Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Messaggioda Daniela Longo » 05 mag 2008, 18:09

Rubus caesius L.
Sp. Pl.: 493 (1753)

Sinonimi: Rubus corylifolius Sm., Rubus dumetorum Weihe
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Rubus caesius L. - Vol. 1 pg. 553
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Rubus caesius L. - Vol. 1 pg. 734

Rosaceae

Rovo bluastro

Forma Biologica: NP - Nano-Fanerofite. Piante legnose con gemme perennanti poste tra 20 cm e 2 m dal suolo.
P caesp - Fanerofite cespugliose. Piante legnose con portamento cespuglioso.

Descrizione: Pianta cespugliosa perenne con radice legnosa, pollonifera, fascicolata e con polloni cilindrici glauco-pruinosi sarmentosi, lunghi 1-2 metri, radicanti all'apice, con sottili spine setoliformi acutissime lunghe 2 mm
Foglie composte, palmate, con 3 segmenti da lanceolati a ovati larghi 4-7 cm. e lunghi 7-9 cm, grossamente dentati lungo il bordo, acuti, talora incisi alla base; le foglie dei polloni hanno stipole largamente lanceolate, quelle dei fusti fioriferi hanno stipole più strette, tutte ristrette verso la base.
Fiori in corimbi di 2-5 elementi con asse fiorale densamente ghiandoloso; fiore ermafrodita, attinomorfo, con 5 sepali triangolari-lesiniformi, larghi 2-3 mm e lunghi 13 mm, alla fruttescenza eretti; corolla dialipetala con 5 petali bianchi ovati (7x10 mm); ricettacolo conico, ovario semi-infero, apocarpico, molti carpelli e molti stami .
Frutto: aggregato formato dall'insieme di 8-10 drupe di 3-4 mm di diametro, bluastre-pruinose e coperte di cerosità biancastra.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: Maggio - luglio

Habitat: Boschi ripariali, forre, suoli boschivi umidificati in ambienti umidi ed ombrosi dal livello del mare fino a 1200 metri, raramente fino a 2000 metri. E' comune anche nelle siepi e nelle zone ruderali.
Quando cresce su terreni di colture abbandonate si nota una minore pelosità: i polloni possono essere glabri e le foglie senza incisioni.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere Rubus è uno dei generi più complicati e polimorfi dell' intero ordine delle Angiosperme.
Solo poche specie del genere si riproducono normalmente per via sessuale; le altre specie sono in gran parte ibridogene che a volte però sono in grado di produrre polline e frutti normali e di fissare mediante apogamia i loro caratteri; possono pertanto di continuo formarsi nuovi tipi stabili, almeno entro certi limiti.
La fase di intensa ibridazione e segregazione di nuove specie si è svolta essenzialmente nell'Europa occidentale probabilmente in epoca postglaciale.
Il più antico inquadramento del genere è dovuto a Linneo che riunì le specie del genere Rubus presenti in Italia in 4 specie:

Rubus saxatilis L., facilmente distinguibile per i fusti erbacei striscianti a livello del suolo e il frutto formato da poche drupe rosso-lucide
Rubus idaeus L., distinguibile per le foglie dei polloni pennate con 5-7 segmenti e il frutto rosso-opaco
Rubus caesius L.
Rubus fruticosus L., nel quale erano incluse tutte le altre specie.

Molti autori dell'Europa centrale hanno esplorato a fondo la variabilità di questo ultimo gruppo, elaborando una scienza particolare (Batologia) e descrivendo oltre 2000 specie, almeno un decimo delle quali è presente in Italia.

Note, possibili confusioni: Anche Rubus caesius L. forma ibridi con altre specie del genere, ma è normalmente facilmente distinguibile dagli altri Rubus anticamente riuniti in Rubus fruticosus L.

Sono caratteri essenziali le stipole fogliari lanceolate e non strettamente lineari, i frutti bluastri coperti di cerosità biancastra e i fusti cilindrici glauchi e pruinosi.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineRosales Bercht. & J.Presl
FamigliaRosaceae Juss.
TribùRubeae
GenereRubus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal latino “rubeo”, io sono rosso e identificava già presso i romani le specie del genere.
Il nome specifico in latino significa di colore verde-azzurro, glauco.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Ha le stesse proprietà officinali e culinarie degli altri Rubus, benché i frutti siano meno dolci di quelli del gruppo Rubus fruticosus L.
I principi attivi sono tannini idrolizzabili e acidi organici quali l'acido isocitrico, malico e chinico.
Ha proprietà aromatizzanti, astringenti, diuretiche e antiinfiammatorie.
Si utilizzano le foglie e i frutti.
Le foglie godono per via interna di azione decongestionante e astringente utile per lenire le infiammazioni intestinali e normalizzarne le funzioni e per via esterna decongestionante e antinfiammatoria utile per sciacqui orali nelle stomatiti, per gargarismi nelle faringiti, per impacchi nei disturbi emorroidari. In passato per usufruire dell'azione astringente, soprattutto per uso esterno, si ricorreva anche alle radici che si estirpavano dal terreno in autunno. È caduto parimenti in disuso il ricorso ai frutti per normalizzare l'intestino e lenire le emorroidi e al succo fresco per sciacqui e gargarismi nelle infiammazioni del cavo orale. Comunque i frutti godono di buona azione dissetante, rinfrescante e diuretica.
I Romani masticavano le foglie come astringente per le emorragie gengivali.

In cucina i germogli si prestano per minestre, zuppe, risotti, frittate, o semplicemente per essere lessati e conditi a piacere. Le more si mangiano al naturale o si usano per sciroppi, succhi, gelatina, marmellata, salse, liquori, sotto grappa. Inoltre, schiacciate e lasciate fermentare, danno una bevanda acidula di modesta gradazione alcoolica che, per distillazione, permette di ottenere un'ottima acquavite.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005 - An annotated checklist of the Italian vascular flora - Palombi Editori


Scheda realizzata da: Daniela Longo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9569
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Rubus caesius L.

Messaggioda Daniela Longo » 05 mag 2008, 18:10


Rubus caesius L.
Fusto fiorifero
Riserva di Fondotoce, 100 m, ago 2007
Foto di Daniela Longo
Allegati
rubus caesius1 fondotoce agosto 2007.jpg
rubus caesius1 fondotoce agosto 2007.jpg (133.87 KiB) Osservato 5048 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9569
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Rubus caesius L.

Messaggioda Daniela Longo » 05 mag 2008, 18:11


Rubus caesius L.
Fiori
Riserva di Fondotoce, 100 m, ago 2007
Foto di Daniela Longo
Allegati
rubus caesius3 fondotoce agosto 2007.jpg
rubus caesius3 fondotoce agosto 2007.jpg (123.67 KiB) Osservato 5043 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9569
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Rubus caesius L.

Messaggioda Daniela Longo » 05 mag 2008, 18:12


Rubus caesius L.
Fiori e frutti immaturi
Riserva di Fondotoce, 100 m, ago 2007
Foto di Daniela Longo
Allegati
rubus caesius4 fondotoce agosto 2007.jpg
rubus caesius4 fondotoce agosto 2007.jpg (116.97 KiB) Osservato 5033 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9569
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Rubus caesius L.

Messaggioda Daniela Longo » 05 mag 2008, 18:12


Rubus caesius L.
Frutti maturi
Riserva di Fondotoce, 100 m, ago 2007
Foto di Daniela Longo
Allegati
rubus caesius5 fondotoce agosto 2007.jpg
rubus caesius5 fondotoce agosto 2007.jpg (125.54 KiB) Osservato 5028 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9569
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Messaggioda Marinella Zepigi » 14 mar 2010, 10:56

Rubus caesius L.
Endine Gaiano (BG), ott 2009
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Rubus_caesius.jpg
Rubus_caesius.jpg (88.5 KiB) Osservato 4562 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15353
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 22:52

Rubus caesius L.

Crema (CR), giu 2010
Foto di Franco Giordana

Rubus_caesius_18017_86549.jpg
Rubus_caesius_18017_86549.jpg (194.68 KiB) Osservato 2512 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 22:53

Rubus caesius L.

Feltre (BZ), 700 m, lug 2010
Foto di Aldo De Bastiani

Rubus_caesius_19619_93665.jpg
Rubus_caesius_19619_93665.jpg (132.18 KiB) Osservato 2512 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Rubus caesius L. - Rovo bluastro

Messaggioda Anja » 01 mag 2014, 22:54

Rubus caesius L.

Feltre (BZ), 700 m, lug 2010
Foto di Aldo De Bastiani

Rubus_caesius_19619_93664.jpg
Rubus_caesius_19619_93664.jpg (110.56 KiB) Osservato 2512 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti