Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 03 lug 2009, 10:27

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan
J. Roy. Hort. Soc. Serv. 2, 4:5 (1877)

Basionimo: Lilium croceum Chaix - in Villars, Hist. Pl. Dauphiné 1: 322 (1786)
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Baker - Vol. 3 pg. 362
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Baker - Vol. 2 pg. 1042

Liliaceae

Giglio aranciato

Forma Biologica: G bulb - Geofite bulbose. Piante il cui organo perennante è un bulbo da cui, ogni anno, nascono fiori e foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, alta 30÷80 (120) cm con radici fascicolate inserite alla base del bulbo che è piccolo, trigono con squame biancastre ed embricate.
Fusto eretto, cilindrico, robusto e munito di macule rossicce alla base (primi nodi intermedi), mentre è tomentoso nella parte alta alla cui sommità sono presenti 1-5 fiori.
Foglie numerose, lievemente pubescenti nella pagina inferiore, di forma lanceolata e percorse da 3- 7 (9) nervature, lunghe 7 (15) x 1,5 cm; le inferiori distribuite in modo sparso, le intermedie più lunghe, le superiori formano un verticillo a 3.
Fiori singoli o in racemi lassi di 2-6, brevemente peduncolati, tutti ermafroditi, dialipetali, di 5 - 9 cm di Ø; il racemo con fioritura si apre dal basso verso l'alto (acropeta); perigonio campanulato, inodoro con apice dei segmenti leggermente arcuati verso l'esterno.
Petali di colore fortemente aranciato, quelli esterni di forma ellittico-acuminata gli interni subspatolati percorsi da papille nerastre o brunastre.
Stami più lunghi del perigonio con antere bruno-violacee.
Ovario supero con stilo aranciato e stimma trilobo.
Il frutto è una capsula obovoide di 4 cm, deiscente per sei valve longitudinali con numerosi semi appiattiti e alati.

Tipo corologico: Orof. S-Europ. - Orofita sud-europea (catene dell'Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).

Antesi: Maggio - Luglio

Habitat: Arbusteti, prati collinari, montani e subalpini; in luoghi asciutti, sassosi ma sempre soleggiati. Compreso nelle associazioni Quercion pubescenti - petraeae e Cephalanthero - Fagion., da 0 a 2100 m

Immagine


Note di Sistematica: Le liliacee nella Flora del Pignatti (1982) comprendono 39 generi e circa 179 specie. Studi più recenti tassonomici e filogenetici che si basano sull'analisi molecolare, hanno consentito una classificazione più precisa di quella basata sulle caratteristiche morfologiche. Storicamente questa famiglia fu descritta per la prima volta dal francese Antoine-Laurent de Jussieu (1738-1836) successivamente riorganizzata da Dahlgren et al. (1985). Nel 2003 APG II nel 2009 APG III (Angiosperm Phylogeny Group) hanno riformulato interamente l'ordine Liliales che comprende: Alstroemeriaceae, Campynemantaceae, Colchicaceae, Corsiaceae, Liliaceae, Luzuriagaceae, Melanthiaceae, Rhipoganaceae, Philesiaceae e Smilacaceae.
In particolare le Liliaceae includono i seguenti generi: Amana Honda, Calochortus Purch., Cardiocrimnum (Endl.) Lindl., Clintonia Raf., Erythronium L., Fritillaria L., Korolkowia Regel, Gagea Regel, Lilium L., Meseola L., Notholiriom Wall. ex Boss., Prosartes D. Don., Scoliopus Torr., Streptopus Michx., Tricyrtis Wall., Tulipa L.
I generi più rappresentativi sono :
Fritillaria e Lilium circa 100 specie ciascuno, Gagea circa 250 specie, Erythronium circa 20 specie

Note, possibili confusioni: Si potrebbe confondere con Lilium bulbiferum L. subsp. bulbiferum che però all'ascella delle foglie superiori ha dei bulbilli.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineLiliales Perleb
FamigliaLiliaceae Juss.
TribùLilieae
GenereLilium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere si è originato dalla corruzione del termine greco "leiron" (citato da Teofrasto). Lilium è anche il nome latino del giglio ed anche la radice celtica di LI (bianco) in riferimento a Lilium candidum (Giglio di S. Antonio).
L'epiteto della specie è chiaramente riferito alla presenza di bulbilli all'ascella delle foglie superiori (raramente in croceum); il nome della subsp. è riferito al termine latino " croceum" = " simile allo zafferano" con riferimento al colore del fiore.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Nella medicina popolare si utilizzano i bulbi per preparare decotti con proprietà diuretiche ed emollienti.

Curiosità: Plinio scriveva: Lilium - rosae nobilitate proximum est - 15 secoli dopo Filemone Holland ribadiva lo stesso concetto cioè insieme alla rosa non vi è fiore più bello.
Ma il Lilium venne immortalato, molto tempo prima di Plinio, sui vasi cretesi e decantato nel libro dei Re. Ornamento del tempio di Salomone e anche presente nei bassorilievi degli Assiri.
Oggi con tutti gli incroci determinati sono stati prodotti delle cultivar che adornano piazze e giardini con rilevante riscontro economico per i vivaisti. Esiste anche la produzione di fiori recisi per adornare ambienti interni di case e anche tombe nei cimiteri.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Bernini- E. Piaggi- F. Polani - GIGLI E TULIPANI d' EUROPA - Verba & Scripta - Pavia 2008
Sandro Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole - Bologna 1982
Biodiversità in provincia di Prato 3° vol. - ed. Le Balze 2006 -
Conti F. et ali - Checklist of the Italian Vascular Flora - Palombi Editori - 2005
M.Biagioli - G. Gestri - B. Acciai - A. Messina - Fiori sulla Pietra - Gramma - 2002
Encicl.- Nel Mondo delle Piante - Edizioni Motta - 1980
J.C. Rameau - D. Mansion - G. Dumé - Flore Forestière Francaise 2° vol. - I.D.F. - 1996
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da: Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 03 lug 2009, 10:32

Foto Nino Messina
Foresta Demaniale dell'Acquerino località Monachino - Sambuca Pistoiese - PT-
giu 2009 - h 670 m
Allegati
Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan 2.JPG
Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan 2.JPG (164.52 KiB) Osservato 6639 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 03 lug 2009, 10:33

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Ferriere (PC), 1110 m, giu 2011
Foto di Enrico Romani

Lilium_bulbiferum_29194_137685.jpg
Lilium_bulbiferum_29194_137685.jpg (70.92 KiB) Osservato 4297 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 27 giu 2010, 17:18

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Apuane, Campocecina (MS), 1350 m, giu 2010
Foto di Melania Marchi

LiliumBulb05.jpg
LiliumBulb05.jpg (148.08 KiB) Osservato 6331 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 27 giu 2010, 17:20

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Apuane, Campocecina (MS), 1350 m, giu 2010
Foto di Melania Marchi

LiliumBulb04.jpg
LiliumBulb04.jpg (145.74 KiB) Osservato 6331 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 27 giu 2010, 17:21

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Apuane, Campocecina (MS), 1350 m, giu 2010
Foto di Melania Marchi

LiliumBulb01.jpg
LiliumBulb01.jpg (141.23 KiB) Osservato 6331 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 05 lug 2010, 18:52

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Monte Pavionet (BL), 2150 m, lug 2011
Foto di Aldo De Bastiani


Lilium_bulbiferum_29630_139683.jpg
Lilium_bulbiferum_29630_139683.jpg (167.04 KiB) Osservato 4297 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 05 lug 2010, 18:53

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

M. Sacro (MS), 1450 m, mag 2009
Foto di Melania Marchi


Lilium_bulbiferum_11130_51874.jpg
Lilium_bulbiferum_11130_51874.jpg (197.07 KiB) Osservato 4297 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 12 lug 2010, 23:47

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan
Loc. La Collina di Treppio -Sambuca Pistoiese- giu 2010
Foto di Nino Messina
Allegati
Lilium bulbiferum subsp. croceum 2.jpg
Lilium bulbiferum subsp. croceum 2.jpg (198.77 KiB) Osservato 6286 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda nino » 12 lug 2010, 23:50

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan
Loc. La Collina di Treppio -Sambuca Pistoiese- giu 2010
Foto di Nino Messina
Allegati
Lilium bulbiferum subsp. croceum 1 (2).jpg
Lilium bulbiferum subsp. croceum 1 (2).jpg (181.7 KiB) Osservato 6286 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 11 nov 2015, 23:16

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Premilcuore (FC), 900 m, nov 2015
Foto di Maurizio Casadei

DSC02809%20(1024x774).jpg
DSC02809%20(1024x774).jpg (76.37 KiB) Osservato 3044 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 11 nov 2015, 23:17

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Premilcuore (FC), 900 m, nov 2015
Foto di Maurizio Casadei

DSC02810%20(1024x806).jpg
DSC02810%20(1024x806).jpg (65.14 KiB) Osservato 3044 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan - Giglio di S. Giovanni

Messaggioda Anja » 11 nov 2015, 23:18

Lilium bulbiferum subsp. croceum (Chaix) Jan

Premilcuore (FC), 900 m, nov 2015
Foto di Maurizio Casadei

DSC02818%20(1024x698).jpg
DSC02818%20(1024x698).jpg (93.33 KiB) Osservato 3044 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti