Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:36

Oenothera glazioviana Micheli
Fl. Bras. (Martius) 13(2): 178 (1875)

Sinonimi: Oenothera erythrosepala Borbás, Oenothera lamarckiana Auct. non Ser.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Oenothera erythrosepala Borbás - Vol. 2 pg. 153
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Oenothera glazioviana Micheli - Vol. 1 pg. 970

Onagraceae

Enagra di Lamark, Enotera di Lamarck

Forma Biologica: H bienn - Emicriptofite bienni. Piante a ciclo biennale con gemme poste a livello del terreno.

Descrizione: Pianta erbacea bienne o perenne alta 50 - 150 cm.
Fusto semplice o poco ramificato, eretto, con chiazze rosse e ricoperto di corti peli patenti.
Foglie basali in rosetta di 15 - 30 x 3 - 5 cm, di forma strettamente oblanceolata e con margine increspato e lievemente dentato; le caulinari alterne, ellittiche-lanceolate 5 -15 cm, da glabre a ispide e con nervo mediano bianchiccio.
Brattee 1 - 3 cm di forma lanceolata - ovata.
Tubo dell'ipanzio 3,5 - 5 cm, prima verde e poi giallino a fine antesi, ricoperto di peli patenti e glanduliferi.
Sepali 4, non persistenti, con frange rossastre, 2,8 - 4,5 cm e più arrossati a fine estate; apicolo eretto 5 - 8 cm nel boccio fiorale.
Fiore tetramero, attinomorfo, con petali gialli medio grandi 3,5 - 5,5 cm (più largo che lungo) sovrapposti e con demarcazione simmetrica centrale.
Stami 8, con filamento di 8 - 15 mm; antere 10 - 12 mm; stilo 50 - 80 mm con stigma quadrifido che si protende decisamente, durante l'antesi, più avanti delle antere.
Il frutto è una capsula lineare a sezione cilindrica attenuata all'apice 2 - 3,5 x 0,4 - 0,6 cm.
Semi prismatici e angolosi 1,3 - 2 x 1 - 1,5 mm.

Tipo corologico: Europ. - Areale europeo.

Antesi: Giugno - Settembre

Habitat: Campi incolti, bordo sentieri, strade, scarpate, greti fluviali (sempre in pieno sole) da 0 a 1000 m slm.

Immagine


Note di Sistematica: Per tanto tempo queste piante sono appartenuti alla famiglia delle "Oenotheraceae" dal genere "Oenothera" poi inquadrate con il vecchio nome che richiamava l'epiteto latino di Oenagra nome antico di O. biennis.
In una nota il Sandro Pignatti, sulla sua Flora d'Italia, esprime la grande difficoltà nella classificazione, causa la grande variabilità, determinata dagli incroci e con la comparsa di nuovi fenotipi, in condizioni eterozigote, che possono essere considerati nuove specie europee.

In Italia le specie parentali da cui derivano quasi tutte quelle a fiori gialli sono: O. glazioviana (sin O. lamarckiana), O. biennis, O. mollissima.

Vegetando negli stessi ambienti di O. Biennis L. possono formarsi degli ibridi di prima generazione come Oenothera x fallax Renner citata in IPNI.
Mentre sembra che solo in Italia sia riconosciuta come specie O. fallacoides Soldano & Rostański citata in IPFI.

Note, possibili confusioni: Possibile confusione con Oenothera oehlkersi Kappus ex Rostański che però non presenta i caratteristici puntini rossi e i frutti sono senza banda rossa.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineMyrtales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaOnagraceae Juss.
TribùOenothereae
GenereOenothera L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Fu Teofrasto nel 350 a. c. ad assegnarle il nome generico; oggi si danno almeno due motivazioni:
1) dal greco "oinos" = " vino" e "ther" = "selvatico" (οἰνοϑήρας). Forse per l'uso aromatizzante della radice o come stimolante per le libagioni.
2) dal greco "onos" = "asino" = e "ther" = "animale". Forse perchè utilizzata come alimento per gli asini.
L'epiteto della specie è stato dedicato a Francois Auguste Marie Glaziou (1928 - 1906) ingnegnere che ha studiato botanica presso i Museo Storia Naturale di Parigi ed autore di Flore del Brasile.
I primi botanici, seguaci di Linneo (Dumortrier) nel 1829 la chiamarono Onagra e formarono la famiglia delle Onagraceae che ancora adesso viene tenuta seguendo la regola della priorità.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

L'intera pianta è stata da sempre utilizzata in cucina sia lessata che come insalata (rosette basali); le radici venivano utilizzate dagli indigeni americani del Nevada e Utah che prima di andare a caccia, le strofinavano sotto i mocassini per non lasciare tracce di odore che avrebbe allertato gli animali selvatici; le stesse venivano lessate ricavandone un cibo dal sapore di nocciola.
In erboristeria l'olio ricavato dai semi, ricco di acidi grassi Omega 6, essenziale per il funzionamento del sistema immunitario, del sistema nervoso e ormonale. E' uno dei pochi che contiene acido gammalinoleico (GLA), acido grasso che viene prodotto dal nostro organismo come gradino intermedio del metabolismo dell'acido linoleico. E' un eccellente prodotto per la cura di eczemi , sindrome premestruale e problemi legati alla menopausa. Stimola la rigenerazione del fegato quindi viene utilizzato per la disintossicazione da alcol. Ulteriori studi hanno dato esiti positivi nella cura di malattie metaboliche, dell'acne, l'asma allergica e l'emicrania. I fiori, le foglie e gli steli freschi vengono utilizzati anche come rimedio omeopatico.
In Germania, le rosette basali, di questa pianta vengono usate crude nelle misticanze.

Curiosità: Dopo tanti studi ed esperimenti fatti su piante di Oenothera lamarckiana (primula della sera) il botanico H.De Vries nel 1900 riusci (conoscendo le teorie sui caratteri ereditari espresse da Mendel nel 1866) a dimostrare con quale modalità avvenivano le mutazioni in tutti gli esseri viventi.
I fiori di O. glazioviana sbocciano nelle ore pre-serali e durano 24 ore, gli stami rilasciano il polline quando lo stimma non è ancora recettivo. Lo diventerà la sera dopo con l'intervento delle farfalle notturne.
Di questa specie, i floricoltori sono riusciti ad ottenere varietà di diversi colori utilizzati per colorare aiuole.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
E. Banfi - G. Galasso - La Flora Esotica Lombarda - MSNM 2010
A. Mc Intyre - Fiori della Salute - ed. Corbaccio 1997
Enc. Nel Mondo dellePiante vol. IV - Motta ed. 1980
Flora Iberica - Plantas vasculares del la Peninsula Iberica e Islas Baleares
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Nino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:38

Oenothera glazioviana Micheli
Onagraceae: Enagra di Lamark
M. Talvéna di Tisoi (BL), 650 m, lug 2008
Foto Aldo De Bastiani
Allegati
Oenothera glazioviana 1.jpg
Oenothera glazioviana 1.jpg (66.85 KiB) Osservato 2599 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:43

Oenothera glazioviana Micheli
Onagraceae: Enagra di Lamark
Torrente Gotra (PR), 450 m, set 2011
Foto di Luigi Ghillani
Allegati
Oenothera glazioviana 2.jpg
Oenothera glazioviana 2.jpg (53.21 KiB) Osservato 2598 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:44

Oenothera glazioviana Micheli
Onagraceae: Enagra di Lamark
Torrente Gotra (PR), 450 m, set 2011
Foto di Luigi Ghillani
Allegati
Oenothera glazioviana 3.jpg
Oenothera glazioviana 3.jpg (84.08 KiB) Osservato 2598 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:45

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
M. Talvéna di Tisoi (BL), 650 m, lug 2008
Foto Aldo De Bastiani
Allegati
Oenothera glazioviana 4.jpg
Oenothera glazioviana 4.jpg (66.85 KiB) Osservato 2598 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:50

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
Treppio di Sambuca Pistoiese (PT), 650 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Oenothera glazioviana Micheli 5.jpg
Oenothera glazioviana Micheli 5.jpg (182.16 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:50

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
Treppio di Sambuca Pistoiese (PT), 650 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Oenothera glazioviana Micheli 6.jpg
Oenothera glazioviana Micheli 6.jpg (182.93 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:52

Oenothera glazioviana Micheli
Onagraceae: Enagra di Lamark
M. Talvéna di Tisoi (BL), 650 m, lug 2008
Foto Aldo De Bastiani
Allegati
Oenothera glazioviana 7.jpg
Oenothera glazioviana 7.jpg (135.95 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:53

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
Treppio di Sambuca Pistoiese (PT), 650 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Oenothera glazioviana Micheli 8.jpg
Oenothera glazioviana Micheli 8.jpg (188.58 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:54

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
Treppio di Sambuca Pistoiese (PT), 650 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Oenothera glazioviana Micheli 9.jpg
Oenothera glazioviana Micheli 9.jpg (195.38 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 17:55

Oenothera glazioviana Micheli (= Oenothera erythrosepala Borbas)
Onagraceae: Enagra di Lamark
Treppio di Sambuca Pistoiese (PT), 650 m, giu 2009
Foto di Nino Messina
Allegati
Oenothera glazioviana Micheli 10.jpg
Oenothera glazioviana Micheli 10.jpg (192.5 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Oenothera glazioviana Micheli - Enagra di Lamark

Messaggioda nino » 07 feb 2012, 18:05

Oenothera glazioviana Micheli
Onagraceae: Enagra di Lamark
Vipiteno (BZ), 1000 m, ago 2010
Foto di Filiberto Fiandri
Allegati
Oenothera glazioviana.jpg
Oenothera glazioviana.jpg (162.53 KiB) Osservato 2597 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron