Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Giuliano » 17 mar 2008, 20:29

Ruta chalepensis L.
Mant. Pl. 69 (1767)

Sinonimi: Ruta bracteosa DC.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Ruta chalepensis L. - Vol. 2 pg. 52
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Ruta chalepensis L. - Vol. 1 pg. 1048

Rutaceae

Ruta d'Aleppo, Ruta frangiata, Ruta sfrangiata, Ruta d’Aleppo, Nome inglese: Egyptian rue -Nome francese: Rue d'Alep - Nome spagnolo: Ruda - Nome tedesco: Gefranste Raute

Forma Biologica: Ch suffr - Camefite suffruticose. Piante con fusti legnosi solo alla base, generalmente di piccole dimensioni.

Descrizione: Suffrutice sempreverde dal forte odore aromatico sgradevole, con fusti fino a 70 cm, legnosi e ramosi sin dalla base, ascendenti che si espandono con le ramificazioni erbacee dell'anno.
Le foglie sono alterne, di colore verde-grigio cinerino, sono 2-3pennatosette, con segmenti oblanceolati, obovato-lanceolati o oblunghi. Le superiori sessili mentre le inferiori dotate di breve peduncolo.
I fiori profumati, ermafroditi, portati da peduncoli lunghi quanto o poco più del coccario sono raccolti in infiorescenze a cimosa aperta e pauciflora. Brattee glabre, obovato-lanceolate con la base subrotonda ed apice acuto, poste alla base delle ramificazioni che superano da 2 a 6 volte in larghezza. Sepali e petali 4 ( ma anche qualche volta 5 nei fiori centrali), vistosi, di colore giallo zafferano, con il margine involuto e caratteristicamente sfrangiato in lacinie filiformi lunghe quanto la metà del lembo. Stami 8 (10 nei fiori a 5 petali) in 2 serie. Ovario supero e ghiandoloso.
I frutti sono coccari, frutti multipli formati da 4 o 5 carpelli inizialmente concresciuti che a maturità si separono e si aprono per lasciare uscire i semi brunastri e grossolanamente verrucosi.
Impollinazione: entomogama

Tipo corologico: S-Medit. - Coste meridionali atlantiche e mediterranee.
Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: Aprile – Luglio

Habitat: Garighe, prati aridi, rupi, predilige ambienti aperti e soleggiati e suoli calcarei fino a 800 m di altitudine.

Immagine


Note di Sistematica: Specie simili sono:

Ruta angustifolia Pers. (Ruta a foglie strette) che si distingue per le brattee inferiori lanceolate che difficilmente superano in larghezza il diametro dei rami corrispondenti, per le brattee, i peduncoli e i calici pubescenti, e per le frange dei petali più lunghe (come la larghezza del lembo).

Ruta graveolens L. che ha i petali denticolati privi di frange, il coccario con denti apicali ottuso-arrotondati, il peduncolo lungo 1-2 volte il coccario, le foglie con picciolo più lungo (2-4 cm) e segmenti di ultimo ordine più grandi.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineSapindales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaRutaceae Juss.
TribùRuteae
GenereRuta L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dalle parole greche ruô = conservo o forse rhèo =scorro, con allusione alle proprietà medicinali e soprattutto emmenagoghe della pianta. Quello specifico fa riferimento alla sua provenienza.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale tossica

Forse per quei suoi piccoli fiori gialli che, una volta sbocciati, ricordano delle croci in miniatura, l'erba ruta è stata ritenuta, fin dai tempi più antichi, una magica cura per ogni malanno. Già conosciuta dagli antichi Romani, figurava nella lista delle piante coltivate nel giardino dei monasteri sotto Carlomagno. Nel Medio evo entrava nella composizione di un aceto che veniva impiegato per combattere la peste.
La ruta è pianta tossica per il suo contenuto in furocumarine e rutarine e per gli alcaloidi chinolonici presenti nell’olio essenziale dall’odore sgradevole che si trova raccolto nelle vescichette delle sue foglie. Assunta a dosi eccessive provoca gravi disturbi con conseguenze che possono essere anche letali.
E’ pianta antiinfiammatoria; abortiva; antispasmodica; antielmintica; carminativa; emmenagoga; espettorante; emostatica; rubefacente; omeopatica; oftalmica; stimolante; stomachica; antidoto; emetica.
Viene utilizzata dalla medicina popolare in infusi molto diluiti, per calmare gli attacchi isterici, per favorire e rendere più facili e meno dolorosi i cicli mestruali (attenzione è pianta abortiva), per lenire le coliche intestinali flatulenti, per schiarire la vista con ripetuti lavaggi in caso di glaucoma.
Un battutolo di cotone impregnato di un decotto di ruta ed inserito nelle narici curerebbe la rinite cronica.
Infine l’erba ruta ha discreti effetti positivi sulla digestione e ben lo sanno le case che preparano la grappa alla ruta, immergendo un ramoscello di ruta nella grappa.

Curiosità: Per le sue proprietà repellenti viene usata per combattere gli insetti spargendo le sue foglie nelle fessure dove si rifugiano ed un tempo i suoi rametti venivano tenuti in casa per tener lontani i topi.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., Flora d'Italia, 3 voll. Edagricole, Bologna 1982
CONTI F., ABBATE G. ALESSANDRINI A. BLASI G., An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Roma, Palombi editori, 2005
LAUBER K., WAGNER G., Flora Helvetica, Berna 2001
BANFI E., CONSOLINO F., 2000. La flora mediterranea , Istituto Geografico De Agostini, Novara
BURNIE D., Fiori spontanei del Mediterraneo, Fabbri editori, Milano 2002


Scheda realizzata da: Giuliano Salvai - Foto Giuliano Salvai

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Allegati
Ruta-chalepensis_85.jpg
Ruta-chalepensis_85.jpg (150.07 KiB) Osservato 3668 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo - Egyptian rue

Messaggioda Giuliano » 17 mar 2008, 20:54

Ruta chalepensis L.
Ruta d’Aleppo- Egyptian rue -Rue d'Alep - Ruda - Gefranste Raut

Gabellaccia (Alpi Apuane) - m 900 - Maggio
Foto di Giuliano Salvai

La foglia e i suoi segmenti
Allegati
Ruta-chalepensisCN9376.jpg
Ruta-chalepensisCN9376.jpg (165.62 KiB) Osservato 3661 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo - Egyptian rue

Messaggioda Giuliano » 17 mar 2008, 20:58

Ruta chalepensis L.
Ruta d’Aleppo- Egyptian rue -Rue d'Alep - Ruda - Gefranste Raut

Gabellaccia (Alpi Apuane) - m 900 - Maggio
Foto di Giuliano Salvai

Le infiorescenze di una giovane pianta
Allegati
Ruta-chalepensisCN9375.jpg
Ruta-chalepensisCN9375.jpg (155.94 KiB) Osservato 3661 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo - Egyptian rue

Messaggioda Giuliano » 17 mar 2008, 21:03

Ruta chalepensis L.
Ruta d’Aleppo- Egyptian rue -Rue d'Alep - Ruda - Gefranste Raut

Gabellaccia (Alpi Apuane) - m 900 - Maggio
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Ruta-chalepensis_88.jpg
Ruta-chalepensis_88.jpg (153.57 KiB) Osservato 3657 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo - Egyptian rue

Messaggioda Giuliano » 17 mar 2008, 21:05

Ruta chalepensis L.
Ruta d’Aleppo- Egyptian rue -Rue d'Alep - Ruda - Gefranste Raut

Gabellaccia (Alpi Apuane) - m 900 - Maggio
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Ruta-chalepensisCN9374.jpg
Ruta-chalepensisCN9374.jpg (142.26 KiB) Osservato 3659 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
 
Messaggi: 3042
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Marinella Zepigi » 19 dic 2009, 19:23

Ruta chalepensis L.
Monte Pisano (PI), mag 2009
Foto di Brunello Pierini


Brattee più larghe dei rami, lanceolate, ovali
Ruta_chalepensis_14557_70232.jpg
Ruta_chalepensis_14557_70232.jpg (112.46 KiB) Osservato 1780 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15279
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 16:49

Ruta chalepensis L.

Feraxi (CA), feb 2008
Foto di Giuliano Campus

Ruta_chalepensis_5ae0e4ba.jpg
Ruta_chalepensis_5ae0e4ba.jpg (147.63 KiB) Osservato 1780 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 16:50

Ruta chalepensis L.

Bagnone (MS), 240 m, apr 2014
Foto di Bruno Romiti

Ruta_chalepensis_61387_280714.jpg
Ruta_chalepensis_61387_280714.jpg (177.63 KiB) Osservato 1780 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 16:51

Ruta chalepensis L.

Bagnone (MS), 240 m, apr 2014
Foto di Bruno Romiti

Ruta_chalepensis_61387_280717.jpg
Ruta_chalepensis_61387_280717.jpg (198.17 KiB) Osservato 1780 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 16:53

Ruta chalepensis L.

Triggiano (BA), 20 m, mag 2011
Foto di Vito Buono

Ruta_chalepensis_27543_129745.jpg
Ruta_chalepensis_27543_129745.jpg (196.32 KiB) Osservato 1780 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ruta chalepensis L. - Ruta d'Aleppo

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 16:54

Ruta chalepensis L.

Triggiano (BA), 20 m, mag 2011
Foto di Vito Buono

Ruta_chalepensis_27543_129746.jpg
Ruta_chalepensis_27543_129746.jpg (189.59 KiB) Osservato 1780 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10903
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti