Herminium monorchis (L.) R. Br. - Orchide ad un bulbo

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Herminium monorchis (L.) R. Br. - Orchide ad un bulbo

Messaggioda Anja » 10 feb 2009, 23:44

Herminium monorchis (L.) R. Br.
in Aiton, Hortus Kew. 5: 191 (1813)

Basionimo: Ophrys monorchis L. - Sp. Pl.: 947 (1753)
Altri sinonimi: Herminium clandestinum Gren. & Godr.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Herminium monorchis (L.) R. Br. - Vol. 3 pg. 728
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Herminium monorchis (L.) R. Br. - Vol. 2 pg. 1110

Orchidaceae

Orchide ad un bulbo, Orchidea ad un bulbo, Deutsch: Einknollige Honigorchis
English: Musk Orchid
Français: Herminium à un tubercule, Orchis musc


Forma Biologica: G bulb - Geofite bulbose. Piante il cui organo perennante è un bulbo da cui, ogni anno, nascono fiori e foglie.

Descrizione: Pianta erbacea perennante con fusto gracile, scanalato, verde chiaro, alta 8-25 cm, con un solo rizotubero sessile ed ovato, che dopo l'antesi sviluppa nuovi tuberi all'apice di lunghi stoloni ipogei, propagandosi così vegetativamente, per cui si formano spesso estesi gruppi di piante.
Foglie (6-12 mm x 4-10 cm) per lo più basali, appaiate (raramente 3-4), lanceolate e più corte del fusto; le cauline (1-2) distanziate, bratteiformi.
Infiorescenza multiflora in spiga sottile piuttosto densa con 7-20 piccoli fiori verde-giallastri, resupinati, profumati di miele, accompagnati da brattee subuguali all'ovario.
Perianzio zigomorfo con 3 tepali esterni ottusi, conniventi a campana, e i 3 interni più stretti e più lunghi degli esterni; labello (3 mm) trilobo, con lobo mediano intero e lungo il doppio dei laterali; sperone subnullo.
Ginostemio breve, borsicole molto rudimentali.
Il frutto è una capsula fissuricida contenente numerosi minutissimi semi.
Numero cromosomico: 2n=40

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.

Antesi: maggio÷luglio

Distribuzione in Italia: E' una specie molto rara, considerato un relitto glaciale, segnalata in stazioni sporadiche nelle regioni alpine, dalla Carnia alle Alpi occidentali, in Basilicata, e con un'unica stazione nelle Alpi Apuane.

Habitat: Prati e pascoli ± umidi, preferibilmente su substrato calcareo, da 0 a 1700 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Una specie affine, prima considerata appartenente allo stesso genere, è Chamorchis alpina (L.) Rich. (=Herminium alpinum Lindl.), presenta due rizotuberi oblunghi, 6-10 foglie lineari-scanalate, lunghe ± quanto il fusto. Spiga breve con pochi fiori (6-14) giallo-verdicci inodori, sfumati di porpora sui tepali esterni, labello giallastro, pendente, quasi intero.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Monocotiledoni
OrdineAsparagales Link
FamigliaOrchidaceae Juss.
Tribù
GenereHerminium L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dal gr. 'hermis', (gen. 'herminos'), sostegno, appoggio, e l'epiteto specifico dal gr. 'monos', unico, e 'orchis', tubero: i due termini alludono all'unico tubero della pianta.

Attenzione: Come tutte le Orchidaceae è protetta dalla Convenzione di Washington.
In Lombardia in particolare: Legge Regionale 31 marzo 2008, N. n. 10 per la tutela e la conservazione della piccola fauna, della flora e della vegetazione spontanea Del. n. VIII/007736 del 24 luglio 2008.

______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol. III), Edagricole, Bologna, 1982
Tutin T.G. et al., 1964-1980. Flora Europaea, Cambridge University Press
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
http://www.giros.it/
IPFI - Index Plantarum Florae Italicae


Scheda realizzata da Anja Michelucci

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Herminium monorchis (L.) R. Br.

Messaggioda Anja » 11 feb 2009, 17:11

Herminium monorchis (L.) R. Br.

Torbiera di Fociomboli - Alpi Apuane (MS), m 1100, lug 2007
Foto di Giuseppe Trombetti
Allegati
herminium-monorchis_foc07.jpg
herminium-monorchis_foc07.jpg (165.88 KiB) Osservato 649 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Herminium monorchis (L.) R. Br.

Messaggioda Anja » 11 feb 2009, 17:13

Herminium monorchis (L.) R. Br.

Torbiera di Fociomboli - Alpi Apuane (MS), m 1100, lug 2007
Foto di Giuseppe Trombetti
Allegati
herminium-monorchis_foc-06.jpg
herminium-monorchis_foc-06.jpg (70.68 KiB) Osservato 648 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze

Re: Herminium monorchis (L.) R. Br.

Messaggioda Anja » 11 feb 2009, 17:15

Herminium monorchis (L.) R. Br.

Torbiera di Fociomboli - Alpi Apuane (MS), m 1100, lug 2007
Foto di Giuseppe Trombetti
Allegati
herminiummonorchis_fociombo.jpg
herminiummonorchis_fociombo.jpg (79.45 KiB) Osservato 648 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)
Avatar utente
Anja
Moderatore
 
Messaggi: 11006
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Località: Firenze


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: popilen e 3 ospiti