Portulaca oleracea L. - Porcellana

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 16:56

Portulaca oleracea L.
Sp. Pl.: 445 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Portulaca oleracea L. - Vol. 1 pg. 188

Portulacaceae

Porcellana comune, Sportellacchia, Erba dei porci, Porcellana, Procacchia, Procaccia, Purslane, Gylden portulakk, Pourpier maraîcher

Forma Biologica: T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta annua, erbacea, glabra con fusti prostrato-striscianti 10÷40 cm, ingossati e carnosi, ramificati, lisci, cavi e spesso rossastri.
Le foglie sono di colore verde chiaro, hanno breve picciolo ca. 2 mm, le superiori verticillate; sono carnose e sessili, alterne, spatolate con apice tronco, ovali, glabre, lunghe sino a 3 cm.
I fiori sono piccoli e per nulla appariscenti, gialli, all'ascella delle foglie, con 5 petali, si aprono per poche ore durante il mattino, solamente quando c'è il sole, sono solitari o riuniti in gruppetti di 2÷5.
I frutto è una capsula, detta pissidio, compresso-fusiforme, membranosa, contenente molti semi.

Tipo corologico: Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Antesi: maggio÷ottobre

Distribuzione in Italia: Diffusa in quasi tutte le regioni del mondo, in Italia è comune infestante ed è presente in tutto il territorio.

Habitat: Pianta sinantropa, nitrofila, infestante delle colture irrigue estive su suoli argillosi, presente negli orti e negli ambienti ruderali e nelle aree antropizzate dove colonizza tenacemente i marciapiedi; 0÷1.700 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: La famiglia delle Portulaceae alla quale appartengono circa 20 generi con circa 500 specie, ragruppa erbe succulente, annuali o perenni, erette o striscianti; a foglie intere, grasse, piatte o cilindriche con alla base della peluria; fiori a cinque petali di vario colore, tipiche soprattutto delle regioni più aride dell'emisfero meridionale.

Portulaca oleracea è un aggregato di biotipi morfologicamente distinguibili e geneticamente isolati, articolati in 3 livelli di ploidia ( 2n= 18, 36, 54) e con significative correlazioni tra questi e il peso e la dimensione dei semi; le piccole specie incluse si distiguono per la diversa ornamentazione dei semi, non rilevabile senza microscopio elettronico a scansione.
I biotipi diploidi e tetraploidi presentano semi piccoli e numerosi (sino a 70 x frutto), con Ø maggiore inferiore a 0.85 mm; quelli esaploidi semi + grandi (13 in media x frutto) con Ø maggiore superiore a 0.85 mm.

Altre specie indigene presenti nel nostro territorio:

Portulaca granulatostellata (Poelln.) Ricceri & Arrigoni : seme con facce laterali opache con tubercoli e papille irregolarmente distribuite e stelle piane al centro, a volte con stelle allungate e papille o sole papille.

Portulaca macrantha Ricceri & Arrigoni: semi opachi, superficie del seme con stelle e papille, talora con grossi tubercoli irregolari, ellittici angolosi.

Portulaca nitida (Danin & H.G. Baker) Ricceri & Arrigoni: facce laterali del seme lucide, con ornamentazione a stella.

Portulaca papillatostellulata (Danin & H.G. Baker) Danin

Portulaca stellata (Danin & H.G. Baker) Ricceri & Arrigoni: semi lucidi, con ornamentazione formata da sole stelle piane.

Portulaca sardoa Danin & al.

Portulaca trituberculata Danin, Domina & Raimondo

Portulaca zaffaranii Danin


Portulaca oleracea, in Italia, è rappresentato oltre che dalla subsp. nominale sopra descritta, anche da
Portulaca oleracea subsp. sativa (How.) Čelak.; pianta esotica coltivata e naturalizzata, che differisce dalla subsp. oleracea, solo per la maggiore dimensione dei semi e per caratteri vegetativi di modesta importanza.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineCaryophyllales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaPortulacaceae Juss.
TribùPortulaceae
GenerePortulaca L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere e della famiglia, deriva dal latino “portula” = piccola porta, in riferimento alla deiscenza del frutto: capsula che si apre per mezzo di un coperchietto, proprio come una piccola porta; il nome specifico dal latino "olera"= ortaggio, ne indica l'uso alimentare.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Erba acida, rinfrescante, antiscorbutica, depurativa, vermifuga, febbrifuga, diuretica, tonica.
In medicina, per uso interno, in caso di dissenteria, enterite acuta, emorroidi ed emorragie post-partum.
Per uso esterno in caso di foruncoli, punture d'api ed eczema.
Studi recenti hanno dimostrato come la Portulaca oleracea sia una ricca fonte di acidi grassi omega-3, probabilmente importanti per la prevenzione degli attacchi cardiaci e nell'aumento delle difese del sistema immunitario.
In cucina le foglie dal sapore acidulo e dalla consistenza mucillaginosa, crude o cotte, si consumano in insalata e mescolate all'acetosa; possono inoltre essere utilizzate per preparare minestre saporite e rinfrescanti. Le foglie e i rametti + carnosi tagliati a pezzettini, possono essere conservati sia in salomoia che sottaceto.
Pianta anche coltivata.

Curiosità: La Portulaca è originaria dell`Asia meridionale, già nota agli antichi egizi, 2000 anni a.C. veniva coltivata in Mesopotamia; passò poi in Grecia come pianta ortiva e quindi a Roma.
Compare nella letteratura medica cinese attorno al 500, è oggi coltivata come verdura in diverse parti del mondo, soprattutto in Francia che è la maggiore produttrice e consumatrice di diverse varietà orticole.
Durante il perido Medioevale si diffuse nel resto dell`Europa, soprattutto coltivata negli orti dei monasteri; da dove per le eccezionali capacità riproduttive, sfuggì al controllo dell`uomo e ovunque si inselvatichì, divenendo assai comune e addirittura infestante.
Questa specie si riproduce solo per seme e le piante coltivate che crescono in aree aride sono abbastanza grandi e possono arrivare a produrre fino a 10.000 semi. La vitalità dei semi è stimata essere di circa 20 anni; la germinazione può avvenire sia in assenza che in presenza della luce, ed anche senza attraversare periodi di riposo. I semi necessitano di temperature abbastanza elevate, oltre che di umidità; e la germinazione è favorita anche dall'azione dei mezzi meccanici sul terreno che, provocando piccole lesioni sul tegumento, favoriscono l'imbibizione dei semi.
La Portulaca emettere radici avventizie che le permettono, anche se tagliata, di continuare a vegetare. I fusti, infatti, possono rimanere vitali per lungo tempo, soprattutto in condizioni di umidità ottimale.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia.Edagricole, Bologna.
RICCERI C. ARRIGONI P.V. L'aggregato di Portulaca oleracea (Portulacaceae) in Italia. Parlatorea IV: 91-97. 2000
JAUZEIN P. Flore des champs cultiveè, INRA, Paris. 1995
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
The International Plant Names Index (IPNI)


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Allegati
Portulaca oleracea 1.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 17:05

Portulaca oleracea L.
Endine Gaiano (BG), set 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Portulaca oleracea 2.jpg
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 17:17

Portulaca oleracea L.
Cremona Po, 08.09.08
Foto di Franco Giordana
Allegati
Portulaca oleracea 1.jpg
Portulaca oleracea 1.jpg (156.57 KiB) Osservato 7111 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 17:18

Portulaca oleracea L.
Cremona Po, 08.09.08
Foto di Franco Giordana
Allegati
Portulaca oleracea 2.jpg
Portulaca oleracea 2.jpg (190.83 KiB) Osservato 7107 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 17:19

Portulaca oleracea L.
Fondi (LT), 12 ago 2008
Foto di Franz Neidl
Allegati
Portulaca oleracea 3.jpg
Portulaca oleracea 3.jpg (128.76 KiB) Osservato 7101 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 mag 2009, 17:23

Portulaca oleracea L.
La Spezia
Foto di Angelo Mazzoni
Allegati
Portulaca_oleracea x.jpg
Portulaca_oleracea x.jpg (102.49 KiB) Osservato 7097 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Giuliano » 20 mag 2009, 00:18

Portulaca oleracea L.
Portulacaceae: Porcellana

Carrara, ott 2007
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Portulaca-oleracea-(2).jpg
Portulaca-oleracea-(2).jpg (168.48 KiB) Osservato 7085 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 22 lug 2009, 17:41

Portulaca oleracea L. subsp. oleracea
Monte Pisano, Giu 06
Foto di Brunello Pierini
Allegati
Portulaca_oleracea_d1c8668e.jpg
Portulaca_oleracea_d1c8668e.jpg (110.14 KiB) Osservato 6994 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 28 set 2009, 23:29

Portulaca oleracea L.
Larino (CB), ago 2009
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Portulaca_oleracea_1.jpg
Portulaca_oleracea_1.jpg (149.3 KiB) Osservato 6847 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 28 set 2009, 23:29

Portulaca oleracea L.
Larino (CB), ago 2009
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Portulaca_oleracea_13184_63653.jpg
Portulaca oleracea L.
Portulaca_oleracea_13184_63653.jpg (191.21 KiB) Osservato 6845 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Portulaca oleracea L. - Porcellana

Messaggioda Marinella Zepigi » 28 set 2009, 23:30

Portulaca oleracea L.
Larino (CB), ago 2009
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Portulaca_oleracea_2.jpg
Portulaca oleracea L.
Portulaca_oleracea_2.jpg (171.56 KiB) Osservato 6841 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti