Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:01

Cynara cardunculus L.
Sp. Pl.: 827 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Cynara cardunculus L. - Vol. 3 pg. 163

Asteraceae

Carciofo, Carciofo selvatico, Carcioffolo, Scarcioffolo, Articiocco, Deutsch: Kardone
English: Cardoon
Español: Alchachofera, Alcarxofera silvestre, Cardo de comer
Français: Cardon d'Espagne


Forma Biologica: H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perennante rizomatosa, alta da 30 fino a 150 cm, con fusto robusto, semplice, striato, ramificato in alto, glabro o densamente ragnateloso-tomentoso, senza spine. Dalle gemme poste al livello del suolo si sviluppano nuovi getti chiamati carducci.
Foglie basali in ampia rosetta, profondamente incise, 1-2 pennatosette, lunghe fino a 35 cm, con segmenti lanceolati, bianco-tomentosi di sotto, interi o sparsamente dentellati e provvisti ai margini di lunghe spine (1-3 cm) patenti; le cauline minori, semplici e alterne, spesso brevemente decorrenti con alette spinose.
Capolini in infiorescenze corimbiformi terminali, grossi (4-5 cm Ø) e piriformi, con le squame dell'involucro embricate, spesso purpurescenti, con la base appressata e la parte apicale eretto-patente terminante in una lunga spina gialla e appuntita.
Fiori tutti tubulosi (3-5 mm), ermafroditi, azzurro-violacei o rosei.
Ricettacolo con peli setacei traslucidi.
Il frutto è una cipsela (achenio) ellissoidale o ± prismatica con pappo a peli piumosi.
Impollinazione: entomogama
Disseminazione: anemocora.
Numero cromosomico: 2n=34

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: giugno÷agosto

Habitat: Incolti aridi, pascoli, bordi stradali, da 0 a 1800 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere include una sola specie. Originario del bacino mediterraneo, viene diviso attualmente in tre sottospecie:
Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus (sopra descritta)
Cynara cardunculus subsp. scolymus (L.) Hayek, pianta più elevata, con squame carnose senza spine o con spine deboli, capolino più grosso (Ø 8-10 cm) e foglie lunghe fino a 1 m, pennatosette o ± intere, spesso senza spine. Quest'ultimo è il carciofo comune coltivato nelle sue molteplici varietà e non lo si conosce spontaneo, ma avventizio e subspontaneo.
Cynara cardunculus subsp. flavescens Wiklund presenta delle differenze morfologiche alle brattee involucrali ed in una recente revisione tassonomica è stata riconosciuta come una sottospecie indipendente e separata dalla subsp. cardunculus. Nella flora italiana è presente solo in Sicilia.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineAsterales Link
FamigliaAsteraceae Bercht. & J.Presl
TribùCynareae
GenereCynara L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal gr. 'kynàra', canina, in riferimento per le punte dure dell'involucro paragonate ai denti di un cane. Le prime descrizioni risalgono allo storico greco Teofrasto e probabilmente si trattava di carciofo selvatico.
L'epiteto specifico dal lat. 'carduus' con suffice diminutivo ' -unculus', ossìa piccolo cardo.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

I capolini immaturi vengono spesso utilizzati a scopi culinari come quelli delle numerose varietà orticole, ma sin dall'antichità il genere è noto soprattutto per le sue virtù medicinali. Le foglie e il rizoma contengono importanti principi attivi (cinarina, glucosidi, tannini, inulina) che hanno proprietà ipoglicemizzanti, aperitive, toniche, digestive e diuretiche. Dai fiori si ottiene un caglio vegetale, chiamato 'cagliofiore', ancora utilizzato in alcune località per la produzione di formaggi.

Curiosità: Sull'origine del carciofo comune è possibile soltanto fare delle congetture. La pianta appare in Europa solo nel medioevo e con nomi derivati dall'arabo 'kharshuf' (fr. artichaut, sp. alcachofa) e quindi secondo alcuni Autori se ne ipotizza l'origine orientale. Ma le imponenti popolazioni selvatiche di C. cardunculus L. subsp. cardunculus nella fascia collinare tra Civitavecchia ed i Monti della Tolfa, in tutta vicinanza degli insediamenti etruschi di Cerveteri fanno supporre che in questa zona abbia potuto aver origine, come pianta coltivata, il Carciofo comune e questo probabilmente proprio ad opera degli Etruschi. (nota riassuntiva dal Pignatti, vol. III, p. 163).

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.le applicazioni farmaceutiche sono indicate a mero scopo informativo e devono essere prescritte e consigliate dal medico.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. - Flora d'Italia (vol. III), Edagricole, Bologna, 1982
Tutin T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:13

Cynara cardunculus L.

Alberese (GR), 05.07.2008

Foto di Stefano Michelucci

Pianta in habitat
cynara cardunculus.jpg
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:17

Cynara cardunculus L.

Bagnoli del Trigno (IS), giu 2008

Foto di Franco Rossi

Capolini in antesi
Allegati
Cynara cardunculus1.JPG
Cynara cardunculus1.JPG (179.58 KiB) Osservato 6256 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:19

Cynara cardunculus L.

Alberese (GR), 05.07.2008

Foto di Stefano Michelucci

come sopra
cynara cardunculus 1.jpg
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:21

Cynara cardunculus L.

Bagnoli del Trigno (IS), giu 2008

Foto di Franco Rossi

Fiori rosei, molto profumati
Allegati
Cynara cardunculus2.JPG
Cynara cardunculus2.JPG (160.19 KiB) Osservato 6256 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:24

Cynara cardunculus L.

Bagnoli del Trigno (IS), giu 2008

Foto di Franco Rossi
Allegati
Cynara cardunculus3.JPG
Cynara cardunculus3.JPG (141.54 KiB) Osservato 6256 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:26

Cynara cardunculus L.

Alberese (GR), 05.07.2008

Foto di Stefano Michelucci

Foglie basali
cynara cardunculus 2.jpg
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L.

Messaggioda Anja » 07 set 2008, 16:29

Cynara cardunculus L.

Bagnoli del Trigno (IS), giu 2008

Foto di Franco Rossi

Foglie profondamente incise con lunghe spine ai margini
Allegati
Cynara cardunculus4.JPG
Cynara cardunculus4.JPG (191.87 KiB) Osservato 6256 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10965
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 apr 2014, 12:58

Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus

Asteraceae: Carciofo selvatico
Bari (BA), 2 m, lug 2012
Foto di Vito Buono
Allegati
Cynara_cardunculus_0.jpg
Cynara_cardunculus_0.jpg (196.37 KiB) Osservato 10039 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 apr 2014, 12:58

Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus

Asteraceae: Carciofo selvatico
Bari (BA), 2 m, lug 2012
Foto di Vito Buono
Allegati
Cynara_cardunculus_01.jpg
Cynara_cardunculus_01.jpg (186.79 KiB) Osservato 10039 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 apr 2014, 12:58

Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus

Asteraceae: Carciofo selvatico
Bari (BA), 2 m, lug 2012
Foto di Vito Buono
Allegati
Cynara_cardunculus_1.jpg
Cynara_cardunculus_1.jpg (188.77 KiB) Osservato 10039 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 apr 2014, 12:59

Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus

Asteraceae: Carciofo selvatico
Bari (BA), 2 m, lug 2012
Foto di Vito Buono
Allegati
Cynara_cardunculus_2.jpg
Cynara_cardunculus_2.jpg (195.04 KiB) Osservato 10039 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Cynara cardunculus L. - Carciofo selvatico

Messaggioda Marinella Zepigi » 06 apr 2014, 12:59

Cynara cardunculus L. subsp. cardunculus

Asteraceae: Carciofo selvatico
Bari (BA), 2 m, lug 2012
Foto di Vito Buono
Allegati
Cynara_cardunculus_3.jpg
Cynara_cardunculus_3.jpg (199.53 KiB) Osservato 10038 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15305
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti