Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 15 mar 2012, 00:36

Ribes uva-crispa L.
Sp. Pl.: 201 (1753)

Sinonimi: Ribes grossularia L.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Ribes uva-crispa L. - Vol. 1 pg. 535
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Ribes uva-crispa L. - Vol. 1 pg. 724

Grossulariaceae

Uva spina, Deutsch: Stachelbeere
English: European Gooseberry
Español: Grosellero espinoso, Uva crespa
Français: Groseillier épineux, Groseillier à maquereau


Forma Biologica: NP - Nano-Fanerofite. Piante legnose con gemme perennanti poste tra 20 cm e 2 m dal suolo.

Descrizione: Piccolo arbusto deciduo di 0,60-1,50 m, con fusti eretto-arcuati; rami intricati, muniti generalmente di spine robuste (3,5-10 mm) 3-partite agli internodi; corteccia liscia, grigio-perlacea.
Foglie alterne e spiralate, piccole, larghe 2-5 cm, palmatofide con 3-5 lobi ottusi, inciso-crenulati; lamina a contorno triangolare o pentagona a base cordata o cuneata; picciolo pubescente di 1-2 cm.
Infiorescenze ascellari, solitarie o raggruppate in brevi racemi con 2-3 fiori ermafroditi, pentameri, disposti su corti pedicelli penduli, pelosi, articolati verso la metà dove sono inserite 2(3) bratteole.
Calice gamosepalo, peloso-ghiandoloso all'esterno, concresciuto all'ovario, con lobi spatolati (5-7 mm)) petaloidi, verdastri o porporini, inizialmente eretti, successivamente patenti e riflessi, persistenti alla fruttificazione.
Corolla con petali bianchicci, eretti, liberi, lunghi ca la metà dei lobi calicini.
Stami 5, episepali. Ovario infero uniloculare. Ricettacolo slargato a coppa. Stili 2, cigliati e ± saldati alla base.
Il frutto è una bacca polisperma ovoide o globosa e traslucida di ca 10 mm di Ø, verde, gialla o rosso porporina, generalmente ispida o ± glabra a maturità.
Impollinazione: entomogama (pianta mellifera)
numero cromosomico: 2n=16

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: maggio÷luglio

Habitat: Siepi, margini boschi e pascoli del piano montano e culminale, da 100 a 1600 m s.l.m.
Specie nitrofila.

Entità protetta a livello regionale (MOL)

Immagine


Note di Sistematica: L'unico genere della famiglia delle Grossulariaceae, prima inclusa nelle Saxifragaceae. Comprende ca 150 specie arbustive distribuite nelle zone temperate dell'emisfero boreale, spesso coltivate per i frutti commestibili o come piante ornamentali.

Congeneri presenti nel nostro territorio:

Ribes alpinum L.

Ribes aureum Pursh (neofita casuale)

Ribes nigrum L. (neofita casuale, coltivato e talvolta inselvatichito)

Ribes multiflorum Kit. ex Roem. & Schult.
Presente con la sottospecie nominale e con Ribes multiflorum subsp. sandalioticum Arrigoni (endemismo italiano, presente solo in Sardegna)

Ribes petraeum Wulfen

Ribes rubrum L. (anche coltivato nelle sue numerose varietà e talvolta inselvatichito)

Ribes sardoum Martelli (endemismo sardo)

Ribes spicatum Robson (neofita casuale)

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineSaxifragales Bercht. & J.Presl
FamigliaGrossulariaceae DC.
TribùRibesieae
GenereRibes (Ser.) A. Braun


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal lat. medioevale 'ribes', risalente all'arabo 'ribas', nome di una pianta acidula menzionata dai medici arabi. Il vocabolo manca nella letteratura greco-romana e appare per la prima volta verso 1290 negli scritti di Simon Januensis, lessicografo e medico italiano.
L'epiteto specifico dal lat. 'uva' e 'crispus, -a, -um', increspato, ricciuto, in riferimento ai frutti irti e ghiandolosi.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Comunemente coltivata nelle numerose varietà orticole per le bacche commestibili che hanno un sapore gradevole ed aromatico e sono rinfrescanti, diuretiche, lassative e rimineralizzanti. Contengono vitamina C, pectine, zuccheri, mucillagini, tannini e sali minerali.
La polpa è utilizzata nelle maschere facciali per l'effetto pulizia sulla pelle grassa.
Le bacche vengono consumate o come frutta fresca o preparate in bibite, sciroppi, marmellate o gelatine.Tramite la fermentazione si ottiene un vino di frutta speciale.
I frutti non ancora maturi possono essere impiegati come condimento nei piatti a base di pesce, da cui il nome francese: groseillier à maquereau (sgombro).
In Trentino è particolarmente diffusa la marmellata a base di uva spina chiamata "conserva de ùa spinèla."

Curiosità: Le foglie del genere Ribes vengono spesso attaccate da una 'ruggine del pino', Cronartium ribicola, un fungo che trova nelle foglie di ribes un ospite alterno prima di poter diffondersi sul pino che è il suo ospite abituale.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. I), Edagricole, Bologna, 1982
J.-C. Rameau; D. Mansion; G. Dumé; C. Gauberville -Flore forestière française (vol. 2), Institut pour le développement forestier, AgroParis Tech-ENGREF, 2008
Rothmaler, Exkursionsflora von Deutschland, Bd. 3, Spektrum Akademischer Verlag, Heidelberg, 2009
Tutin T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Flora Iberica
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
Ribes_uva_crispa.htm
Corneliuson, J. -Växternas namn, Wahlström & Widstrand, Stockholm, 2000
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:36

Ribes uva-crispa L.

Lucoli (AQ), mag 2010
Foto di Franco Giordana

Ribes_uva-crispa_17790_85604.jpg
Ribes_uva-crispa_17790_85604.jpg (139.92 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:37

Ribes uva-crispa L.

Lucoli (AQ), mag 2010
Foto di Franco Giordana

Ribes_uva-crispa_17790_85602.jpg
Ribes_uva-crispa_17790_85602.jpg (151.92 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:39

Ribes uva-crispa L.

Le Cere Lucoli (AQ), 1600 m, lug 2007
Foto di Enzo De Santis

Ribes_uva-crispa_58f3bff4.jpg
Ribes_uva-crispa_58f3bff4.jpg (80.8 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:40

Ribes uva-crispa L.

Le Cere Lucoli (AQ), 1600 m, lug 2007
Foto di Enzo De Santis

Ribes_uva-crispa_91bb39c8.jpg
Ribes_uva-crispa_91bb39c8.jpg (102.12 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:42

Ribes uva-crispa L.

Lucoli (AQ), mag 2010
Foto di Franco Giordana

Ribes_uva-crispa_17790_85605.jpg
Ribes_uva-crispa_17790_85605.jpg (199.13 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Ribes uva-crispa L. - Uva spina

Messaggioda Anja » 25 mar 2012, 18:43

Ribes uva-crispa L.

Le Cere Lucoli (AQ), 1600 m, lug 2007
Foto di Enzo De Santis

Ribes_uva-crispa_b1661118.jpg
Ribes_uva-crispa_b1661118.jpg (175.51 KiB) Osservato 1725 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10887
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti