Acta Plantarum   
     Home     Galleria     Forumoggi è Domenica 30 aprile 2017


Rosette e pseudorosette fogliari
Famiglia Caprifoliaceae (29 Immagini relative a 29 Specie)
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 
 
 
Centranthus calcitrapae
Centranthus calcitrapae (L.) Dufr.
Beppe Di Gregorio

Foglie basali picciolate, con lembo obovato o suborbicolare, ondulato, intero, dentato o irregolarmente seghettato, raramente lirato-pennatifido.
Centranthus calcitrapae
Centranthus ruber
Centranthus ruber (L.) DC.
Giuliano Salvai

Foglie inferiori intere ovato-lanceolate, cuneate o brevemente picciolate, lisce e acuminate all’apice, le maggiori 2-3 volte più lunghe che larghe, di colore verde azzurrognolo a volte soffuse di rossastro.
Centranthus ruber
Cephalaria leucantha
Cephalaria leucantha (L.) Roem. & Schult.
Carlo Cibei

Foglie verdi, generalmente glabre, le basali lunghe fino a 12 cm., a contorno lanceolato, pennatosette, con 4-6 coppie di segmenti progressivamente maggiori verso l'apice, generalmente scomparse all'antesi; rachide con ala allargata distalmente; segmento apicale lanceolato, acuto, seghettato.
Cephalaria leucantha
Cephalaria squamiflora subsp. mediterranea
Cephalaria squamiflora subsp. mediterranea (Viv.) Pignatti
Giuliano Campus

Foglie coriacee, le inferiori ellittiche, lanceolate o oblanceolate du 3-4 x 12-15 cm, cacuminate, con dentelli ottusi nella metà apicale, raramente anche con 1-2 coppie di brevi segmenti basali.
Cephalaria squamiflora subsp. mediterranea
Cephalaria transsylvanica
Cephalaria transsylvanica (L.) Roem. & Schult.
Giorgio Faggi

Foglie basali oblanceolato-spatolate, irregolarmente crenato-dentate.
Cephalaria transsylvanica
Dipsacus ferox
Dipsacus ferox Loisel.
Mauro Manca

Foglie lobate o partite con abbondanti spine robuste anche sul margine.
Dipsacus ferox
Dipsacus fullonum
Dipsacus fullonum L.
Nicola Ardenghi

Foglie basali in rosetta oblungo-subovali, presentano spine sulla nervatura centrale, sulla pagina inferiore e a volte anche su quella superiore.
Dipsacus fullonum
Dipsacus laciniatus
Dipsacus laciniatus L.
Marco Banzato

Foglie basali in rosetta, oblungo-lanceolate, grossamente dentate con setole pungenti su bordo.
Dipsacus laciniatus
Knautia baldensis
Knautia baldensis Borbás
Franco Fenaroli

Foglie strettamente lanceolate, acuminate, intere o con margine debolmente dentato e con la pagina inferiore grigio-tomentosa.
Knautia baldensis
Knautia dinarica
Knautia dinarica (Murb.) Borbás
Franco Caldararo

Foglie basali lanceolate, intere, con picciulo lungo quanto la lamina.
Knautia dinarica
Knautia drymeia subsp. centrifrons
Knautia drymeia subsp. centrifrons (Borbás) Ehrend.
Claudia Ganz

Foglie di colore verde chiaro, densamente pubescenti; foglie basali picciolate, ellittico-lanceolate, lunghe fino a 12 cm, acute e dentellate.
Knautia drymeia subsp. centrifrons
Knautia illyrica
Knautia illyrica Beck
Sergio Montanari

Foglie basali indivise o lobate fino alla base della lamina.
Knautia illyrica
Knautia integrifolia
Knautia integrifolia (L.) Bertol.
Vito Buono

Foglie basali obovate o oblanceolato-spatolate, lungamente picciuolate, con lamina intera o ± divisa.
Knautia integrifolia
Knautia mollis
Knautia mollis Jord.
Giacomo Bellone

Foglie generalmente intere, oblanceolate con picciuolo allungato, grigio-tomentose.
Knautia mollis
Knautia purpurea
Knautia purpurea (Vill.) Borbás
Brunello Pierini

Foglie basali indivise o lobate, ellittico-lanceolate, irsute.
Knautia purpurea
Knautia ressmannii
Knautia ressmannii (Pacher) Briq.
Aldo De Bastiani

Foglie basali da ellittiche a lanceolate, picciuolate, compatte quasi coriacee con il margine dentato o seghettato.
Knautia ressmannii
Lomelosia crenata subsp. crenata
Lomelosia crenata (Cirillo) Greuter & Burdet subsp. crenata
Franco Caldararo

Foglie opposte, lunghe da 2 a 4 cm, lirate o 1-2 pennatosette con segmenti larghi 1 mm, senza stipole.
Lomelosia crenata subsp. crenata
Lomelosia cretica
Lomelosia cretica (L.) Greuter & Burdet
Daniela Longo

Foglie tomentose pblanceolato-spatolate di 8-11 x 25-50 mm, generalemte intere.
Lomelosia cretica
Lomelosia graminifolia
Lomelosia graminifolia (L.) Greuter & Burdet
Giuliano Salvai

Foglie opposte, fitte, lineari, intere, erette, uninervie e carenate e appuntite all'apice, lunghe 5-8 cm e larghe 2-5 mm, di colore verde argenteo con riflessi sericei.
Lomelosia graminifolia
Pycnocomon rutifolium
Pycnocomon rutifolium (Vahl) Hoffmanns. & Link
Carlo Cibei

Foglie ± carnose e glabre, le inferiori oblanceolate, le superiori pennatosette.
Pycnocomon rutifolium
Scabiosa columbaria subsp. columbaria
Scabiosa columbaria L. subsp. columbaria
Giancluca Nicolella

Foglie primordiali indivise, dentellate o crenate. Le basali profondamente incise e le cauline pennatosette.
Scabiosa columbaria subsp. columbaria
Scabiosa holosericea
Scabiosa holosericea Bertol.
Giuliano Salvai

Foglie con caratteristico colore grigio-verde, grazie alla fitta peluria, le basali in rosette persistenti all'antesi, hanno profilo oblanceolato-spatolato, con lembo crenato o profondamente lobato, attenuato in un largo picciolo.
Scabiosa holosericea
Scabiosa parviflora
Scabiosa parviflora Desf.
Daniela Longo

Foglie inferiori oblanceolaro-sparolare, crenate.
Scabiosa parviflora
Scabiosa uniseta
Scabiosa uniseta Savi
Giorgio Faggi

Foglie prinmordiali della rosetta indivise, dentellate o crenate quelle definitive profondamente incise o lirate, densamente pelose.
Scabiosa uniseta
Sixalix atropurpurea
Sixalix atropurpurea (L.) Greuter & Burdet
Giorgio Faggi

Foglie molto variabili, da glabre a sparsamente ispide, le basali in rosetta, lungamente picciolate, spatolate, oblanceolate-obovate, con lembo intero, crenato-dentato o lirato-pennatopartito col lobo terminale, pure crenato-dentato, più grande dei laterali, le cauline opposte e le mediane pennatosette a segmenti lineari, oblunghi, interi o dentati e il terminale lanceolato.
Sixalix atropurpurea
 
Valeriana montana
Valeriana montana L.
Sergio Maggia

oglie basali ovali od ellittico-orbicolari, talvolta lanceolate, intere o molto lievemente dentate (1,5-3 x 3-5 cm), con picciolo di 5-10 cm e base cuneata o tronca, con nervature secondarie anastomizzate ben evidenti; foglie caulinari opposte, sessili (3-4 paia), da ovato-lanceolate a lanceolate, intere o appena dentate, le superiori (bratteali) ridotte (3 x 30 mm), spesso lineari e patenti.
Valeriana montana
Valeriana tripteris
Valeriana tripteris L.
Giuliano Salvai

Foglie di colore verde cinerino più o meno glaucescente, glabre o sparsamente pubescenti nel margine, le basali disposte in rosette hanno un lungo picciolo peloso (3-5 cm), il lembo triangolare o ovato con base cordata e margini crenati o dentati, le cauline inferiori sono opposte, brevemente picciolate o subsessili, quelle superiori sono ternate col lembo delle foglioline triangolare-lanceolato più o meno profondamente segnato da denti acuti e col segmento centrale più sviluppato.
Valeriana tripteris
Valeriana tuberosa
Valeriana tuberosa L.
Franco Caldararo

Foglie basali intere con picciuolo di 3-6 cm e lamina lanceolata lunga fino a 6 cm. Foglie cauline pennatifide, divise in lacinie lineari.
Valeriana tuberosa
Valerianella locusta
Valerianella locusta (L.) Laterr.
Giorgio Faggi

Foglie di un verde tenero, uninervie, spatolate, a margine intero; foglie basali picciolate, larghe 1-3 cm e lunghe 4-7 cm, che scompaiono alla crescita dello stelo; foglie superiori ridotte, sessili, opposte, a lamina elittica-spatolata.
Valerianella locusta
 
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
 Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Rosette e pseudorosette fogliari". Disponibile on line (data di consultazione: 30/04/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=342&n=1
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Rosette e pseudorosette fogliari". Available on line (access date: 30/04/2017): http://www.actaplantarum.org/rosette_gal/dettaglio_specie.php?id=342&n=1