Erodium cicutarium (L.) L'Hér. - Becco di grù comune

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Erodium cicutarium (L.) L'Hér. - Becco di grù comune

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:36

Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Hort. Kew. 2: 414 (1789)

Basionimo: Geranium cicutarium L. - Sp. Pl.: 680 (1753)
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Erodium cicutarium (L.) L'Hér. - Vol. 2 pg. 17
Erodium cicutarium subsp. arenarium (Jordan) Rouy - Vol. 2 pg. 17
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Erodium cicutarium (L.) L'Hér. - Vol. 1 pg. 1064

Geraniaceae

Becco di grù comune, Becco di grù cicutario, Cicutaria

Forma Biologica: T caesp - Terofite cespitose. Piante annue che formano ciuffi serrati, normalmente con più steli fiorali.
T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea annuale o perenne, alta 3-60 cm, con radice fittonante e fusto ridotto o subnullo lungo 1-5 cm peloso con peli eretto-patenti, spesso con sfumature rossastre; aspetto variabile in funzione della stagione e dell'habitat.
Foglie basali completamente pennato-divise, larghe 1-2 cm e lunghe 3-5 cm con 9 - 11 segmenti ovati, pennato partiti con incisioni più profonde di mezzo della lamina.
Fiori ermafroditi, attinomorfi, 5ciclici, 5meri, cime o ombrelle 2-3-4 flore su peduncoli lunghi circa 1 cm, eretti solo durante l'antesi; brattee alla base del capolino largamente ovali; calice formato da 5 sepali liberi lunghi 5-6 mm con breve mucrone apicale; fiore a 5 petali rosei in genere poco più lunghi dei sepali pelosi sull'unghia; 5 stami, alternati a 5 staminoidi squamiformi tutti saldati alla base; ovario supero; stili concresciuti in un becco che prolunga l'ovario; stimmi lineari.
Frutto su peduncoli sempre ripiegati alla fruttescenza, formato da una porzione inferiore avvolta dal calice ed un becco lungo 3-4 cm; la porzione inferiore contiene 5 acheni irsuti, lunghi 4-5 mm, con un solco all'apice della fossetta; gli acheni a maturità si separano per avvolgimento igroscopico dello stilo, che si lacera in reste ritorte a spirale.

Si tratta di specie ad alta variabilità: in popolazioni sviluppatesi durante l'estate o su terreni più pingui può presentare fusti lunghi fino a 60 cm abbondantemente fogliosi, le foglie possono essere 2-3 pennatosette con ombrelle 3-10 flore.
Le dimensioni dei petali sono molto variabili; anche il colore può essere più o meno sbiadito o con una macchia scura alla base dell'unghia.

Tipo corologico: Subcosmop. - In quasi tutte le zone del mondo, ma con lacune importanti: un continente, una zona climatica,...

Antesi: marzo - novembre

Habitat: Incolti, bordi di strade, prati asciutti, vigne, suoli sabbiosi dal livello del mare a 1800 metri.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere Erodium è presente in Italia con una quindicina di specie, con areale prevalentemente insulare e peninsulare.
Tra le specie con foglie basali a lamina pennatosetta Erodium cicutarium (L.) L'Hér.potrebbe essere confuso con:
Erodium salzmannii Delile, che presenta però foglie sempre 2-3 pennatosette, becco più lungo ed areale limitato alla zone litorali della Sardegna.
Erodium lebelii subsp. marcuccii (Parl.) Guitt., pianta nettamente vischiosa con areale limitato alle dune litorenee di Sardegna e forse Toscana (non ritrovato recentemente).
Erodium acaule (L.) Bech. & Thell., pianta perenne ed acaule, pubescente, con petali lunghi 2-3 volte i sepali.
Erodium moschatum (L.) L'Hér., che presenta però foglie semplicemente pennate (incisioni dei segmenti poco profonde) e fusto ascendente e striato.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineGeraniales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaGeraniaceae Juss.
Tribù
GenereErodium L'Hér.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal greco “erodios” , airone, per la forma dei frutti, simili al becco dell'airone. Il nome specifico in latino significa simile a cicuta, per le foglie pennatosette.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Si utilizza tutta la pianta, privata delle radici, raccolta al momento della fioritura e i semi. Contiene tannino, acido ellagico, acido gallico e sali potassici. Ha effetti diuretici, antiemorragici ed è stimolante del tono uterino.

Curiosità: Anche altri generi della famiglia Geraniaceae hanno ricevuto il loro nome per la somiglianza del loro frutto con il becco dei trampolieri.
Geranium deriva dal greco “geranòs” che significa gru e Pelargonium deriva dal greco “pelargòs” che significa cicogna.

I semi di Erodium vengono lanciati fuori dal frutto e possono attaccarsi al pelo degli animali grazie alle lunghe reste spiralate; in questo modo vengono diffusi; le reste spiralate permettono ai semi di penetrare facilmente nel terreno, quando cambia l'umidità atmosferica.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005 - An annotated checklist of the Italian vascular flora - Palombi Editori


Scheda realizzata da Daniela Longo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér.

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:37


Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Pianta a fusti subnulli
Monte Mao (SV), 400 m, mar 2006
Foto di Daniela Longo
Allegati
erodium-cicutarium2 monte mao marzo 2006.jpg
Erodium cicutarium
erodium-cicutarium2 monte mao marzo 2006.jpg (143.63 KiB) Osservato 3642 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér.

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:38


Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Pianta a fusti elevati
Genova (GE), apr 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
erodium-cicutarium31 genova aprile 2008.jpg
erodium-cicutarium31 genova aprile 2008.jpg (143.19 KiB) Osservato 3639 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér.

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:39


Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Genova (GE), apr 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
erodium-cicutarium36 genova aprile 2008.jpg
Erodium cicutarium
erodium-cicutarium36 genova aprile 2008.jpg (141.95 KiB) Osservato 3628 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér.

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:40


Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Genova (GE), apr 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
erodium-cicutarium37 genova aprile 2008.jpg
Erodium cicutarium
erodium-cicutarium37 genova aprile 2008.jpg (138.85 KiB) Osservato 3621 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér.

Messaggioda Daniela Longo » 17 apr 2008, 18:41


Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Genova (GE), apr 2008
Foto di Daniela Longo


frutti
Allegati
erodium-cicutarium38 genova aprile 2008.jpg
Erodium cicutarium - frutti
erodium-cicutarium38 genova aprile 2008.jpg (139.13 KiB) Osservato 3609 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9498
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Erodium cicutarium (L.) L'Hér. - Becco di grù comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 10 feb 2010, 20:35

Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Gole del Melfa (FR), feb 2008
Foto di Gianluca Nicolella
Allegati
Erodium_cicutarium_1.jpg
Erodium cicutarium (L.) L'Hér.
Erodium_cicutarium_1.jpg (136.19 KiB) Osservato 3058 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15282
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ivanorock e 3 ospiti