Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 04 feb 2014, 14:03

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Bol. Soc. Brot. sér. 2, 24: 74 (1950)

Basionimo: Abies menziesii Mirb. - Mém. Mus. Hist. Nat. 13: 63, 70 (1825)
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Vol. 1 pg. 100

Pinaceae

Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia, Pino dell'Oregon, Abete americano, Abete odoroso d'America

Forma Biologica: P scap - Fanerofite arboree. Piante legnose con portamento arboreo.

Descrizione: Pianta arborea sempreverde di prima grandezza, con altezza da 40 a circa 100 m; apparato radicale di norma ben sviluppato e robusto;
fusto tendenzialmente cilindrico e diritto negli esemplari cresciuti in foresta, più rastremato e conico in piante isolate; in prossimità della base può presentare a maturità diametri tra 1 e 2,5 m, ma fino ad oltre 4 m negli alberi più sviluppati;
chioma piramidale (simile a quella dell’abete rosso), di colore da verde giallastro a glauco-azzurrognolo, con numerosi rami (negli alberi isolati) fin dalla zona basale e qui piegati in basso, mentre centralmente ed in alto sono orizzontali od obliquo-eretti, nei boschi fitti la chioma è ridotta e raccolta nella porzione apicale;
rametti flessibili bruno-rossicci o verdi-giallastri piuttosto tomentosi, soprattutto da giovani;
corteccia liscia nei primi anni, grigiastra o rossiccia, provvista di numerose bolle resinifere a parete sottile ripiene di resina incolore e gradevolmente profumata di limone, in età adulta e matura diventa rosso-bruna o grigia scura e presenta screpolature sempre più profonde delimitanti placche ±suberose irregolari; lo spessore corticale alla base del fusto può raggiungere i 20-30 (-35) cm;
gemme fogliari non ristrette alla base, di media grandezza, ovali appuntite, con squame brune embricate, senza o con poca resina.
Foglie aghiformi a punta ottusa disposte in 2 serie, diversamente inclinate, semicircolari in sezione trasversale, chiaramente pettinate nelle piante giovani (come quelle dell’abete bianco), ma divaricate o “a semi-manicotto” nei grossi rami degli alberi adulti, lunghe 25-35 mm; sono portate da un brevissimo picciolo su cuscinetti appena rilevati, hanno colore tra il verde giallastro brillante ed il verde scuro, con due strisce bianco-bluastre nella pagina inferiore, odore di limone o di trementina se strofinate, consistenza da erbacea a rigida; durano sui rami 6-8 anni e, cadendo insieme ai piccioli, lasciano il rametto liscio al tatto.
Fiori maschili (microsporofilli ovato-cilindrici) solitari, giallo-aranciati, lunghi 12-23 mm, disposti nella parte inferiore del ramo; sulla stessa pianta fiori femminili (macrosporofilli conici) quasi terminali sui rametti, verdi, piccoli; le gemme fiorali, a differenza di quelle vegetative, sono ristrette alla base.
Strobili (pigne, coni) solitari e penduli a maturità, strettamente ovali, larghi 2,5-3,5 e lunghi (5)6-8(-10) cm, color bruno cuoio, con squame arrotondate, lisce, intere e brattee ad esse appressate trifide, sporgenti nettamente dalle stesse, con elemento mediano appuntito molto più lungo dei laterali, ±riflesso; gli strobili, maturanti nell’anno, cadono interi a disseminazione avvenuta; i semi sono provvisti di ali lunghe circa 15 mm. L’età minima per la fertilità della pianta è di 20 anni.
La pianta è molto longeva: l’età di alcuni soggetti può superare i 1000 anni! Ha scarsa tolleranza per la copertura: specie eliofila. E’ considerata in America specie pioniera nella ricostituzione di foreste devastate da catastrofi, anche perché si è dimostrata, con la sua lettiera, miglioratrice del suolo.

Tipo corologico: N-Americ. - America del Nord.

Antesi: Aprile-maggio.

Distribuzione in Italia: Esotica neofita casuale proveniente dalla zona occidentale del Nordamerica, è segnalata in LOM, VEN, CAL e SAR.
La carta di presenza regionale deriva dalle fonti consultate e analiticamente indicate in IPFI e risente dei differenti approcci adottati dai diversi autori.
Da quel che è noto, questa specie è coltivata in tutte le regioni d'Italia, in particolare in Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e nelle regioni appenniniche meridionali, ove tuttavia, in base a quanto finora osservato, non si riproduce spontaneamente.

Habitat: Nell’areale originale, dalla British Columbia canadese attraverso gli statunitensi Stato di Washington, Oregon, California ed altri stati più interni fino al Colorado (lungo l’intera catena delle Montagne Rocciose) e fino al Messico centro-settentrionale, secondo la varietà botanica interessata, si ritrova:
• in stazioni costiere con clima umido-nebbioso e molto piovoso;
• in stazioni più interne (fino a circa 1550 m) con caratteri di continentalità, temperature invernali piuttosto basse, piovosità media ed estate secca (optimum per la specie, che spesso vegeta in purezza);
• in località più meridionali ed interne montane (fino a circa 2000 m), con piovosità più ridotta e accentuata siccità estiva.
In generale si può affermare che la duglasia vive in territori con condizioni climatiche molto variabili, accomunate comunque da moderata piovosità e dalla sussistenza di siccità estiva più o meno marcata. I suoli preferiti sono di origine silicea, sedimentaria o vulcanica, profondi, sciolti e ben drenati, a reazione neutra o subacida-acida.
In Italia la duglasia è stata introdotta sin dalla fine dell’ ’800, sia in area prealpina che appenninica, nell’orizzonte submontano del piano basale e nel piano montano inferiore con caratteri climatici subatlantici, dunque in terreni di pertinenza del castagno, del cerro, del faggio e dell’abete bianco; è stata inserita a quote variabili tra i 400 ed i quasi 1300 m, su suoli silicatici abbastanza profondi e, subordinatamente, anche su suoli carbonatici profondi, ben drenati e decalcificati. Importanti per una buona riuscita degli impianti e per minimizzare i danni causati da clima ed organismi avversi sono i seguenti fattori: precipitazioni medie annue intorno agli 850-900 mm, precipitazioni medie estive non inferiori a 100 mm, periodo secco non superiore a 45 giorni, temperature medie annue da 8 a 13 °C, minime assolute non inferiori a -20 °C; cause abiotiche nemiche sono le gelate tardive primaverili, il vento forte e persistente che inaridisce il terreno, la neve pesante e la galaverna, la prolungata siccità. La sperimentazione ha dimostrato che la sola varietà costiera (verde) si adatta senza problemi alle condizioni ambientali italiane e presenta accrescimento rapido ed elevate produzioni legnose.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere Pseudotsuga annovera nel mondo 12 specie, ritrovate in Cina, Giappone, Canada, Stati Uniti e Messico.
Dopo la costituzione del genere da parte di Carrière (1867), i botanici americani hanno sempre riconosciuto nel proprio continente una sola specie: Pseudotsuga taxifolia (Lamb.) Britton , pur distinguendo due varietà, viridis per la forma costiera e glauca per quella continentale. Gli studiosi europei non hanno invece mai concordato riguardo ad una sistematica univoca; in particolare Mayr (1906) identificò come specie distinte P. douglasii (Lindl.) Carr. e P. glauca Mayr, introducendo anche una nuova specie nel sud della California: P. macrocarpa Mayr, inconfondibile per areale e per caratteri morfologici tipici.
Attraverso varie fasi di studio, –- tra cui quella dovuta a Pavari (1921-1941), il quale suggeriva di attenersi al criterio di Mayr, considerando distinte le entità douglasii e glauca, perlomeno a livello di varietà geografiche e contestando l’esistenza di una varietà caesia, intermedia tre le due, –- nel 1950 Franco pervenne alla classificazione, ancora attuale, basata su due sole specie:
Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco (= P. taxifolia Britt., P. douglasii Carr.) e
Pseudotsuga macrocarpa Mayr.
La prima è suddivisa in 2 varietà:
P. m. var. menziesii (douglasia verde o costiera o tipica), alta fino a 100 m, con corteccia rosso-bruna suberosa, rami dell’anno tomentosi verdi-giallastri, foglie di consistenza erbacea ±pettinate, verdi brillanti, odorose di limone, brattee degli strobili lunghe, trifide, sporgenti dalle squame ed appressate ad esse (in qualche caso con punte leggermente riflesse nella porzione basale del cono);
P. m. var. glauca (douglasia glauca o del Colorado), alta fino a 35(40) m con chioma verde-azzurrognola, corteccia grigia scura poco suberosa, rami dell’anno tomentosi verdi-oliva, foglie più corte ±rigide, disposte a spazzola (semi-manicotto), glauche, odorose di trementina, coni più piccoli (lar. 2,5 x 5 cm) con brattee nettamente riflesse;
la P. m. f. caesia (Schwer.) Franco è considerata una forma varietale non separabile nettamente per caratteri propri.
P. macrocarpa Mayr, (in California meridionale) è alta 12-16(-20) m, ha chioma ampia, rametti dell’anno bruno-rossastri glabri o ±pubescenti, foglie verde chiaro, strobili lunghi 10-18 cm, con brattee appena sporgenti dalle squame.

Tassonomia filogenetica

Pinophyta
Pinidae
OrdinePinales Dumortier
FamigliaPinaceae
Tribù
GenerePseudotsuga Carrière


______________________________________________________________________________

Etimologia: Pseudotsuga: dal greco “ψεῦδος pseudos” = “falso, menzognero” e "Tsuga", un genere delle pinacee: falsamente appartenente al genere Tsuga;
menziesii: in onore del botanico canadese Archibald Menzies (1754-1842).

Proprietà ed utilizzi:
Il legno di duglasia, duro e resistente, fra quelli prodotti nell’America settentrionale, è forse quello che si presta agli usi più vari e possiede gran versatilità. Viene infatti impiegato come materiale da costruzione (strutture portanti, travature), in falegnameria (tavolame, tranciati, sfogliati, elementi per infissi), per traverse ferroviarie (previa impregnazione con idrorepellenti), per puntoni da miniera, per pali di varie dimensioni, per imballaggi e per cellulosa.
Il legno, che all’apparenza ricorda quello di larice, ha alburno periferico bianco-giallastro spesso alcuni centimetri e durame da giallo a giallo-rossastro chiaro in piante cresciute lentamente (commercialmente yellow fir), da arancio a rosso-bruno in fusti cresciuti più rapidamente, in quest’ultimo caso con – in sezione trasversale –- anelli annui più larghi (red fir).
La douglasia assume anche un notevole pregio come albero ornamentale; per la sua imponenza ed eleganza si presta infatti all’impiego in parchi e giardini, al pari dei cedri, di vari abeti, delle tuje e delle sequoie.

Curiosità: L’introduzione a finalità sperimentale della douglasia ha interessato fin dall’inizio dell’Ottocento (ma, con forte impulso, particolarmente alla fine di quel secolo), buona parte dell’Europa: oltre all’Italia, Gran Bretagna, Belgio, Olanda, Danimarca, Germania, Francia, Austria e Svizzera e si è estesa, in tempi successivi, anche ad altri Paesi del nord e dell’est. L’interesse per questa specie derivava (e deriva tuttora) soprattutto dalla rapidità di accrescimento e dall’elevata produzione legnosa (masse legnose da 600 fino a oltre 1000 m3/ha a 60 anni) di medio-alta qualità che la pianta è in grado di fornire, tanto che si trova largamente al primo posto tra le specie esotiche importate nel nostro continente a scopo produttivo.
Dappertutto la varietà migliore, più adattabile e meno problematica riguardo alle fitopatie si è dimostrata essere la douglasia verde (costiera), posto che le condizioni ecologiche – climatiche, ma soprattutto edafiche – si manifestino ottimali.
La pianta non è tuttavia esente da malattie di ordine parassitario, presenti peraltro anche nelle zone americane d’origine.
Tra i principali agenti che provocano marciume radicale e del fusto si ricordano le crittogame Phellinus (= Poria, Inonotus) weirii, Heterobasidion (= Fomes) annosum (Fr.) Bref., Polyporus schwenitzii Fr. (meno grave). Fra i funghi parassiti delle foglie si menzionano Rhabdocline pseudotsugae Syd., Rh. weirii (Parker & Reid) e Phaeocryptopus gaumannii (Rhode) Petr., che provoca danni gravi solo in impianti artificiali.
Riguardo agli insetti, Imenotteri e Coleotteri Curculionidi possono causare danni a semi e piantine, mentre numerosi Scolitidi, Buprestidi, Cerambicidi e Siricidi provocano danni tecnologici al legno.
Alcuni organismi infieriscono particolarmente a carico della varietà glauca di Pseudotsuga menziesii, quali il defogliatore Hemerocampa pseudotsugata McD. ed il corticicolo Dendroctonus pseudotsugae Hopk..
In generale si può affermare che nessuna causa biotica avversa è tanto grave da compromettere seriamente la vitalità dei popolamenti di douglasia, fatta eccezione per la maggior parte degli impianti puri e per quelli in condizioni ecologiche inidonee, particolarmente se si tratta della varietà glauca, che, in effetti, non viene impiegata in Europa.

Principali Fonti
BERNETTI G., 1995. Selvicoltura speciale, UTET, Torino
CIANCIO O., MERCURIO R.; NOCENTINI S.,1981-1982. Le specie forestali esotiche nella selvicoltura italiana, Annali dell’Istituto Sperimentale per la Selvicoltura, Voll. XII-XIII, Arezzo
GELLINI R., GROSSONI P., 1996. Botanica Forestale, I Gimnosperme, CEDAM, Padova
PAVARI A., 1958, Il genere Pseudotsuga in America, Monti e Boschi n. 7-8, T.C.I.
PAVARI A., 1958, La Douglasia verde nella sua patria, Monti e Boschi n. 7-8, T.C.I.
PAVARI A., 1958, La Douglasia verde in Italia, Monti e Boschi n. 7-8, T.C.I.
HOSIE R. C., 1973. Native trees of Canada, Canadian Forestry Service – Department of the Environment, Ottawa
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
The International Plant Names Index (IPNI)


Scheda realizzata da Silvano Radivo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:34

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Cassano M. (BA), 450 m, lug 2011
Foto di Vito Buono
Allegati
Pseudotsuga_menziesii.jpg
Pseudotsuga_menziesii.jpg (180.91 KiB) Osservato 7834 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:34

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Cassano M. (BA), 450 m, lug 2011
Foto di Vito Buono
Allegati
Pseudotsuga_menziesii.1jpg.jpg
Pseudotsuga_menziesii.1jpg.jpg (170.64 KiB) Osservato 7834 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:38

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas o Douglasia
Tradate (VA), 315 m, 14 set 2011
Foto di Andrea Mologni
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_3.jpg
Pseudotsuga_menziesii_3.jpg (164.85 KiB) Osservato 7832 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:39

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Cassano M. (BA), 450 m, lug 2011
Foto di Vito Buono
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_2.jpg
Pseudotsuga_menziesii_2.jpg (187.73 KiB) Osservato 7831 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:43

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Vesima (GE), 150 m, dic 2012
Foto di Daniela Longo
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_4.jpg
Pseudotsuga_menziesii_4.jpg (198.19 KiB) Osservato 7829 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:44

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Vesima (GE), 150 m, dic 2012
Foto di Daniela Longo
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_5.jpg
Pseudotsuga_menziesii_5.jpg (198.02 KiB) Osservato 7829 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:44

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Vesima (GE), 150 m, dic 2012
Foto di Daniela Longo
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_6.jpg
Pseudotsuga_menziesii_6.jpg (198.23 KiB) Osservato 7829 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 25 feb 2014, 14:50

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Cassano M. (BA), 400 m, ott 2011
Foto di Vito Buono
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_8.jpg
Pseudotsuga_menziesii_8.jpg (196.63 KiB) Osservato 7826 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 16 mar 2014, 11:02

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia
Cercivento (UD), 650 m, mar 2014
Foto di Silvano Radivo


pianta matura di 65-70 anni
Allegati
1Pseud_menz.jpg
1Pseud_menz.jpg (184.88 KiB) Osservato 7805 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 16 mar 2014, 11:04

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia
Cercivento (UD), 650 m, mar 2014
Foto di Silvano Radivo


corteccia suberificata di pianta adulta
Allegati
2Pseud_menz.jpg
2Pseud_menz.jpg (171.25 KiB) Osservato 7805 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 16 mar 2014, 11:05

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia
Cercivento (UD), 650 m, mar 2014
Foto di Silvano Radivo


pagina inferiore degli aghi
Allegati
3Pseud_menz.jpg
3Pseud_menz.jpg (200.95 KiB) Osservato 7805 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 16 mar 2014, 11:06

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia
Cercivento (UD), 650 m, mar 2014
Foto di Silvano Radivo


corteccia di pianta giovane con bolle resinifere
Allegati
4Pseud_menz.jpg
4Pseud_menz.jpg (131.95 KiB) Osservato 7805 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Silvano Radivo » 16 mar 2014, 11:08

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia, Douglasia
Cercivento (UD), 650 m, mar 2014
Foto di Silvano Radivo


plantula riprodottasi naturalmente da seme
Allegati
5Pseud_menz.jpg
5Pseud_menz.jpg (171.63 KiB) Osservato 7805 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3497
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 16 mar 2014, 19:22

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Vallombrosa (FI), 1000 m, lug 2010
Foto di Anja Michelucci
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_9.jpg
Pseudotsuga_menziesii_9.jpg (190.28 KiB) Osservato 7793 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Marinella Zepigi » 16 mar 2014, 19:23

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco
Pinaceae: Abete di Douglas, Duglasia
Cassano M. (BA), 400 m, ott 2011
Foto di Vito Buono
Allegati
Pseudotsuga_menziesii_10.jpg
Pseudotsuga_menziesii_10.jpg (195.48 KiB) Osservato 7793 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15292
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Anja » 19 ago 2015, 17:41

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco

Cassano M. (BA), 400 m, ago 2015
Foto di Vito Buono

Strobili immaturi
Pseudotsuga-menziesii-55-(5.jpg
Pseudotsuga-menziesii-55-(5.jpg (198.05 KiB) Osservato 2960 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10935
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco - Abete di Douglas

Messaggioda Anja » 28 ago 2015, 17:38

Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco

Vallombrosa (FI), 980 m, ago 2015
Foto di Anja Michelucci

P1010005.jpg
P1010005.jpg (191.79 KiB) Osservato 2830 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10935
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti