Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:19

Conium maculatum L.
Sp. Pl.: 243 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Conium maculatum L. - Vol. 2 pg. 208
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Conium maculatum L. - Vol. 1 pg. 1108

Apiaceae

Cicuta maggiore

Forma Biologica: H bienn - Emicriptofite bienni. Piante a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno.
H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta glabra dall'odore fetido con radici biancastre e striate orizzontalmente.
Fusto eretto, alto da 50 a 200 cm, striato, fistoloso, pruinoso, cavo e con numerosi rami nella parte superiore, spesso chiazzato e arrossato in quella inferiore.
Foglie superiori glabre, 3 - 4 pennatosette con le ultime incisioni pennatifide, picciolo corto, il colore verde chiaro; foglie basali fornite di larghi piccioli inguainanti, presenza di chiazze rosso-violetto, la lamina 2-3 x 1-2 dm.
Infiorescenza, con fiori ermafroditi ( in cui coesistono gli organi sessuali maschili e femminili) formante un'ombrella con (6)8 - 20 raggi, scabri, subeguali, uscenti da un involucro con più brattee (0)5 -6 di forma triangolare e da un involucretto a 3 bratteole connate alla base, unilaterali, di forma lanceolata, bordate di colore biancastro; calice a lembo subnullo con petali bianchi cuoriformi - rovesciati.
Stilo patente e curvo a maturità.
Frutti, diacheni composti da semi (2 - 3 mm) ovati e appiattiti ed irregolarmente solcati con coste prominenti.

Tipo corologico: Paleotemp. - Eurasiatiche in senso lato, che ricompaiono anche nel Nordafrica.
Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Antesi: Maggio - Settembre

Distribuzione in Italia: Presente in tutte le regioni. Segnalata molto comune nella pianura dell'Emilia Orientale.

Habitat: Macerie, siepi, aie, orti, prati. Nella zona compresa tra l'ulivo e il castagno superiore. Da 0 a 1500 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Nella flora italiana con il nome cicuta, oltre al Conium vengono chiamate la Cicuta virosa L. (Cicuta minore) e Aethusa cynapium L. (Cicuta aglina).

Note, possibili confusioni: Può essere confusa con il prezzemolo, il cerfoglio ma più con Cicuta virosa L. che però presenta alla base del fusto un bulbo fusiforme le brattee assenti; la pianta emana un intenso profumo aromatico.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineApiales Nakai
FamigliaApiaceae Lindl.
Tribù
GenereConium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Dal greco "Keneinon" = "Grande cicuta". Questa è l'etimologia linneana del 1735. Era quindi, già nota dagli antichi greci, che la usavano per dare la morte ai condannati.
L'epiteto della specie è riferito alle macchie porporine presenti lungo il fusto.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale tossica

In medicina viene chiamata "herba conii". Dalla pianta in farmacopea si utilizzano le foglie, che si raccolgono all'inizio della fioritura ed essiccate all'ombra al riparo dell'umidità. I semi vengono raccolti all'inizio dell'autunno e conservati al buio in scatole. I principi attivi presenti sono : coniina o cicutina, coniceina, conidrina, pseudoconidrina, metilconicina; le foglie inoltre contengono acido caffeico, olio etereo, un colorante il carotinoide, potassio e magnesio.
E' fortemente sconsigliata nella medicina domestica per la sua alta tossicità. L'ingestione di una pozione così complessa e non dosata provoca paralisi dell'apparato neuro muscolare (reazione simile all'ingestione del curaro) e del midollo spinale, fino a provocare la morte per arresto respiratorio.
Anche se può essere facilmente scambiata con il prezzemolo o il cerfoglio, la natura l'ha dotata di segnali inconfondibili quale il cattivo odore e il senso di immediato bruciore che si avverte sulla lingua subito all'inizio della masticazione.
Viene usata sottoforma di cataplasma, impiastri e pomate come: antispasmodica, sedativa delle nevralgie, calmante del desiderio sessuale e per alcuni suoi componenti come anticancerogena del seno.

Curiosità: Nota fin dall'antichità, infatti i greci con il succo della pianta e dei semi preparavano la pozione per i condannati a morte. Famosa è l'opera di Platone "Fedone" dove viene descritta la morte del grande filosofo Socrate, avvenuta nell'anno 399 a.c., ad opera di un miscuglio d'erbe in cui preponderante era il Conium, nell'opera Platone descrive passo passo, attraverso il racconto di Socrate, tutti i sintomi che progressivamente lo portarono alla morte. Per i curiosi: Socrate fu condannato perchè aveva richiesto di essere mantenuto dallo stato a cui aveva prestato per lungo tempo la sua opera di educatore, la cosa non fu gradita dalla corrente filosofica dei sofisti che inventaroro accuse quali, corruzione di minori (la pedofilia che allora era pratica comune), aver trascurato gli dei e avere abbandonato le pratiche religiose; poteva evadere facilmente ma, per il suo profondo rispetto delle leggi, rimase in attesa del giudizio. Come antitodo veniva consigliato il vino ma era falso perchè Socrate ne faceva uso e abuso.
Si racconta che nell'isola greca di CEO era usanza tra gli anziani che, per non gravare ecomicamente sui figli, organizzavano ricchi banchetti usando una bevanda alla cicuta che serviva loro per attuare il suicidio collettivo.
Anche Shaekespeare nel "Macbeth" introduce la pianta che viene utilizzata dalle streghe per preparare le pozioni al buio.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Sandro Pignatti, Flora d'Italia, Edagricole, Bologna 1982.
Conti F. et ali - Checklist of the Italian Vascular Flora - Palombi Editori - 2005
D. Aeschimann et al. - Flora Alpina - Zanichelli - 2004
Flora Iberica
Encicl.- Nel Mondo delle Piante - Edizioni Motta - 1980
A. Poletti - Fiori e piante medicinali - Il Mandarino 1996 vol. 1°
A. Cattabiani - Florario - Oscar Mondadori - 1998
[url=http://www.actaplantarum.org/flora/flora.php]Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:42

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1.jpg
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1.jpg (117.44 KiB) Osservato 7288 volte
Conium_maculatum.jpg
Apiaceae: Cicuta maggiore
Altopiano delle Cinquemiglia (AQ), mag 2004
Foto di Patrizia Ferrari
Conium_maculatum.jpg (139.73 KiB) Osservato 303 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:43

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1 (5).jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:44

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum  L. subsp. maculatum 1 (10).jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:45

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1 (9).jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:46

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1 (7).jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 30 mag 2009, 19:47

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L. subsp. maculatum 1 (1).jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 03 giu 2009, 00:29

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, mag 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum  L.subsp. maculatum.jpg
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 19 giu 2009, 21:45

Conium maculatum L.
Apiaceae: cicuta maggiore
Montemurlo (PO), 250 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Conium maculatum L.subsp. maculatum..jpg
Conium maculatum L. subsp.maculatum.jpg
Semi maturi
Conium maculatum L. subsp.maculatum.jpg (173.15 KiB) Osservato 7115 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Conium maculatum L. - Cicuta maggiore

Messaggioda nino » 11 feb 2017, 16:24

Conium maculatum L.
Apiaceae: Cicuta maggiore
Prato (PO), feb 2017
Foto di Antonino Messina



Rosetta basale
Allegati
Cicuta.jpg
Cicuta.jpg (195.06 KiB) Osservato 304 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6397
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti