Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 05 dic 2009, 17:57

Melilotus officinalis (L.) Pall.
Reise Russ. Reich. 3: 537 (1776)

Basionimo: Trifolium officinale L. - Sp. Pl.: 765 (1753)
Altri sinonimi: Melilotus arvensis Wallr., Melilotus petitpierreana Willd.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Melilotus officinalis (L.) Pallas - Vol. 1 pg. 707
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Melilotus officinalis Lam. - Vol. 1 pg. 902

Fabaceae

Meliloto comune, Vetturina gialla, Trifoglio cavallino

Deutsch: Gebräuchlicher Honigklee
English: Yellow sweetclover
Español: Coronilla, Hierba de los caminos
Français: Mélilot officinal


Forma Biologica: H bienn - Emicriptofite bienni. Piante a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno.

Descrizione: Pianta erbacea bienne, alta 50-150 cm, con una radice a fittone e con fusti ramosissimi, solcati, fistolosi, prostrati o ascendenti.
Foglie alterne, picciolate e trifogliate, con segmenti ellittico-allungati (fino a 10-25 mm nelle foglie superiori), irregolarmente seghettati ai margini e con il segmento centrale maggiore con rachide ± allungata; stipole lesiniformi, intere.
Infiorescenza disposta in racemo (4-10 cm) peduncolato, più lungo della foglia ascellante, con 30-70 fiori penduli ed odorosi.
Calice campanulato, più breve di 1/2 della corolla, con 5 denti lineari e subeguali.
Corolla zigomorfa di 4,5-6(7) mm, gialla, tipicamente papilionacea, con ali ± uguali al vessillo e più lunghe della carena.
Il frutto è un minuscolo legume indeiscente, detto camara, pendulo e apiculato, ovale (2,5-3,5 mm), glabro e bruno chiaro a maturità, con nervatura trasversalmente reticolato-sinuata, contenente 1-2 semi ovoidi e lisci.
Numero cromosomico: 2n=16

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.
Europ. - Areale europeo.
Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Antesi: maggio÷agosto

Habitat: Macerie, campi incolti, bordi stradali, da 0 a 1500 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere comprende 20 specie distribuite in Eurasia e in Nord Africa e di cui 12 presenti in Italia.
Due specie congeneri a fiori gialli molto simili con cui è facile la confusione:

Melilotus altissimus Thuill.
Pianta bienne o perennante con fusti alti fino a 200 cm, spesso arrossati; racemi 2-5(6) cm; segmenti fogliari lineari-lanceolati; corolla con vessillo, ali e carena ± della stessa lunghezza; legume con nervatura reticolata, pubescente, nero a maturità, terminato da un mucrone acuto.

Melilotus indicus (L.) All. (=M. parviflorus Desf.)
Pianta annuale di 10-50 cm; infiorescenza corta (2-3 cm) senza peduncolo; stipole allargate alla base; vessillo e carena ± della stessa lunghezza, più lunghi delle ali; legume subsferico, ottuso all'apice e con reticolo di rughe e solchi molto irregolari.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineFabales Bromhead
FamigliaFabaceae Lindl.
Tribù
GenereMelilotus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal gr. 'méli', miele, e 'lotos' (>lat. 'lotus'), nome con cui venivano indicate diverse piante selvatiche foraggere e mellifere fra cui trifoglio e meliloto.
L'epiteto specifico dal lat. 'officina', laboratorio, farmacia, in riferimento all'uso officinale della pianta.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Melilotus officinalis (e le specie congeneri, come per es. M. albus e M. altissimus) contiene al 0,9 % di derivati cumarinici che si sviluppano maggiormente durante l'essiccazione e conferiscono alla pianta un gradevole odore di fieno.
Queste sostanze sono responsabili dell'attività sedativa e antispasmodica che viene sfruttata per conciliare il sonno, calmare l'irritazione nervosa e le nevralgie, il mal di testa e i disturbi intestinali e normalizzare i processi digestivi.
Nella medicina popolare il meliloto è anche utilizzato come diuretico e come balsamico espettorante.
Le preparazioni di meliloto vanno usate con cautela e senza abusi essendo la cumarina lievemente tossica.
Viene impiegato anche come tarmicida e come additivo aromatico per certe qualità di tabacco e per dare sapore a certi formaggi. Inoltre le foglie giovani vengono consumate in insalata.
Per uso esterno viene impiegato come decongestionante, astringente, blando sedativo dei disturbi infiammatori della pelle e delle mucose. Gli infusi di meliloto sono stati utilizzati soprattutto per il trattamento decongestionante delle palpepre, della bocca, del naso, della gola, e per lavare, in caso di urgente necessità, piccole ferite, abrasioni, foruncoli, pustolette.
I meliloti sono inoltre delle ottime piante mellifere che attirano api ed altri insetti e vengono spesso coltivati come foraggere per migliorare i terreni impoveriti di azoto.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Jauzein, Ph.- Flore des champs cultivés, INRA Editions, Paris, 1995
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol.I), Edagricole, Bologna, 1982
Flora Iberica
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
Boni, U. - Patri, G. - Le erbe medicinali aromatiche e cosmetiche, Fabbri Editori, Milano, 1979
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 07 dic 2009, 18:37

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Bagnoli del Trigno (IS), mag 2007
Foto di Franco Rossi

Melilotus_officinalis_1c713c84.jpg
Melilotus_officinalis_1c713c84.jpg (158.39 KiB) Osservato 4620 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 07 dic 2009, 18:38

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Bagnoli del Trigno (IS), mag 2007
Foto di Franco Rossi

Melilotus_officinalis_d33b774f.jpg
Melilotus_officinalis_d33b774f.jpg (105.75 KiB) Osservato 4617 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 07 dic 2009, 18:39

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Bagnoli del Trigno (IS), mag 2007
Foto di Franco Rossi

Melilotus_officinalis_5aaf6728.jpg
Melilotus_officinalis_5aaf6728.jpg (128.31 KiB) Osservato 4614 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 07 dic 2009, 18:41

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Campo Ligure (GE), 365 m, giu 2007
Foto di Adriano Stagnaro

Melilotus_officinalis_9353_42616.jpg
Melilotus_officinalis_9353_42616.jpg (154.61 KiB) Osservato 4610 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 07 dic 2009, 18:43

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Bagnoli del Trigno (IS), mag 2007
Foto di Franco Rossi

Particolare dell'infiorescenza: le ali sono più lunghe della carena
Melilotus_officinalis_15214a70.jpg
Melilotus_officinalis_15214a70.jpg (102.44 KiB) Osservato 4606 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 25 mag 2014, 23:02

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Roccapietra (VC), 420 m, giu 2013
Foto di Roberto Bottinelli

Melilotus_officinalis_50375_231471.jpg
Melilotus_officinalis_50375_231471.jpg (146.06 KiB) Osservato 2584 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Melilotus officinalis (L.) Pall. - Meliloto comune

Messaggioda Anja » 25 mag 2014, 23:03

Melilotus officinalis (L.) Pall.

Foto di Giorgio Faggi - Franco Rossi

Melilotus_officinalis_Giorgio_Faggi_Franco_Rossi.jpg
Melilotus_officinalis_Giorgio_Faggi_Franco_Rossi.jpg (116.18 KiB) Osservato 2584 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti