Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 04 mar 2010, 14:11

Ononis spinosa L.
Sp. Pl.: 716 (1753)

Sinonimi: Ononis arvensis Auct.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Ononis spinosa L. - Vol. 1 pg. 703

Fabaceae

Ononide spinosa, Bonaga, Arrestabue, Bulinaca, Idro, Spiny rest harrow, Bugrane épineuse

Forma Biologica: Ch suffr - Camefite suffruticose. Piante con fusti legnosi solo alla base, generalmente di piccole dimensioni.

Descrizione: Piccolo arbusto suffruticoso, perenne, con lunga radice legnosa a fittone; i fusti lignificati alla base di colore rossastro, ± eretti, ramosi, pubescenti-glandulosi; spine accoppiate sono presenti all'ascella delle foglie e alla sommità, altezza 20÷80 cm.
Tutta la pianta emana uno sgradevole odore.
Le foglie sono alterne, trifogliate, la fogliolina centrale è picciolata, i segmenti sono ellittici a margine dentato; le superiori sono spesso ridotte a brattee. Alla base delle foglie sono presenti 2 stipole fogliacee ovoidali, dentate e ghiandolose.
I fiori zigomorfi ed ermafroditi, brevemente peduncolati, nascono solitari o in racemi, all’ascella delle foglie superiori. Il calice diviso in 5 denti è glanduloso e coperto da lunghi peli; la corolla, papilionacea, è rosa-violacea, raramente biancastra o rosso vivo, lunga all’incirca il doppio del calice; 10 stami.
I frutti sono legumi, pelosi che contengono 2÷4 semi tondeggianti bruni e duri.

Tipo corologico: Euri-Medit. - Entità con areale centrato sulle coste mediterranee, ma con prolungamenti verso nord e verso est (area della Vite).

Antesi: maggio÷settembre

Habitat: Prati aridi e soleggiati, lungo le scarpate, negli incolti; dal piano sino a 1.300 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Sottospecie presenti in Italia:

Ononis spinosa subsp. antiquorum (L.) Arcang. che si distingue per fiori isolati con corolla che supera appena il calice; fusti pelosi tutt'attorno, legnosi con spine molto sviluppate ed acute.

Ononis spinosa subsp. arvensis (L.) Greuter & Burdet., che si distingue per spinosità ridotta; fiori appaiati, raramente isolati; legume ovato incluso nel calice, con 1÷3 semi.

Ononis spinosa subsp. austriaca (Beck) Gams, che si distingue per fusti poco ramosi e generalmente erbacei con pelosità irregolare; spine assenti o deboli e molli; fiori spesso appaiati; legume più breve del calice.

Ononis spinosa subsp. maritima (Dumort.) P. Fourn., che si distingue per fusti prostrato ascendenti e radicanti alla base; spinosità generalmente ridotta; fiori generalmente isolati: legume ovato con 1÷2 semi.

Ononis spinosa L. subsp. spinosa, che si distingue per fusti robusti e spinosi, i giovani con peli su 2 linee opposte; fiori isolati con corolla circa il doppio del calice; legume lungo almeno quanto il calice contenente 2÷4 semi.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineFabales Bromhead
FamigliaFabaceae Lindl.
Tribù
GenereOnonis L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal greco “ónos”= asino e indicherebbe un foraggio per gli asini, A.A. farebbero invece derivare l'etimologgia da "onemi" = deliziare in modo delicato, forse per i fiori delicati; il nome sepcifico indica le caratteristiche spine del fusto.
I nomi comuni Stancabue o Arrestabue indicano che dove cresce questa specie, a causa delle radici ben radicate, l'aratura dei campi è difficoltosa.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Costituenti principali: olio essenziale contenenete spinosina e onocerina, glicoside isonavonico ononina, ononide di tipo glicirrizico, tannini, resine, gomma.
Pianta diuretica, antinfiammatoria, espettorante.
Indicata nelle affezioni dell'apparato urinario in genere.
Per uso esterno le foglie sono indicate nella cura delle malattie della pelle: nelle forme eczematose e nei pruriti ostinati, come colluttorio per gengive molli e facili a sanguinare.
In cucina le sommità di ononide che hanno sapore che ricorda vagamente quello delle fave, possono essere mangiate crude, condite con olio o cotte in minestra.
E' pianta assai ricercata dalle api, nel passato impiegata anche per le proprietà tintorie: i giovani ramoscelli, diversamente usati, tingono di rosso, giallo o verde.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia.Edagricole, Bologna.
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., 2005. An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi, Roma.
TRISKA J. La flora d'Europa. Melita, La Spezia 1990
BOWN. D., 1995 . Encyclopaedia of Herbs and their Uses. Dorling Kindersley, London.
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Allegati
Ononis_spinosa1.jpg
Ononis spinosa L.
Ononis_spinosa1.jpg (124.72 KiB) Osservato 3684 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 05 mar 2010, 00:46

Ononis spinosa L.
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Ononis_spinosa2.jpg
Ononis spinosa L.
Ononis_spinosa2.jpg (83.28 KiB) Osservato 3684 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 05 mar 2010, 01:19

Ononis spinosa subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Loc. Bracco: Moneglia (GE), set 2008
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Ononis_spinosa_antiquorum1.jpg
Ononis spinosa L. subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Ononis_spinosa_antiquorum1.jpg (99.88 KiB) Osservato 3682 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 05 mar 2010, 01:20

Ononis spinosa subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Loc. Bracco: Moneglia (GE), set 2008
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Ononis_spinosa_antiquorum1x.jpg
Ononis spinosa L. subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Ononis_spinosa_antiquorum1x.jpg (96.15 KiB) Osservato 3682 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 05 mar 2010, 01:20

Ononis spinosa subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Loc. Bracco: Moneglia (GE), set 2008
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Ononis_spinosa_antiquorum2.jpg
Ononis spinosa L. subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Ononis_spinosa_antiquorum2.jpg (118.01 KiB) Osservato 3682 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Marinella Zepigi » 05 mar 2010, 01:21

Ononis spinosa subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Loc. Bracco: Moneglia (GE), set 2008
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Ononis_spinosa_antiquorum3.jpg
Ononis spinosa L. subsp. antiquorum (L.) Arcang.
Ononis_spinosa_antiquorum3.jpg (101.92 KiB) Osservato 3682 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Giuliano » 05 mar 2010, 03:02

Ononis spinosa L.
Fabaceae: Ononide spinosa

Campocecina (Ms), 1.200m, 8/2005
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Ononis-spinosa002.jpg
Ononis-spinosa002.jpg (174.57 KiB) Osservato 3678 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3017
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Giuliano » 05 mar 2010, 03:06

Ononis spinosa L.
Fabaceae: Ononide spinosa

S.Lucia(Ms), 200m, 11/2007
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Ononis-spinosa1_1612.jpg
Ononis-spinosa1_1612.jpg (109.46 KiB) Osservato 3677 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3017
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ononis spinosa L. - Ononide spinosa

Messaggioda Anja » 08 mar 2011, 22:43

Ononis spinosa L.

Limana (BL), 800 m, lug 2009
Foto di Aldo De Bastiani

Ononis_spinosa_11811_55990.jpg
Ononis_spinosa_11811_55990.jpg (137.6 KiB) Osservato 3466 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10969
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti