Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

 

Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Giuliano » 08 feb 2008, 20:09

Arum italicum Mill.
Gard. Dict. ed. 8: 2 (1768)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Arum italicum Miller - Vol. 3 pg. 627
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Arum italicum Mill. - Vol. 2 pg. 726

Araceae

Gigaro chiaro, Giaro, Erba biscia, Pan di serpe, calla selvatica, pan di serpe, erba delle bisce
Nome inglese: Italian arum


Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta perenne e glabra di aspetto erbaceo, eretto, con un rizoma ovoide, tuberiforme sotterraneo, dal quale in autunno si sviluppano le foglie svernanti, astate lunghe sino a 30 cm, con la pagina superiore lucida e spesso con venature biancastre, trilobe con un lobo apicale a forma lanceolata e due basali divergenti.
I fiori molto piccoli, unisessuali, crescono alla base di una colonna (spadice) che è una speciale infiorescenza simile ad una clava generalmente più corta della metà della spata, con un' appendice di colore giallo, lunga quanto il peduncolo o poco meno.
La spata a forma di un cappuccio parzialmente circonda e racchiude lo spadice con funzione di protezione dagli agenti atmosferici, riuscendo a mantenere, con un notevole dispendio di energia metabolica, la temperatura interna in corrispondenza dei fiori, assai superiore a quella esterna, è lunga fino a 30 cm, ed è di colore giallo-verdastro con a volte sfumature purpuree.
I frutti sono bacche raccolte sull'asse, prima verdi poi rosse a maturità, della grandezza di un pisello.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: Marzo- Maggio.

Distribuzione in Italia: Diffusa nell’Europa Mediterranea, comune nell' Italia peninsulare e nelle isole, più rara al Nord.

Habitat: cresce nei fossi, boschi, vigneti e oliveti, siepi dal piano fino a 800 (1000) m.

Immagine


Note di Sistematica: Pianta assai varibile nelle foglie che possono avere i lobi basali più o meno divergenti ed avere o no variegature bianche e/o macchie porpora o nerastre, e nella spata che puo essere più o meno sfumata di rosso-violaceo.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAlismatales R.Br. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaAraceae Juss.
TribùAreae
GenereArum L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: il nome generico è quello greco della pianta e la sua etimologia è incerta, quello della specie fa riferimento alla regione di maggior sviluppo.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale tossica

Tutta la pianta è velenosa, e può provocare serie intossicazioni soprattutto ingerendo i suoi frutti che per la loro colorazione possono attrarre la curiosità dei bambini, fortunatamente la loro masticazione che provoca immediati dolori alla bocca e l’odore cadaverico del fiore riducono la possibilità di ingerire quantità della pianta che potrebbero essere letali. Tra i sintomi, vomito, diarrea, emorragie, eccitazione psicomotoria, tachicardia, dermatiti e vesciche sono provocate dal contatto con la pianta.
Per i suoi principi attivi quali aroina, una saponina e glucosidi cianogenetici che in presenza di acqua liberano acido cianidrico, la pianta ha un uso officinale, per il quale sono utilizzate le foglie ed il rizoma, come coadiuvante nelle affezioni delle prime vie respiratorie.
Poiché i suoi principi tossici sono termolabili e si attenuano, sino quasi a scomparire, anche con l'essiccazione, in passato si sfruttava come commestibile il rizoma che contenendo il 70% di amido, veniva usato per mescolare alla farina o era venduto come amido col nome di Tapioca di Portland.

Curiosità: Nei tempi antichi il Gigaro era considerato una pianta magica, che teneva lontani gli spiriti maligni, proteggeva i neonati e donava amore a chi in amore era sfortunato.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., Flora d'Italia, 3 voll. Edagricole, Bologna 1982
CONTI F., ABBATE G. ALESSANDRINI A. BLASI G., An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Roma, Palombi editori, 2005
DELLA BEFFA M.T., Fiori di Campo, Istituto Geografico De Agostini S.p.A. , Novara 1999
BURNIE D., Fiori spontanei del Mediterraneo, Fabbri editori, Milano 2002
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Giuliano Salvai

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI

Foto Giuliano Salvai
Carrara - altitudini varie da 50 a 800 m. - mesi da Aprile a Luglio
Allegati
Arum italicum_126.jpg
Arum italicum_126.jpg (134.17 KiB) Osservato 13659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

 

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Giuliano » 08 feb 2008, 20:12

Arum italicum Miller subsp. italicum
Gigaro chiaro - Italian arum

Carrara (Ms), 50 m, apr 2004
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Arum italicum_125.jpg
Arum italicum_125.jpg (143.43 KiB) Osservato 13659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

 

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Giuliano » 08 feb 2008, 20:14

Arum italicum Miller subsp. italicum
Gigaro chiaro - Italian arum

Carrara (Ms), 50 m, apr 2004
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Arum-italicum2788.jpg
Arum-italicum2788.jpg (191.35 KiB) Osservato 13659 volte
Arum_italicum_161_1.jpg
Arum_italicum_161_1.jpg (189.01 KiB) Osservato 13659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

 

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Giuliano » 08 feb 2008, 20:16

Arum italicum Miller subsp. italicum
Gigaro chiaro - Italian arum

Carrara (Ms), 50 m, apr 2004
Foto di Giuliano Salvai

L'infiorescenza
Allegati
Arum-italicum9777.jpg
Arum-italicum9777.jpg (136.98 KiB) Osservato 13659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

 

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Giuliano » 08 feb 2008, 20:17

Arum italicum Miller subsp. italicum
Gigaro chiaro - Italian arum

Carrara (Ms), 50 m, giu 2004
Foto di Giuliano Salvai
]
I frutti
Allegati
Arum-italicum3314.jpg
Arum-italicum3314.jpg (161.66 KiB) Osservato 13659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda nino » 05 feb 2009, 21:04

Foto Nino Messina a margine incolti a Montemurlo - PO- lug 2003
Allegati
Arum italicum Miller subsp. italicum.JPG
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6415
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Anja » 27 lug 2014, 17:04

Arum italicum Mill.

Giovinazzo (BA), 110 m, lug 2014
Foto di Vito Buono

Arum-italicum-7-01-4.jpg
Arum-italicum-7-01-4.jpg (191.29 KiB) Osservato 8912 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Arum italicum Mill. - Gigaro chiaro

Messaggioda Anja » 27 lug 2014, 17:05

Arum italicum Mill.

Giovinazzo (BA), 110 m, lug 2014
Foto di Vito Buono

Arum-italicum-7-01-5.jpg
Arum-italicum-7-01-5.jpg (196.58 KiB) Osservato 8912 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti