Acta Plantarum   
     Home     Galleria     Forumoggi è Sabato 18 novembre 2017


Semi ed altre unità primarie di dispersione
Famiglia Dryopteridaceae (30 Immagini relative a 18 Specie)
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 
 
 
Cyrtomium falcatum
Cyrtomium falcatum (L. f.) C. Presl
Franco Giordana - Nino Messina

Fronde persistenti lunghe fino a 150 cm con lamina coriacea, lucida, oblungo lanceolata. Pinne falcate, da ovate a lanceolate, ristrette bruscamente e acute all'apice, con margine da subintero a ondulato a irregolarmente dentato. Sori orbicolari, sparsi. Indusio peltato più scuro al centro, caduco.
Cyrtomium falcatum
Cyrtomium fortunei
Cyrtomium fortunei J. Sm.
Pierfranco Arrigoni - Giuseppe Sardi

Fronde persistenti lunghe fino a 125 cm con lamina coriacea, oblungo-lanceolata. Pinne falcate, lanceolate dilatate alla base e ristrette all'apice laciniato, margine da intero a denticolato.
Cyrtomium fortunei
Dryopteris affinis subsp. affinis
Dryopteris affinis (Lowe) Fraser-Jenk. subsp. affinis
Brunello Pierini

Fronde lunghe fino a 180 cm con lamina spessa, non increspata. Le due pinne basali grandi, da lineari a deltoidi. Pinnule da contigue a disgiunte, duperiormente falcate, con margini dentati. Indusio grosso, spesso, rigonfio con bordo revoluto. Spore di (30)39-45(54) µm.
Dryopteris affinis subsp. affinis
Dryopteris affinis subsp. borreri
Dryopteris affinis subsp. borreri (Newman) Fraser-Jenk.
Enrico Romani

Fronde lunghe fino a 180 cm con lamina spessa sovente increspata. Pinne le due basali asimmetriche, grandi, deltoidi. Pinnule a forma irregolare, ineguali, falcate all'apice, con margini dentato-lobulati. Indusio sottile, poco rigonfio, con margine revoluto, ± persistente.. Spore di (30)40-56(66) µm.
Dryopteris affinis subsp. borreri
Dryopteris affinis subsp. cambrensis
Dryopteris affinis subsp. cambrensis Fraser-Jenk.
Milena Villa - Marziano Pascale

Fronde lunghe fino a 140 cm con lamina spessa, stretta, non increspata. Pinne sessili. Pinnule contigue, regolari, strette con apice arrotondato o tronco, dentato. Indusio spesso, rigonfio , con bordo revoluto. perisporio nel secco fino a 83 µm.
Dryopteris affinis subsp. cambrensis
Dryopteris atrata
Dryopteris atrata (Kunze) Ching
Sergio Balestrin

Fronde cespitose, con lamina lanceolata, 1pennatosetta, di 30 x 15 cm; pinne circa 20 paia, lanceolate, le mediane di 8-10 x 1,2-1,5 cm, troncate alla base, subsessili, con margine grossolanamente dentato fino a pennato lobato, acuminate all'apice. Sori sparsi su ciascun lato della costa, indusi orbicolare-remiformi.
Dryopteris atrata
Dryopteris carthusiana
Dryopteris carthusiana (Vill.) H.P. Fuchs
Andrea Mologni

Fronde lunghe fino a 100 cm con lamina ovato-lanceolata o triangolare, 3pennata, verde chiara, opaca. Pinne poco numerose, da lanceolate a triangolari. Pinnule lanceolate, da partite a lobulate, con apice acuto. Indusio chiaro, tenero, piatto, biancastro. Spore spinulose di (27)33-39(42) µm.
Dryopteris carthusiana
Dryopteris dilatata
Dryopteris dilatata (Hoffm.) A. Gray
Giorgio Faggi

Fronde svernanti di 10-150 mm con lamina 4pennata, triangolare-lanceolata, verde scura. Pinne numerose, picciolettate, da lanceolate a deltate, asimmetriche nella coppia basale. Pinnule spesso ristrette bruscamente all'apice, segmenti di ultimo ordine rettangolari. Indusio piccolo, bianchiccio. Spore crestate-spinulose di (27)33-39(42) µm.
Dryopteris dilatata
Dryopteris filix-mas
Dryopteris filix-mas (L.) Schott
Franco Barbadoro - Anja Michelucci

Fronde non svernanti di 30-150 cm con lamina 2pennata, lanceolata, verde pallida. Pinne lineari-lanceolate, simmetriche. Pinnule da ovate a lanceolate, margine lobulato ed apice acutamente e irregolarmente dentato. Sori orbicolari. Indusio non coriaceo, con margini non o appena revoluti, biancastro. Spore di (34)36-44(46) µm. >>
Dryopteris filix-mas
Dryopteris filix-mas (L.) Schott
Carlo cibei

Dryopteris oreades
Dryopteris oreades Fomin
Filiberto Fiandri

Fronde lunghe fino a 100 cm, non svernanti, con lamina 2pennata, lanceolata, verde-pallida. Pinne numerose simmetriche. Pinnule rettangolari-lanceolate, margini lobulati, apice rotondato con denti ottusi e divergenti. Indusio grande, con margine revoluto. Spore di (30)32-36(34) µm. >>
Dryopteris oreades
Dryopteris oreades Fomin
Filiberto Fiandri

Dryopteris pallida
Dryopteris pallida (Bory) Maire & Petitm.
Brunello Pierini

Fronde svernanti lunghe fino a 100 cm, con lamina 2-(3)pennata, da triangolare-lanceolata a deltoide, da verde a verde-grigiastra. Pinne lineari-lanceolate o le basali triangolari. Pinnule strette, lanceolate con apice da ottuso a subacuto e margini con lobuli profondi e regolari. Indusio coriaceo e persistente. Spore di (27)30-36(39) µm.
Dryopteris pallida
Dryopteris remota
Dryopteris remota (A. Braun ex Döll) Druce
Adriano Bruna

Fronde svernanti lunghe fino a 110 cm, con lamina da lanceolata a ovata, 3pennata. Pinne picciolettate, lanceolate, le basali triangolari. Pinnule lanceolate, da partite a lobulate con apice acuto. Indusio spesso, quasi piatto, castano pallido, persistente. Sporangi con spore normali e abortite. Spore normali di (30)26-48(54) µm.
Dryopteris remota
Dryopteris villarii
Dryopteris villarii (Bellardi) Woyn. ex Schinz & Thell.
Giacomo Bellone

Fronde non svernanti, odorose, lunghe fino a 75 cm, con lamina lanceolata, un pò increspata, verde pallida. Pinne numerose, lanceolate le basali quasi deltoidi. Pinnule oblunghe o lanceolate, con margini lobulati e apice ottuso.
Dryopteris villarii
Polystichum aculeatum
Polystichum aculeatum (L.) Roth
Enrico Romani - Patrizia Ferrari

Fronde persistenti , lucide, lunghe fino a 120 cm, con lamina oblungo-lanceolata, bipennata. Pinne circa 50 paia, lineari lanceolate, acute, le basali minori delle medie. Pinnule decorrenti, acute, con bordo dentato spinuloso, le prossimali auricolate, l'acroscopica prossimale più sviluppata. Sori nella parte superiore della lamina, posti nella parte media delle vene secondarie. Indusio grande. Spore di (30)39-42(45) µm.
Polystichum aculeatum
Polystichum braunii
Polystichum braunii (Spenn.) Fée
Davide Tommasi

Fronde non svernanti lunghe fino a 120 cm, con lamina molle, oblungo lanceolata, bipennata. Pinne largamente lanceolate, le superiori più lunghe, le inferiori decrescenti e ottuse all'apice, le basali cortissime. Pinnule larghe, romboidali, le prossimali auricolate, con apice ottuso e spinuloso.
Polystichum braunii
 
Polystichum lonchitis
Polystichum lonchitis (L.) Roth
Claudia Ganz - Gianluca Nicolella

Fronde rigide, persistenti, lunghe gino a 60 cm, con lamina 1pennata, oblungo-lanceolata. Pinne 15-50 paia, imbricate, subsessili, falcate, auricolate, con margine seghettato-spinuloso ed apice acuto. Indusio irregolarmente dentato: Spore di (30)35-37(39) µm.
Polystichum lonchitis
Polystichum setiferum
Polystichum setiferum (Forssk.) T. Moore ex Woyn.
Giorgio Faggi

Fronde persistenti lunghe fino a 130 cm, con lamina opaca, lanceolata, incompletamente 3pennata. Pinne circa 40 paia, picciolettate, lanceolate, acute. Pinnule falcate, le prossimali e mediali picciolettate e auricolate, le estreme distali sessili e non auricolate, tutte poco acute e con margine lobulato e inciso. Sori in tutta la fronda. Indusio caduco, Spore castano chiare di (27)33 - 36(37) µm.
Polystichum setiferum
Polystichum tagawanum
Polystichum tagawanum Sa. Kurata
Sergio Ballestrin

Fronda sempreverde di 90 x 20 cm, 2pennata, lanceolata. Pinne 18-25 paia, lineari, con pinnule ottuse o acute all'apice, con margine spinoso. Sori rotondi, sparsi vicono al margine, indusio. piccolo, peltato, scuro al centro.
Polystichum tagawanum
 
 
Clic sull'anteprima per descrizione e foto
Torna alla pagina index ▲ Up ▲
 

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
 Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Semi e Unità primarie di dispersione". Disponibile on line (data di consultazione: 18/11/2017): http://www.actaplantarum.org/semi_dispersione/dettaglio_specie.php?id=8&n=1
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Semi e Unità primarie di dispersione". Available on line (access date: 18/11/2017): http://www.actaplantarum.org/semi_dispersione/dettaglio_specie.php?id=8&n=1