Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Messaggioda nino » 27 dic 2010, 18:55

Dryopteris oreades Fomin
Monit. Jard. Bot. Tiflis 18: 20 (1911)

Sinonimi: Dryopteris abbreviata (DC.) Newman
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Dryopteris oreades Fomin - Vol. 1 pg. 65

Dryopteridaceae

Felce abbreviata

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta erbacea con rizoma corto, grosso, legnoso e ramificato (1 - 1,5 cm).
Fronde, caduche nel periodo invernale, formanti folti cespi alti 50 - 100 cm.
Stipite più corto della lamina e ricoperto di palee di colore bruno e più dense alla base.
Lamina strettamente lanceolata, di colore verde chiaro-opaco, bipenata e talvolta increspata (5-20 x 30 90 cm).
Pinne ± simmetriche con glandule sparse sia sull'asse che sul rachide; sono più corte quelle della prima serie e più lunghe le mediane che convergono verso l'apice.
Pinnule di forma oblungo-rettangolare con margine crespato e con apice rotondo o ottuso, coronato di denti ottusi o talvolta acuti.
Sori Ø1 mm, disposti in doppia fila divisa dall'asse centrale della pinnula.
Indusio largo e con margine quasi sempre revoluto e ghiandoloso.

Tipo corologico: Atl. - Areale centrato sulle coste atlantiche dell'Europa.

Antesi: Giugno- Settembre

Habitat: Rupi, pascoli e radure boschive, lungo i bordi di laghetti e sopra clasti consolidati di origine silicicola. Si può considerare pianta calcifuga. Da 1000 a 1850 m

Immagine


Note di Sistematica: I popolamenti presenti sul territorio italiano si differenziano da quelli più settentrionali per la presenza regolare di glandulosità e per i denti delle pinnule apicali non sempre ottusi.
Sul territorio italiano ne è stato classificato 1 solo ibrido:

Dryopteris x mantoniae Fraser-Jenkins et Rechstein incrocio con D.oreades Fomin e D. filix-mas(L.) Scott. trovato sull'Appennino e sulle Apuane.

Potenzialmente si potrebe ibridare anche con D.carthusiana (Will.) H.P. Fuchs e D. dilatata (Hoffm.) A. Gray

Note, possibili confusioni: Confondibile con D. filix-mas che però ha sori più grandi e superiormente appiattiti e con indusio sovrapposto.
Per tale motivo la maggior parte delle vecchie segnalazioni, con il sinonimo di Dryopteris abbreviata (DC.) Newman, devono ritenersi errate salvo ricontrollo degli exsiccata, se ancora esistenti.

Tassonomia filogenetica

Pteridophyta
Polypodiopsida
Polypodiidae
OrdinePolypodiales Link
FamigliaDryopteridaceae
Tribù
GenereDryopteris Adans.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il genere deriva dal greco "drys" ="quercia" e "pterís"=" felce". Così venivano chiamate e felci che solevao vegetare ai piedi del tronco elle querce.
L'epiteto della specie deriva dal greco "oreiás, oreiádos" = "montanara", e questo da "óros

Curiosità: In precedenza venne classificata come subsp. [i]Dryopteris affinis (Lowe) Fraser

Sul territorio italiano la priorità della classificazione di questa felce si deve a T. Reichestein nel 1962 in piante vicine al Lago Santo nel modenese.Oggi le segnalazioni si sono moltiplicate alle regioni citate nel quadrante distribuzione. In alcune di queste regioni è da cosiderarsi rarissima.

Principali Fonti
M. Soster - identikit delle FELCI d'ITALIA - Valsesia Ed. - 2001
LAUBER K. e WAGNER G., 2001. Flora Helvetica, Berna
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
Museo Civico di Roverto
Etimologia dei nomi botanici
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6388
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Messaggioda Anja » 14 dic 2014, 17:55

Dryopteris oreades Fomin

Lago Santo (MO), 1500 m, lug 2003
Foto di Filiberto Fiandri

dryopteris%20oreades_1.jpg
dryopteris%20oreades_1.jpg (180.56 KiB) Osservato 2054 volte


dryopteris oreades_2.jpg
dryopteris oreades_2.jpg (174.5 KiB) Osservato 1274 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Messaggioda Anja » 14 dic 2014, 17:56

Dryopteris oreades Fomin

Lago Santo (MO), 1500 m, lug 2003
Foto di Filiberto Fiandri

dryopteris%20oreades_3.jpg
dryopteris%20oreades_3.jpg (157.2 KiB) Osservato 2053 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Messaggioda Anja » 14 dic 2014, 17:57

Dryopteris oreades Fomin

Lago Santo (MO), 1500 m, lug 2003
Foto di Filiberto Fiandri

Ghiandole a margine dell'indusio
dryopteris%20oreades_4.jpg
dryopteris%20oreades_4.jpg (185.9 KiB) Osservato 2053 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Dryopteris oreades Fomin - Felce abbreviata

Messaggioda Marinella Zepigi » 03 apr 2016, 19:37

Dryopteris oreades Fomin

M.Capanne-Isola d'Elba (LI), 1019 m, giu 2008
Foto di Brunello Pierini

Dryopteris oreades4.jpg
Dryopteris oreades4.jpg (170.64 KiB) Osservato 1274 volte

Dryopteris oreades5.jpg
Dryopteris oreades5.jpg (194.19 KiB) Osservato 1274 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15253
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti