Appunti di Morfologia vegetale
4c - Le foglie: incisioni

a cura di Giuliano Salvai (pagine web e disegni di Giovanni Dose)


Foglie semplici e composte

Foglie semplici

La foglia può essere semplice quando ha una sola lamina fogliare e in questo caso le foglie saranno:

icona
intere, cioè senza lobi o incisioni, o con incisioni della lamina che non raggiungono la metà della distanza tra la nervatura centrale e il contorno della foglia
icona
fesse o lobate, se con incisioni minori della distanza tra nervo centrale e contorno della foglia, quindi meno di ¼ della larghezza della foglia;
icona
fide, se le incisioni raggiungono la distanza tra la metà del nervo centrale e contorno della foglia, quindi misurano ¼ della larghezza della foglia;
icona
partite, se con incisioni maggiori della metà della distanza tra nervo e contorno, ma non raggiungenti il nervo, quindi più di ¼ della larghezza della foglia).


Ma può anche essere setta cioè con incisioni che raggiungono il nervo centrale che la dividono completamente, formando foglioline secondarie, ciascuna delle quali imita la foglia intera. Crescono su una sorta di rametto detto rachide che è la trasformazione della nervatura centrale, e sono dotate o meno di picciolo è il caso delle foglie composte.


foglie incise

Disegno di Giovanni Dose



Top 

Le incisioni

La foglia può presentarsi intera ma molto spesso ha il margine variamente inciso, ed in base alla profondità e forma di queste incisioni se le

incisioni sul margine sono poco profonde, viene detta:

icona
crenata, se ha sporgenze a contorno arrotondato (denti ottusi), (Stachys maritima, Epilobium montanum, Viola sp.)
icona
doppiamente crenata, (Glechoma hederacea, Salvia pratensis),
icona
dentata, se il margine presenta sporgenze acute, con i lati uguali, dirette in fuori, perpendicolari alla nervatura mediana e incavo arrotondato.(Trapa natans, Corylus avellana, Tussilago farfara, Urtica urens),
icona
doppiamente dentata, se presenta una dentatura principale sulla quale appare una dentatura più piccola (Ulmus minor, Spiraea chamaedryfolia, Petasites hybridus)
icona
dentato-spinosa, se i denti si prolungano con lunghe punte simili a spine (Mahonia aquifolium)
icona
dentellata, se i denti sono perpendicolari al margine (Epimedium alpinum)
icona
erosa, irregolarmente incisa se ha il margine con numerose incisioni irregolari (Actaea spicata)
icona
festonata, se il margine presenta incisioni arrotondate e ondulazioni a forma di festoni (Ilex aquifolium)
icona
repanda, se ha i margini leggermente ondulati in maniera disordinata (Arum cylindraceum)
icona
seghettata, se ha dentelli acuti inclinati verso l'apice e piccole incisioni (Castanea sativa, Urtica dioica, Salix alba, Veronica chamaedrys)
icona
doppiamente seghetata, quando sopra i denti seghettati se ne trovano altri più piccoli sempre a sega (Betula pendula, Carpinus betulus, Rubus fruticosus)
icona
sinuosa o ondulata, se presenta incisioni poco profonde simili a onde (Verbascum sinuatum,Populus tremula)

Incisioni sul margine poco profonde
Crenata - Stachys maritima

Foto Attilio Marzorati

Dentata - Trapa natans

Foto Patrizia Ferrari

doppiamente Dentata - Ulmus minor

Foto Graziano Propetto

Dentato spinosa - Mahonia aquifolium

Foto Franco Rossi

Crenata
Dentata
Doppiamente dentata
Dentato-spinosa

Dentellata - Epimedium alpinum

Foto Silvano Radivo

Erosa Irregolarmente incisa - Actaea spicata

Foto Silvano Radivo

Festonata - Ilex aquifolium

Foto Giuliano Salvai

Repanda - Cyclamen repandum

Foto Nino Messina

Dentellata
Erosa
Festonata
Repanda

Seghettata - Castanea sativa

Foto Aldo De Bastiani

Foto Aldo De Bastiani

Sinuata - Verbascum sinuatum

Foto Giuliano Salvai

doppiamente crenata - Salvia pratensis

Foto Marinella Zepigi

Seghettata
Doppiamente seghettata
Sinuosa
Doppiamente crenata


Se le incisioni sul margine sono più profonde, la foglia è detta incisa e più precisamente:

icona
bilobata, se divisa in due lobi (Ginkgo biloba),
icona
fessa o lobata, se intagliata in lobi che non raggiungono 1/4 della lunghezza o della larghezza della lamina,
icona
fida, se le incisioni raggiungono la distanza tra la metà del nervo centrale e contorno della foglia, quindi misurano ¼ della larghezza della foglia,
icona
lacerata, se presenta incisioni profonde e irregolari, sinuate e smarginate nel bordo (Crepis lacera),
icona
laciniata, se divisa in lacinie (intaccature più lunghe che larghe) generalmente parallele e ineguali (Erodium laciniatum),
icona
lirata, quando è pennatolobata con il lobo superiore molto più grande degli altri (Scabiosa columbaria),
icona
lobata, con intaccature che non giungono alla metà della lamina e formano lobi rotondeggianti: in questo caso può essere palmatolobata, (Viburnum opulus) o pennatolobata (Quercus robur),
icona
multipartita, se le divisioni sono molte (Geranium pratense),
icona
partita, con intaccature che producono strisce non parallele fino quasi alla nervatura centrale senza raggiungerla,
icona
pennatifida, foglia pennata con divisioni all'incirca a metà fra il margine e la nervatura centrale (Quercus cerris),
icona
pennatopartita, è foglia pennata con divisioni che arrivano quasi alla nervatura centrale (Scabiosa triandra),
icona
pentalobata, con cinque lobi (Veronica hederifolia),
icona
roncinata, quando è pennatolobata con lobi acuti e ricurvi verso il basso (Taraxacum officinale),
icona
setta, se le nervature arrivano alla nervatura centrale,
icona
squarrosa, se ha i lobi o le punte elevate in più direzioni (Carlina acaulis),
icona
stipolata, se è dotata di stipole,
icona
sublobata, se i lobi sono poco evidenti (Malva neglecta),
icona
trifida, se divisa in tre lacinie fino alla metà dell'asse longitudinale (Ajuga chamaepytis),
icona
trilobata, se divisa in tre lobi (Hepatica nobilis),
icona
tripartita, se divisa fin quasi alla base in tre parti (Eupatorium cannabinum),

Top 

Il margine del lembo

Rispetto alla forma, alle incisioni e all' indumento del margine la foglia può essere:

icona
cartilaginea o cartilaginosa, al margine che è duro, che sembra secco, non di colore verde, diverso dal resto della foglia (Rhamnus alaternus)
icona
cigliata, con peli o setole solo al bordo (Silene ciliata)
icona
filamentosa, con fili pendenti dal margine (Yucca filamentosa)
icona
a margine intero, se è senza alcuna sporgenza o incisione (Barlia robertiana)
icona
involuta, al margine quando il lembo si piega verso l'alto vicino al margine (Pinguicola)
icona
marginata, quando è circondata da una bordatura (Primula marginata)
icona
revoluta, (con lamina revoluta o a margine revoluto) quando il margine del lembo si ripiega verso il basso (Rosmarinus officinalis)
icona
spinosa, se ha peli o setole rigide e pungenti sul bordo o se le venature terminano sul margine con punte acute e pungenti (Eryngium maritimum)

margine delle foglie

Disegno di Giovanni Dose


Il margine del lembo
Cartilaginea - Rhamnus alaternus

Foto Daniela Longo

Cigliata - Silene ciliata

Foto Enzo De Santis

Filamentosa - Yucca filamentosa

Foto Ennio Cassanego

Intera - Barlia robertiana

Foto Giuliano Salvai

Cartilaginosa
Cigliata
Filamentosa
Intera

Involuta - Pinguicula marie

Foto Giuseppe Trombetti

Marginata - Primula marginata

Foto Renzo Salvo

Revoluta - Rosmarinus officinalis

Foto Franco Rossi

Spinosa - Eryngium maritimum

Foto Giuliano Salvai

Involuta
Marginata
Revoluta
Spinosa


Top 

Apice del lembo

Rispetto alla sommità del lembo la foglia può avere apice:

icona
acuminato, quando la punta della foglia va gradatamente assottigliandosi o termina con una punta allungata (Prunus armeniaca, Prunus padus, Urtica dioica)
icona
acuto, quando la punta della foglia si restringe bruscamente prima della sua terminazione e termina con un angolo acuto (Salix alba, Nerium oleander)
icona
apiculato, quando la sommità della foglia si restringe bruscamente in una punta corta e aguzza (Polygala apiculata)
icona
arrotondato,
icona
cirroso, quando termina con un cirro o viticcio (Vicia sylvatica)
icona
cordato, a forma di cuore cioè diviso in due lobi rotondi.
icona
cuspidato, quando l'apice della foglia termina con una punta allungata e rigida ((Verbascum phlomoides, Acer platanoides)
icona
inciso, quando al posto della punta c'è un'incisione (Crataegus azarolus)
icona
mucronato, con la punta della foglia breve e sottile, quasi una spina o una setola (mucrone) (Vicia hirsuta, Juncus acutus)
icona
mucronulato, quando la punta o il mucrone è poco rilevante
icona
ottuso, quanto la foglia è senza punta (Viscum album, Rumex obtusifolius)
icona
retuso, quando l'apice rotondo della foglia è interrotto da una piccola insenatura (Vicia sativa)
icona
rotondo o rotondato, (Cotinus coggygria, Vaccinium uliginosum),
icona
smarginato, quando la zona apicale è incavata per una profonda intaccatura (Alnus glutinosa, Colutea arborescens, Trifolium sp., Amaranthus blitum)
icona
spinoso, quando termina con una spina (Cirsium vulgare),
icona
tridentato, quando ha tre denti (Campanula erinos)
icona
tronco o troncato, quando appare bruscamente interrotto (Securigera securidaca, Securigera varia)

margine delle foglie

Disegno di Giovanni Dose


Apice del lembo
Apice acuminato - Urtica_dioica

Foto Giuliano Salvai

Apice acuto - Cornus_sanguinea

Foto Giuliano Salvai

Apice apiculato - Myrtus communis

Foto Giuliano Salvai

Apice cirroso - Vicia_sylvatica

Foto Aldo De Bastiani

Apice cordato - Oxalis_articulata

Foto Giuliano Salvai

Apice acuminato
Urtica_dioica
Apice acuto
Cornus_sanguinea
Apice apiculato
Myrtus communis
Apice cirroso
Vicia_sylvatica
Apice cordato
Oxalis_articulata

Apice cuspidato - Acer platanoides

Foto Aldo De Bastiani

Apice inciso - Crataegus azarolus

Foto Giuliano Campus

Apice mucronato - Pistacia lentiscus

Foto Daniela Longo

Apice ottuso - Viscum album

Foto Gianluca Nicolella

Apice retuso - Vicia sativa

Foto Giuliano Salvai

Apice cuspidato
Acer_platanoides
Apice inciso
Crataegus_azarolus
Apice mucronato
Pistacia lentiscus
Apice ottuso
Viscum_album
Apice retuso
Vicia _sativa

Apice rotondo - Cotinus coggygria

Foto Silvano Radivo

Apice smarginato - Alnus glutinosa

Foto Silvano Radivo

Apice spinoso - Cirsium vulgare

Foto Franco Rossi

Apice tridentato - Saxifraga tridactylites

Foto Giuliano Salvai

Apice tronco - Securigera securidaca

Foto Daniela Longo

Apice rotondo
Cotinus coggygria
Apice smarginato
Alnus glutinosa
Apice spinoso
Cirsium vulgare
Apice tridentato
Saxifraga tridactylites
Apice tronco
Securigera securidaca


Top 

Base del lembo

Rispetto alla base del lembo la foglia può essere:

icona
acuta, quando termina ad angolo acuto ((Salix alba, Persicaria lapathifolia),
icona
asimmetrica , o inequilaterale o obliqua, priva di simmetria, che ha un lobo basale più sviluppato dell'altro che quindi termina più vicino al picciolo. (Morus alba, Ulmus sp.),
icona
astata, che ha forma di lancia, con due appendici acute e divergenti alla base (Rumex acetosella, Atriplex patula),
icona
attenuata, quando la base si restringe gradualmente verso il picciolo ((Viola persicifolia, Taraxacum officinale).
icona
auricolata, provvista di due espansioni laminari (orecchiette) alla base o all'attaccatura della foglia sul fusto (Adenostyle glabra) (Doronicum columnae),
icona
cuneata, quando il restringimento della lamina è più accentuato e la base è a forma di cuneo (Bellis perennis, Atropa belladonna, Laurus nobilis),
icona
cuoriforme o cordata, a forma di cuore (Viola hirta, Viola odorata),
icona
decorrente, se si prolunga aderendo al fusto
icona
dilatata , (Sonchus oleraceus),
icona
obovata, quando ha una forma simile al profilo di un uovo con la base più stretta dell’apice (Vaccinium uliginosum),
icona
ocreata, dotata di ocrea,
icona
ombelicata, è il caso delle foglie peltate, quando il picciolo si inserisce al centro della lamina
icona
ottusa od obtusata, quando la base termina ad angolo ottuso (Populus nigra),
icona
ovata, quando ha la forma simile al profilo di un uovo (Amelanchier ovalis),
icona
perfogliata, quando le orecchiette alla base della foglia si saldano dando l’impressione che il fusto attraversi il lembo (Blackstonia perfoliata),
icona
reniforme , (Asarum europaeum),
icona
rotonda o rotondata, quando non ha restringimenti (Pyrus communis, Salix caprea),
icona
sagittata o saettiforme, quando ha la lamina appuntita all'apice, e presenta alla base due lobi appuntiti, somiglianti a una freccia (Isatis tinctoria, Sagittaria sagittifolia),
icona
tronca o troncata, quando la base termina bruscamente (pinnule di Osmunda regalis),

margine delle foglie

Disegno di Giovanni Dose


Base del lembo
base acuta - Salix alba

Foto Silvano Radivo

base asimmetrica - Ulmus laevis

Foto Claudio Mori

base astata - Atriplex patula

Foto Pino Pierino

base attenuata - Fraxinus ornus

Foto Franco Rossi

base auricolata - Doronicum columnae

base acuta
Salix alba
base asimmetrica
Ulmus laevis
base astata
Atriplex patula
base attenuata
Fraxinus ornus
base auricolata
Doronicum columnae

base cordata - Eryngium alpinum

Foto Attilio Marzorati

base cuneata - Atropa belladonna

Foto Giuliano Salvai

base decorrente - Verbascum thapsus

Foto Giuliano Salvai

base dilatata - Minuartia verna

Foto

base obovata - Vaccinium uliginosum

Foto Giuliano Salvai

base cordata
Eryngium alpinum
base cuneata
Atropa belladonna
base decorrente
Verbascum thapsus
base dilatata
Minuartia verna
base obovata
Vaccinium uliginosum

base ocreata - Persicaria lapathifolia

Foto Franco Rossi

base ombelicata - Umbilicus rupestris

Foto Giuliano Salvai

base ottusa - Populus nigra

Foto Silvano Radivo

base ovata - Amelanchier ovalis

Foto Giuliano Salvai

base perfogliata - Lonicera etrusca

Foto Stefano Michelucci

base ocreata
Persicaria lapathifolia
base ombelicata
Umbilicus rupestris
base ottusa
Populus nigra
base ovata
Amelanchier ovalis
base perfogliata
Lonicera etrusca

base reniforme - Asarum europaeum

Foto Enrico Romani

base rotondata - Rubus glandulosus

Foto Villiam Morelli

base sagittata - Sagittaria sagittifolia

Foto Franco Giordana

base stipolata - Lotus corniculatus

Foto Franco Rossi

base tronca - Osmunda regalis

Foto Cinzia Fracasso

base reniforme
Asarum europaeum
base rotondata
Rubus glandulosus
base sagittata
Sagittaria sagittifolia
base stipolata
Lotus corniculatus
base tronca
Osmunda regalis





Testi di Salvai Giuliano - Disegni e pagine web di Giovanni Dose - Foto di Salvai Giuliano
e dei numerosi autori indicati in calce ad ogni fotografia tutti  iscritti al gruppo botanico di Acta plantarum oltre ad alcune di pubblico dominio.
Per problemi o domande su queste pagine Web contattare il Forum info@actaplantarum.org
Ultimo aggiornamento: 30-05-2011.



Pagina realizzata da Giovanni Dose © Acta Plantarum