Cornus mas L. - Corniolo maschio

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:30

Cornus mas L.
Sp. Pl.: 117 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Cornus mas L. - Vol. 2 pg. 161
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Cornus mas L. - Vol. 1 pg. 982

Cornaceae

Corniolo maschio, Corniolo, Corgnolo, Cornelian cherry, cornouiller mâle, Kornelkirsche, cornejo macho.

Forma Biologica: P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.
P scap - Fanerofite arboree. Piante legnose con portamento arboreo.

Descrizione: Arbusto cespuglioso, caducifoglio, che in condizioni ottimali può assumere le dimensioni di albero. Tronco eretto, spesso contorto, molto ramificato in alto, con ramuli quadrangolari, corteccia che si desquama, grigia con crepe rossastre, rametti brevi eretto-patenti.
Pianta rustica e resistente che può raggiungere i 6÷8 metri di altezza; caratterisrica è la vistosa fioritura, prima della fogliazione.

Le gemme sono avvolte da 4 squame acute e pubescenti: sono disposte a 2 a 2 (in modo da sovrapporsi per un miglior isolamento termico della gemma fiorale), ma a completa apertura si dispongono sullo stesso piano.
Le foglie, con breve picciolo peloso, sono ovali, opposte e acuminate, hanno 3÷5 nervature convergenti verso l'apice, verde chiara e pelosetta la pagina inferiore, quasi glabra la pagina superiore.
I piccoli fiori gialli che sbocciano prima delle foglie e che emanano un lieve odore di miele, sono riuniti in ombrelle ascellari portate da robusti peduncoli, che si formano prima delle foglie, avvolte da 4 brattee acuminate di colore verdognolo, sfumate di rosso. Calice a 4 sepali verdognoli acuti, corolla a 4 petali acuti, glabri di colore giallo dorato, stami alterni con i petali, inseriti attorno ad un disco nettifero epigino; ovario infero, loculare con 1 solo ovulo x loggia; stilo 1 con stimma a capocchia.
I frutti sono drupe ovoidali, pendule, eduli, chiamate corniole, carnose, di colore rosso scuro, contengono un nocciolo duro e bispermo, giungono a maturazione da agosto a ottobre.

Tipo corologico: Pontica - Areale con centro attorno al Mar Nero (clima continentale steppico con inverni freddi, estati calde e precipitazioni sempre molto scarse).
SE-Europ. - Soprattutto nella regione Carpatico-Danubiana.
Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: febbraio ÷aprile

Distribuzione in Italia: Il corniolo è diffuso in tutta Europa e in Italia è presente, anche se non comune, in tutta la penisola

Habitat: Lungo le sponde dei torrenti, ai margini dei boschi di latifoglie, negli arbusteti, specie termofila e xerofila, predilige i terreni calcarei; in piccoli gruppi nelle radure dei boschi di latifoglie, tra gli arbusti e nelle siepi. Dal piano sino a 1500 m s.l.m.

Immagine


Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineCornales Link.
FamigliaCornaceae Bercht. & J.Presl
TribùCorneae
GenereCornus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere ha radice indoeuropea "kar" = essere duro, passando al latino “cornus” = corno, a sottolineare il legno duro e robusto; il suffisso latino "mas" = maschile (maschile, quindi forte, robusto) sembrerebbe contrapporsi al sanguinello, denominato da Plinio Cornus "femina" a legno fragile.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Corteccia, germogli e radici venivano impiegati per curare la febbre con azione analoga al legno di china.
Come pianta medicinale come tonico-astringente contro enterite, nella cura delle malattie della pelle, dei dolori articolari e dei disturbi del metabolismo.
In cosmesi la polpa viene usata come astringente per pelli grasse o seborroiche.La pianta è buona mellifera e vista la fioritura precoce, rappresenta, con il salice giallo, il primo nutrimento delle api a primavera.
I frutti del corniolo, erano conosciuti e apprezzati già dagli antichi popoli mediterranei che li usavano canditi nel miele e conservati in salamoia, come le olive.
Con la polpa acidula, che contiene una miscela di glucosio e cerulosio, acido malico e altre sostanze, si possono confezionare gelatine, marmellate e sciroppi, succhi di frutta e sorbetti.
Il nocciolo tostato, ha un buon profumo di vaniglia, lo si usa per preparare il caffè viennese.
Nel medioevo S .Ildegarda vantava le virtù terapeutiche della pianta che i monaci benedettini, coltivavano nei giardini dei loro conventi, avendone riconosciuto le proprietà febbrifughe, astringenti e antidiarroiche.
Nei paesi dell'est dalle corniole si ricava un'acquavite chiamata “dernovka”.
Il legno, durissimo e molto resistente, lavorato, si presenta liscio e lucente come corno levigato. Era impiegato per la costruzione di parti soggette a forte usura: lavori di tornio, raggi e denti da ruota, utilizzato anche per la produzione di pipe. I rami giovani, i per la loro flessibilità ,venivano usati per la costruzione dei cesti.
Tutta la pianta ha proprietà tintorie. (giallo)
Pianta coltivata anche come ornamentale , per le foglie brillanti e per i fiori gialli a schiusura molto precoce. I frutti sono molto ricercati dalla fauna selvatica.

Curiosità: Un'antica leggenda racconta che piante di Corniolo, furono utilizzate per costruire il cavallo di Troia; Virgilio nell'Eneide, scrive dell'impiego dello stesso per la costruzione di aste per lance.
Poteva mancare la leggenda legata alla fondazione di Roma? Direi di no! Pare che un giavellotto fabbricato con il legno del Corniolo, scagliato da Romolo il più lontano possibile, segnasse il limite dei confini della città.
Nell'oroscopo celtico esiste il segno del corniolo che comprende i nati dal 1 al 10 aprile e dal 4 al 13 ottobre.

"Di dentro. I frutti sono efficace remedio à tutti i flussi del ventre, imperòche costringono al paro de le nespole, ò de pruni salvatichi. Si conciano come le olive, et fassi della lor polpa conserva come de i codogni, con zucchero ò mele, che vale alla dissenteria, et à corroborar lo stomaco.
Di fuori. L'humore, che risuda dalle frondi, ò da i virgulti che si brusciano giova unto alle impertigini. L'olio che si cava del legno vale a i dolori artetici, et franciosi. Le frondi, et i germini suoi consolidano le ferite grandi, ne i corpi duri."
(Durante)

Nella bergamasca, dove io vivo, quando una persona molto anziana e di costituzione minuta, è scattante ed in buona salute, si usa dire “è un cornàl”.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., Flora d'Italia.Edagricole, Bologna. 1982
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C., Checklist of the Italian Vascular Flora. Palombi, Roma. 2005
BOWN. D., Encyclopaedia of Herbs and their Uses. Dorling Kindersley, London. 1995

Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Marinella Zepigi con la collaborazione di Bruno Lanzini

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI

Endine Gaiano - marzo 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus mas 8.jpg
Cornus mas 8.jpg (169.35 KiB) Osservato 14827 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:33

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), mar 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Cornus_mas_1.JPG
Cornus_mas_1.JPG (142.98 KiB) Osservato 4527 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:35

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), mar 2007
Foto di Franco ROSSI


Cornus_mas_2.JPG
Cornus_mas_2.JPG (103.54 KiB) Osservato 4527 volte

Cornus_mas_3.JPG
Cornus_mas_3.JPG (111.73 KiB) Osservato 4527 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:38

Cornus mas L.
Endine Gaiano - mar 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus mas 2.jpg
Cornus mas 2.jpg (128.55 KiB) Osservato 14811 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:41

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), apr 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Cornus_mas_4.JPG
Cornus_mas_4.JPG (132.7 KiB) Osservato 4527 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:42

Cornus mas L.
Endine Gaiano - mar 2008
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Cornus mas 5.jpg
Cornus mas 5.jpg (134.6 KiB) Osservato 14773 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:43

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), apr 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Cornus_mas_5.JPG
Cornus_mas_5.JPG (112.14 KiB) Osservato 4527 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:45

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), mag 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Cornus_mas_7.JPG
Cornus_mas_7.JPG (120.27 KiB) Osservato 4526 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 mar 2008, 21:46

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), set 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Cornus_mas_6.JPG
Cornus_mas_6.JPG (139.45 KiB) Osservato 4527 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda patty » 12 mar 2008, 14:38

Cornus mas L.
Toano (RE), ago 2005
Foto di Patrizia Ferrari
Allegati
Cornus_mas.jpg
Cornus_mas.jpg (144.3 KiB) Osservato 14698 volte
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)
Avatar utente
patty
Moderatore
 
Messaggi: 2610
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Località: modena

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda patty » 12 mar 2008, 14:39

Cornus mas L.
Toano (RE), ago 2005
Foto di Patrizia Ferrari
Allegati
Cornus_mas_1.jpg
Cornus_mas_1.jpg (147.61 KiB) Osservato 14684 volte
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)
Avatar utente
patty
Moderatore
 
Messaggi: 2610
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Località: modena

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 23 mar 2009, 15:17

Cornus mas L.
Belluno, m.600 mar 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Allegati
Cornus_mas_8.JPG
Cornus_mas_8.JPG (171.78 KiB) Osservato 4526 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 23 mar 2009, 15:18

Cornus mas L.
Belluno, m.600 mar 2009
Foto di Aldo De Bastiani
Allegati
Cornus_mas_9.JPG
Cornus_mas_9.JPG (95.95 KiB) Osservato 4526 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 apr 2009, 00:00

Cornus mas L.
Bagnoli del Trigno (IS), set 2007
Foto di Franco Rossi
Allegati
Cornus_mas_1.jpg
Cornus_mas_1.jpg (92.17 KiB) Osservato 14078 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 ago 2010, 17:51

Cornus mas L.
Ponte nelle Alpi (BL), ago 2010
Foto di Aldo De Bastiani
Allegati
Cornus_mas_2.jpg
Cornus_mas_2.jpg (180.22 KiB) Osservato 12985 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15281
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Anja » 01 feb 2013, 01:20

Cornus mas L.

Perego (LC), 400 m, gen 2013
Foto di Milena Villa

Gemme
Cornus_mas_gemme_foglie.jpg
Cornus_mas_gemme_foglie.jpg (188.56 KiB) Osservato 10421 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cornus mas L. - Corniolo maschio

Messaggioda Anja » 28 set 2013, 22:03

Cornus mas L.

Bagnoli del Trigno (IS), set 2013
Foto di Franco Rossi

Nocciolo bispermo
Cornus%20mas%20L%20(4).JPG
Cornus%20mas%20L%20(4).JPG (150.89 KiB) Osservato 9324 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti