Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 20:35

Prunus spinosa L.
Sp. Pl.: 475 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Prunus spinosa L. - Vol. 1 pg. 616
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Prunus spinosa L. - Vol. 1 pg. 810

Rosaceae

Pruno selvatico, Vegro, Prugnolo, Pruno spinoso, Susino di macchia, Black thorn, Sloe, Prunellier, Gewöhnliche Schlehe, Espino negro, Slåen, Þyrniplóma

Forma Biologica: P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.

Descrizione: Arbusto cespuglioso che occasionalmente assume dimensioni di alberello, è legnoso, perenne, caducifoglio con chioma assai rada e irregolare, molto spinoso; rami di colore brunastro con sfumature più o meno scure e rugosi, intricati afilli e generalmente pubescenti da giovani, le spine altro non sono che i rami laterali trasformati. Il Prugnolo forma moltissimi germogli capaci di radicare, che ne facilitano la moltiplicazione vegetativa. Altezza sino a 3 m.
Le gemme sono alterne sottili, ovali; le gemme da fiori sono sferiche, ricoperte di scaglie marrone chiaro. Le gemme da foglie sono raggruppate per 2÷3, quelle da fiori sono riunite su rami corti.
Le foglie che compaiono dopo i fiori, sono alterne, lanceolate, brevemente picciolate, la pagina superiore è opaca, glabra e di color verde scuro, quella inferiore + chiara e pubescente, il margine è crenato o dentato.
I fiori precedono le foglie, solitamente compaiono fra febbraio e aprile, sono ermafroditi, solitari, ma ravvicinati, hanno un corto peduncolo; la corolla è formata da 5 petali bianchi di forma leggermente ovale; molti stami, muniti di lunghi filetti e di antere gialle, l'ovario è immerso nel calice.
I frutti sono drupe sferiche di colore blu-nerastro o viola-azzurre 10 ÷15 mm di ø, pruinose a maturità; inizialmente molto aspre ed allappanti, diventano più gradevoli dopo l'ammezzimento che di solito avviene con i primi geli.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.
Europ.-Caucas. - Europa e Caucaso.

Antesi: febbraio÷aprile

Habitat: Specie originaria dell'Europa e del Caucaso è pianta eliofila, pioniera che si insedia nei terreni abbandonati. Rustica si adatta a terreni poveri e sassosi, cresce comunemente al limitare dei boschi cedui e nei cespuglieti, lungo le scarpate nei terreni incolti e soleggiati, dove grazie alla facilità con cui radica, forma macchie spinose così impenetrabili da fornire protezione alla altre piante e agli uccelli che trovano un rifugio ideale per nidificare. Dal piano sino a 1.600 m s.l.m.

Immagine


Note, possibili confusioni: Specie simile è Prunus domestica L. - Pruno, specie archeofita naturalizzata e comunemente coltivata, che si distingue per essere di dimensioni maggiori (anche 10 m); con chioma espansa e globosa, fiori appaiati o in triadi con lunghi peduncoli; i frutti da ovoidali- allungati a sferici, neri, gialli rossi o verdi a seconda delle cultivar, sono drupe commestibili di 2÷7 cm.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineRosales Bercht. & J.Presl
FamigliaRosaceae Juss.
TribùPruneae
GenerePrunus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dal greco "prúnon" = il frutto del pruno, l'epiteto specifico dal latino "spinosus" = provvisto di spine.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Costituenti principali: glicosidi flavonici, poco glicoside dell'acido cianidrico, composti della curarina, acido malico, saccarosio, pectina, gomma, vitamina C, tannini.
Il Prugnolo ha proprietà astringenti, depurative, febbrifughe, toniche, lassative e diuretiche; in particolare i fiori possono essere usati per infusi diuretici e lassativi, contro i raffreddori e il mal di gola, si usa l'infusione di foglie, i frutti secchi invece permettono di preparare un estratto contro le diarree.
Il liquido di cottura dei frutti può essere impiegato per sciacqui e gargarismi in caso di gengivite e di faringite, ma è anche utile in caso di epistassi.
I frutti, grazie alle proprietà astringenti possono essere impiegati nella preparazione di maschere per il trattamento delle pelli impure o, in decotto, per il trattamento locale dei foruncoli.
I frutti che sono molto aspri, possono essere raccolti dopo le prime gelate, quando raggiungono la maturazione, per farne liquori, bibite, marmellate e vino.
Con alcool, zucchero, vino bianco e bacche di Prugnolo mature, si può preparare un buon liquore digestivo; con la distillazione dei frutti, invece, si ottiene dell'ottima acquavite. Nei paesi Baschi con le prugnole lasciate macerare per diversi mesi in alcol aromatizzato con anice insieme a chicchi di caffè e vaniglia, si produce un liquore tipico digestivo detto "Patxaran"

La corteccia della pianta era utilizzata in passato per colorare di rosso la lana, mentre i frutti immaturi aggiunti a solfato di ferro danno un inchiostro e tingono in nero lana lino; la bollitura delle foglie è ottima nel conciare le pelli.
Il legno durissimo, è un apprezzato combustibile; era utilizzato in passato anche per fabbricare gli attrezzi del gioco della "Lippa" e per realizzare durevoli bastoni da passeggio.

Curiosità: In Estremo Oriente il Pruno, detto "albicocco giapponese" (Prunus nume), è considerato il simbolo della primavera, della giovinezza, del rinnovamento e, grazie al candore dei suoi fiori, della purerzza e dell'immortalità.
Si racconta che Laozi fosse nato sotto un pruno e per questo l'albero era particolarmente venerato da taoisti.
In America quello selvatico, assai prolifico, divenne per gli indiani Pawnee, simbolo di fecondità.
Il pruno ha ispirato parecchi proverbi ad esempio: "stare sul pruno", nel senso di stare a disagio, "essere un pruno nell'occhio di qualcuno" allusivo di persona molesta, "ogni pruno fa siepe" per dire che tutto serve o ha la sua importanza.

Nelle immediate vicinanze degli arbusti di Prunus spinosa e delle Rosaceae spinose in genere, non è raro trovare Calocybe gambosa (FR.) Donk , un ottimo fungo commestibile primaverile dall'intenso odore di farina, conosciuto con il nome volgare di Prugnolo.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia.Edagricole, Bologna.
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., 2005. An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi, Roma.
TRISKA J. La flora d'Europa. Melita, La Spezia 1990
AGRADI A., REGONDI S., ROTTI G., 2005. Conoscere le piante medicinali. Mediservice, Cologno Monzese (MI).
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:08

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_1.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_1.jpg (190.77 KiB) Osservato 11359 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:09

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_2.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_2.jpg (68.53 KiB) Osservato 11359 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:09

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_3.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_3.jpg (93.17 KiB) Osservato 11358 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:10

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_4.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_4.jpg (94.95 KiB) Osservato 11358 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:11

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_5.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_5.jpg (88.57 KiB) Osservato 11358 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:12

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_6.jpg
Prunus spinosa L. subsp. spinosa
Prunus_spinosa_6.jpg (56.43 KiB) Osservato 11358 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:16

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_7.jpg
Prunus_spinosa_7.jpg (63.59 KiB) Osservato 11356 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:17

Prunus spinosa L.
Piangaiano (BG), apr 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Prunus_spinosa_8.jpg
Prunus_spinosa_8.jpg (96.35 KiB) Osservato 11357 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 nov 2009, 21:18

Prunus spinosa L.
Bagnoli del Trigno (IS), apr 2006
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Prunus_spinosa_9.jpg
Prunus_spinosa_9.jpg (83.2 KiB) Osservato 11355 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15355
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Anja » 30 ago 2011, 13:31

Prunus spinosa L.
Bitonto (BA), 50 m, ago 2011
Foto di Vito Buono


Prunus-spinosa35-(3)r.jpg
Prunus-spinosa35-(3)r.jpg (193.69 KiB) Osservato 10723 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Anja » 30 ago 2011, 13:33

Prunus spinosa L.
Bitonto (BA), 50 m, ago 2011
Foto di Vito Buono


Prunus-spinosa0135-(7)r.jpg
Prunus-spinosa0135-(7)r.jpg (190.44 KiB) Osservato 10723 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Anja » 06 ott 2012, 17:13

Prunus spinosa L.
Bari (BA), 30 m, set 2012
Foto di Vito Buono


Prunus-spinosa3253-(5).jpg
Prunus-spinosa3253-(5).jpg (186.94 KiB) Osservato 9637 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Anja » 06 ott 2012, 17:15

Prunus spinosa L.
Bari (BA), 30 m, set 2012
Foto di Vito Buono


Prunus-spinosa5009.jpg
Prunus-spinosa5009.jpg (192.35 KiB) Osservato 9637 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Prunus spinosa L. - Pruno selvatico

Messaggioda Anja » 28 gen 2013, 20:56

Prunus spinosa L.
Bitonto (BA), 50 m, gen 2013
Foto di Vito Buono


Gemme
Prunus%20spinosa929r%20(2).jpg
Prunus%20spinosa929r%20(2).jpg (191.38 KiB) Osservato 9047 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11015
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite