Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn. - Felce setifera

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn. - Felce setifera

Messaggioda Anja » 15 gen 2009, 23:25

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.
in Mitt. Naturwiss. Vereins Steiermark 49: 181 (1913)

Basionimo: Polypodium setiferum Forssk. - Fl. Aegypt.-Arab.: 185 (1775)
Altri sinonimi: Dryopteris setifera (Forssk.) Woyn., Polystichum angulare (Kit.) C. Presl
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Polystichum setiferum (Forsskål) Woynar - Vol. 1 pg. 64
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Polystichum setiferum (Forssk.) Woyn. - Vol. 1 pg. 92

Dryopteridaceae

Felce maschia minore, Felce setifera, Deutsch: Borstiger Schildfarn
English: Soft Shield Fern
Español: Pìjaro
Français: Polistic à dents sétacées


Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.
H ros - Emicriptofite rosulate. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con foglie disposte in rosetta basale.

Descrizione: Pteridofita perenne con rizoma corto e robusto avvolto da squame brune.
Stipite robusto, paleaceo, 1/5-1/2 della lunghezza della lamina.
Fronde alte fino a 1 metro, persistenti, fascicolate, bipennatosette, di verde chiaro, morbide e glabre di sopra, con lamina a contorno triangolare-allungato, raggiungendo la massima larghezza nel quarto inferiore e poco ristretta in basso; rachide provvista di palee abbastanza numerose.
Pinnule falcate, distintamente picciolettate, mai decorrenti, con bordo da lobulato a fortemente inciso e mucronato con setole molli e con lobo basale ± perpendicolare alla rachide e quasi tutti i lobi distintamente auricolate; pinnule estreme distali sessili e non auricolate.
Sori in più file sulla pagina inferiore delle pinnule con l'indusio orbicolare peltato, a forma di scudo a crescita centrale.
Sporangi peduncolati, a pareti sottili, con anulus.
Spore reticolate.
Sporificazione: maggio-agosto
Numero cromosomico: 2n=28

Tipo corologico: Circumbor. - Zone fredde e temperato-fredde dell'Europa, Asia e Nordamerica.

Habitat: Boschi ombrosi umidi (silice), forre, ruscelli, siepi, da 0 a 2000 m s.l.m.
Specie termofila, maggiormente diffusa nella zona mediterranea e atlantica rispetto ad altre specie di Polystichum.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere conta globalmente ca 135 specie di cui sono presenti altre tre nella Flora Italiana:

Polystichum aculeatum (L.) Roth
Fronde sempreverdi, persistenti durante l'inverno; stipite breve interamente coperto da squame rossastre; lamina a contorno lineare-lanceolato, ristretta in basso, coriacea e di color verde scuro e con la massima larghezza verso la metà; pinnule bipennate asimmetriche, decorrenti, a denti acuti a resta rigida. Presente nei luoghi boschivi e rocciosi in quasi tutto il territorio.

Polystichum braunii (Spenn.) Fée
Fronde bipennate, progressivamente ristrette in basso, di verde chiaro, lucide, non persistenti durante l'inverno; pinnule decorrenti, quasi rombiche, dentellate e sparsamente pelose per squame ialine molli. Specie tetraploide piuttosto rara.

Polystichum lonchitis (L.) Roth
Fronde sempreverdi, semplicemente pennatosette, a contorno lineare-lanceolato, a stipite subnullo; pinnule falciformi, auricolate alla base verso l'alto e ± ricoprentesi sui bordi, denti molto fini e acuminati.

Note, possibili confusioni: Può essere confusa con altre specie di Polystichum per la loro variabilità e soprattutto perchè facilmente si formano degli ibridi (P. aculeatum x P. setiferum= Polystichum x bicknellii (Christ.) Hahne, P. setiferum x P. lonchitis= Polystichum x lonchitiiforme (Halacsy) Becherer).
Il primo rinvenibile comunemente in Italia ove le due specie che lo originano si trovano a contatto (Soster, M. -Identikit delle felci d'Italia, Valsesia Editrice, 2001).

Tassonomia filogenetica

Pteridophyta
Polypodiopsida
Polypodiidae
OrdinePolypodiales Link
FamigliaDryopteridaceae
TribùPolysticheae
GenerePolystichum Roth


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal gr. 'pol-, poly', molto, e da 'stichos', fila, linea; probabilmente alludendo alla disposizione in più file dei sori.
L'epiteto specifico dal lat. 'setiferus, -a, -um', riporta l'attenzione alle reste setacee delle pinnule.

Attenzione: Entità protetta a livello regionale (CAL)
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Marchetti D.- Le Pteridofite d'Italia -Annali Museo Civico di Rovereto VOl. 19 (2003) - 71-213 2004
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. I), Edagricole, Bologna, 1982
Soster, M. -Identikit delle felci d'Italia, Valsesia Editrice, 2001
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
Flora Iberica
Hans Martin Jahns -Felci, muschi, licheni d'Europa, franco muzzio editore, Padova, 1992
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Messaggioda Anja » 16 gen 2009, 21:46

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Foto di Brunello Pierini
Allegati
Polysticum_setiferum.jpg
Polysticum_setiferum.jpg (179.05 KiB) Osservato 973 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Messaggioda Anja » 16 gen 2009, 21:53

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Monte Pisano (PI), ago 2006
Foto di Brunello Pierini
Allegati
Polysticum_setiferum.jpg
Polysticum_setiferum.jpg (136.4 KiB) Osservato 973 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Messaggioda Anja » 16 gen 2009, 21:58

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Monte Pisano (PI), ago 2006
Foto di Brunello Pierini
Allegati
Polysticum_setiferum1.jpg
Polysticum_setiferum1.jpg (114.35 KiB) Osservato 973 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Messaggioda Anja » 16 gen 2009, 22:03

Polysticum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Monte Pisano (PI), ago 2006
Foto di Brunello Pierini

Sori
Allegati
Polysticum_setiferum2.jpg
Polysticum_setiferum2.jpg (144.03 KiB) Osservato 973 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn. - Felce set

Messaggioda Anja » 06 mar 2010, 17:25

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Valmadrera (Lc) - Bellagio (CO), 220 m, mar 2010
Foto di Pierfranco Arrigoni

Valma%205%204_03_10%20011.jpg
Valma%205%204_03_10%20011.jpg (120.62 KiB) Osservato 2766 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn. - Felce setifera

Messaggioda Anja » 11 mag 2014, 00:42

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

V.le dei Grilli (MC), feb 2009
Foto di Daniele Carbini

Polystichum_setiferum_9167_41699.jpg
Polystichum_setiferum_9167_41699.jpg (133.46 KiB) Osservato 1632 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn. - Felce setifera

Messaggioda Anja » 11 mag 2014, 00:44

Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.

Nova Arbora (BO), 400 m, apr 2011
Foto di Alessandro Alessandrini

Prefogliazione
Polystichum_setiferum_25942_122269.jpg
Polystichum_setiferum_25942_122269.jpg (162.89 KiB) Osservato 1632 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10947
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti