Eryngium spinalba Vill. - Calcatreppola con spine argentate

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Eryngium spinalba Vill. - Calcatreppola con spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:10

Eryngium spinalba Vill.
Prosp. Hist. Pl. Dauphiné 26 (1779)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Eryngium spinalba Vill. - Vol. 2 pg. 177
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Eryngium spinalba Vill. - Vol. 1 pg. 1074

Apiaceae

Calcatreppola spina-argentata, Eringio spina-argentata, Calcatreppola con spine argentate

Forma Biologica: H scap - Emicriptofite scapose. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, provvista di una lunga e robusta radice verticale, fittonante, parzialmente lignificata e di colore bruno scuro, fusti scanalati, eretti e poco ramificati in alto, negli esemplari con fusti dicotomi ogni ramificazione termina con un capolino, dei quali il più sviluppato (quello centrale) può misurare fino a 8 cm di diametro, i fusti sono inoltre avvolti alla base da un manicotto di fibre (formato dai residui delle foglie delle annate precedenti) e hanno un’altezza compresa tra i 15 e i 40 cm (raramente 10-70 cm); foglie basali incise fino al rachide e in genere 2-pennatosette, a contorno approssimativamente rotondo o reniforme (larghezza 4-8 cm) e picciolo di 4-9 cm, lamina fogliare di consistenza coriacea e di colore verde (spesso verde-giallastro all’antesi) con evidenti e rilevate nervature bianche, terminanti ciascuna in una robusta spina diritta e di forma conica, di colore bianco ialino; capolino ovoidale (4-8 cm) di colore variabile dal verde al violaceo, circondato da 15-30 brattee lineari, lunghe 2 volte il capolino (o poco meno) e con margine sfrangiato e debolmente spinoso; fiori assai piccoli, con petali bianchi, a ovato-ellittico (lunghezza 2 mm), bratteole fiorali 3-forcate (quelle superiori talvolta sub-intere), denti calicini lunghi 3/3,5 mm e superanti largamente i petali; frutto ad achenio ovoidale (diametro 4-5 mm).

Tipo corologico: Endem. W-Alpica - Endemica alpica delle Alpi occidentali.

Antesi: Luglio-agosto.

Distribuzione in Italia: Endemismo delle Alpi sud-occidentali in Italia è presente in Liguria, dove è relativamente comune sulle montagne in prossimità del confine francese e in Piemonte, regione nella quale sconfina dalla Liguria (tra Piaggia e il Passo di Tanarello) e dalle Alpi di Alta Provenza (presso il Colle della Maddalena).
Specie complessivamente rara e minacciata d'estinzione è protetta dalla legislazione regionale ligure e piemontese e da quella nazionale francese

Habitat: Specie calcifica e leggermente nitrofila è tipica delle praterie subalpine ma scende con una certa frequenza anche nell’orizzonte montano, è presente a quote comprese tra i 1000 e i 2100 m.

Immagine


Note di Sistematica: La specie più prossima è l’ Eryngium alpinum L. che si distingue facilmente per via della statura maggiore (fino a 100-110 cm), per le foglie basali a contorno ovale, intere e con margine dentato spinuloso, questa specie presenta inoltre capolini solitari, caratterizzati da una vistosa colorazione violacea, che in Eryngium spinalba Vill. è presente in modo non costante e comunque meno intenso.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineApiales Nakai
FamigliaApiaceae Lindl.
TribùEryngieae
GenereEryngium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Di origine incerta, l’epiteto generico “Eryngium” sembrerebbe derivare dal termine “erungion” che in greco antico indicava il riccio, gli Eryngium sono infatti piante provviste di spine difensive, l’epiteto specifico è legato al fatto che le spine di questa specie sono di colore bianco-ialino e possono sembrare argentee quando la pianta è illuminata dal sole.

Curiosità: specie potenzialmente a rischio d’estinzione (categoria assegnatale dall’IUCN: vulnerabile) risulta ancora piuttosto frequente nel settore sud-occidentale delle Alpi Liguri, tuttavia è in forte contrazione, perché invisa agli allevatori (che in passato la sradicavano dai pascoli) e soprattutto perché tutt’ora raccolta per utilizzarne i capolini in composizioni floreali. Soggetta a protezione totale dalla legislazione regionale ligure, piemontese e francese.

Principali Fonti
Pignatti S. - Flora d'Italia - 1982 Edagricole
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. - An annotated checklist of the Italian vascular flora - 2005 Palombi Editori
Gismondi A. – Prospetto della flora ligustica - 1950 SCIA Genova


Scheda realizzata da Umberto Ferrando, fotografie di Umberto Ferrando e Daniela Longo.

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba - Calcatreppola dalle spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:29

Eryngium spinalba Vill.

Monesi di Triora (Alpi Liguri) - ago 2008
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Eryngium spinalba 1.jpg
Eryngium spinalba 1.jpg (224.12 KiB) Osservato 2374 volte
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba - Calcatreppola dalle spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:31

Eryngium spinalba Vill.

Monesi di Triora (Alpi Liguri) - ago 2008
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Eryngium spinalba 2.jpg
Eryngium spinalba 2.jpg (200.07 KiB) Osservato 2367 volte
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba - Calcatreppola dalle spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:34

Eryngium spinalba Vill.

Monesi di Triora (Alpi Liguri) - ago 2008
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Eryngium spinalba 3.jpg
Eryngium spinalba 3.jpg (208.87 KiB) Osservato 2364 volte
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba - Calcatreppola dalle spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:35

Eryngium spinalba Vill.

Alta Valle Stura di Demonte, dintorni del Colle della Maddalena (Alpi Cozie meridionali) - ago 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
Eryngium spinalba 5.jpg
Eryngium spinalba 5.jpg (93.82 KiB) Osservato 2362 volte
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba - Calcatreppola dalle spine argentate

Messaggioda Umberto Ferrando » 02 gen 2009, 23:37

Eryngium spinalba Vill.

Monesi di Triora (Alpi Liguri) - ago 2008
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Eryngium spinalba 4.jpg
Eryngium spinalba 4.jpg (217.22 KiB) Osservato 2355 volte
Umberto Ferrando
 
Messaggi: 5299
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28

Re: Eryngium spinalba Vill. - Calcatreppola con spine argentate*

Messaggioda Anja » 24 feb 2011, 23:37

Eryngium spinalba Vill.

Pigna (IM), 1930 m, ago 2009
Foto di Umberto Ferrando

Eryngium_spinalba_12793_61286.jpg
Eryngium_spinalba_12793_61286.jpg (186.96 KiB) Osservato 2006 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti