Acta Plantarum   
     Home     Galleria     Forumoggi è Domenica 30 aprile 2017


Rosette e pseudorosette fogliari
Famiglia Apiaceae (33 Immagini relative a 33 Specie)
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 
 
 
Aegopodium podagraria
Aegopodium podagraria L.
Franco Giordana

Foglie di colore verde-grigiastro, le basali con lungo picciolo (20-30 cm) carenato-scanalato e trigono, con guaina corta; lamina composta, bi- o triternata a contorno triangolare, divisa in segmenti grandi, larghi 3-4 cm, ovato-lanceolati, a base cuoriforme asimmetrica e ad apice acuminata, inegualmente seghettati al margine; le cauline ternate, sessili, con il picciolo ridotto ad una guaina di 2-3 cm.
Aegopodium podagraria
Ammi majus
Ammi majus L.
Giorgio Faggi

Foglie inferiori 2-3penntosette con segmenti di terzo ordine dentati o lanceolati di 1-3 x 3-6 mm.
Ammi majus
Anthriscus caucalis
Anthriscus caucalis M. Bieb.
Giorgio Faggi

Foglie di 6-15 x 3,5-10 mm, dal contorno triangolare, 3pennatosette, con divisioni di ultimo ordine di 5-15 x 3-10 mm, ovate, profondamente lobate, pelose.
Anthriscus caucalis
Apium graveolens
Apium graveolens L.
Luigi Rignanese

Foglie inferiori pennate, con 3-7 segmenti ovali o rombici, dentati e a volte quasi pennatifidi.
Apium graveolens
Astrantia carniolica
Astrantia carniolica Jacq.
Silvano Radivo

Foglie basali picciolate e lamina divisa in segmenti spesso saldati fino a metà.
Astrantia carniolica
Astrantia major subsp. elatior
Astrantia major subsp. elatior (Friv.) K. Malý
Enzo De Santis

Foglie basali picciolate, con lamina palmatopartita e divisa in 5 segmenti lanceolati e uniti alla base, lobati con margine dentato; le cauline sono generalmente 2, profondamente incise in segmenti cuneiformi dall'apice trilobato.
Astrantia major subsp. elatior
Astrantia minor
Astrantia minor L.
Umberto Ferrando

Foglie basali picciolate e divise in 7-9 segmenti lineari-lanceolati con lamina con denti profondi e irregolari da 1/3 o 1/2 sino all'apice.
Astrantia minor
Bunium bulbocastanum
Bunium bulbocastanum L.
Giorgio Faggi

Foglie basali con lungo picciolo parzialmente ipogeo, inserito sul tubero, spesso marcescenti al momento dell'antesi, a contorno triangolare e a lamina bi- tripennatosetta con segmenti lineari-oblunghi di 1,0-1,5 x 5-12 mm; le cauline poco numerose, brevemente picciolate o sessili, bipennate e provviste di una guaina di ca 1 cm; le superiori tripartite o indivise, lineari
Bunium bulbocastanum
Bupleurum petraeum
Bupleurum petraeum L.
Pierfranco Arrigoni

Foglie lineari acute con nervi tenui larghe 2-5 mm e lunghe fino a 30 cm, a bordi paralleli, dello stesso colore degli scapi e più o meno della stessa lunghezza.
Bupleurum petraeum
Bupleurum stellatum
Bupleurum stellatum L.
Renzo Salvo

Foglie tutte semplici, ovali o lanceolate, le basali nastriformi (15÷25 cm) con nervatura centrale in evidenza, arrotondate e brevemente mucronate all'apice, le cauline più brevi, le superiori quasi ovate.
Bupleurum stellatum
Chaerophyllum temulum
Chaerophyllum temulum L.
Giorgio Faggi

Foglie composte e vellutate sulla pagina superiore, di colore verde scuro; le inferiori (10-15 x 4,5-10 cm) tripennatosette, lungamente picciolate, a contorno ovato-triangolare con divisioni dell'ultimo ordine ovali-ottuse e poco profonde; le foglie superiori minori, sessili e meno divise con base inguainante.
Chaerophyllum temulum
Conium maculatum
Conium maculatum L.
Giorgio Faggi

Foglie basali rosso-striate, di 50 x 40 cm, ovato-triangolari, 2-4 pennatosette, glabre con segmenti lanceolati e dentati, di 4 x 8 cm, e con piccioli lunghi fino a 60 cm. Le superiodi più piccole e con corti piccioli amplessicauli.
Conium maculatum
Coriandrum sativum
Coriandrum sativum L.
Giorgio Faggi

Foglie basali lungamente picciolate, pennatosette, presto avvizzite, con segmenti suborbiculari, ± obovati o flabellati, cuneati alla base, irregolarmente lobato-dentati, con segmento apicale maggiore dei laterali; le cauline superiori marcatamente differenti, bi-tripennatosette, divise in lacinie lineari, larghe 1-2 mm.
Coriandrum sativum
Daucus carota
Daucus carota L.
Giorgio Faggi

Foglie basali a contorno lanceolato, di 12 x 8-12 cm, 2-4pennatosette con divisioni di ultimo ordine oblunghe o da lanceolare a lineari, mucronate. Le cauline 2 pennatosette divide in lacinie lineari acute.
Daucus carota
Eryngium amethystinum
Eryngium amethystinum L.
Giorgio Faggi

Foglie coriacee, senza orecchiette alla base, tutte provviste di una guaina abbracciante il fusto larga fino a 8-9 mm, intera o pettinato-spinosa; le basali generalmente ± persistenti all'antesi, a lamina 2-3 pennatosetta di 10-15 cm, incisa in segmenti lineari, acuminato-spinosi e canalicolati, dilatati verso l'apice e decorrenti sulla rachide e sul picciolo; le cauline sessili, più ridotte e meno divise.
Eryngium amethystinum
Eryngium campestre
Eryngium campestre L.
Vito Buono

Foglie basali con picciolo spinoso e dentato, largo 10-12 x 8-9 cm con segmenti opposti divisi in lacinie larghe 1 cm, intere o partite e spinose sul bordo.
Eryngium campestre
Eryngium maritimum
Eryngium maritimum L.
Giuliano Salvai

Foglie tutte coriacee, grassette, spinose, palmato-reticolate, le basali di 8-25 x 5-16 cm, più larghe che lunghe, reniformi, cordate alla base, trilobate o tripartite e lungo picciolo inerme.
Eryngium maritimum
Eryngium spinalba
Eryngium spinalba Vill.
Umberto Ferrando

foglie basali incise fino al rachide e in genere 2-pennatosette, a contorno approssimativamente rotondo o reniforme (larghezza 4-8 cm) e picciolo di 4-9 cm, lamina fogliare di consistenza coriacea e di colore verde (spesso verde-giallastro all’antesi) con evidenti e rilevate nervature bianche, terminanti ciascuna in una robusta spina diritta e di forma conica, di colore bianco ialino.
Eryngium spinalba
Ferulago campestris
Ferulago campestris (Besser) Grecescu
Giorgio Faggi

Foglie basali lunghe 2-5 cm, 3-4pennatosette, divise in lacinie lineari di 5-8 x 0,5 mm, divergenti e spesso riflesse.
Ferulago campestris
Hacquetia epipactis
Hacquetia epipactis (Scop.) DC.
Nicolò Parrino

Foglie tutte basali (lembo 5-6 cm), palmato-trisette, con picciolo scanalato lungo 6-10 cm; segmento centrale trilobo, ad elementi cuneati lobato-dentati; segmenti laterali asimmetrici, ± bipartiti, così da simulare la presenza di 5 segmenti anziché 3; sul margine delle foglie e brattee, denti sormontati da un mucrone.
Hacquetia epipactis
Helosciadium nodiflorum
Helosciadium nodiflorum (L.) W.D.J. Koch
Giorgio Faggi

Foglie imparipennate con 7-13 segmenti lanceolati, ovati o subrotondi, regolarmente dentati.
Helosciadium nodiflorum
Pachypleurum mutellinoides
Pachypleurum mutellinoides (Crantz) Holub
Aldo De Bastiani

Foglie basali 2-3pennatosette divise in lacinie cuneate, larghe 1-1,5 mm e lunghe 5-12 mm, arrotondate all'apice.
Pachypleurum mutellinoides
Physospermum cornubiense
Physospermum cornubiense (L.) DC.
Enrico Romani

Foglie basali 15 - 20 cm, lungamente picciolate, 2 volte ternate; segmenti del 3° ordine 1 - 3 cm e di forma romboidale-pennatifida (15 - 60 x 10 - 50 mm) con lamina triangolare. Picciolo glabro e canalicolato nella parte superiore. Foglie caulinari 1 -2 cm ridotte a guaine.
Physospermum cornubiense
Pimpinella peregrina
Pimpinella peregrina L.
Giorgio Faggi

Foglie inferiori dapprima appaiono indivise; successivamente queste lasciano il posto a foglie pinnatisette con segmenti picciolati, cordati di forma subrotonda ovvero irregolarmente ovale, talora trilobate, dal margine serrato, pubescenti sia in corrispondenza della lamina abassiale che della lamina adassiale.
Pimpinella peregrina
Pimpinella saxifraga
Pimpinella saxifraga L.
Marinella Zepigi

Le foglie sono molto variabili sia nella forma che nella dimensione, glabre o pelose; le basali sono picciolate, imparipennate e composte da segmenti oposti, ovati, romboidali, dentati; le cauline sono alterne e progressivamente ridotte fino a laciniate. Le inferiori sono picciolate, le mediane sessili con guaina.
Pimpinella saxifraga
Pimpinella tragium
Pimpinella tragium Vill.
Giuliano Salvai

Foglie molto variabili per dimensioni e forma, le basali imparipennate, divise in 5 -7 segmenti opposti, sessili o con un breve picciolo, romboidali od obovati, con base cuneiforme e margine dentellato. Le foglie cauline sono ridotte in sottili segmenti amplessicauli.
Pimpinella tragium
Pteroselinum rablense
Pteroselinum rablense (W.D.J. Koch) Rchb.
Marinella Zepigi

Le foglie basali formano spesso densi cuscini, hanno contorno triangolare, sono lunghe 20÷40 cm, sono divise 3÷4 volte a segmenti, gli ultimi lineari lunghi 5÷20 volte la propria larghezza, hanno apice acuto cartilagineo; progressivamente ridotte quelle del caule.
Pteroselinum rablense
Sanicula europaea
Sanicula europaea L.
Rossi Franco

Foglie basali in rosetta, picciolate, con lembo palmato-partito a contorno pentagonale di 1.5-6 x 3-8 cm, con segmenti obovati, cuneati, 3lobati e brevemente dentellati. Le cauline ridotte.
Sanicula europaea
Smyrnium olusatrum
Smyrnium olusatrum L.
Giorgio Faggi

Le foglie sono opposte, di colore verde lucido, composte, a foglioline larghe e dentellate. Quelle basali, più grandi, presentano tre segmenti ovati distinti lunghi circa 10 cm; le superiori, più piccole, sono composte da 3 sole foglioline; sono portate da piccioli guainanti il gambo striati di colore rossiccio.
Smyrnium olusatrum
Tommasinia verticillaris
Tommasinia verticillaris (L.) Bertol.
Maurizio Gobbato

Foglie inferiori molto lunghe (da 50 a 100 cm), le superiori progressivamente ridotte, con grosse guaine basali abbraccianti il fusto e piccioli pubescenti, 3-4 pennato-sette, con parecchie decine di segmenti seghettato-dentati, gli ultimi lanceolati (1-2 x 1,5-4 cm), acuti, i maggiori con 8-9 denti per lato, verdi lucenti sopra, glabri di sotto.
Tommasinia verticillaris
 
Tordylium apulum
Tordylium apulum L.
Giorgio Faggi

Le foglie basali aderenti al terreno sono imparipennate con picciolo di 4-5 cm e lamina composta 7-9 foglioline ovali, pentalobate e crenate più o meno uguali tra loro, della dimensione di 1,5 cm, quelle superiori subsessili hanno segmenti lineari dentato-lobati.
Tordylium apulum
Torilis nodosa
Torilis nodosa (L.) Gaertn.
Franco Giordana

Foglie 2-3 pennatosette, con lacinie larghe 1-2 mm, le basali in rosetta.
Torilis nodosa
Xanthoselinum venetum
Xanthoselinum venetum (Spreng.) Soldano & Banfi
Giogio Faggi

Le foglie basali hanno picciolo scanalato, sono (2)3(4) pennatosette a lamina romboidale e segmenti terminali cuneati alla base e all'apice profondamente incisi. I segmenti hanno nervatura centrale lievemente ruvida sul lato inferiore e ben visisbile su quello superiore; il margine è revoluto e finemente denticolato; le foglie cauline sono amplessicauli e ridotte.
Xanthoselinum venetum
 
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
 Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Rosette e pseudorosette fogliari". Disponibile on line (data di consultazione: 30/04/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=314&n=1
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Rosette e pseudorosette fogliari". Available on line (access date: 30/04/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=314&n=1