Malva parviflora L. - Malva minore

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Malva parviflora L. - Malva minore

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:17

Malva parviflora L.
Demonstr. Pl.: 18 (1753)

Sinonimi: Malva microcarpa Desf.
Riferimento in "Flora d'Italia", S.Pignatti, 1982:
Malva parviflora L. - Vol. 2 pg. 88
Riferimento in "Flora Alpina", D.Aeschimann & al., 2004
Malva parviflora L. - Vol. 1 pg. 412

Malvaceae

Malva minore, Malva a fiori piccoli, Malvina

Forma Biologica: T scap - Terofite scapose. Piante annue con asse fiorale allungato, spesso privo di foglie.

Descrizione: Pianta erbacea annuale, alta da 20 a 50 cm, con fusto prostrato o ascendente spesso subglabra.
Foglie alterne, palminervie, con stipole, picciolo di 2-4 cm e lamina orbicolare 5-7-lobata di 1-3 cm, dentellata tutto attorno; foglie basali e cauline simili.
Fiori attinomorfi, ermafroditi, pentameri, riuniti in glomeruli di 2-4 fiori su pedicelli fioriferi lunghi, di solito, meno di 10 mm anche alla fruttescenza; calice formato da due verticilli, l'uno interno di 5 sepali subrotondi e l'altro esterno (epicalice) di 3 segmenti liberi anche nel boccio, molto più stretti dei sepali, lineari o strettamente ovati, lunghi almeno tre volte la loro larghezza; 5 petali glabri, a prefoliazione contorta, alternati con le divisioni del calice, lunghi 4-6 mm, non superanti, di norma, il calice, biancastri venati di rosa o viola; stami numerosi, ipogini, monadelfi cioè con filamenti uniti tra loro per quasi tutta la loro lunghezza a formare un tubo circondante l'ovario e gli stili; ovario supero.
Frutto : schizocarpo a forma di disco consistente in numerosi mericarpi monospermi strettamente alati sugli angoli marroni scuri o neri, disposti in un solo verticillo attorno all'apice del ricettacolo che è breve, conico o appiattito.

Tipo corologico: Euri-Medit. - Entità con areale centrato sulle coste mediterranee, ma con prolungamenti verso nord e verso est (area della Vite).

Antesi: Marzo - Maggio

Habitat: Luoghi incolti, vie e macerie, radure, e interruzioni della macchia dal livello del mare fino a 800 metri.

Immagine


Note di Sistematica: La famiglia delle Malvaceae include erbe, cespugli, e specie arboree, abbondanti soprattutto ai tropici.
Il genere Malva comprende circa 40 specie annuali, biennali o perenni, originarie dell'Europa meridionale, delle regioni temperate dell'Asia e dell'Africa settentrionale.
Malva parviflora L. potrebbe essere confusa con Malva pusilla Sm. E con Malva neglecta Wallr.
Ma Malva pusilla Sm. ha petali e sepali lungamente cigliati, mericarpi non alati e segmenti del calicetto filiformi e Malva neglecta Wallr. ha corolla superante il calice con petali cigliati, segmenti dell'epicalice triangolari e peduncoli fiorali superiori a 10 mm alla fruttescenza.

Tassonomia filogenetica

Magnoliophyta
Eudicotiledoni
Rosidi
OrdineMalvales Juss. ex Bercht. & J.Presl
FamigliaMalvaceae Juss.
TribùMalveae
GenereMalva L.


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il genere deriva il suo nome dall'assonanza con il termine greco "malàtto", io rammollisco o con "malàkhe", emolliente, benevola per le proprietà officinali comuni a molte specie del genere.
Il nome specifico sottolinea la piccolezza dei sui fiori.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile

Anche questa specie può essere usata in fitoterapia poiché i principi in essa contenuti sono gli stessi di Malva sylvestris L. sylvestris.
Le foglie ed i fiori rappresentano la droga. Essi contengono abbondanti mucillaggini, tannini, glucosio, ossalato di calcio, vitamine A, B e C. Nei fiori sono inoltre presenti un olio essenziale ed un glucoside (malvina). La droga deve essere essiccata e conservata al riparo dall'aria e dall'umidità.
Ha proprietà,antiinfiammatorie; rinfrescanti, calmanti della tosse; è utile nelle stomatiti, coliti, gengiviti, laringiti e ha proprietà lassative. Per applicazioni esterne può inoltre essere usata contro foruncoli o varici, per lenire ferite e ulcere. Si utilizzano pediluvi di malva per le tumefazioni dei piedi e delle mani dovute a piaghe, fratture o flebiti.
Le sue foglie più tenere si usano nelle insalate ma sempre frammiste ad altre verdure perché le mucillagini presenti le conferiscono un gusto non a tutti gradito. I fiori si utilizzano per guarnire insalate verdi. Anche i frutti, privati del calice, sono ottimi sia crudi che cotti I rami giovani cotti e conditi con olio sale e aceto sono serviti come antipasto o aggiunti a minestre e minestroni o utilizzati per preparare frittate.

Curiosità: Gli antichi romani la utilizzavano per neutralizzare i postumi delle sbronze e Plinio scrisse che una porzione di malva avrebbe allontanato una volta per tutte ogni malattia. Specie di malva venivano coltivate nell'antico Egitto ed in Cina come verdura.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole
Nicolini, Moreschi - Fiori di Liguria - SIAG Genova
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005 - An annotated checklist of the Italian vascular flora - Palombi Editori


Scheda realizzata da Daniela Longo

Per altre immagini e informazioni vedi anche la scheda IPFI
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:17


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Genova (GE), 100 m, mar 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
Malva-parviflora15 val bisagno marzo 2008.jpg
Malva-parviflora15 val bisagno marzo 2008.jpg (126.08 KiB) Osservato 2404 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:18


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Genova (GE), 100 m, mar 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
Malva-parviflora17 val bisagno marzo 2008.jpg
Malva-parviflora17 val bisagno marzo 2008.jpg (148.96 KiB) Osservato 2401 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:18


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Genova (GE), 100 m, mar 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
Malva-parviflora19 val bisagno marzo 2008.jpg
Malva-parviflora19 val bisagno marzo 2008.jpg (154.86 KiB) Osservato 2400 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:19


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Genova (GE), 100 m, mar 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
Malva-parviflora20 val bisagno marzo 2008.jpg
Malva-parviflora20 val bisagno marzo 2008.jpg (170.2 KiB) Osservato 2397 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:25


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Larino (CB), apr 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
3.JPG
3.JPG (177.14 KiB) Osservato 2390 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57

Re: Malva parviflora L.

Messaggioda Daniela Longo » 29 mar 2009, 19:26


Malva parviflora L.
Malvaceae: Malva minore
Larino (CB), apr 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
6.JPG
6.JPG (170.11 KiB) Osservato 2388 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
 
Messaggi: 9495
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57


Torna a Schede Botaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti