Dracunculus vulgaris Schott - Dragonea

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Dracunculus vulgaris Schott - Dragonea

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 17:41

Dracunculus vulgaris Schott
Schott & Endlicher, Melet. Bot.: 17 (1832)

Sinonimi: Arum dracunculus L.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Dracunculus vulgaris Schott - Vol. 3 pg. 627
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Dracunculus vulgaris Schott - Vol. 2 pg. 728

Araceae

Dragontea, Dragonea, Dragonzio, Erba Serpentona, Erba Serpentaria

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: pianta erbacea perenne che raggiunge oltre il metro di altezza, provvista di un rizoma tuberiforme e di un fusto eretto, glabro, grosso e picchiettato di macchie rosse-brune che ricordano la pelle di un serpente ( onde il nome serpentaria).
Le foglie, che si ergono dal bulbo,si avvolgono al fusto con guaine chiazzate, svilluppano un lungo picciolo di 20-30 cm e terminano con lamine fogliari verdi macchiate di bianco, lunghe fino a 35 cm palmato-divise in 9-15 segmenti oblunghi lanceolati, con margini ondulati ed acuti all'apice, inseriti su di un lembo perpendicolare al picciolo o ± arcuati .
L'infiorescenza a spiga, e detta spadice, è avvolta da una ampia brattea ondulata, con bordi sovrapposti alla base e frequentemente appiattita nella parte superiore, detta spata. La pagina inferiore della spata è di colore verde chiaro con margini increspati porporini, mentre l'interno è di colore rosso porpora, scuro, vellutato, talvolta nerastro. La spata e lo spadice sono glabri
Lo spadice lungo 20-60 cm porta alla base numerosi piccoli fiori femminili e maschili separati da alcuni sterili e si prolunga all'esterno con una lunga appendice violacea-scura, a forma di clava.
I frutti sono bacche di un color rosso-arancio.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: aprile- maggio

Habitat: Sottoboschi, cespuglieti, terreni sassosi ma freschi, radure fino ad 800 m.

Immagine


Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAlismatales R.Br. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaAraceae Juss.
TribùDracunculeae
GenereDracunculus Mill.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dracunculus, deriva dal latino dracontium = serpente, mentre il nome specifico dal latino vulgaris = comune = piccolo drago comune.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie tossica

Pianta tossico-velenosa, contiene come tutte le piante appartenenti alla famiglia delle Araceae dei principi tossici molto elevati, sopratutto nelle piante fresche. L'insieme di queste sostanze possono provocare al contatto esterno dermatiti o irritazioni varie. L'ingestione dei frutti, può provocare, nausea, vomito, diarrea con emorragie, crampi muscolari, che in casi gravi possono portare alla paralisi.

Curiosità: A completare la stranezza e la singolarità di questa pianta è il forte fetore che essa emana quando è in fiore, che ricorda quello della carne in putrefazione. Effetto che richiama mosche e moscerini che provvedono poi all'impollinazione.
Infatti questa interessante caratteristica dell'impollinazione accumuna tutte le specie della famiglia delle araceae. Gli insetti pronubi sono attirati dall'intensa secrezione zuccherina di cui sono avidi e dal caldo dell'ambiente prodotto dalla spata per reazioni chimiche. Il calore permette la vaporizzazione di queste sostanze e gli insetti attirati, penetrano nella base della spata e rimangono imprigionati da 2 corone di peli rivolti verso il basso. (la temperatura interna della pianta durante l'impollinazione sale tra i 48 ai 51°C.) essi cercando di uscire si imbrattono di polline ,trasportandolo sui fiori femminili, portando a termine il compito che la natura gli affidato. Ad impollinazione avvenuta, l'infiorescenza si affloscia, i peli interni appassiscono permettendo così l'uscita degli insetti.

Principali Fonti
Pignatti S. 1982 -Flora d'Italia. Bologna
Zangheri P. 1976- Flora Italica. Padova
Lauber K. e Wagner G., 2001 -Flora Helvetica. Bern
Conti F., Abbate G.,Alessandrini A., Blasi C., 2005 - An Annoted Checklist of the Italian Vascular Flora. Roma
Flamigni S.,Marconi G.,Milandri M., 1989 - Escursioni -Appennino Forlivese e Cesenate. Verona
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Mirna Medri

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 18:03

Dracunculus vulgaris Schott Habitat
Terra del sole (FC) E.-Romagna 18 mar 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris--Sch.jpg
Dracunculus-vulgaris--Sch.jpg (167.05 KiB) Osservato 6554 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 18:11

Dracunculus vulgaris Schott Fusto eretto glabro con le sue caratteristiche macchie
Terra del sole (FC) E.-Romagna 18 mar 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris--Sch.jpg
Dracunculus-vulgaris--Sch.jpg (127.87 KiB) Osservato 6544 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 18:19

Dracunculus vulgaris Schott Apparato fogliare
Terra del sole (FC) E.-Romagna 12 apr 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
-Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg
-Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg (137.32 KiB) Osservato 6529 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 18:46

Dracunculus vulgaris Schott Antesi: Lo spadice viola-scuro a forma di clava, la spata, grande brattea ondulata purpurea che avvolge lo spadice
Terra del sole (FC) E.-Romagna 14 mag 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg (138.07 KiB) Osservato 6522 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 18:57

Dracunculus vulgaris Schott La spata interna violacea- purpurea, l'esterna verde (piante che giacciono a terra per il troppo peso e mancanti di acqua per la siccità )
Terra del sole (FC) E.-Romagna 14 mag 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg (177.82 KiB) Osservato 6512 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 19:04

Dracunculus vulgaris Schott Molte piante appena fiorite giacevano a terra
Terra del sole (FC) E.-Romagna 14 mag 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris-.jpg
Dracunculus-vulgaris-.jpg (171.51 KiB) Osservato 6497 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 19:10

Dracunculus vulgaris Schott una infiorescenza, l'appendice dello spadice varia da 20-60 cm
Terra del sole (FC) E.-Romagna 14 mag 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
-Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg
-Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg (171.67 KiB) Osservato 6490 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott Dragonea Erba Serpentona

Messaggioda attilio e mirna » 17 feb 2008, 19:16

Dracunculus vulgaris Schott fiori femminili e maschili separati da alcuni sterili all'interno del tubo cilindrico
Terra del sole (FC) E.-Romagna 14 mag 2007
Foto di Attilio Marzorati
.
Allegati
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg
Dracunculus-vulgaris-Scho.jpg (174.55 KiB) Osservato 6487 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Dracunculus vulgaris Schott - Dragonea

Messaggioda Marinella Zepigi » 03 dic 2009, 16:50

Dracunculus vulgaris Schott
Terra del sole (FC), 18 mar 2007
Foto di Attilio Marzorati.
Allegati
Dracunculus_vulgaris.jpg
Dracunculus_vulgaris.jpg (162.99 KiB) Osservato 5846 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15290
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Dracunculus vulgaris Schott - Dragonea

Messaggioda Anja » 07 mag 2010, 18:14

Dracunculus vulgaris Schott

Lunamatrona (VS), m 200, lug 2009
Foto di Gianni Orrù

Frutti maturi
Dracunculus%20(8).jpg
Dracunculus%20(8).jpg (107.14 KiB) Osservato 5685 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10929
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti