Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 21 feb 2010, 17:28

Equisetum hyemale L.
Sp. Pl.: 1062 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Equisetum hyemale L. - Vol. 1 pg. 43
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Equisetum hyemale L. - Vol. 1 pg. 56

Equisetaceae

Equiseto invernale, Rasperello

Deutsch: Überwinternder Schachtelhalm
English: Rough Horsetail, Dutch Rush
Español: Hierba castañera, Rabo de lagarto
Français: Prêle d'hiver, Jonc hollandais


Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pteridofita perenne con rizoma nero, lungamente strisciante.
Fusti omomorfi (fertili e sterili simili), svernanti, verde-scuri, alti fino a 150 cm e di 4-6 mm Ø, eretti, rigidi e robusti, con scanalature (10-30) poco profonde e con cavità centrale di circa 2/3 del diametro.
I fusti sono generalmente semplici, quasi mai ramosi (o poco ramosi nel caso che il fusto sia stato spezzato) e molto ruvidi per l'abbondanza di papille silicee sulle coste, e con internodi spesso rigonfi; guaine corte, cilindriche, lunghe 1-1,5 cm, appressate ai fusti, dapprima verdi, poi biancastre, con 10-25(30)denti precocemente caduchi e con bordi crenulati, cerchiate di nero alla base e all'apice.
Strobili terminali, ovoidi, bruni, lunghi fino a 15 mm, mucronati all'apice e brevemente peduncolati, formati da sporofilli ai quali sono inseriti gli sporangi a forma di piccoli scudi, dove si sviluppano le spore.
Spore sferoidali, aleti, fornite di quattro elateri (o amplessori).
Sporificazione: gennaio÷(aprile) maggio, secondo le latitudini. Spesso si trovano strobili anche dopo la sporificazione, e a volte questi permangono con gli sporangiofori chiusi.
Specie diploide (2n=216)

Tipo corologico: Circumbor. - Zone fredde e temperato-fredde dell'Europa, Asia e Nordamerica.

Habitat: Boschi umidi, luoghi paludosi, sponde di corsi d'acqua, praterie alluvionali, sabbie lacustri da 0 a 2500 m s.l.m.
Specie sciafila e microtermica che vegeta bene nelle depressioni boschive molto ombrose, forma spesso dense colonie.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere comprende globalmente una trentina di specie di cui nove presenti in Italia. Gli equiseti formano facilmente degli ibridi quando le varie specie vengono a trovarsi a convivere.
Con Equisetum ramosissimum Desf. forma l'ibrido E. x moorei Newman, spesso confuso con E. hyemale, e con E. variegatum Schleich. ex Weber & D. Mohr forma l'ibrido E. x trachyodon A. Br.

Può essere confuso anche con Equisetum fluviatile L. (=E. limosum Ehrh.) quando esso non presenta ramificazioni. Si distingue principalmente per avere i fusti non svernanti con cavità centrale ampia (4/5 del diametro); guaine verdi con numerosi denti acuti e stretti, persistenti e senza cerchio nero alla base; strobilo ad apice ottuso, non mucronato, lungo fno a 30 mm, spesso parzialmente incluso dentro le guaine.
Specie piuttosto rara che cresce ugualmente in ambienti umidi.

Tassonomia filogenetica

Pteridophyta
Equisetopsida
Equisetidae
OrdineEquisetales Berchtold & Presl
FamigliaEquisetaceae
Tribù
GenereEquisetum L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: ll nome del genere deriva dal latino 'equus', cavallo, e 'saeta', seta, col significato di "crine di cavallo" per l'aspetto dei fusti sterili di quasi tutte le specie del genere.
L'epiteto specifico dal lat. 'hiemalis, -is, -e' (<'hiems', inverno), invernale, in riferimento ai fusti persistenti durante l'inverno.

Curiosità: I fusti di questa specie furono un tempo utilizzati per la loro proprietà abrasiva per pulire il legno e il rame.
In Olanda, per il consolidamento delle dighe, si piantarono grandi quantità di equiseto invernale atto a trattenere il terreno con il fitto intreccio di rizomi e radici. Da cui il nome inglese, Dutch Rush, e il francese, Jonc hollandais.

Attenzione: Specie protetta a livello regionale (UMB)
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Marchetti D.- Le Pteridofite d'Italia -Annali Museo Civico di Rovereto VOl. 19 (2003) - 71-213 2004
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Jahns, Hans Martin - Felci, Muschi, Licheni d'Europa, franco muzzio editore, Padova, 1992
Mossberg, B.; Stenberg, L. -Den nya nordiska floran, Wahlström & Widstrand, 2006
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. I), Edagricole, Bologna, 1982
J.-C. Rameau; D. Mansion; G. Dumé; C. Gauberville -Flore forestière française (vol. 1), Institut pour le développement forestier, AgroParis Tech-ENGREF, 2008
Flora Iberica
Soster, M. -Identikit delle felci d'Italia, Valsesia Editrice, 2001
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:02

Equisetum hyemale L.

Madonna di Campiglio (TN), giu 2002
Foto di Patrizia Ferrari

Equisetum_hyemale_db8356d7.jpg
Equisetum_hyemale_db8356d7.jpg (147.61 KiB) Osservato 3741 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:05

Equisetum hyemale L.

Ferriere (PC), 1380 m, lug 2009
Unica stazione nota nel Piacentino

Foto di Enrico Romani

Equisetum_hyemale_12285_58474.jpg
Equisetum_hyemale_12285_58474.jpg (106.6 KiB) Osservato 3740 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:06

Equisetum hyemale L.

Ferriere (PC), 1380 m, lug 2009
Unica stazione nota nel Piacentino

Foto di Enrico Romani

Equisetum_hyemale_12285_58475.jpg
Equisetum_hyemale_12285_58475.jpg (47.73 KiB) Osservato 3740 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:07

Equisetum hyemale L.

Ferriere (PC), 1380 m, lug 2009
Unica stazione nota nel Piacentino

Foto di Enrico Romani

Equisetum_hyemale_12285_58476.jpg
Equisetum_hyemale_12285_58476.jpg (41.43 KiB) Osservato 3740 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:08

Equisetum hyemale L.

Ferriere (PC), 1380 m, lug 2009
Unica stazione nota nel Piacentino

Foto di Enrico Romani

Equisetum_hyemale_12285_58477.jpg
Equisetum_hyemale_12285_58477.jpg (43.13 KiB) Osservato 3740 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 26 feb 2010, 01:09

Equisetum hyemale L.

Ciampac (TN), 2000 m, lug 2011
Foto di Giancarlo Pasquali

Equisetum_hyemale_31057_146192.jpg
Equisetum_hyemale_31057_146192.jpg (191.97 KiB) Osservato 2553 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Marinella Zepigi » 17 apr 2014, 20:12

Equisetum hyemale L.

Equisetaceae: Equiseto invernale
Val Lavena (BS), 1550 m, set 2012
Foto di Alessandro Federici
Allegati
Equisetum_hyemale.jpg
Equisetum_hyemale.jpg (188.25 KiB) Osservato 2360 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15286
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Equisetum hyemale L. - Equiseto invernale

Messaggioda Anja » 22 ott 2014, 15:01

Equisetum hyemale L.

Castel Cabiaglio (VA), 510 m, nov 2010
Foto di Vincenzo Di Michele

_DSC0067.jpg
_DSC0067.jpg (148.27 KiB) Osservato 2101 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10927
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti