Cheilanthes sventenii Benl, Cheilanthes tinei Tod.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Cheilanthes pteridioides (Reichard) C. Chr. - Vol. 1 pg. 50
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod. - Vol. 1 pg. 64

Pteridaceae

Felcetta odorosa, Deutsch: Pelzfarn
English: Lip fern
Français: Cheilanthès acrostic


Forma Biologica: H ros - Emicriptofite rosulate. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con foglie disposte in rosetta basale.

Descrizione: Gracile pteridofita perennante munita munita di un corto rizoma che emana odore di cumarina.
Fronde
fascicolate, lunghe fino a 25 cm, con stipiti esili, bruno-rossastri, lucenti, paleacei su tutta la lunghezza, compresi la rachide e gli assi delle pinne.
Lamina generalmente subeguale allo stipite, 2-3 pennatosetta, di contorno lanceolata o strettamente ovato, con divisioni ultime arrotondate e con margini revoluti; la pagina inferiore pressoché glabra o al più provvista di peli glandolosi e di rare squame piliformi.
Sporangi peduncolati con pareti sottili, con anulus, disposti in fila al margine delle pinnule. Pianta senza indusio, ma presenta uno pseudoindusio ± discontinuo con margine membranaceo, ialino, provvisto di ciglia ben evidenti. Spore trileti, subsferiche.
Sporificazione: Febbraio÷giugno
Specie allotetraploide derivato da Ch. maderensis e Ch. persica (2n=120).

Tipo corologico: Medit.-Turan. - Zone desertiche e subdesertiche dal bacino mediterraneo all'Asia centrale.

Habitat: Fessure rupestri, minuti detriti consolidati, muri a solatio, da 0 a 1100 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Le felci del genere Cheilanthes sono piante di taglia modesta che emettono fronde a primavera e con le prime piogge preautunnali, se la temperatura si mantiene abbastanza elevata. Con il caldo e l'aridità estiva, e ancor più con la stagione fredda, esse si seccano.
Il genere comprende 5 specie nella flora italiana, tutte con caratteristici molto simili e collegate all'ecologia di piante rupestri. Sono frequenti gli ibridi fra di esse.

Cheilanthes tinaei Tod. (=Ch. corsica Reichst. et Vida): Stipite bruno, esile, rigido e fragile, paleaceo verso la base, lungo fino al doppio della lamina. Pagina inferiore delle pinne presenta corti peli ghiandolari rossastri. Pseudoindusio discontinuo, lobulato, a stretto margine cartilagineo ricoprente i sori.

Cheilanthes maderensis Lowe : Stipite bruno rossiccio, paleaceo. Fronde lunghe fino a 20 cm con pagina inferiore glabra. Pseudoindusio discontinuo, non cigliato, lobulato, a stretto margine cartilagineo da intero a crenulato sui bordi.

Cheilanthes persica (Bory) Mett. ex Kuhn (=Ch. szovitsii Fisch. et C.A.Mey.): Fronde lunghe fino a 20 cm con lamina oblunga o strettamente triangolare. Pseudoindusio stretto con abbondanti ciglia lunghe e increspate che ricoprono la pagina inferiore e gli sporangi.

Cheilanthes guanchica Bolle : Stipite con palee (squame) abbondanti verso la base e assai diradate superiormente. Lamina piuttosto stretta, glabra tranne che sulla rachide, che è moderatamente paleacea. Pseudoindusio largo, poco discontinuo, subrettangolare, a bordo intero o dentellato.

Tassonomia filogenetica

Pteridophyta
Polypodiopsida
Polypodiidae
OrdinePolypodiales Link
FamigliaPteridaceae
TribùCheilantheae
GenereCheilanthes Swartz


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal gr.'cheítos', lobo, margine, e da '-anthes (ánthos), fiore, per gli sporangi disposti al margine delle pinnule.
L'epiteto specifico dal gr. 'ákron, ákros', punta, estremità, a da 'stíkhos', riga, verso (in forma latinizzata: 'acrosticos, -a, -um'), con probabile riferimento agli sporangi disposti in fila all'estremità dei lobi.

Principali Fonti
Marchetti D.- Le Pteridofite d'Italia -Annali Museo Civico di Rovereto VOl. 19 (2003) - 71-213 2004
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. I), Edagricole, Bologna, 1982
Soster, M. -Identikit delle felci d'Italia, Valsesia Editrice, 2001
Flora Iberica
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
Galleria Acta PlantarumFoto della Flora delle regioni italiane


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Messaggioda Anja » 07 mag 2009, 01:39

Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Mattinata (FG), 200 m, 28.04.2009
Foto di Ennio Cassanego
Allegati
1Cheilanthes-acrostica.jpg
1Cheilanthes-acrostica.jpg (196 KiB) Osservato 524 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Messaggioda Anja » 07 mag 2009, 01:41

Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Mattinata (FG), 200 m, 28.04.2009
Foto di Ennio Cassanego
Allegati
2Cheilanthes-acrostica.jpg
2Cheilanthes-acrostica.jpg (188.08 KiB) Osservato 523 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Messaggioda Anja » 07 mag 2009, 01:44

Cheilanthes acrostica (Balb.) Tod.

Mattinata (FG), 200 m, 28.04.2009
Foto di Ennio Cassanego
Allegati
3Cheilanthes-acrostica.jpg
3Cheilanthes-acrostica.jpg (184.85 KiB) Osservato 523 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti