Helianthus annuus L. - Girasole comune

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 01 feb 2009, 20:37

Helianthus annuus L.
Sp. Pl.: 904 (1753)

Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Helianthus annuus L. - Vol. 3 pg. 58
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Helianthus annuus L. - Vol. 2 pg. 472

Asteraceae

Girasole comune, Girasole, comune, Sunflower, Common Sunflower, Tournesol, Sonnenblume, Girasol, Girassol, Almindelig, Slonecznik, Solros Isoauringonkukka, Alizeti.

Forma Biologica: T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Grande pianta annua, erbacea, con lunga radice fittonante su cui sono inserite le radici laterali; fusto eretto, cavo, robusto, scanalato con setole patenti, solo a maturità si curva nella parte apicale per l'aumento del peso dell'infiorescenza. Altezza 1÷3 (4) m.
Le foglie lungamente picciolate, sono alterne, la lamina è ovale-lanceolata percorsa da 3 nervi, il margine è dentato, entrambe le pagine sono ruvide
I fiori sono riuniti generalmente in un unico capolino o, in pochi capolini con il centrale maggiore; l' infiorescenza detta calatide, è costituita da fiori periferici ligulati, sterili, gialli; e da fiori del disco,tubulosi ermafroditi, bruni; 5 stami formanti un manicotto che avvolge lo stilo, ovario inferoa 2 carpelli, monoloculare. Il ø del capolino può raggiungere i 30 cm. I fiori all'interno del disco sono disposti in 2 insiemi di spirali logaritmiche, una avvolta in senso orario e una in senso antiorario; i numeri delle spirali non sono uguali nei 2 sensi, ma tendono a essere 2 numeri di Fibonacci (in cui ogni termine è dato dalla somma dei 2 precedenti) consecutivi, generalmente 34 e 55 nei girasoli medi.
I frutti circa 1000 per capolino, sono acheni nudi, biconvessi, ± striati neri o grigi, il pericarpo, racchiude una mandorla di grande interesse industriale ed alimentare, chiamata impropriamente seme.

Tipo corologico: Avv. - Avventizia o naturalizzata (che si diffonde allo stato spontaneo su territori diversi dal suo areale originario).
S-Americ. - America del sud.

Antesi: luglio÷ottobre

Habitat: Orti, macerie e rifiuti, sub-spontanea nei pressi delle aree ove è coltivata; 0÷1.500 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Specie congeneri presenti nel nostro territorio:

  • Helianthus decapetalus L. - Girasole semplice, che si distingue per fiori con 8÷ 15 fiori ligulati.

    Helianthus multiflorus[/b] L. - Girasole doppio, simile a H. decapetalus, ma con capolini con 20 e + fiori ligulati.
  • Helianthus pauciflorus Nutt. subsp. pauciflorus - Girasole selvatico, che si distingue per essere pianta perenne con foglie opposte.
  • Helianthus tuberosus L. - Girasole del Canada, che si distingue per rizoma fusiforme ingrossato, commestibile; fusto in alto ispido, foglie alterne.

Tutte le specie sopracitate sono esotiche naturalizzate .

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Asteridi
OrdineAsterales Link
FamigliaAsteraceae Bercht. & J.Presl
TribùHeliantheae
GenereHelianthus L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dal greco "hélios"= sole e "ánthos"= fiore, a indicare i fiori che seguono gli spostamenti del sole; il nome specifico indica la che è pianta annua. Anche il nome comune italiano indica l'eliotropismo del capolino.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

Erba nutriente ed emolliente che abbassa il tasso di colesterolo nel sangue e lenisce i tessuti irritati.

Per uso interno in caso di infezioni bronchiali, tubercolosi o malaria.

Per uso esterno come base di olii per massaggi e di unguenti, impiegati in caso di disturbi reumatici o dolori muscolari.
H. annuus era largamenete utilizzato a scopo medicinale in URSS, dove era stato introdotto nel XVIII secolo. Un rimedio popolare contro la malaria, molto diffuso fra le guaritrici siberiane, era quello di macerare i fusti e i capolini di Girasole nella vodka per stimolare la sudorazione.

In cucina, i semi freschi o tostati possono essere aggiunti all'impasto del pane, oppure ridotti a farina sono spesso utilizzati per prodotti da forno, o se ne può estrarre olio. Da 100 kg di semi di girasole si ottengono circa 35÷40 kg di olio, con un buon valore alimentare. L'olio è impiegato nella fabbricazione della margarina, ma può essere utilizzato anche per motori e usato per produrre biodisel.

H. annuus produce anche un latice, che è oggetto di studi. Lo si vorrebbe utilizzare come fonte alternativa della gomma ipoallergenica.
Dall'estrazione dell'olio si ha come residuato un panello molto ricco di proteine che viene impiegato nell'alimentazione zootecnica.
In molti paesi, anche in Europa, i semi di Girasole vengono venduti come snack, sono impiegati inoltre come mangime per roditori ed uccelli.

Specie coltivata in moltissime cultivar e varietà, anche ornamentali.

Curiosità: Nell'antichità si pensava che i tropismi, le nastie, le aperture e chiusure dei fiori secondo il ritmo giorno-notte, fossero segni di un' anima dei vegetali, questi fenomeni furono studiati in modo scientifico, a partire dal 1700.
Sin da tempi remoti, non si ingorava che esistevano piante che volgevano coi loro fiori verso il sole, queste piante si dissero "eliotropiche" ed "eliotropismo" si chiamò il fenomeno.
Gli antichi avevano osservato questo fenomeno e lo avevano introdotto nella mitologia. Clizia, figlia di Oceano e Teti, inconsolabile perchè innamorata non corrisposta di Febo Apollo, che si identificava anche con Helio, auriga del "Carro del sole", rifiutando ogni conforto si lasciò morire di fame, allora il dio la trasformò in fiore che si rivolge sempre verso il sole. Una di quelle tragedie "alla greca" , che però si riferisce a circa 3000 anni fa e Apollo pur essendo un dio, non avrebbe certamente potuto trasformare Clizia in un Girasole, come spesso capita di leggere, visto che la pianta di Helianthus annuus, fu portata in Europa dal continente americano solamente alla fine del XVI secolo. Non essendovi però dubbio sul fatto che siano stati i greci ad inventare il nome di "eliotropio" "Helios" = dio del sole e "trépein" = volgere, mi pare plausibile l'ipotesi che fosse riferito a Heliotropium europeaum.
H. annuus era coltivato dagli indigeni americani 3000 anni prima della sua introduzione in Europa. Gli Incas conoscevano le proprietà nutritive dei semi e ricavavano fibre dal fusto e dalle foglie. Nella civiltà inca era considerato il simbolo della sovranità. Nei riti i guerrieri e i nobili recavano in mano un girasole d'oro, immagine vegetale del sole; i sacerdoti, che avevano osservato i semi disposti a spirale, gli attribuivano poteri magici.
La coltivazione per ricavare olio dai semi, ebbe inizio in Germania e in Russia nel XVIII secolo.
L' eliotropismo che caratterizza il Girasole, è già presente nei boccioli, che seguono il percorso del sole da est a ovest, per orientarsi nuovamente a est quando si fa sera; è originato dalle cellule motrici del pulvino. Quando il Girasole fiorisce, lo stelo si irrigidisce e si blocca in direzione est. Quindi i Girasoli fioriti non sono più eliotropici, pur continuando a puntare verso oriente.
Il girasole è il fiore simbolo dello stato Kansas (USA)

Celebrato da molti poeti così ne scrive Eugenio Montale in Ossi di seppia:

.........Portami tu la pianta che conduce
dove sorgono bionde trasparenze
e vapora la vita quale essenza;
portami il girasole impazzito di luce.


Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., Flora d'Italia.Edagricole, Bologna. 1982
BOWN. D., Encyclopaedia of Herbs and their Uses. Dorling Kindersley, London. 1995
BATINI G. Le radici delle piante. Edizioni Polistampa. Firenze. 2003
CATTABIANI A. Florario. Arnoldo Mondadori Editore, Milano. 1996.
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda attilio e mirna » 02 feb 2009, 06:57

Helianthus annuus L.
Colline del Cesenate m 400(FC) 29 giu 2002
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Helianthus-annuus-L.-29-Giu.jpg
Helianthus-annuus-L.-29-Giu.jpg (124.13 KiB) Osservato 4124 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda attilio e mirna » 02 feb 2009, 07:00

Helianthus annuus L.
Coltivazioni nella campagna cervese (RA) giu 2005
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Helianthus-annuus-L.-025.jpg
Helianthus-annuus-L.-025.jpg (169.8 KiB) Osservato 4121 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda attilio e mirna » 02 feb 2009, 07:02

Helianthus annuus L.
Coltivazioni nella campagna cervese (RA) giu 2005
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Helianthus-annuus-L.-024.jpg
Helianthus-annuus-L.-024.jpg (165.07 KiB) Osservato 4119 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda attilio e mirna » 02 feb 2009, 07:06

Helianthus annuus L.
Coltivazioni nella campagna cervese (RA) giu 2005
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Helianthus-annuus-L.-8171.jpg
Helianthus-annuus-L.-8171.jpg (175.86 KiB) Osservato 4116 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda attilio e mirna » 02 feb 2009, 07:09

Helianthus annuus L.
Castiglione (RA)apr 2005 alcune plantule
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Helianthus-annuus-L.-018.jpg
Helianthus-annuus-L.-018.jpg (196.18 KiB) Osservato 4113 volte
La tua vacanza in Romagna a Pinarella di Cervia
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
 
Messaggi: 4498
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Località: Ravenna

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:26

Helianthus annuus L.
Larino (CB), lug 2006
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Helianthus annuus_1.JPG
Helianthus annuus_1.JPG (116.91 KiB) Osservato 1376 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:27

Helianthus annuus L.
Larino (CB), lug 2006
Foto di Franco ROSSI
Allegati
Helianthus annuus_2.JPG
Helianthus annuus_2.JPG (125.68 KiB) Osservato 1376 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:29

Helianthus annuus L.
Motta di Livenza (TV), mag 2006
Foto Aldo De Bastiani
Allegati
Helianthus annuus L..jpg
Helianthus annuus L..jpg (149.93 KiB) Osservato 1332 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:31

Helianthus annuus L.
Foto di Patrizia Ferrari


Fiori tubulosi
Allegati
Helianthus-_annuus_04.jpg
Helianthus-_annuus_04.jpg (171.48 KiB) Osservato 1332 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:32

Helianthus annuus L.
Foto di Patrizia Ferrari


Fiori tubulosi
Allegati
Helianthus-_annuus_07.jpg
Helianthus-_annuus_07.jpg (178.51 KiB) Osservato 1332 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:33

Helianthus annuus L.
Foto di Patrizia Ferrari


Fiori ligulati
Allegati
Helianthus-_annuus_03.jpg
Helianthus-_annuus_03.jpg (152.1 KiB) Osservato 1332 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Marinella Zepigi » 02 feb 2009, 10:42

Helianthus annuus L.
Larino (CB), lug 2006
Foto di Franco ROSSI
Allegati
4.JPG
4.JPG (117.52 KiB) Osservato 1332 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
 
Messaggi: 15301
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Località: Endine Gaiano (BG)

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Anja » 19 ago 2013, 16:47

Helianthus annuus L.

Gravina (BA), 450 m, ago 2013
Foto di Vito Buono

Fruttificazione
Helianthus-annuus985-(7).jpg
Helianthus-annuus985-(7).jpg (196.76 KiB) Osservato 2543 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Anja » 19 ago 2013, 16:49

Helianthus annuus L.

Gravina (BA), 450 m, ago 2013
Foto di Vito Buono

Helianthus-annuus985-(8).jpg
Helianthus-annuus985-(8).jpg (194.08 KiB) Osservato 2543 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Helianthus annuus L. - Girasole comune

Messaggioda Anja » 19 ago 2013, 16:50

Helianthus annuus L.

Gravina (BA), 450 m, ago 2013
Foto di Vito Buono

Helianthus-annuus985-(9).jpg
Helianthus-annuus985-(9).jpg (187.43 KiB) Osservato 2543 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 10971
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti