Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 00:17

Cornus sanguinea L.
Sp. Pl.: 117 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Cornus sanguinea L. - Vol. 2 pg. 161
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Cornus sanguinea L. - Vol. 1 pg. 982

Cornaceae

Corniolo sanguinello, Sanguinella, Sanguine, Dogwood, Cornouiller sanguin, blutroter Hartriegel.

Forma Biologica: P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.

Descrizione: Arbusto cespuglioso, raramente piccolo alberello; deciduo, con tronco eretto spesso sinuoso, molto ramificato in modo irregolare anche in prossimità del suolo; corteccia liscia, lucida, grigia con crepe rossastre, rugosa con l'età; ramuli rossastri a 2 angoli o spigoli, sparsamente pubescenti; chioma irregolare, ampia e larga sin dalla base, di colore verde chiaro in estate, rosso cupo in autunno. Altezza compresa fra 2÷6 m.

Le foglie sono caduche, picciolate, opposte, da ovali ad ellittiche con apice acuto, con 3÷4 paia di nervature longitudinali arcuate, con margine liscio, di colore verde chiaro, rossastre in autunno, la pagina inferiore più chiara, opaca, con pelosità sparsa.
I fiori che si formano dopo la fogliazione, sono ermafroditi, peduncolati, di colore bianco-crema, formano ombrelle apicali piatte Ø di 4÷5 cm; hanno ovario bicarpellare infero e calice a segmenti concresciuti, poco evidente; la corolla è composta da 4 petali liberi, lineari, lunghi 5÷6 mm, pelosi inferiormente. Stami 4, lunghi quanto la corolla, superanti di poco lo stilo. Hanno odore sgradevole, ma i maggiolini li trovano strepitosi!!!
I frutti sono drupe sferiche, eduli, nero-purpuree, zigrinate, talvolta punteggiate di bianco, di sapore amaro, sgradevole, il cui nocciolo contiene semi oleosi. Le drupe raggiungono la maturazione fra settembre e ottobre.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: aprile÷giugno

Distribuzione in Italia: Comune in tutto il territorio.

Habitat: Cresce dal piano sino a 1.300 m s.l.m tra i filari degli alberi, nei boschi misti di latifoglie, al margine dei prati, nelle macchie in riva all'acqua. Predilige terreni fertili e freschi; pioniera che compare tra le prime legnose nei terreni abbandonati e forma facilmente associazioni con altre specie autoctone.

Immagine


Note di Sistematica: Sottospecie presenti in Italia :

Cornus sanguinea subsp. australis (C.A. Mey.) Jáv. che si distingue per la pagina fogliare inferiore esclusivamente con densi peli a forma di compasso aperto o navicella, con uno stipite ridottissimo ± centrale; i peli a compasso presentano bracci di lunghezza variabile e a volte uno dei 2 bracci è così corto da essere poco visibile così che il pelo sembra semplice ed appressato alla pagina fogliare. Bisogna osservarli a forte ingrandimento.

Cornus sanguinea subsp. hungarica (Kárpáti) Soó, che si ditingue per la pagina fogliare inferiore con peli biforcati insieme a peli semplici.

Cornus sanguinea L. subsp. sanguinea, che si distingue per pagina fogliare inferiore con soli peli semplici, spesso crespi.

Note, possibili confusioni: Specie simile che spesso cresce assieme, è Cornus mas L. - Corniolo maschio, che si distingue per ramuli a 4 angoli, foglie con apice acuminato e pagina inferiore con ciuffi di peli all'incrocio dei nervi; fiori gialli che compaiono prima della fogliazione e frutti ellisoidali di colore rosso corallo. Visualizza la scheda di Cornus mas L.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineCornales Link.
FamigliaCornaceae Bercht. & J.Presl
TribùCorneae
GenereCornus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere ha radice indoeuropea "kar" = essere duro, passando al latino “cornus” = corno a sottolineare il legno duro e robusto; l'epiteto specifico indica la colorazione tipica prima dei dei ramuli, poi delle foglie in autunno.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Costituenti principali: tannini; resine; polifenoli; quercetina; acido malico, tannico, gallico e glicossalico; vitamina C; sali e pectina. Dalla scorza dei rami si estrae la dimetilglicina.
Questa pianta ha proprietà antitrombotiche e anticoagulanti, trova indicazione nell'ipertiroidismo con segni di tireotossicosi (dimagrimento, tremori fini delle mani, tachicardia, esoftalmo, ansia, diarrea, etc.)
In alcuni casi, il contatto con le foglie del Corniolo sanguinello può provocare irritazioni cutanee e prurito.
I frutti, di sapore poco gradevole, sono ricchi di vitamina C, per questo, in passato venivano impiegati per preparare marmellate e succhi di frutta.
L'olio dei semi un tempo era impiegato nelle lampade come combustibile, per tingere di grigio o di azzurro le pelli e per fabbricare sapone.
I rami giovani, per la loro flessibilità, possono essere impiegati per confezionare canestri, scope da cortile, stuzzicadenti e, in alcune regioni vengono impiegati per preparare spiedini, sembra conferiscano un buon aroma alla carne.
I rami nel passato e, purtroppo anche nel presente (da bracconieri), venivano impiegati per la fabbricazione del gancio di chiusura degli “ archetti” strumenti di morte e tortura per i piccoli uccelli. È pianta di pastura, infatti merli codirossi, cesene, capinere e tordi, sono ghiotti dei frutti.
Il legno duro e compatto, viene impiegato per costruire manici per attrezzi e bastoni da passeggio.

Per la bella colorazione autunnale delle foglie, questa pianta, viene coltivata nei vivai forestali a scopo ornamentale ed in ingegneria naturalistica.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia.Edagricole, Bologna.
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., 2005. An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi, Roma.
TRISKA J. La flora d'Europa. Melita, La Spezia 1990
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 10:45

Cornus sanguinea L. subsp. sanguinea
Valle Re (RE), 22 apr 2009
Foto di Villiam Morelli
Allegati
Cornus_sanguinea.JPG
Cornus sanguinea L. subsp. sanguinea
Cornus_sanguinea.JPG (107.32 KiB) Osservato 20354 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 10:47

Cornus sanguinea L.
Bagnoli del Trigno (IS), mag 2006
Foto di Franco Rossi
Allegati
Cornus_sanguinea_FR.jpg
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea_FR.jpg (92.22 KiB) Osservato 20353 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 10:50

Cornus sanguinea L.
Endine Gaiano (BG), mag 2009
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus_sanguinea1.JPG
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea1.JPG (174.05 KiB) Osservato 20355 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:08

Cornus sanguinea L.
Endine Gaiano (BG), mag 2009
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus_sanguinea2.JPG
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea2.JPG (105.29 KiB) Osservato 20353 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:10

Cornus sanguinea L.
Endine Gaiano (BG), maggio
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus_sanguinea_4.jpg
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea_4.jpg (100.63 KiB) Osservato 20353 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:10

Cornus sanguinea L.
Endine Gaiano (BG), maggio
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus_sanguinea_3.jpg
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea_3.jpg (74.32 KiB) Osservato 20353 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:24

Cornus sanguinea L.
Mele (GE)
Foto di Adelina Alice
Allegati
Cornus_sanguinea_rametto.JPG
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea_rametto.JPG (64.97 KiB) Osservato 20353 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:26

Cornus sanguinea L.
Endine Gaiano (BG), mag 2009
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus-sanguinea_7.jpg
Cornus sanguinea L.
Cornus-sanguinea_7.jpg (127.77 KiB) Osservato 20352 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 gen 2010, 11:28

Cornus sanguinea L.
Bagnoli del Trigno (IS), mag 2010
Foto di Franco ROSSI

Cornus_sanguinea L..JPG
Cornus_sanguinea L..JPG (182.24 KiB) Osservato 7923 volte

Cornus sanguinea L.
Bagnoli del Trigno (IS), nov 2005
Foto di Franco Rossi
Allegati
Cornus_sanguinea8.JPG
Cornus sanguinea L.
Cornus_sanguinea8.JPG (111.62 KiB) Osservato 20351 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Anja » 07 gen 2011, 00:30

Cornus sanguinea L.

Cesenatico, ago 2007
Foto di Nino Messina

cornus_sanguinea.JPG
cornus_sanguinea.JPG (154.74 KiB) Osservato 19984 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cornus sanguinea L. - Corniolo sanguinello

Messaggioda Anja » 19 ott 2012, 22:59

Cornus sanguinea L.
Zola Predosa (BO), 100 m, mar 2012
Foto di Roberta Alberti

Sanguinello%2017-10-12%20032%20-%20Copia.JPG
Sanguinello%2017-10-12%20032%20-%20Copia.JPG (183.37 KiB) Osservato 17430 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti