Sempervivum calcareum Jord. - Semprevivo del calcare

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Sempervivum calcareum Jord. - Semprevivo del calcare

Messaggioda Daniela Longo » 27 apr 2013, 22:09

Sempervivum calcareum Jord.
Observ. Pl. Nouv. 7: 26 (1849)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Sempervivum calcareum Jordan - Vol. 1 pg. 492
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Sempervivum calcareum Jord. - Vol. 1 pg. 672

Crassulaceae

Semprevivo del calcare

Forma Biologica: Ch succ - Camefite succulente. Piante di ambienti aridi, con gemme perennanti poste a non più di 20 cm dal suolo e con foglie o fusti, o tutti e due, adattati a funzionare da riserve d'acqua.

Descrizione: Pianta perenne succulenta con rosette basali dal diametro 30-80mm verdi, macchiate di purpureo all’apice e con scapo fiorifero di 15-25cm.

Foglie delle rosette lanceolato-spatolate a obovate (8-15 x 20-40mm) decisamente tomentose in ogni loro parte per peli semplici, brevi non ghiandolari.
Foglie cauline semiamplessicauli, glabrescenti.

Fiori ermafroditi, attinomorfi, pentaciclici e pentameri, in scapi multiflori corimbosi con 10-30 fiori dal diametro di 20-30mm formati da 10-12 petali patenti larghi 1,5 mm e lunghi 7-8 mm, rosei; stami liberi e filiformi, in numero doppio dei petali, con antere subrotonde; ovario supero a numerosi carpelli, parzialmente liberi.

Frutto a follicolo.

Tipo corologico: Endem. W-Alpica - Endemica alpica delle Alpi occidentali.

Antesi: Luglio - Agosto

Distribuzione in Italia: Endemica alpina delle Alpi occidentali, esclusiva delle Alpi Marittime, in particolare della parte francese: in Italia sono note solo due popolazioni nell'entroterra di Ventimiglia. Si tratta di specie a rischio con livello IUCN: LR.

Habitat: Rupi, balme, affioramenti rocciosi, magri pascoli, praterie rase rocciose e pietrose sempre su suolo calcareo dai 100 ai 1500 metri di altitudine.

Immagine


Note, possibili confusioni: Specie facilmente confondibile con il ben più comune Sempervivum tectorum poiché quest’ultimo presenta una notevole variabilità.
Sempervivum calcareum Jord. ha le foglie della rosetta basale macchiate di purpureo all'apice e densamente tomentose sui bordi e sulle facce mentre in Sempervivum tectorum le foglie sono glabre su entrambe le facce.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
OrdineSaxifragales Bercht. & J.Presl
FamigliaCrassulaceae J.St.-Hil.
TribùSemperviveae
GenereSempervivum L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal latino "sémper" sempre e "vívo" io vivo, probabilmente riferita allo straordinario potere di sopravvivenza di queste piante che mantengono pressoché inalterato il loro aspetto, nonostante le forti escursioni termiche alle quali sono sottoposte.
Il nome specifico significa del calcare, per l'habitat in cui la specie vive.

Curiosità: Alcuni autori sostengono che il nome del genere sia nato quando i botanici cominciarono a formare i primi erbari e pressarono con grossi pesi le loro rosette basali accorgendosi, però, che continuavano a vivere imperterrite per qualche tempo.
Come per molte altre succulente, per riuscire a conservarli in buone condizioni negli erbari si usano metodi drastici, sbollentando brevemente o sottoponendo a vapori di zolfo o ancora stirando con ferro da stiro le rosette, prima di comprimerle fra i fogli di carta assorbente.

Attenzione: Entità protetta a livello regionale (LIG)
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
TUTIN T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
The International Plant Names Index (IPNI)
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Galleria della Flora delle Regioni Italiane


Scheda realizzata da Daniela Longo e Renzo Salvo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9489
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Sempervivum calcareum Jord. - Semprevivo del calcare

Messaggioda Daniela Longo » 27 apr 2013, 22:11

Sempervivum calcareum Jord.
Crassulaceae: Semprevivo del calcare
Colle del Corvo (IM), 1300 m, ago 2008
Foto di Franco Guadagni
Allegati
Sempervivum_calcareum_4aeb6725.jpg
Sempervivum_calcareum_4aeb6725.jpg (192.61 KiB) Osservato 1173 volte
Sempervivum_calcareum_16e6a0c6.jpg
Sempervivum_calcareum_16e6a0c6.jpg (189.18 KiB) Osservato 1173 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9489
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Sempervivum calcareum Jord. - Semprevivo del calcare

Messaggioda Daniela Longo » 27 apr 2013, 22:12

Sempervivum calcareum Jord.
Crassulaceae: Semprevivo del calcare
Colle del Corvo (IM), 1300 m, ago 2008
Foto di Franco Guadagni
Allegati
Sempervivum_calcareum_b292cecc.jpg
Sempervivum_calcareum_b292cecc.jpg (191.46 KiB) Osservato 1173 volte
Sempervivum_calcareum_d59c72ef.jpg
Sempervivum_calcareum_d59c72ef.jpg (115 KiB) Osservato 1173 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9489
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti