Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:00

Artemisia annua L.
Sp. Pl.: 847 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Artemisia annua L. - Vol. 3 pg. 104
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Artemisia annua L. - Vol. 2 pg. 520

Asteraceae

Assenzio annuale, Artemisia annuale

Forma Biologica: T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea annua alta 50 - 150 (200) cm, ± glabra, fortemente aromatica e con presenza di cellule filamentose (tricomi). Radice fittonante con filamenti laterali.
Fusto eretto, ramoso sin dalla base o talora monocaule, cilindrico, striato e arrossato nella parte mediana e terminale (tutta la pianta con l'età).
Foglie ± tomentose nella pagina inferiore, verde intenso in quella superiore che presenta anche punteggiature ghiandolari; 2 - 3 pennatosette con contorno triangolare 3 - 5 (10) x 2 - 4 cm e bordi lievemente revoluti, rachide fogliare strettamente alato, i lobi sono stretti e ± dentati, picciolo 1 -2 cm; le foglie poste nella parte mediana e apicale sono 1 - 2 pinnato partite.
Infiorescenza formata da una pannocchia terminale e fogliosa di capolini penduli 15 - 20 cm; capolini 1,5 - 2,5 mm di Ø, brattee embricate di forma lanceolata, di colore paglierino e con nervatura centrale verde-ialino, non superanti la corolla, peduncolo molto corto.
Fiori, pentameri, ermafroditi composti da una corolla tubolare attinomorfa di 1,5 mm, di colore giallo paglierino o scuro, simpetala, margine pentalobato nei fiori ermafroditi interni e bilobato in quelli femminili esterni.
Stami 5; antere saldate tra loro, stimma profondamente bifido; ovario infero, bicarpellare e uniloculare.
Il frutto è un achenio ellittico-ovoidale senza pappo. Semi numerosi e molto piccoli.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: Agosto - Ottobre

Habitat: Chiarie di boschi in ambienti, umidi, scarpate, rive fiumi, ruderi, terreni sabbiosi o ghiaiosi da 0 a 500 m slm.

Immagine


Note di Sistematica: Specie in via d'espansione. Segnalata o confermata in diverse regioni negli ultimi 5 anni.

Note, possibili confusioni: Puo essere confusa con Artemisia vulgaris L. che però si presenta più massiccia con le foglie aventi segmenti più larghi, la pagina inferiore glauca e quella superiore verde scuro. Il fusto rossiccio e striato (mod_viewtopic.php?t=38475).

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineAsterales Link
FamigliaAsteraceae Bercht. & J.Presl
TribùArtemisieae
GenereArtemisia L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: L'etimo di questa pianta è molto contrverso perchè esistono più ipotesi, c'è chi sostiene che derivi dal nome della moglie del re Caria Mausolo (300 aC.), altri lo fanno risalire a Artemide dea della caccia ed altri ancora dal greco "Artemes" = "Sano" in relazione alle sue proprietà medicinali.
L'epiteto della specie è chiaramente riferito alla durata vegetativa.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Come tutte le Artemisie anche questa è presente nella medicina popolare specialmente come antispasmodica, per regolare i disturbi mestruali, come diuretica, emmenagoga, sudoripara, digestiva, carminativa
Il principio attivo, "l'artemisinina" è secreto dai "tricomi ghiandolari"(peli ghiandolari) presenti nelle foglie infatti, quelle stazioni di A. annua che non presentano tali caratteristiche non producono questo principio attivo o ne è scarsamente presente.
L'Artemisia viene utilizzata anche nella produzione di liquori, in modo particolare il "vermuth".

Curiosità: Questa pianta originaria dalla Cina, diffusa poi in tutto il mondo , deve il suo interesse principalmente alla guerra nel Vietnam perché utilizzata dai Vietgong nelle zone umide e paludose di quelle foreste come antimalarico, mentre gli americani avevano a disposizione il chinino. L'imput al suo studio fu dato dalla richiesta di aiuto fatta da Ho-Chi-Min a Mao Tse Tung che ordinò di approfondire gli studi su questa pianta perché da sempre usata nella medicina popolare cinese. Nel 1971 si scopre il principio attivo che la rende così efficace nel bloccare gli attacchi di malaria "l'artemisinina" tra lo scetticismo degli studiosi del mondo occidentale. Era in grado di curare persino i ceppi malarici resistenti alle cure con il chinino. Solo nel 1982 i cinesi fecero partecipe il mondo occidentale di tale scoperta (era al tempo di Den Xiaoping) con una relazione della ricercatrice You-You Tu che svelò che il principio attivo se preso in decotto perdeva quasi tutta la sua potenzialità mentre, se si usava il suo succo fresco, questo era in grado di debellare la febbre malarica. Con l'avvento della "politica del Ping-Pong" anche gli americani poterono avere accesso a questi studi, rendendo il principio attivo meno tossico e usato insieme a un cocktail di altre medicine per migliorarne l'assorbimento.
La Malaria oggi è una malattia molto frequente in Africa, miete migliaia di vittime specialmente tra i bambini. La povertà delle economie dei paesi interessati a queste epidemie, non danno la possibilità di accedere alle moderne terapie perchè troppo costose, quindi l'Artemisina è quasi l'unico presidio a basso costo cui possono accedere. Disgraziatamente, per loro, questa pianta stenta a vegetare nei paesi a clima caldo-secco quindi devono approvvigionarsi da altri stati (Paesi nel Nord-Africa, Asia, Europa e Nord America)che la possono produrre e vendere a prezzo calmierato per l'intervento dell'OMS.
In Italia questa pianta cresce rigogliosa in tutti quegli ambienti umidi, specialmente lungo le rive di fiumi e torrenti o laghi tanto da diventare invasiva.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
L'utilizzo errato dei pricipi attivi di queste piante può causare nausea, vomito e diarrea o reazioni allergiche per pollinosi.

______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
ZANGHERI P., 1976 Flora italica I-II, CEDAM, Padova
Enc., 1974, Nel Mondo delle Piante vol 1°, Ed Motta
http://hua.huh.harvard.edu/china/
LAUBER K. e WAGNER G., 2001. Flora Helvetica, Berna
Giovammi Appendino - Riccardo Luciano - Renzo Salvo–,2012, Erbe di città" vol I - ed ArabaFenice.
http://www.actaplantarum.org/acta/galleria1.php?id=1025


Scheda realizzata da: Antonino Messina

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:11

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Calci (PI), 10 m, set 2009
Foto di Brunello Pierini
Allegati
Artemisia_annua_1.jpg
Artemisia_annua_1.jpg (182.04 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:26

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Crema (CR), set 2009
Foto di Franco Giordana
Allegati
Artemisia_annua_ 2.jpg
Artemisia_annua_ 2.jpg (79.46 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:28

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Prato (PO), ott 2013
Foto di Nino Messina
Allegati
Artemisia annua  3.jpg
Artemisia annua 3.jpg (184.46 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:29

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Prato (PO), ott 2013
Foto di Nino Messina
Allegati
Artemisia annua  4.jpg
Artemisia annua 4.jpg (179.55 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:30

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Sestri Ponente (GE), 120 m, gen 2013
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Artemisia_annua_ 5.jpg
Artemisia_annua_ 5.jpg (163.15 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:31

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Sestri Ponente (GE), 120 m, gen 2013
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Artemisia_annua_ 6.jpg
Artemisia_annua_ 6.jpg (150.29 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:33

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Larino (CB), ott 2007
Foto di Franco Rossi
Allegati
Artemisia_annua_ 7.jpg
Artemisia_annua_ 7.jpg (112.08 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:34

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Larino (CB), ott 2007
Foto di Franco Rossi
Allegati
Artemisia_annua_ 8.jpg
Artemisia_annua_ 8.jpg (160.54 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:35

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Formia(LT), ago 2008
Foto di Franz Neidl
Allegati
Artemisia_annua_ 9.jpg
Artemisia_annua_ 9.jpg (145.12 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:36

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Formia(LT), ago 2008
Foto di Franz Neidl
Allegati
Artemisia_annua_ 10.jpg
Artemisia_annua_ 10.jpg (121.72 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:38

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Prato (PO), ott 2013
Foto di Nino Messina


Pagina inferiore
Allegati
Artemisia annua  11.jpg
Artemisia annua 11.jpg (187.7 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:39

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Prato (PO), ott 2013
Foto di Nino Messina



Foglia: pagina superiore
Allegati
Artemisia annua  12.jpg
Artemisia annua 12.jpg (189.26 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:41

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Larino (CB), nov 2009
Foto di Franco Rossi
Allegati
Artemisia_annua_ 13.jpg
Artemisia_annua_ 13.jpg (182.91 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24

Re: Artemisia annua L. - Assenzio annuale

Messaggioda nino » 05 nov 2013, 02:42

Artemisia annua L.
Asteraceae: Assenzio annuale
Sestri Ponente (GE), 120 m, gen 2013
Foto di Carlo Cibei
Allegati
Artemisia_annua_ 14.jpg
Artemisia_annua_ 14.jpg (165.11 KiB) Osservato 16441 volte
Avatar utente
nino
Moderatore
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron