Etimologia dei nomi botanici e micologici   e corretta accentazione 
     Home      Galleria      Forum oggi è Venerdi 13 dicembre 2019


    Lista dei lemmi etimologici (394 di 24998)                                         Trova:     
   Campo trova
nessun carattere: estrae tutti i lemmi (divisi in più pagine); da 1 a molti caratteri: ricerca i caratteri a partire da inizio lemma;
 
per ricercare uno o più caratteri ovunque nel lemma utilizzare il carattere '%' seguito dai caratteri
 
ID Lemma Descrizione     (Legenda)
6242 zahlbruckneri
  • (Aconitum, Cineraria, Draba, Grimmia, Phyteuma, Senecio, Spiranthes, Symphytum ×) specie dedicate al botanico e mineralologo austriaco Johann Baptist Zahlbruckner (1782-1851), studioso della flora delle Alpi Austriache
  • (Aspicilia, Astragalus/ Astracantha, Caragana, Casearia, Chrysanthemum/ Tanacetum, Cochlospermum, Corydalis/ Pistolochia, Lantana, Lobelia, Lonchitis, Malaxis, Masdevallia, Nivenia, Pelea/ Melicope, Norantea, Paratrophis, Polygala, Potentilla, Saurauia, Solanum, Sorbus/ Aria/ Pyrus, Xyris) in onore del botanico e lichenologo austriaco Alexander Zahlbruckner (1860-1938), nipote di Johann Baptist Zahlbruckner, curatore e poi direttore (1897-1922) del Museo di Storia Naturale di Vienna
6243 Zannichellia [Potamogetonaceae] genere dedicato a Giovanni Gerolamo Zannichelli (1662-1729), medico e farmacista veneziano d'origine modenese autore di una flora illustrata dei Lidi Veneti
6244 zanoni, ii
  • (Atropa, Centaurea, Cytisus/ Argyrolobium, Erucastrum/ Hesperis/ Phryne/ Sisymbrium/ Murbeckiella, Eryngium, Erysimum, Limonium, Solanum, Teucrium) specie dedicate a Giacomo Zanoni (1615-1682), botanico a Bologna e autore di Istoria botanica
  • (Orthophytum) in onore del botanico brasiliano Marcos Zanoni (fl.2003) che erborizzò in Brasile
  • (Anemia ×, Brachythecium, Epidendrum, Juniperus 2, Miconia, Obolinga/ Cojoba, Tabebuia, Tetramicra) in onore del botanico statunitense Thomas A. Zanoni (1949-) che erborizzò negli Stati Uniti, Messico, Haiti, Guatemala, Portorico e Rep. Dominicana
6245 Zantedeschia [Araceae] genere dedicato da Sprengel a Giovanni Zantedeschi (1773-1846), medico e botanico italiano che studiò la flora bresciana
6246 zeilleri (Lycopodium/ Diphasiastrum ×/ Diphasium) in onore di Charles René Zeiller (1847-1915), ingegnere, botanico e paleobotanico francese
6247 Zellerómyces [Russulaceae] nome composto da Zeller, dedica al botanico e micologo statunitense Sanford Myron Zeller (1885-1948), e dal greco μύκης mýces fungo: fungo dedicato a Zeller
6248 zephýrius, a, um (Euterpe) da zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa, fioritura o fruttificazione oppure alle origini occidentali
6249 zingiberátus, a, um grafia alternativa per zinziberatus (vedi)
6250 Zinnia [Asteraceae] genere dedicato da Linneo all'anatomista e botanico tedesco Johann Gottfried Zinn (1727-1759)
6252 zonárius, a, um (Astragalus, Drosera, Sondera – Agaricus, Amanita, Fungus, Galorrheus, Lactarius, Multifurca, Pratella, Russula, Stereum) da zóna zona (dal greco ζώνη zóne cintura, zona): con ornamentazioni a zone o strisce di colore diverso
6253 zonátus, a, um da zóna zona (dal greco ζώνη zóne cintura, zona):
  • (Acetosella, Agave, Calamus, Crocus, Cyperus, Dianthus, Hibiscus, Oxalis, Tillandsia ecc.) con ornamentazioni a zone o a strisce di colore diverso
  • (Agaricus, Amanita, Boletus, Collybia, Entoloma, Hydnum, Hygrocybe, Nectria, Trametes ecc.) con zone di colore diverso sul cappello
6254 zoysi, ii (Campanula/ Favratia, Viola) specie dedicate al botanico sloveno d'origine bergamasca Karl von Zois zu Laibach (1756-1800), raccoglitore di piante residente in Carniola
6255 zygomórphus, a, um (Allexis, Bellevalia, Gomphandra, Hibiscus, Rinorea, Stemonurus) dal greco ζύγον zýgon giogo e da μορφή morphé forma: per la presenza di organi disposti in coppia
6256 zygophýllus, a, um (Cassia, Clematis, Eucalyptus, Ilex, Leucophyllum, Mimosa ecc.) dal greco ζύγον zýgon giogo, coppia e da φύλλον phýllon foglia: con foglie collegate a coppie
6415 zacinthus, a, um (Crepis, Lapsana, Rhagadiolus, Sonchus, Zacintha) dal greco Ζάκυνθος Zakynthos Zacinto oggi Zante, isola del Mar Jonio: di Zante
6887 zenariae (Gentiana) specie dedicata alla botanica italiana Silvia Zenari (1896-1956), autrice di una Flora escursionistica
7485 zonalis, e (Ciconium, Cyclamen, Echinochloa, Geranium, Ionopsis, Panicum, Pelargonium ecc. – Aecidium, Fomes, Fomitopsis, Polyporus, Polystictus, Psilocybe, Trichaptum) da zóna zona (dal greco ζώνη zóne cintura, zona): con ornamentazioni a zone o strisce di colore diverso
7878 zizianus, a, um (Cirsium, Hieracium, Pilosella) specie dedicate a Johann Baptist Ziz (1779-1829), botanico tedesco dalla Renania
7916 zwierleinii (Catapodium, Plantago afra ssp., Sclerochloa) omaggio al raccoglitore dilettante barone V. Zwierlein che forniva a Michele Lojacono-Pojero (1853-1919) il materiale che questo poi descriveva
7986 zygiformis, e, on (Thymus) da zygis (vedi), epiteto di una specie congenere, e da forma aspetto: simile a quella specie
8105 Zea [Poaceae] da zēa (derivato dal greco ζειά, zeia) spelta, pianta simile al frumento citata da Plinio: nome utilizzato da Linneo per il mais
8107 Zephyranthes [Amaryllidaceae] dal greco ζέφυρος zéphyros zefiro, vento di primavera che proviene da ovest, e da ἄνϑοϛ ánthos fiore: fiore dell'ovest, essendo il genere d'origine americana
8108 Ziziphus [Rhamnaceae] da zíziphus giuggiolo in Plinio, Clumella & al. (in greco ζιζυφον zízyphon): probabilmente riferito a Ziziphus lotus, pianta menzionata in numerosi testi antichi e alla base del celebre mito dei lotofagi ricordato nell'Odissea
8122 Zostera [Zosteraceae] dal greco ζωστήρ zostér nastro, cintura: per l'aspetto nastriforme delle foglie
8123 Zelkova [Ulmaceae] da tselkwa, nome caucasico della Zelkova carpinifolia
8280 Zoysia [Poaceae] genere dedicato da Carl Ludwig von Willdenow al botanico sloveno d'origine bergamasca Karl von Zois zu Laibach (1756-1800), raccoglitore di piante residente in Carniola
8308 Zebrina [Commelinaceae] da zebra: allusione alle striature delle foglie anche se in queste sono longitudinali e non trasversali come quelle del mammifero
8309 Ziziphora [Lamiaceae] dal greco ζιζυφον zízyphon giuggiolo e da φορέω phoréo portare: riferimento oscuro
8601 zaupolensis, e (Epipactis) di Zaupola, oggi Zoppola (PN), comune della regione Friuli-Venezia Giulia, zona d'origine della pianta
8969 zaffranii (Noccaea/ Thlaspi, Portulaca, Bolanthus creutzburgii ssp) in onore del fitosociologo francese Jacques Zaffran (1935-) che scoprì questa sottospecie di Bolanthus a Creta (da una relazione degli Autori)
8972 zimmeteri, ii (Potentilla, Saxifraga ×) in onore del botanico austriaco Albert Zimmeter (1848-1897)
9356 zeocriton (Hordeum) dal greco ζᾴω záo vivere oppure da ζειά, zeiá cereale (che si presume sia la spelta) e da κριτός critós scelto, eletto: selezionato fra quelli esistenti
9472 zembrae (Limonium) dell'Isola di Zembra che si trova in Tunisia al largo della penisola di Capo Bon nel Golfo di Tunisi
9473 zeraphae (Limonium) in onore del botanico maltese Stephano Zerafa (1791-1871)
9550 zeylanicus, a, um (Acalypha, Agrimonia, Aloë, Anchusa, Andropogon, Borago, Cinnamomum, Ophioglossum/ Tectaria/ Leptochilus/ Quercifilix, Rhododendron arboreum ssp, Sansevieria, Taprobane ecc.) di Zeylan (Ceylon o Ceilon in italiano), odierno Sri Lanka
10013 zanardini, ii (Eleocharis/ Scirpus, Iberis - Aphanocapsa, Bangia, Ecocarpus, Gloeocapsa, Microcystis, Nizamuddinia, Polysiphonia, Sargassopsis, Sargassum, Schizonema, Streblonema) in onore del medico, botanico e algologo italiano Giovanni Antonio Maria Zanardini (1804-1878)
10215 zannichellii (Paederota, Pentagonocarpus) in onore di Giovanni Gerolamo Zannichelli (1662-1729), medico e farmacista veneziano d'origine modenese autore di una flora illustrata dei Lidi Veneti
10502 zizi, ii (Potamogeton, Spirillus, Verbascum) specie dedicate a Johann Baptist Ziz (1779-1829), botanico tedesco dalla Renania
10551 ziziphinus, a, um dal genere Ziziphus (vedi):
  • (Rhus) affine al giuggiolo
  • (Agaricus, Clitocybe, Diplodia, Phoma, Phomopsis ecc.) per essere il genere a cui appartengono le piante ospiti di questi funghi o per qualche carattere che richiama il giuggiolo
10659 zeyheri (Agathaea, Aizoon, Aloë, Aspalathus, Astephanus, Aster, Berchemia, Berkheya, Bryomorphe, Bulbine, Ceropegia, Cotula, Cucumis, Cynanchum, Dianthus, Dichaelia, Dicoma, Dimorphotheca, Disa, Dovyalis, Erythrina, Euryops, Felicia, Gasteria, Geigeria, Helichrysum, Heliophila, Helipterum, Hessea, Indigofera, Kyphocarpa, Lampranthus, Lobostemon, Macledium, Maytenus, Mimusops, Osteospermum, Othonna, Periphanes, Raphionacme, Rhus, Rhynchostegiella, Ruellia, Schizochilus, Searsia, Selago, Senecio, Sericocoma, Staavia, Stobaea, Syncarpha, Tetragonia ecc.) in onore dell'entomologo e botanico tedesco Carl Ludwig Philip(p) Zeyher (1799-1858) che erborizzò in Sudafrica
10683 Zygis [Lamiaceae] dal greco ζῠγίς zýgis timo, serpollino selvatico, in Dioscoride
10727 Zollikoferia [Asteraceae] genere dedicato al botanico svizzero Caspar Tobias Zollikofer (1774-1843)
10731 Zizyphus grafia alternativa per Ziziphus (vedi)
10953 Zanthoxylum [Rutaceae] dal greco ξανθός xanthós giallo e da ξυλον xylon legno: legno giallo, per il colore del durame delle radici di alcune specie di questo genere; il nome del genere sostituisce quello originario di Xanthoxylum in quanto risultato illegittimo
11466 zerumbet (Alpinia, Amomum, Costus, Curcuma, Erndlia, Zingiber) etimologia controversa: deriverebbe dal nome vernacolare indiano oppure dal persiano; ma secondo un altro autore è d'origine araba e fu utilizzato per la prima volta dal medico Serapione il giovane (XI secolo) per le radici aromatiche delle Zingiberacee (di questo testo arabo andato perso esisteva una copia medioevale in ebraico, poi tradotta in latino e dal latino in italiano nel Rinascimento)
11949 zoisi, ii variante grafica per zoysi, ii (vedi)
11950 Zoisia variante grafica per Zoysia (vedi)
12787 za (Adansonia) da uno dei nomi locali del baobab in uso nel Madagascar
13126 Zygophyllum [Zygophyllaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da φύλλον phýllon foglia, lamella: per le foglie generalmente costituite da due foglioline aggiogate da un unico picciolo
13307 zalacca (Salacca) epiteto pleonastico che recupera il nome generico di Zalacca edulis, un sinonimo utilizzato da altri autori per questa pianta, latinizzazione del nome vernacolare malese salak
13467 zehntneri (Cactus, Cephalocereus, Discocactus, Manihot, Melocactus, Marsdenia, Melocactus, Pilosocereus gounellei ssp., Quiabentia ecc.) in onore dello zoologo e botanico svizzero Leo Zehntner (1864-1961) che negli anni 1912-1916 fu a capo di una Stazione di Ricerca Forestale a Juazeiro (Stato di Bahia, Brasile) dove studiò le Cactacee
13946 zibethinus, a, um (Durio) dal nome della civetta indiana Viverra zibetha, mammifero carnivoro: secondo Linneo perché i frutti di questa pianta venivano utilizzati per catturarla, ma altri sostengono perché l'odore muscoso dei frutti sarebbe simile a quello di questo animale
13966 Zingiber [Zingiberaceae] da ζιγγίβερ zingíber/ ζιγγίβερις zingíberis, nome greco dello zenzero in Galeno e Dioscoride che deriverebbe dal sanscrito shingaver/ çrñgàvera dove shri(n)ga significa corno e ver radice, riferimento alla forma del rizoma
14207 Zizania [Poaceae] nome latino di una malerba infestante citata dagli scrittori ecclesiastici
14260 Zamia [Zamiaceae] da zamiae nuces (errata lettura di azaniae nuces in Naturalis Historia di Plinio derivante dal greco ἀζαίνω azaíno o ἀζάνω azáno pigna): riferimento alle strutture riproduttive di questo genere che ricordano gli strobili delle conifere
15223 zelleri, ii
  • (Aleurodiscus, Armillaria/ Tricholoma, Ceriomyces, Craterellus, Exidia, Godronia, Polyporus, Xerocomellus/ Boletus/ Boletellus/ Xerocomus) in onore del botanico e micologo statunitense Sanford Myron Zeller (1885-1948)
  • (Philadelphus) in onore di Sanford Myron Zeller (1885-1948) e di E.B. Zeller (fl.1917)
15376 Zaluzianskya [Scrophulariaceae] genere dedicato al medico e botanico boemo Adam Zalusiansky von Zaluzian (1558-1613) dell’Università di Praga, autore di Methodus herbariae
15377 Zabelia [Caprifoliaceae] genere dedicato al botanico e dendrologo tedesco Herman Zabel (1832-1912), assistente al Giardino Botanico di Greifswald
15379 zabeli (Eryngium, Vicia, Cotoneaster, Rosa, Lonicera ×) in onore del botanico, silvicultore e dendrologo tedesco Herman Zabel (1832-1912), assistente al Giardino Botanico di Greifswald
15380 zabelianus, a, um (Berberis, Spiraea) in onore del botanico, silvicultore e dendrologo tedesco Herman Zabel (1832-1912), assistente al Giardino Botanico di Greifswald
16242 Zizyphora grafia alternativa utilizzata da Adriano Fiori per Ziziphora (vedi)
16258 Zahlbrucknera [Acanthaceae] genere dedicato al botanico e mineralologo austriaco Johann Baptist Zahlbruckner (1782-1851), studioso della flora delle Alpi Austriache
16259 zahlbrucknerianus, a, um
  • (Berberis, Pteris, Rubus) specie dedicate al botanico e mineralologo austriaco Johann Baptist Zahlbruckner (1782-1851), studioso della flora delle Alpi Austriache
  • (Endresiella =Trevoria × e, forse, Cardamine ×) in onore del botanico e lichenologo austriaco Alexander Zahlbruckner (1860-1938), nipote di Johann Baptist Zahlbruckner, curatore e poi direttore (1897-1922) del Museo di Storia Naturale di Vienna
16261 zahlbrucknerae (Coelogyne, Collania/ Urceolina, Collomia) in onore del botanico e lichenologo austriaco Alexander Zahlbruckner (1860-1938), nipote di Johann Baptist Zahlbruckner, curatore e poi direttore (1897-1922) del Museo di Storia Naturale di Vienna
16262 zahlbruckneranus, a, um (Trevoria) grafia alternativa per zahlbrucknerianus (vedi)
16291 Zacyntha grafia alternativa per Zacintha (vedi) in Adanson e Adiano Fiori
16292 Zacintha [Asteraceae] dal greco Ζάκυνθος Zakynthos Zacinto oggi Zante, isola del Mar Jonio: di Zante
16660 Zizia [Apiaceae] genere dedicato a Johann Baptist Ziz (1779-1829), botanico tedesco dalla Renania
17458 Zanardinia [Galaxauraceae] genere di alghe dedicato al medico, botanico e algologo italiano Giovanni Antonio Maria Zanardini (1804-1878)
17459 zanardinianus, a, um (Caloneis, Dasyopsis pumila f., Navicula, Oestrupia, Pinnularia) specie di alghe dedicate al medico, botanico e algologo italiano Giovanni Antonio Maria Zanardini (1804-1878)
17698 Zeocriton [Poaceae] dal greco ζᾴω záo vivere oppure da ζειά, zeiá cereale (che si presume sia la spelta) e da κριτός critós scelto, eletto: selezionato fra quelli esistenti
17699 zeocrithon variante grafica di zeocriton (vedi)
17700 Zeocritum variante grafica di Zeocriton (vedi)
17725 zeugitanus, a, um (Limonium) da Regio Zeugitana (o Zeugis), parte dell'Africa che, secondo Plinio, comprendeva Cartagine, Utica, Ippona, Clupea ecc., corrispondente all'attuale Tunisia: tunisino
19357 zingaroensis, e (Cynara cardunculus ssp.) della Riserva dello Zingaro, splendida località costiera in provincia di Trapani ove il taxon venne identificato dagli Autori
21034 zapota (Achras/ Lucuma/ Manilkara) da zapotl nome vernacolare messicano, derivato dalla lingua nahuati, variante grafica di sapota (vedi)
22073 Zahlbrucknerella [Lichinaceae] genere di licheni dedicato al botanico e mineralologo austriaco Johann Baptist Zahlbruckner (1782-1851), studioso della flora delle Alpi Austriache
22074 zabucajo (Lecythis) dal nome vernacolare sudamericano sapucaua/sapucaio di questo albero e delle sue noci contenenti semi commestibili
22075 zacaensis, e (Arctostaphylos) dell'area del Lago Zaca nella Contea di Santa Barbara, California (USA)
22076 zacanus, a, um (Opuntia) in onore dello yacht Zaca, una leggendaria goletta di 118 piedi fatta costruire nel 1929 da Templeton Crocker e utilizzata nel 1932 dalla T.Crocker Expedition dell'Accademia delle Scienze della California per l'esplorazione delle Galapagos
22080 zacapanensis, e (Tillandsia) dalla città di Zacapa (Guatemala)
22081 zacapanus, a, um (Diospyros, Fuirena, Mimosa, Phoradendron, Piper) dalla città di Zacapa (Guatemala)
22082 zacatecanus, a, um (Acourtia,Asclepias, Astragalus, Polygala, Webera ecc.) dello Stato di Zacatecas (Messico)
22083 zacatecasensis, e (Echinofossulocactus/ Brittonrosea/ Efossus/ Stenocactus/ Echinocactus, Mammillaria, Oxalis) dello Stato di Zacatecas (Messico)
22084 zacatechichi (Calea) dal nome vernacolare della pianta utilizzato dalle popolazioni azteche in lingua nahuati
22085 Zacateza [Apocynaceae] anagramma del genere similare Tacazzea (vedi)
22086 Zaczatea [Apocynaceae] anagramma del genere similare Tacazzea (vedi) creato da A.A. Bullock nel 1954
22087 Zachariasia [Stylonemataceae] genere di alghe dedicato allo zoologo e biologo tedesco Emil Otto Zacharias (1846-1916)
22088 Zaehringia [Vitaceae] genere pubblicato nel 1857 da Johann Philipp Bronner e dedicato al margravio di Baden e suo protettore Wilhelm Ludwig August duca di Zähringen (1792 – 1859)
22089 zacinthus, a, um (Crepis, Lapsana, Rhagadiolus, Sonchus, Zacintha) dal greco Ζάκυνθος Zakynthos Zacinto, oggi Zante, isola del Mar Jonio: di Zante
22090 zagorianus, a, um (Ophrys ×) della città di Stara Zagora (Bulgaria)
22091 zagrabiensis, e (Epipactis, Quercus, Rosa) di Zagabria, capitale della Croazia (Zagreb in croato, Zágráb in ungherese)
22097 zagricus, a, um (Allium, Cousinia, Crataegus, Dionysia, Elymus, Fritillaria, Iris/ Iridodictyum, Onosma, Ophrys) della catena dei Monti Zagros nel Kurdistan Iraniano
22098 Zagrosia [Asparagaceae] dal nome della catena dei Monti Zagros (in greco Ζάγρος Zágros) in Iran verso il confine con Turchia e Iraq
22099 zagrosicus, a, um (Astragalus, Pimpinella) della catena dei Monti Zagros nel Kurdistan Iraniano
22100 zahamenae (Dypsis) dello Zahamena National Park, Madagascar
22101 zahamenensis, e (Ocotea) dello Zahamena National Park, Madagascar
22102 Zahleria [Orchidaceae] genere dedicato al botanico, micologo e lichenologo austriaco Alexander Zahlbruckner (1860-1938), nipote di Johann Baptist Zahlbruckner e curatore poi direttore (1897-1922) del Museo di Storia Naturale di Vienna
22103 Zalesskya [fossili] genere di fossili dedicato al paleobotanico russo Mikhail Dmitrievich Zalessky (o Zalesskii, 1877-1946), marito della geologa e paleobotanica russa Elena Zalesskaya-Chirkova (1894-1972)
22104 Zalesskyella [fossili] genere di fossili dedicato al paleobotanico russo Mikhail Dmitrievich Zalessky (o Zalesskii, 1877-1946), marito della geologa e paleobotanica russa Elena Zalesskaya-Chirkova (1894-1972)
22105 Zalesskyoderma [fossili] nome composto da Zalessky, dedica al paleobotanico russo Mikhail Dmitrievich Zalessky (o Zalesskii, 1877-1946), e dal greco δέρμα dérma pelle per il piccolo spessore
22106 Zalesskioxylon [fossili] nome composto da Zalessky, dedica al paleobotanico russo Mikhail Dmitrievich Zalesskii (o Zalessky, 1877-1946), e dal greco ξύλον xýlon legno per la struttura lignea
22107 zahni, ii
  • (Caraguata, Guzmania, Hieracium ecc.) in onore del botanico tedesco Gottlieb Zahn (?-1870), studioso di Pteridofite, che raccolse piante in Costa Rica e Panama
  • (Euphorbia) in onore del botanico tedesco Karl Hermann Zahn (1865-1940), specialista del genere Hieracium che raccolse piante anche in Grecia
  • (Carex ×, Chenopodium, Colchicum, Lithodora, Lithospermum, Ormosia ecc.) da definire
22108 zaissanicus, a, um (Allium, Caragana, Glycyrrhiza, Lappula, Stipa) dei dintorni del Lago Zaissan in Kazakistan e della vicina città omonima
22109 zakamenensis, e (Athyrium/ Diplazium, Cyathea/ Alsophila, Elaphoglossum) dello Zahamena National Park in Madagascar
22110 zakamisyi (Aloë) in onore del raccoglitore di piante malgascio J. Zakamisy che indicò la località dove cresceva questo taxon agli autori, McCoy e Lavranos
22111 Zalacca [Arecaceae] grafia alternativa per Salacca (vedi)
22112 Zalaccella [Arecaceae] diminutivo del genere Zalacca (vedi)
22113 zakatalensis, e (Rosa) del distretto di Zakatala nell'Azerbaijan
22114 zakhoensis, e (Ajuga) dalla Città di Zakho in Iraq vicino alla frontiera con la Turchia
22115 zaki, ii
  • (Adenostemma, Ajuga, Ardisia/ Geissanthus, Clibadium, Deprea, Fleischmannia, Guzmania, Pentacalia e probabilmente Anthurium, Philodendron) in onore del botanico ecuadoriano Vlastimil Zak (1959-)
  • (Cortinarius/ Dermocybe) in onore del micologo e forestale statunitense Bratislav Zak (1919-?)
22116 zalanus, a, um (Rosa) dei dintorni di Zala in Ungheria dove il botanico austriaco Johann Baptist Wiesbaur (1836-1906) scoprì questa rosa nel 1879
22117 Zaleja [Aizoaceae] grafia alternativa per Zaleya (vedi)
22118 Zaleya [Aizoaceae] l'autore N.L. Burman nel suo Flora Indica del 1768 giustifica il nome come corruzione del nome vernacolare locale wullei tsjarne, ripreso da Eggli & Newton come vallai-sharunai
22119 zaleskianus, a, um (Cymbidium) in onore di monsignor Wladyslaw Michal Bonifacy Zaleski (1852-1925) nato in Lituania da famiglia polacca, nominato Arcivescovo di Thebes in Grecia, delegato apostolico nelle Indie orientali, patriarca latino di Antiochia
22120 zalesski, ii (Stipa) in onore del botanico russo Viatscheslav Konstantinovic Zalessky (1871–1936)
22121 zaletaewanus, a, um (Parodia) in onore di Irina Aleksandrowna Zaletaewa (1912-1981), membro del Moscow Cacti Club e autrice di libri sulle Cactacee
22122 zaleucus, a, um (Rhododendron) dal prefisso accrescitivo greco ζα- za- e da λευκός leucós bianco: molto bianco, bianco intenso, riferito alla faccia inferiore grigio-biancastro delle foglie
22123 zalil (Delphinium) da zalil, nome vernacolare afghano di questa pianta
22124 Zalitea [Euphorbiaceae] da Zalitea, antico nome per questa famiglia o dei Polygonum (dal protologo di C.S. Rafinesque)
22125 Zalmaria [Rubiaceae] secondo l'Index Rafinesquianus di Elmer D. Merril (1876-1956) deriva da quello del genere Zamaria (vedi)
22126 Zamaria [Rubiaceae] nome di fantasia pubblicato da C.S. Rafinesque nel 1820
22127 Zaluzania [Rubiaceae] genere dedicato al medico e botanico boemo Adam Zalusiansky von Zaluzian (1558-1613) dell'Università di Praga, autore di Methodus herbariae
22128 Zaluzianskia [Marsileaceae] genere dedicato al medico e botanico boemo Adam Zalusiansky von Zaluzian (1558-1613) dell'Università di Praga, autore di Methodus herbariae
22129 zaman (Mimosa/ Albizia/ Calliandra/ Samanea ecc.) da zaman, nome vernacolare spagnolo utilizzato in Venezuela per un albero simile a una mimosa
22130 zambac (Jasminum) variante di sambac (vedi)
22131 zambalensis, e (Bulbophyllum, Cycas, Engelhardtia, Rubus, Viburnum ecc.) delle Zambales Mountains nella provincia di Pampanga, isola di Luzon (Filippine)
22132 zambesiacus, a, um (Acrocephalus, Afrothismia, Alafia, Amomum/ Aframomum, Anthocleista, Antholyza/ Oenostachys/ Petamenes, Barbula, Belmontia/ Sebaea/ Exochaenium, Blighia, Ceropegia, Clerodendrum, Cyathea, Dipcadi, Dorstenia, Elaphoglossum, Erythrococca, Erythroxylum, Eucomis, Ficus, Fuirena, Gladiolus, Grangea, Haemanthus, Ipomoea, Marsdenia, Moraea, Nephrodium/ Aspidium/ Dryopteris/ Thelypteris, Phialodiscus, Polygala, Polystachya, Polystichum, Rhigozum, Rhinacanthus, Scilla/ Ledebouria, Secamone, Solenostemon, Sophora/ Pseudocadia/ Xanthocercis, Stenoglottis, Summerhayesia, Synclisia, Tinnea, Tricalysia, Triplochiton, Urginea/ Drimia= Thuranthos, Vangueria, Vepris, Vernonia, Vitex) della regione del Fiume Zambesi che nasce nello Zambia e sbocca nell'oceano Indiano nel Mozambico; il suo bacino idrografico comprende anche parti di Angola, Botswana, Malawi, Tanzania e Zimbabwe
22133 zambesianus, a, um (Clerodendrum, Dichapetalum, Diplolophium, Erythrocephalum, Erythroxylum, Euphorbia/ Chamaesyce, Ormocarpum, Psychotria/ Uragoga) della regione del Fiume Zambesi che nasce nello Zambia e sbocca nell'oceano Indiano nel Mozambico; il suo bacino idrografico comprende anche parti di Angola, Botswana, Malawi, Tanzania e Zimbabwe
22134 zambesicus, a, um (Acalypha/ Ricinocarpus, Cassia/ Chamaecrista, Commelina, Croton/ Oxydectes, Fimbristylis/ Bulbostylis, Lyperia/ Jamesbrittenia, Loranthus, Nolletia, Scleria, Turraea) della regione del Fiume Zambesi che nasce nello Zambia e sbocca nell'oceano Indiano nel Mozambico; il suo bacino idrografico comprende anche parti di Angola, Botswana, Malawi, Tanzania e Zimbabwe
22135 zambesiensis, e (Adenia, Cyperus, Eriocaulon, Panicum) della regione del Fiume Zambesi che nasce nello Zambia e sbocca nell'oceano Indiano nel Mozambico; il suo bacino idrografico comprende anche parti di Angola, Botswana, Malawi, Tanzania e Zimbabwe
22136 zambesinus, a, um (Habenaria, Habenella, Platantheroides) della regione del Fiume Zambesi che nasce nello Zambia e sbocca nell'oceano Indiano nel Mozambico; il suo bacino idrografico comprende anche parti di Angola, Botswana, Malawi, Tanzania e Zimbabwe
22142 zambicus, a, um (Jatropha schweinfurthii ssp., Phyllanthus) dello Zambia, stato dell'Africa sud-orientale senza sbocco al mare
22143 zambiensis, e (Chlorophytum, Coronopus, Criscianthus, Emiliella, Euphorbia griseola ssp., Lepidium, Stomatanthes) dello Zambia, stato dell'Africa sud-orientale senza sbocco al mare
22144 zamboanganus, a, um (Cyathea, Cyclopeltis, Microtrichomanes, Sphaeropteris) della penisola di Zamboanga, nell'isola filippina di Mindanao
22145 zamboangensis, e (Adenostylis/ Zeuxine, Aeschynanthus, Begonia, Bulbophyllum/ Cirrhopetalum, Cryptocarya, Cyrtandra, Dendrobium/ Eurycaulis, Elatostema, Eria, Eugenia/ Syzygium, Pandanus, Sarcochilus/ Brachypeza ecc.) della penisola di Zamboanga, nell'isola filippina di Mindanao
22152 Zamenhofia [Pertusariaceae] genere di funghi dedicato a Ludwik Lejzer Zamenhof (1859-1917), medico, linguista e glottologo polacco, ideatore dell'esperanto
22153 zamiifolius, a, um (Asplenium, Caladium, Podocarpus, Tarachia, Zamioculcas) dal genere Zamia (vedi) e da folium foglia: con foglie simili a quelle tipiche di quel genere
22154 Zamioculcas [Araceae] dal genere Zamia (vedi) cui assomiglia per l'aspetto fogliare (6-8 paia di pinne con foglie alterne) e da qolqas, nome arabo del taro e di altre aracee appartenenti al genere Colocasia
22155 zamioides (Alstroemeria, Ombrophytum) dal genere Zamia (vedi) e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile a una Zamia
22156 zamorae
  • (Bejaria, Deprea, Mikania, Paphinia, Stelis) della provincia di Zamora-Chinchipe (Ecuador), bagnata dal Rio Zamora e con capitale Zamora
  • (Chamaedorea, Guatteria, Lacmellea) in onore del botanico e forestale costaricano Nelson A. Zamora Villalobos (1958-) che erborizzò in Costa Rica, Honduras e Panama
22157 zamoraensis, e (Pinus, Xanthosoma) della provincia di Zamora-Chinchipe (Ecuador), bagnata dal Rio Zamora e con capitale Zamora
22158 zamoranus, a, um
  • (Calceolaria, Drymonia, Magnolia, Ornithocephalus, Passiflora, Pentacalia, Tapeinostemon, Warmingia) della provincia di Zamora-Chinchipe (Ecuador), bagnata dal Rio Zamora e con capitale Zamora
  • (Costus, Oxalis,) dell'antica provincia ecuadoriana di Santiago-Zamora ora divisa nelle due province Zamora-Chinchipe e Morona-Santiago
  • (Faramea) in onore del botanico e forestale costaricano Nelson A. Zamora Villalobos (1958-) che erborizzò in Costa Rica, Honduras e Panama
  • (Cynometra) specie dedicata da Richard Evans Schultes alla memoria di Armando Zamora, morto annegato a 19 anni nelle rapide del Macaya River (Colombia) durante una spedizione botanica del 1943
22159 zamorensis, e
  • (Aphelandra, Burmeistera, Cavendishia, Centropogon, Critoniopsis, Daphnopsis, Elleanthus, Grosvenoria, Justicia, Lepanthes, Masdevallia, Miconia, Psygmorchis/ Erycina, Quiina, Solanum, Tillandsia/ Vriesea) della provincia di Zamora-Chinchipe (Ecuador), bagnata dal Rio Zamora e con capitale Zamora
  • (Brunellia) dell'antica provincia ecuadoriana di Santiago-Zamora ora divisa nelle due province Zamora-Chinchipe e Morona-Santiago
  • (Alloplectus/ Corytoplectus) di Zamora nella repubblica di Nueva Granada (1830-1858) comprendente i territori attuali di Colombia e Panama e porzioni degli odierni stati Ecuador, Perù, Brasile, Costa Rica, Venezuela e Nicaragua
  • (Epidendrum) orchidea ecuadoriana con epiteto specifico che richiama la provincia meridionale Zamora-Chinchipe mentre è endemica della provincia settentrionale di Napo
  • (Faramea) grafia errata per zamoranus (vedi)
22160 zamororae (Potosia/ Spiranthes/ Sarcoglottis) di Zamorora nel dipartimento di Santa Rosa (Guatemala)
22161 zamudianus, a, um (Zinnia) probabilmente in onore del botanico messicano Sergio Zamudio Ruíz (1953-)
22162 zamudioanus, a, um (Habenaria) in onore del botanico messicano Sergio Zamudio Ruíz (1953-)
22163 zamudioi (Hechtia, Justicia, Magnolia, Opuntia, Senegalia, Sisyrinchium) in onore del botanico messicano Sergio Zamudio Ruíz (1953-)
22164 zanagensis, e (Rinorea) dei dintorni della città di Zanagam, capitale dell'omonimo distretto della Repubblica del Congo
22165 zanaharensis, e (Euphorbia ×) della sezione Zanahara del Tsimbazaza Botanical Garden, Antananarivo (Madagascar) dove fu scoperto questo ibrido
22166 zanatilla (Calceolaria) dal nome vernacolare peruviano di questa pianta
22167 zanclophyllus, a, um (Lycopodium/ Diphasiastrum/ Diphasium) dal greco ζάγκλον zánclon falce e da φύλλον phýllon foglia: per le foglie falciformi
22168 zandaensis, e (Clematis, Nepeta) della località di Zanda in Tibet (Xizang per i cinesi)
22169 Zandera [Asteraceae] genere dedicato al botanico e orticultore tedesco Robert Zander (1892-1969)
22170 zanderi
  • (Linnaea/ Abelia, Zabelia) specie dedicata nel 1900 dal botanico tedesco Karl Otto Robert Peter Paul Graebner (1871-1933) al suo compianto amico dr. Richard Zander
  • (Bryoerythrophyllum, Didymodon, Erythrophyllopsis, Indopottia, Trachyodontium, Trichostomum) in onore dello statunitense Richard Henry Zander (1941-), briologo del Missouri Botanical Garden
  • (Borzicactus/ Cleistocactus, Tropaeolum) da definire
22171 Zanderia [Rhachitheciaceae] genere dedicato al briologo statunitense Richard Henry Zander (1941-) del Missouri Botanical Garden
22172 zangalensis, e (Haageocereus) del Dipartimento di Zangal, Cajamarca (Perù)
22173 Zanichellia errata grafia per Zannichellia (vedi)
22174 Zanthorhiza grafia alternativa per Xanthorhiza (vedi)
22176 zanonius, a, um (Commelina/ Tradescantia/ Campelia) specie dedicata a Giacomo Zanoni (1615-1682), botanico a Bologna e autore di Istoria botanica
22177 Zanonia [Cucurbitaceae] genere dedicato a Giacomo Zanoni (1615-1682), botanico a Bologna e autore di Istoria botanica
22178 zanoniae (Dioscorea) specie dedicata a Giacomo Zanoni (1615-1682), botanico a Bologna e autore di Istoria botanica
22179 zangezurus, a, um (Amigdalus, Bromopsis, Campanula, Colchicum, Crataegus, Linaria ecc.) dei Monti Zanzegur, catena montuosa del Caucaso che divide l'Armenia dall'Azerbaigian
22180 zanguebariae (Coffea, Hedyotis, Oldenlandia) genitivo di Zanguebar, latinizzazione di Zanzibar (Tanzania), arcipelago formato dalle due isole principali Unguja e Pemba e numerose altre isole minori; il nome Zanzibar deriva probabilmente dal persiano zanj che significava neri e zang-i-bar sarebbe la terra dei neri
22181 zanguebaricus, a, um (Anthericum, Galdiolus, Oxyanthus, Polystachya, Psychotria, Uragoga ecc.) da Zanguebar, latinizzazione di Zanzibar (Tanzania), arcipelago formato dalle due isole principali Unguja e Pemba e numerose altre isole minori; il nome Zanzibar deriva probabilmente dal persiano zanj che significava neri e zang-i-bar sarebbe la terra dei neri
22182 zanguebarius, a, um (Dicerocaryum, Martynia, Pretrea) da Zanguebar, latinizzazione di Zanzibar (Tanzania), arcipelago formato dalle due isole principali Unguja e Pemba e numerose altre isole minori; il nome Zanzibar deriva probabilmente dal persiano zanj che significava neri e zang-i-bar sarebbe la terra dei neri
22183 zantneranus, a, um grafia alternativa per zantnerianus (vedi)
22184 zantnerianus, a, um (Haworthia, Gymnocalycium stellatum var.) in onore di Alfred Zantner (1953-), appassionato studioso tedesco di Cactacee e descrittore con Karl von Poellnitz della Haworthia agavoides
22198 zanzibarensis, e (Acridocarpus, Bridelia, Cassia, Clitoria, Cyperus, Dolichos, Phoenix, Ricinus, Solanum, Striga, Vitex ecc.) dell'Isola di Zanzibar in Tanzania
22199 zanzibaricus, a, um (Abutilon, Acacia, Asparagus, Crotalaria, Dorstenia, Eulophidium/ Oeceoclades, Ficus, Ipomoea, Sansevieria, Vanilla ecc.) dell'Isola di Zanzibar in Tanzania
22200 zapallito (Cucumis/ Cucurbita) dal nome vernacolare brasiliano di questa pianta
22201 Zapania errata grafia per Zappania (vedi)
22202 zapatae
  • (Anthurium) in onore del botanico panamense Alvin Zapata (fl.1994-2013)
  • (Lepanthes, Masdevallia/ Petalodon) della località costiera di Zapata nel dipartimento di Antioquia in Colombia
  • (Cinnamomum, Monstera) da definire
22203 zapellito errata grafia per zapallito (vedi)
22204 zapicanensis, e (Frailea phaeacantha ssp.) della località di Zapican del dipartimento di Lavalleja in Uruguay
22205 Zappania [Lamiaceae] genere pubblicato da Scopoli nel 1786: secondo Pflanzennamen di Lotte Burkhardt il genere è dedicato a Paolo Antonio Zappa (sec. XIX), mercante di Milano proprietario di un giardino botanico con piante esotiche
22206 zaplutus, a, um (Rubus ×) dal prefisso rafforzativo greco ζα- za- e da πλοῦτος ploútos o πλοῦτον ploúton ricchezza: molto ricco, potente, robusto
22207 zapotalanus, a, um (Pentadenia/ Columnea) della località di Nuevo Zapotal in Ecuador
22208 Zapoteca [Fabaceae] genere dedicato al popolo Zapoteco che dal 500 a.C. ai giorni nostri risiede nello stato di Oaxaca (Messico) dove si trovano anche numerose specie appartenenti a questo genere
22209 zapotecorum (Olmeca – Psilocybe, Strobilomyces strobilaceus var.) genitivo plurale di Zapoteci: dei zapotechi, un popolo che dal 500 a.C. ai giorni nostri risiede nello stato di Oaxaca in Messico
22210 zaprjagajevi, ii (Allium, Iris, Juno, Poa) in onore del botanico russo F.L. Zaprjagaev (o Saprjagaev, 1903-1942)
22211 Zarabellia [Asteraceae] genere dedicato a Iacopo Zarabella (Jacopus Zarabellus, 1533-1589), professore di filosofia e logica all'università di Padova, seguace di Aristotele e autore di De rebus naturalibus sulla ricerca scientifica
22212 zaragosae (Turbinicarpus/ Neolloydia/ Rapicactus) della città di Zaragoza (Zaragosa) nello stato di Nuevo León in Mexico
22213 zaragozae
  • (Ceratozamia) in onore del generale Ignacio Zaragoza che difese il Messico durante l'occupazione francese (1862-1867)
  • (Porphyrellus) da definire
22214 zaragozaensis, e (Tillandsia) della Sierra Zaragoza (o Zaragosa, sul Cerro Viejo) nello stato di Nuevo León in Mexico
22215 zaranensis, e (Ceratostylis, Dendrobium, Pilea) del rio Zaran Creek, vicino al Mount Enggom nel Sarawaket Range, Penisola di Huon (Papua-Nuova Guinea)
22216 zaratananae
  • (Angrecoides) del Monte Tsaratanana (Madagascar)
  • (Angraecum, Bulbophyllum, Cynorkis/ Imerinorchis, Jumellea, Liparis) grafia alternativa per tsaratananae (vedi)
22217 zaratananae
  • (Angrecoides) del Monte Tsaratanana (Madagascar)
  • (Angraecum, Bulbophyllum, Cynorkis/ Imerinorchis, Jumellea, Liparis) grafia alternativa per tsaratananae (vedi)
22218 zarcensis, e (Agave asperrima ssp.) della localita di La Zarca nello stato di Durango (Messico)
22219 Zarcoa [Euphorbiaceae] genere dedicato allo spagnolo Antonio Remón Zarco del Valle y Huet (1785-1866), militare, ingegnere, scrittore, politico e Presidente della Reale Accademia delle Scienze di Madrid
22220 zarubini, ii (Hyalopa, × Leymotrigia) in onore del naturalista russo Vassili Zarubin (1894-1972)
22221 zarumae (Pleurothallis/ Acronia/ Zosterophyllanthos, Stelis) delle foreste soprastanti la località di Zaruma nella provincia di El Oro (Ecuador)
22222 zarumensis, e, on (Epidendrum, Plectrophora, Tillandsia, Xylobium) della località di Zaruma nella provincia di El Oro (Ecuador)
22223 zaslawski, ii (Laelia ×, Hadrodungsia ×, Sophronitis ×) in onore del botanico Wladyslaw Zaslawski Aleksandro (fl.1983-2009) che erborizzò in Brasile
22224 zaslawskianus, a, um (Cattleya ×, Enciclia, Hoffmannseggella ×) in onore del botanico Wladyslaw Zaslawski Aleksandro (fl.1983-2009) che erborizzò in Brasile
22225 zaslawskyi, ii (Neoregelia) in onore del botanico Wladyslaw Zaslawski Aleksandro (fl.1983-2009) che erborizzò in Brasile
22232 zastrowi, ii (Combretum) in onore del botanico tedesco Berengar Moritz von Zastrow (1876-1951) che raccolse questa entità in Sudafrica
22233 zastrowianus, a, um (Lannea, Sterculia) in onore del botanico tedesco Berengar Moritz von Zastrow (1876-1951) che erborizzò in Sudafrica
22234 Zataria [Lamiaceae] da za atar, nome vernacolare arabo della specie-tipo, Zataria multiflora
22235 zauschneri, ii (Ornithogalum, Ornithoxanthum) specie dedicate al naturalista e botanico ceco Johann Baptist(a) Josef Zauschner (1737-1799)
22236 Zauschneria [Onagraceae] genere dedicato al naturalista e botanico ceco Johann Baptist(a) Josef Zauschner (1737-1799)
22237 zavaletae (Aylostera/ Sulcorebutia/ Weingartia, Croton, Lobivia) in onore di Patricia Zavaleta Becker (fl.1975-1976) che erborizzò in Messico
22238 zawadae (Pavonia) in onore di uno sconosciuto Zawada che insieme a Dinter raccolse questa specie nell'allora Africa sudoccidentale tedesca
22239 zawadski, ii (Chrysanthemum, Leucanthemum, Lysimachia, Pyrethrum, Silene) in onore del naturalista di etnia polacca nato nell'Impero Austriaco Aleksander (Józef Antoni) Zawadski (o Zawadzki 1798–1868)
22240 zawadzki, ii
  • (Dendranthema, Elisanthe, Silenanthe, Tanacetum) in onore del naturalista di etnia polacca nato nell'Impero Austriaco Aleksander (Józef Antoni) Zawadzki (o Zawadski 1798–1868)
  • (Chrysanthemum, Silene) grafia alternativa per zawadski (vedi)
22241 zayuensis, e (Artemisia, Aster, Astragalus, Athyrium, Crepidomanes, Dryopteris, Fargesia, Onosma, Pedicularis, Saussurea, Saxifraga, Silene, Urtica ecc.) della Contea di Zayu nella provincia di Xizang in Cina
22242 zazil, ii (Delphinium) grafia alternativa per zalil (vedi)
22243 zea
  • (Mays) sinonimo di Zea mays creato nel 1788 da J. Gaertner
  • (Pandanus, Rottboellia/ Thyrsia/ Phacelurus, Triticum) piante che ricordano per qualche aspetto quelle del genere Zea (vedi)
22244 zeacarpicus, a, um grafia errata per zeacarpius (vedi)
22245 zeacarpius, a, um (Stenospermation) da Zea e dal greco καρπός carpόs frutto: per i frutti che presentano una punta conica avvolta in una brattea verde e ricordano le pannocchie del mais
22246 zeae
  • (Andropogon, Poa, Roemeria, Sorghum) per la somiglianza con il genere Zea (vedi)
  • (Sisymbrium) da definire
22247 zeaensis, e (Corydalis, Polygonum, Saussurea) attinente al genere Zea (vedi): per qualche carattere che ricorda quel genere
22248 zealandicus, a, um (Taraxacum – Fomes, Fusarium, Polyporus, Sphaeria, Xylaria ecc.) da New Zealand, Nuova Zelanda, stato insulare situato nell'Oceano Pacifico meridionale
22249 zeaspermus, a, um (Turnera) dal genere Zea (vedi) e dal greco σπέρμα spérma seme: per la forma ovoidale allungata dei semi
22250 zebdanensis, e (Allium) dei dintorni della città di Zebdani in Siria
22251 zebedanensis, e (Astragalus) dei dintorni della città di Zebdani in Siria
22252 zebra
  • (Agave, Coccoloba, Dracaena, Phaseolus, Uvifera) da zebra: per la presenza di organi della pianta decorati da strisce (di solito, ma non esclusivamente, trasversali)
  • (Polyporus, Postia, Stereum) da definire
22253 zebraceus, a, um (Masdevallia) da zebra: che ricorda una zebra per le striature del labello
22254 zebranellus, a, um (Columnea) diminutivo da zebra: probabilmente per le venature delle foglie costituite da strisce trasversali oblique
22260 zebrarum (Plectranthus) delle zebre, genitivo plurale di zebra: forse perché si tratta di piante che vegetano in luoghi pascolati dalle zebre
22261 zebrifolius, a, um (Gouania) da zebra zebra e da folium foglia: allusione alle striature delle foglie
22262 zebrinellus, a, um (Ornithogalum/ Nicipe) diminutivo di zebrinus (vedi): per la presenza di organi della pianta con disegni a strisce (normalmente, ma non esclusivamente, trasversali)
22263 zebrinus, a, um attinente la zebra:
  • (Aechmea, Albuca, Alocasia, Amorphophallus, Begonia, Bulbophyllum, Calathea, Ornithogalum, Phalaenopsis, Tradescantia ecc.) per la presenza di organi con disegni a strisce (normalmente, ma non esclusivamente, trasversali)
  • (Aloë) per le macchie delle foglie che spesso si fondono a formare delle strisce trasversali più o meno regolari
  • (Huernia) per la corolla zebrata
22264 zecheri, ii (Aylostera, Lobivia, Parodia, Pinguicula, Rebutia, Tillandsia) in onore dell'orticultore austriaco Ernst Zecher (fl.1974-1980), giardiniere a Schoenbrunn che erborizzò in Messico
22265 zechi, ii (Combretum, Costus, Selaginella e forse Vitex) in onore di (Johann Nepomuk Felix) Julius Graf von Zech auf Neuhofen (1868-1914), militare tedesco che fu governatore del Togo ed erborizzò in Ghana e Togo
22266 zechianus, a, um (Cissus/ Cyphostemma, Millettia) in onore di (Johann Nepomuk Felix) Julius Graf von Zech auf Neuhofen (1868-1914), militare tedesco che fu governatore del Togo ed erborizzò in Ghana e Togo
22267 zedambae (Cordia) del monte Zedamba (Tsad-Amba) in Eritrea
22268 zedelmejeri (Thymus ×) in onore del botanico O. Zedelmejer (fl. 1928) che erborizzò in Armenia e Georgia
22269 zedelmeyeri variante grafica di zedelmejeri (vedi)
22270 zedelmeyeranus, a, um (Peucedanum) in onore del botanico O. Zedelmejer (fl. 1928) che erborizzò in Armenia e Georgia
22271 Zederachia [Meliaceae] derivato da azedarach (vedi), epiteto di una pianta del genere Melia che dà il nome alla famiglia
22272 Zederbauera [Brassicaceae] genere dedicato al botanico e micologo austriaco Emmerich Zederbauer (1877-1950), professore di botanica all'Università di Agraria di Vienna
22273 zederbaueri, ii (Achillea, Astragalus, Centaurea, Dianthus, Erigeron) in onore del botanico e micologo austriaco Emmerich Zederbauer (1877-1950), professore di botanica all'Università di Agraria di Vienna
22274 Zedoaria [Zingiberaceae] sinonimo del genere Curcuma (vedi) ottenuto riprendendo l'epiteto di una sua specie
22275 zedoarioides (Curcuma) da zedoaria, epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile alla Curcuma zedoaria
22276 zedoarius, a, um (Amomum/ Curcuma) da zedoari, nome vernacolare indiano dei frutti di questa pianta
22277 zeederbergi, ii (Delosperma) in onore di Mr. Zeederberg (fl.1933) che raccolse l'olotipo in Sudafrica
22278 zeekoevleyensis, e (Oxalis) della località di Zeekoevley in Sudafrica
22279 zeelandicus, a, um (Blechnum, Dracaena, Gynerium, Hymenophyllum, Kampmannia) della Nuova Zelanda
22280 zegarrae (Gymnocalycium) in onore dell'ing. German Zegarra Caero (fl.1958), promotore delle esplorazioni botaniche di Cactacee in Bolivia
22281 Zehnderia [Podostemonaceae] genere dedicato all'algologo svizzero Alfons Zehnder (1920-1985) che raccolse alghe in Svizzera, Canada, India, Nepal e Camerun
22282 Zehneria [Curcurbitaceae] genere dedicato all'artista botanico austriaco Joseph Zehner (XIX secolo) autore di tavole per H.W. Schott e S.F.L. Endlicher
22283 zehnteri, ii grafia errata per zehntneri (vedi)
22289 Zehntnerella [Cactaceae] genere dedicato allo zoologo e botanico svizzero Leo Zehntner (1864-1961) che negli anni 1912-1916 fu a capo di una Stazione di Ricerca Forestale a Juazeiro (Stato di Bahia, Brasile) dove studiò le Cactacee
22290 Zeia [Poaceae] dal greco ζειά, zeiá spelta, pianta simile al frumento: nomen illeg. creato nel 1915 dal botanico e pteridologo svedese Joël Lunell (1851-1920) che operò per molto tempo negli Stati Uniti
22291 Zeiba variante grafica del genere Ceiba (vedi)
22292 zeicolor (Stylidium) dal genere Zea mais e da color colore: per i petali color giallo pallido
22293 zeifolius, a, um (Pitcairnia) dal genere Zea mays e da folium foglia: con foglie simili a quelle del mais
22294 zeilanicus, a, um (Juncus, Ophioglossum/ Tectaria/ Leptochilus/ Quercifilix) di Zeilan nome olandese di Ceylon o Ceilon in italiano, odierno Sri Lanka
22295 zeileri grafia alternativa per zeilleri (vedi)
22296 zei-limae (Tapura) in onore di Zé Lima, tecnico dell'Università di Santa Cruz (Brasile)
22297 Zeilleria [fossili] genere di dedicato a Charles René Zeiller (1847-1915), ingegnere, botanico e paleobotanico francese
22298 Zeillerisporites [fossili] genere dedicato a Charles René Zeiller (1847-1915), ingegnere, botanico e paleobotanico francese
22299 Zeilleropteris [fossili] nome composto da Zeiller, dedica alll'ingegnere, botanico e paleobotanico francese Charles René Zeiller (1847-1915), e dal greco πτέρις ptéris felce: felce dedicata a Zeiller
22300 zeilmannianus, a, um (Mammillaria/ Ebnerella/ Chilita/ Neomammillaria) in onore di H. Zeilmann, membro della Società tedesca delle Cactacee
22301 zelanicus, a, um (Garnotia, Lusia, Sarcococca, Scleria - Endomyces) di Zeilan, nome olandese di Ceylon o Ceilon in italiano, odierno Sri Lanka
22302 zejensis, e (Elymus) della località di Zeja nella provincia di Amur (Russia)
22303 zekoensis, e (Rhododendron, Micranthes/ Saxifraga) dei prati alpini di Zêkog Xian nella provincia di Qinghai in Cina
22304 zekogensis, e (Carex, Oxytropis) di Zêkog Xian nella provincia di Qinghai in Cina
22305 zekuensis, e (Gentiana) specie rinvenuta nella provincia di Qinghai in Cina: probabilmente il nome deriva della località di Zêkog Xian
22306 zelandicus, a, um (Euphrasia – Bivallum, Lentinus, Nephroma, Pocillaria, Sarcosoma ecc.) della Nuova Zelanda
22307 zelanteus, a, um (Iris) specie dedicata da G. Parlatore all'Accademia di Scienze, Lettere e Belle Arti degli Zelanti di Acireale (CT)
22308 zelayanus, a, um (Ipomoea, Phoradendron) della località di Zelaya in Nicaragua, a nord della pista di atterraggio abbandonata vicino ad Alamikamba
22309 zelayensis, e (Ardisia, Echinochloa/ Oplismenus/ Panicum, Eugenia, Graphardisia, Lobelia, Sapium, Stillingia) della località di Zelaya in Nicaragua
22310 zelebori, ii (Arum, Biarum, Saxifraga, Sempervivum) in onore di Johann Zelebor (1819-1869), naturalista, illustratore e zoologo che fu incaricato di raccogliere esemplari di animali nella spedizione austriaca di circumnavigazione del Globo del 1857-1859 e partecipò a spedizioni nei Balcani, a Creta e in Egitto
22311 zeledonensis, e (Swartzia) del Cantón de Pérez Zeledón nella provincia di San José in Costa Rica, luogo di reperimento dell'olotipo
22312 zeledoniae (Epidendrum falcatum var.) in onore di Doña Amparo López Calleja de Zeledón (1863-1957), costaricana appassionata di orchidee
22313 zeledonianus, a, um (Grammitis/ Mycopteris/ Terpsichore, Norantea) in onore di Doña Amparo López Calleja de Zeledón (1863-1957), costaricana appassionata di orchidee
22320 zelenaglavensis, e (Hieracium) del monte Zelena Glava (2155 m slm) delle Alpi Dinariche nella Bosnia-Erzegovina meridionale
22321 zelenetzki, ii (Galium, Solanum) in onore del botanico russo Nikolaj Michailowitsch Zelenetzky (1859-1923)
22322 zelenetzkyi (Thymus) in onore del botanico russo Nikolaj Michailowitsch Zelenetzky (1859-1923)
22323 Zelenkoa [Orchidaceae] genere dedicato allo statunitense Harry E. Zelenko (1928-), artista, orticultore amatoriale di orchidee e raccoglitore di piante insieme ai botanici Calaway H. Dodson (1928-), A.C. Hirtz, C. Luer ecc.
22324 zelenkoanus, a, um (Oncidium/ Odontoglossum) in onore dello statunitense Harry E. Zelenko (1928-), artista, orticultore amatoriale di orchidee e raccoglitore di piante insieme ai botanici Calaway H. Dodson (1928-), A.C. Hirtz, C. Luer ecc.
22325 zelenkoi (Lepanthes, Porroglossum, Stelis) in onore dello statunitense Harry E. Zelenko (1928-), artista, orticultore amatoriale di orchidee e raccoglitore di piante insieme ai botanici Calaway H. Dodson (1928-), A.C. Hirtz, C. Luer ecc.
22328 zellerianus, a, um (Elasmomyces, Macowanites) in onore del botanico e micologo statunitense Sanford Myron Zeller (1885-1948)
22329 Zeltnera [Gentianaceae] genere dedicato ai botanici svizzeri Louis Zeltner (1938-) e la moglie Nicole (1934-) in riconoscimento del loro notevole contributo alla conoscenza del genere Centaurium
22330 Zemisia [Asteraceae] in onore di Zemí (o Cemí), divinità (o spirito degli antenati) venerata dai Taino delle Grandi Antille
22335 zemagoanus, a, um (Carapa) specie dedicata dall'autore, David Kenfack (1963-), a sua madre Julienne Zemago
22336 zemani, ii (Mahonia) specie dedicata dal botanico tedesco C.K. Schneider (1876-1951) a Franz Zeman, direttore del Parco Nazionale di Pruhonitz (Cechia)
22337 zemliae (Amblystegium/ Campylium/ Chrysohypnum/ Hypnum, Bryum, Scapania) dell'arcipelago russo di Novaja Zemlja situato nell'Artico e formato dalle isole Severnyj, Južnyj e altre minori
22338 zempoalensis, e (Malaxis – Gymnopilus) del Parco Nazionale Lagunas de Zempoala, Huitzilac Morelos (Messico)
22339 zempoaltepecanus, a, um (Quercus) del Monte Zempoaltepec, Oaxaca (Messico)
22340 zempoaltepetlensis, e (Castilleja, Grammitis, Melpomene) del Cerro Zempoaltepetl, Oaxaca (Messico)
22341 zemuensis, e (Astragalus, Clematis, Oxytropis) della Valle di Zemu, Sikkim (India)
22342 zeni, ii (Magnolia/ Yulania, Cirsium) in onore del botanico cinese Chien P'ei (1902-1969)
22343 Zenkerella [Fabaceae] genere dedicato al botanico, zoologo ed esploratore tedesco Georg August Zenker (1855-1922) che collezionò piante e animali in Cameroon
22344 zenkeri, ii (Agrostis, Albuca, Allophylus, Anthene, Aptandra, Ardisia/ Afrardisia, Beilschmiedia, Bolusiella, Brachystegia, Casearia, Celtis, Chlorophytum, Combretum, Commelina, Cymothoe, Dialum, Diogoa, Dovyalis, Epiplatys, Euphorbia, Hamilcoa, Hibiscus, Hydrosme, Hypodaphnis, Idiurus, Impatiens, Indigofera, Isolona, Limarus, Loranthus, Maba/ Diospyros, Manilkara, Melignomon, Monodora, Nymphaea, Ocotea/ Hypodaphnis, Olax, Ophiobotrys, Penianthus, Peperomia, Peucedanum, Pterocarpus, Pterorachis, Scotonycteris, Scyphosyce, Selaginella, Stereospermum, Strombosia, Strombiopsis, Synsepalum, Treculia, Turraeanthus, Typhlops, Uvariastrum ecc.) in onore del botanico, zoologo ed esploratore tedesco Georg August Zenker (1855-1922) che collezionò piante e animali in Cameroon
22345 Zenkeria [Poaceae] genere dedicato al botanico tedesco Jonathan Carl (Karl) Zenker (1799-1837)
[Fabaceae] nomen illeg. dedicato allo stesso Jonathan Carl Zenker
[Bignoniaceae] nomen illeg., dedica ignota
22346 Zenkerina [Acanthaceae] genere dedicato al botanico, zoologo ed esploratore tedesco Georg August Zenker (1855-1922) che collezionò piante e animali in Cameroon
22347 Zenobia [Ericaceae] in onore di Zenobia, moglie del re Odaenethus a cui successe dopo la sua morte come regina di Palmira; sconfitta da Aureliano fu catturata e portata a Roma
22348 zephirinae (Habrothamnus) dello zefiro, genitivo della forma femminile di zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa o fioritura; epiteto ortograficamente errato
22349 zephirus (Agaricus, Mycena) zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa; epiteto ortograficamente errato
22350 Zephyra [Tecophilaeaceae] forma femminile di zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa, fioritura o fruttificazione oppure alle origini occidentali
22351 Zephyranthella [Amaryllidaceae] diminutivo di Zephyranthes (vedi)
22352 zephyranthodes (Cactus) dal genere Zephyranthes (vedi) e dal greco εἶδος eídos apparenza, somiglianza: simile per qualche aspetto a piante di quel genere
22353 zephyranthoides (Cactus, Bartschella, Chilita, Ebnerella, Mammillaria/ Dolichothele/ Neomammillaria) dal genere Zephyranthes (vedi) e dal greco εἶδος eídos apparenza, somiglianza: simile per qualche aspetto a piante di quel genere
22354 zephyricus, a, um (Habenaria) da zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa, fioritura o fruttificazione oppure alle origini occidentali
22355 zephyrinus, a, um (Canarium, Daphne, Humboltia, Muscarella, Pleurothallis, Sasa, Specklinia, Telipogon, Trichosalpinx) da zĕphy̆rus zefiro, vento di primavera che proviene da ovest (dal greco ζέφυρος zéphyros): riferimento alla stagione di comparsa, fioritura o fruttificazione oppure alle origini occidentali
22356 Zeravschania [Apiaceae] da Zeravshan/Zarafshan, nome di una catena montuosa, di un fiume che nasce in Tagikistan attraversando l'Uzbekistan prima di perdersi nel deserto e di una città dell'Uzbekistan
22357 zerdanus, a, um (Astragalus, Erigeron, Phaca, Tragacantha) del Monte Zerdkou neel'Iran meridionale
22358 Zerna [Poaceae] dal greco ζέρνα zérna, nome di una pianta simile a Cyperus: riferimento allaspetto delle spighette
22359 Zerumbet [Zingiberaceae] passaggio a nome generico dell'epiteto zerumbet (vedi)
22362 Zetagyne [Orchidaceae] dalla lettera Z e dal greco γυνέ gyné donna, femmina: per l'ovario e la colonna che hanno la forma di una zeta
22363 zetlandicus, a, um (Caltha, Hieracium, Thymus – Naucoria/ Phaeogalera/ Galerina) dell'Insula Zetland, nome latino dell'arcipelago scozzese subartico delle Shetland (Gran Bretagna)
22364 Zeugandra [Campanulaceae] dal greco ζεῦγος zeugos giogo, tiro a due, coppia di animali, paio (in senso figurato) e da ἀνδρός andrόs maschio, organi maschili
22365 Zeugites [Poaceae] da zeugites, un tipo di canna citata da Plinio (dal greco ζευγίτης zeugítes aggiogato, accoppiato): riferimento alle spighette accoppiate
22366 zeugites (Apluda, Senites) da zeugites, un tipo di canna citata da Plinio (dal greco ζευγίτης zeugítes aggiogato, accoppiato): riferimento alle spighette accoppiate
22367 Zeuktophyllum [Aizoaceae] dal greco ζευκτός zeuktós aggiogato, accoppiato e da φύλλον phýllon foglia: riferimento alle foglie accoppiate
22368 zeuneri, ii (Cyphella) fungo dedicato al fitopatologo tedesco prof. dr. Heinrich Zeuner dal micologo ceco Albert Pilát nel 1925
22369 zeus (Platystele/ Teagueia) da Ζεύς, Zeús Zeus, il sovrano degli dèi e capo dell'Olimpo nella mitologia greca, dio del cielo e del tuono, corrispondente di Giove (Juppiter) nella mitologia romana: per la bellezza e/o dimensioni di questa orchidea
22370 zeusi, ii da Ζεύς, Zeús Zeus, il sovrano degli dèi e capo dell'Olimpo nella mitologia greca, dio del cielo e del tuono, corrispondente di Giove (Juppiter) nella mitologia romana:
  • (Ophrys) regina delle Ophrys per la bellezza o dimensioni
  • (Neonosemoides) re del suo genere per la bellezza o dimensioni
22371 Zeuxina grafia alternativa per Zeuxine (vedi)
22372 Zeuxine [Orchidaceae] dal greco ζεῦξις zeuxis atto o modo di aggiogare: riferimento al sepalo mediano e ai petali che formano una cappa, come se fossero collegati
22373 zeuxinoides (Physurus/ Erythrodes/ Microchilus, Platylepis/ Moerenhoutia) dal genere Zeuxine (vedi) e dal greco εἶδος eídos apparenza, somiglianza: simile a piante di quel genere
22374 Zexmenia [Asteraceae] anagramma di Ximenez con la desinenza finale -a, dedica al monaco spagnolo Francisco Ximenez (fl. 1615), autore dei testi botanici Quatros libros de la Naturaleza
22375 zeyerianus, a, um errata grafia per zeyherianus (vedi)
22376 Zeyhera errata grafia per Zeyheria (vedi)
22377 Zeyherella [Sapotaceae] genere dedicato all'entomologo e botanico tedesco Carl Ludwig Philip(p) Zeyher (1799-1858) che erborizzò in Sudafrica
22378 Zeyheria [Bignoniaceae] genere dedicato all'entomologo e botanico tedesco Carl Ludwig Philip(p) Zeyher (1799-1858) che erborizzò in Sudafrica
[Asteraceae] nomen illeg. dedicato al giardiniere e botanico tedesco Johann Michael Zeyher (1770-1843), zio di Carl Ludwig Philip
22379 zeyherianus, a, um
  • (Blepharolepis, Cephalaria, Crassula, Danthonia, Eulophia/ Graphorchis, Ziziphus) in onore dell'entomologo e botanico tedesco Carl Ludwig Philip(p) Zeyher (1799-1858) che erborizzò in Sudafrica
  • (Arabis, Cyphia, Coilostigma, Dobrowskia, Ehretia, Erica, Grisebachia, Hermannia, Pachyraphea, Pelargonium) da definire
22380 zhaojuensis, e (Dendrobium ) della località di Zhaojue nella provincia di Sichuan, Cina
22381 zhejiangensis, e (Acanthopanax, Actinidia, Anoectochilus, Cardamine, Carex, Clematis, Doritis, Ilex, Liriope, Philadelphus, Pyrus, Saxifraga, Styrax ecc.) della Provincia di Zhejiang (o Chekiang) in Cina
22382 zhenkangensis, e (Arenaria, Carex, Coelogyne, Didymocarpus) dei dintorni della città di Zhenkang nella provincia di Yunnan, Cina
22384 zermulae (Hieracium atratum ssp.) del Monte Zermula nelle Alpi Carniche in comune di Paularo (UD) vicino al confine con l'Austria
22394 zhongdianensis, e (Arenaria, Aristolochia, Artemisia, Corydalis, Cypripedium, Deutzia, Incarvillea, Papaver, Pedicularis, Pimpinella, Poa, Rhododendron, Rosa ecc.) della città di Zhongdian nella provincia di Yunnan (Cina)
22395 ziegleri, ii
  • (Layia, Dieteria canescens var.) in onore dello statunitense Louis Bence Ziegler Jr. (1905-1984), fotografo, botanico, paleobotanico e curatore museale
  • (Chenopodium, Heliotropium) da definire
22396 Zieria [Rutaceae] genere dedicato al botanico e briologo polacco John Zier (?-1796), assistente di Ehrhart e William Curtis, membro della Linnean Society e autore di testi pubblicati da James Dickson
22397 zieri, ii (Bryum/ Cladodium/ Hypnum/ Mnium/ Plagiobryum/ Pohlia/ Ptychostomum) briofita dedicata al botanico e briologo polacco John Zier (?–1796), assistente di Ehrhart e William Curtis, membro della Linnean Society e autore di testi pubblicati da James Dickson
22398 zinziberatus, a, um (Agaricus, Cortinarius, Gomphos) dal genere Zingiber (vedi) zenzero: per il sapore piccante o il colore giallo come quelli dei rizomi di zenzero
22399 zippeli, ii
  • (Adisca, Aglaia, Allosurus, Antidesma, Celtis, Cyrtandra, Ionidium, Pellaea, Polygonum, Polypodium, Pteris, Sterculia) in onore del botanico olandese Alexander Zippelius (1797-1828) che erborizzò nelle Indie occidentali
  • (Clompanus, Crepidium, Dendrobium, Impatiens, Microstylis, Tectaria, Trachyrhizum ecc.) da definire
22400 Zippelia [Piperaceae] genere dedicato al botanico olandese Alexander Zippelius (1797-1828) che erborizzò nelle Indie occidentali
22401 zippelianus, a, um
  • (Aidia, Aspidium, Cupania, Eclipta, Enkleia, Eugenia, Ilex, Jasminum, Phyllanthus, Prunus, Sideoxylon) in onore del botanico olandese Alexander Zippelius (1797-1828) che erborizzò nelle Indie occidentali
  • (Alliaria, Capparis, Lauro-cerasus, Oxydectes, Polyscias, Randia ecc.) da definire
22402 Zittelina [Dasycladaceae] genere di alghe fossili dedicato al geologo e paleontologo tedesco Karl Alfred von Zittel (1839-1904)
22403 zizanioides
  • (Acroceras, Andropogon, Chrysopogon, Echinochloa, Panicum, Phalaris, Rhapis, Veviveria) dal genere Zizania (vedi) e dal greco εἷδος eídos aspetto, sembianza: simile a piante di quel genere
22404 Zoddaea [Chaetophoraceae] genere di alghe dedicato al botanico italiano Giuseppe Zodda (1877-1968)
22405 zoelleri, ii (Rhododendron) in onore del giornalista tedesco H. Zoeller che guidò la prima spedizione al Monte Finisterre nella Nuova Guinea
22406 zoeschensis, e (Acer ×) da Zoeschen, nome di un vivaio in Germania
22407 Zollernia [Fabaceae] genere dedicato a Federico Guglielmo (Friedrich Wilhelm) III Hohenzollern (1770-1840), re di Prussia dal 1797 alla sua morte
22408 zollingeri, ii (Arundo, Rhododendron ecc. – Clavaria, Ramalina ecc.) in onore del botanico svizzero Heinrich Zollinger (1818-1859) che erborizzò a Giava e Sumatra
22409 Zollingeria [Sapindaceae] genere dedicato al botanico svizzero Heinrich Zollinger (1818-1859) che erborizzò a Giava e Sumatra
22410 zollingerianus, a, um (Ampirhapis, Anaphalis, Aristolochia, Artocarpus, Cyanopsis ecc.) in onore del botanico svizzero Heinrich Zollinger (1818-1859) che erborizzò a Giava e Sumatra
22411 zonarioides (Lactarius) da zonarius (vedi), epiteto di una specie congenere, e dal greco εἶδος eídos aspetto: simile alla zonaria
22412 zonatissimus, a, um (Cyperus, Pycreus) superlativo di zonatus (vedi): con numerose ornamentazioni a zone o strisce di colore diverso
22413 Zopfia [Zopfiaceae] genere di funghi dedicato al micologo tedesco Friedrich Wilhelm Zopf (1846-1909)
22414 Zopfiella [Lasiosphaeriaceae] genere di funghi dedicato al micologo tedesco Friederich Wilhelm Zopf (1846-1909)
22415 Zopfinula [Lophiostomataceae] genere di funghi forse dedicato al micologo tedesco Friedrich Wilhelm Zopf (1846-1909) (l'autore, Kirschstein, non fornisce nessuna informazione)
22416 Zornia [Fabaceae] genere dedicato al farmacista, botanico e illustratore tedesco Johannes Zorn (1739-1799)
22417 Zosima grafia alternativa per Zozimia (vedi)
22418 Zosimia grafia alternativa per Zozimia (vedi)
22419 Zozima grafia alternativa per Zozimia (vedi)
22420 Zozimia [Apiaceae] genere dedicato da De Candole ai fratelli Zosima: Anastasios (1754-1828), Nikolaos (1758-1842) e Zois (o Zoa, 1764-1828), mercanti greci a Mosca
22421 Zosterophyllanthos [Orchidaceae] dal greco ζωστήρ zostér nastro, cintura, da φύλλον phýllon foglia e da ανϑοϛ anthos fiore: riferimento alla forma caratteristica dei fiori delle orchidee di questo genere
22422 Zotovia [Poaceae] genere dedicato al botanico neozelandese d'origine russa Victor Dmitrievich Zotov (1908-1977)
22423 Zoydia grafia alternativa per Zoysia (vedi)
22424 Zschackea [Verrucariaceae] genere di funghi dedicato al micologo e briologo tedesco Georg Hermann Zschacke (1867-1937)
22425 Zschokkea [Apocynaceae] genere dedicato da Johannes Müller Argoviensis ai fretelli Zschokke: Eugen (fl.1847), autore di opere sulla flora dell'Argovia, e Theodor Karl Joseph (1806-1866) medico e insegnante di scienze
22426 Zucca [Cucurbitaceae] da zucca, nome comune italiano di questo ortaggio
22427 Zuccagnia [Fabaceae] genere dedicato al botanico italiano Attilio Zuccagni (1754-1807), viaggiatore e raccoglitore di piante che fu anche direttore del Giardino dei Semplici a Firenze
22428 Zuccarinia [Rubiaceae] nom. cons. dedicato da Blume al botanico tedesco Joseph Gerhard Zuccarini (1797-1848)
[Incertae sedis] nom. rej. dedicato da G.F. Märklin al giardiniere tedesco Franz Carl Zuccarini (1737~1809)
22429 Zucchellia [Apocynaceae] genere dedicato a padre Antonio Zucchelli di Gradisca (al secolo Nicolò Ubaldo Zucchelli, 1754-1807), frate cappuccino missionario in Brasile e Congo
22451 Zuckia [Amaranthaceae] genere dedicato a (Jenny) Myrtle Zuck (1874-1952), moglie dell'etnologo Walter Hough, che erborizzò negli USA e a Hong Kong
22452 zuloagae
  • (Axonopus, Guadua, Paspalum, Solanum) in onore del biologo, botanico e fitogeografo argentino Fernando Omar Zuloaga (1951-)
  • (Phoradendron) da definire
22453 Zuloagaea [Poaceae] genere dedicato al botanico e fitogeografo argentino Fernando Omar Zuloaga (1951-)
22454 Zundelula [Anthracoideaceae] genere di funghi dedicato al micologo e fitopatologo statunitense George Lorenzo Ingram Zundel (1885-1950)
22455 Zwaardekronia [Rubiaceae] genere dedicato all'olandese Hendrick (Henricus) Zwaardecroon (1667-1728), mercante e amministratore coloniale, poi governatore delle Indie olandesi, che spedì piante di caffé a Giava
22456 Zwackhia [Boraginaceae] genere dedicato al micologo tedesco (Philipp Franz) Wilhelm Ritter von Zwackh-Holzhausen (1826-1903)
[Lecanographaceae] genere di licheni dedicato allo stesso micologo
22460 Zwackhiomacromyces [Xanthopyreniaceae] nome composto da Zwackh, dedica al micologo tedesco (Philipp Franz) Wilhelm Ritter von Zwackh-Holzhausen (1826-1903), dal greco μακρόϛ macrós grande e da μύκης mýces fungo: grande fungo dedicato a Zwackh
22461 Zwackhiomyces [Xanthopyreniaceae] nome composto da Zwackh, dedica al micologo tedesco (Philipp Franz) Wilhelm Ritter von Zwackh-Holzhausen (1826-1903), e da μύκης mýces fungo: fungo dedicato a Zwackh
22462 Zwingera [Solanaceae] genere dedicato al medico e botanico svizzero Théodor Zwinger III (1658-1724), autore di Theatrum Botanicum
[Convolvulaceae] nomen illeg. dedicato a Théodor Zwinger III
[Simaroubaceae] nomen illeg. dedicato a Théodor Zwinger III
22463 Zygalchemilla [Rosaceae] dal genere Zygis (vedi) e dal genere Alchemilla (vedi): una rosacea vicina al genere Alchemilaa con caratteri che richiamano il timo
22464 zygis (Origanum, Thymus) dal greco ζῠγίς zýgis timo, serpollino selvatico, in Dioscoride
22465 Zygella [Iridaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo
22466 Zygia [Fabaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo: riferimento a stami e foglie uniti a coppie
22467 Zygocactus [Cactaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e dal genere Cactus (vedi)
22468 Zygocereus [Cactaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e dal genere Cereus (vedi)
22469 Zygochloa [Poaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da χλόα chlóa erba: riferimento alle spighette accoppiate
22470 Zygoglossum [Orchidaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da γλῶσσα glóssa lingua: riferimento alle divisioni del perianzio e alla variabilità del labello
22471 Zygogynum [Winteraceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da γυνέ gyné donna, organi femminili: per gli stili accoppiati
22472 Zygohansenula [Pichiaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e dal genere Hansenula (vedi)
22474 zygomeris
    dal greco ζύγον zýgon giogo, coppia e da μερίς merís parte:
  • (Amicia) per le foglie disposte a coppie
  • (Pleioblastus) etimologia oscura da definire, non fornita dall'autore
22475 Zygonerion [Apocynaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e dal genere Nerium (vedi): genere simile all'oleandro con antere disposte in coppie
22476 Zygoon [Rubiaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da ὠόν oón uovo
22477 Zygopetalum [Orchidaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da πέταλον pétalon foglia, lamina, petalo: riferimento al gonfiore alla base del labello
22478 Zygophlebia [Polypodiaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da φλέψ, φλέβος phléps phlébos vena: con venature accoppiate
22479 Zygophyllidium [Euphorbiaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da φύλλον phýllon foglia: con foglie accoppiate
22480 zygophylloides (Aizoon, Cassia, Chamaesyce, Drosanthemum, Euphorbia, Fadenia, Gunniopsis, Phyllanthus, Salsola ecc.) dal genere Zigophyllum (vedi) e dal greco εἶδος eídos apparenza, somiglianza: simile a piante di quel genere
22481 Zygoruellia [Acanthaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo, coppia e dal genere Ruellia (vedi): perché ognuna delle due logge contiene due ovuli oppure perché il fiore è racchiuso da due bratteole, unite tra di loro dal bordo inferiore
22482 Zygosepalum [Orchidaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e dal latino botanico moderno sepalum sepalo: riferimento ai sepali laterali che sono connati alla base
22483 Zygosicyos [Cucurbitaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da σίκυος sícyos zucca, cocomero selvatico: riferimento ai fiori zigomorfici
22484 Zygospermum [Euphorbiaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo e da σπέρμα spérma seme: con semi connessi in coppie
22485 Zygostates [Orchidaceae] dal greco ζυγός zygós bilancia: riferimento all'aspetto degli staminodi clavati alla base della colonna
22486 Zygostigma [Apocynaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo, coppia e da στίγμα stígma stigma, marchio, segno
22487 Zygotritonia [Poaceae] dal greco ζύγον zýgon giogo, coppia e dal genere Tritonia (vedi)
22488 Zymum [Malpighiaceae] dal greco ζύμη zýme lievito, fermento

Acta Plantarum - Flora delle regioni italiane - Un progetto "open source"
  Licenza Creative Commons
Acta Plantarum è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale . Tutti i diritti di Copyright © riservati agli autori se citati a cui va richiesta autorizzazione scritta per copia ed uso.    Acta Plantarum is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License . All Copyright © rights reserved by mentioned authors; written authorization to be required for copy and use.

Come citare questa pagina: Acta Plantarum, 2007 in avanti - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Disponibile on line (data di consultazione: 13/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=z&p=1&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5
How to cite this page: Acta Plantarum, from 2007 on - "Etimologia dei nomi botanici e micologici". Available on line (access date: 13/12/2019): http://www.actaplantarum.org/etimologia/etimologia.php?n=z&p=1&o=3,1,0,0,0,0,3,1,2,4,5