Juglans regia L. - Noce

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 06 nov 2008, 19:36

Juglans regia L.
Sp. Pl.: 997 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Juglans regia L. - Vol. 1 pg. 107
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Juglans regia L. - Vol. 1 pg. 222

Juglandaceae

Noce comune, Noce, bianco, europeo, nostrano.

Forma Biologica: P scap - Fanerofite arboree. Piante legnose con portamento arboreo.

Descrizione: Albero piuttosto longevo, alto fino a 25 m, con diametro massimo del fusto di oltre 1 m.
Fusto diritto e vigoroso, con corteccia grigio chiara e liscia in soggetti giovani, quindi, a maturità, scura e fessurata longitudinalmente.
Rami grossi patenti, inseriti a non grande altezza, da giovani grigio-rossastri, poi anch'essi grigi chiari. Chioma ampia e globosa, alquanto densa.
Ramicelli grossolani e tozzi, portanti all'apice vistose gemme fogliari grigie scagliose e tomentose, accompagnate da due laterali più ridotte e, più in basso, gemme fiorali maschili coniche a piccole squame verdi-grigiastre, unitamente ad altre gemme fogliari piccole a schiusura più tardiva.
Foglie grandi di odore fragrante, imparipennate composte da 5-9 segmenti subsessili, ellittico-lanceolati od obovati, a margine intero, i 3 apicali di 2-5 x 5-10 cm, con pagina superiore verde scuro ed inferiore verde nettamente più chiaro; nervature secondarie molto evidenti, che raggiungono quasi il margine.
Fiori unisessuati: amenti maschili penduli (1 x 5-8 cm), di colore verde-bruno, a perigonio con 5-6 lobi e numerosi stami; fiori femminili, all'apice dei rametti dell'anno in gruppi di 1-5, ad ovario infero e con due tipici stimmi ricciuti voluminosi, bianco-giallastri e ricurvi all'infuori.
I frutti, solitari o a gruppi, sono caratteristiche drupe, ovali o globose (3-4 x 4-6 cm) con epicarpo carnoso verde ricchissimo di tannino (mallo), che copre un endocarpo legnoso marrone chiaro leggermente solcato (noce), proteggente a sua volta il seme (gheriglio) a 4 lobi, meandriforme, oleoso e commestibile.

Tipo corologico: W-Asiatica - Asia occidentale.

Antesi: aprile÷maggio

Distribuzione in Italia: Pianta che si ipotizza originaria dell'Asia centro-occidentale, secondo alcuni nativa anche dell'Estremo Oriente e della penisola balcanica, non della penisola italica. E' comunque stata diffusa da epoca antichissima in tutta l'Europa sud-occidentale, Italia compresa. Qui è stata largamente coltivata fino all'abbandono agrario delle campagne negli anni 60 del '900.
E' presente e naturalizzata in quasi tutte le regioni italiane, dalla pianura fino a 1200 m.

Habitat: Preferisce terreni silicei, freschi e profondi. Teme le temperature molto basse e dunque predilige le esposizioni soleggiate, soprattutto alle quote superiori in cui vegeta; non tollera altresì l'eccessivo calore e l'aridità e rifugge i terreni eccessivamente impregnati d'acqua. Non è specie gregaria ed è dunque difficilissimo ritrovarla in formazioni boschive, salvo ai margini e nelle radure.

Immagine


Note, possibili confusioni: Si distingue dal noce americano (Juglans nigra L.), introdotto in piantagioni in epoca relativamente più recente, perché quest'ultimo ha corteccia scura fessurata anche in età giovanile, foglie imparipennate con più di 9 segmenti, frutto globoso grande con epicarpo prima giallo-verdastro chiaro un po' rugoso, poi bruno-nerastro ed endocarpo profondamente solcato, tondeggiante e bruno.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineFagales Engl.
FamigliaJuglandaceae DC. ex Perleb
Tribù
GenereJuglans L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dal latino "Jupiter" = Giove e "glans" = ghianda, quindi "ghianda di Giove", poiché presso gli antichi il noce era sacro a Giove; l'epiteto specifico regia è sempre riferito al re degli dei, cioè allo stesso Giove.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Albero molto apprezzato e noto, economicamente importante sia per il valore del legno sia per il frutto.
Il legno, ad alburno grigio chiaro e durame bruno scuro, talora venato, è semiduro e pesante, facilmente lavorabile e dall'antichità fino ad oggi è stato impiegato, sia massiccio sia come sfogliato o tranciato, nella fabbricazione di mobili di pregio e di lusso. Raffinatissime sono le marezzature presenti nelle radiche e nelle capitozze, adatte per intarsi. In anni recenti, grazie a finanziamenti erogati da Regolamenti dell'Unione Europea, molti impianti da legno di noce comune sono stati realizzati nel nostro paese, soprattutto in zone di pianura e collina.
I frutti si consumano allo stato fresco (in realtà necessitano di un periodo di essiccazione) oppure si destinano all'industria dolciaria; le noci sono apprezzate anche in cucina, per varie ricette. Le noci non ancora mature sono usate per la preparazione di un particolare liquore - il nocino - tradizionale nel Trentino. Particolarmente ricercate sono le noci di Sorrento (SA), una delle migliori varietà del mercato. L'olio di noci, presente al 25% circa nei semi, è di gran valore ed è impiegato nell'industria alimentare, farmacologica e cosmetica. Mallo, foglie e gemme hanno proprietà astringenti, depurative, ipotensive, digestive, antinfiammatorie, antisettiche.
Infine merita ricordare che la pianta è stata spesso impiegata in passato per alberature stradali, ancor oggi visibili soprattutto nell'Italia meridionale ed in paesi di montagna.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
Fenaroli L. - Gli alberi d'Italia - 1967 Ed. Martello
Morandini R. - Monti e Boschi - 1957 T.C.I.
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Silvano Radivo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:11

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Moggio Udinese (UD),580m,Lug2008
Foto di Silvano Radivo

Albero isolato
Allegati
1Juglans_regia.jpg
1Juglans_regia.jpg (198.57 KiB) Osservato 6022 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:15

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Amaro(UD),800m,Feb2008
Foto di Silvano Radivo

Fusto di pianta matura
Allegati
2Juglans_regia.jpg
2Juglans_regia.jpg (194.18 KiB) Osservato 6029 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:18

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Povoletto(UD),140m,Mar2008
Foto di Silvano Radivo

Gemme
Allegati
3aJuglans_regia.jpg
3aJuglans_regia.jpg (81.27 KiB) Osservato 6019 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:21

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Povoletto(UD),140m,Apr2008
Foto di Silvano Radivo

Amenti maschili e foglie in evoluzione
Allegati
3Juglans_regia.jpg
3Juglans_regia.jpg (187.87 KiB) Osservato 6015 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:23

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Povoletto(UD),140m,Apr2008
Foto di Silvano Radivo

Amenti maschili, particolare
Allegati
4aJuglans_regia.jpg
4aJuglans_regia.jpg (197.18 KiB) Osservato 6010 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:25

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Povoletto(UD),140m,Mag2008
Foto di Silvano Radivo

Fiori femminili
Allegati
4Juglans_regia.jpg
4Juglans_regia.jpg (135.94 KiB) Osservato 6009 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:30

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Povoletto(UD),140m,Lug2008
Foto di Silvano Radivo
Allegati
5Juglans_regia.jpg
5Juglans_regia.jpg (194.69 KiB) Osservato 5995 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Silvano Radivo » 07 nov 2008, 10:32

Juglans regia L.
Juglandaceae: Noce
Moggio Udinese (UD),580m,Lug2008
Foto di Silvano Radivo

Fruttificazione immatura
Allegati
6Juglans_regia.jpg
6Juglans_regia.jpg (193.72 KiB) Osservato 5991 volte
Avatar utente
Silvano Radivo
Moderatore
 
Messaggi: 3458
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Località: Udine

 

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:56

Juglans regia L.

Marzabotto (BO), 410 m, apr 2010
Foto di Alessandro Alessandrini

Infiorescenze maschili immature
Juglans_regia_16223_78249.jpg
Juglans_regia_16223_78249.jpg (127.55 KiB) Osservato 3383 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

 

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:58

Juglans regia L.

Manfredonia (FG), 5 m, apr 2011
Foto di Luigi Rignanese

Juglans_regia_25548_120655.jpg
Juglans_regia_25548_120655.jpg (98.1 KiB) Osservato 3383 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

 

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 13:59

Juglans regia L.

Bari (BA), 15 m, ott 2010
Foto di Vito Buono

Juglans_regia_30792_144929.jpg
Juglans_regia_30792_144929.jpg (194.44 KiB) Osservato 3383 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

 

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 14:00

Juglans regia L.

Foto di Giuliano Salvai - Aldo De Bastiani

Juglans_regia_Salvai-Giuliano-Aldo-De-Bastiani.jpg
Juglans_regia_Salvai-Giuliano-Aldo-De-Bastiani.jpg (93.66 KiB) Osservato 3383 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

 

Re: Juglans regia L. - Noce

Messaggioda Anja » 08 giu 2014, 14:02

Juglans regia L.

Crema (CR), 70 m, giu 2013
Foto di Franco Giordana

Formazione della plantula
Juglans_regia_50103_230332.jpg
Juglans_regia_50103_230332.jpg (114.72 KiB) Osservato 3382 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10889
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti